• ZUPPA DI FAGIOLI E SCAROLA

    zuppa di fagioli e scarola

    Zuppa di fagioli e scarola, l’ideale per scaldarsi nelle fredde serate autunnali ed invernali

    La zuppa di fagioli e scarola è una ricetta della tradizione contadina campana. Con i suoi sapori rustici porta in tavola tutta la genuinità di un tempo con i prodotti della nostra terra.

    Ingredienti

    • Fagioli cannellini lessi
    • 1 cespo di scarola
    • 1 spicchio di aglio
    • qualche pomodorino
    • peperoncino
    • olio
    • sale (poco!)

    Preparazione

    Se usate i fagioli secchi, dopo averli tenuti una notte in ammollo (circa 12 h), lessateli facendo sobbollire a fuoco moderato per circa 1h e 30 minuti (tale passaggio va ovviamente saltato se invece usate i fagioli in barattolo già lessati. Dovrete solo avere l’accortezza di sciacquarli bene prima di utilizzarli per eliminare l’eccesso di sale e conservanti).

    Una volta lessi, scolate i fagioli mettendo da parte l’acqua di cottura. Aggiungete ai fagioli un poco dell’acqua precedentemente scolata, un peperoncino, uno spicchio d’aglio, sale ed un filo d’olio e fate cuocere per 5 minuti. Nel frattempo pulite la scarola, lavatela ed aggiungetela ai fagioli insieme all’acqua di cottura. Aggiungete anche i pachino tagliati a pezzetti. Coprite con un coperchio e cuocete per circa 15 minuti.  

    Nel frattempo potreste pensare di preparare dei crostini facendo tostare in forno delle fette di pane (magari integrale)  insaporite con olio, un poco di sale (sempre con parsimonia 😉 ) e pepe. Una volta che la zuppa di fagioli e scarole sarà cotta servitela ancora caldissima accompagnando con le fette di pane tostato.

    Se si accompagna, come in questo caso, la zuppa di fagioli e scarole con qualche fetta di buon pane  tostato o dei cereali, si ottiene un pasto completo e nutriente.

    Fagioli e scarole però possono però essere consumati anche come contorno da accompagnare a secondi magari a base di carne. Per servirli come contorno sarà sufficiente usare un pò meno brodo per ottenere una pietanza più asciutta.

  • MINESTRONE DI VERDURE E POLLO

    minestrone pollo e verdure

    Minestrone con verdure, pastina integrale e pollo, un ottimo piatto unico da portare sulla tavola delle serate più fredde

    Questo che vi propongo oggi è un minestrone un pò particolare. Di solito infatti si è abituati ad un minestrone di sole verdure e, al più, con della pasta. Altrettanto spesso, quando si prepara il minestrone, lo si usa come singola pietanza anche se questo non sempre è corretto, specie quando non si usano i legumi. In questo modo però il pasto non è completo! Questo infatti deve prevedere oltre alle verdure e ad una porzione di carboidrati (del pane o della pasta ad esempio) anche una dose più o meno abbondante di proteine (della carne, del pesce, delle uova, del formaggio o proteine vegetali dei legumi, della soia etc…). In questo caso al classico minestrone si aggiunge  carne di pollo, per realizzare una calda minestra di verdure che è anche un piatto unico.

    Ingredienti 
    • petto di pollo intero (circa 300 gr)
    • 1 cipolla piccola
    • 1 carota
    • 1 patata dolce
    • 1 costa di sedano
    • 1 mazzetto di bietoline
    • 1 mazzetto di spinaci
    • 1 pomodoro maturo
    • 2 cucchiai di passata di pomodoro
    • 60 gr stelline integrali
    • olio d’oliva
    Preparazione

    Pulire le verdure e tagliarle a pezzetti.

    Tagliare anche il petto di pollo a dadini e versare tutti gli ingredienti in una casseruola insieme alla passata di pomodoro.

    Ricoprire quindi con l’acqua a filo delle verdure e lasciar cuocere per circa un’ora (20 minuti in pentola a pressione).

    Unire le stelline integrali e terminare la cottura il tempo necessario.

    Servire con un cucchiaio di olio d’oliva extravergine.

    Notate che la ricetta non prevede sale. C’è la costa di sedano infatti a dare la giusta sapidità.

    E se siete stanchi dei soliti minestroni allora dovete provare anche la minestra di fave carciofi e piselli. Un minestrone diverso dal solito, saporito e gustoso

  • ROTOLINI DI SPIGOLA E BROCCOLI

    rotolini spigola

    Rotolini di spigola e broccoli, una ricetta semplice ma di effetto. Ottimi se avete ospiti o avete voglia di una cena sfiziosa ma leggera

    Questi involtini di spigola e broccoli sono l’ideale per chi vuol presentare in modo elegante degli ingredienti semplici e leggeri. Ottimi a cena, sono un ottimo secondo piatto a base di pesce. La spigola poi è un pesce molto magro e ricco di proteine, ideale per chi segue un regime ipocalorico o semplicemente vuole star leggero. Vedrete che gli ingredienti e la preparazione sono semplicissimi, ma poichè anche l’occhio vuole la sua parte, ho cercato di renderli invitanti anche agli occhi.

    Ingredienti

    • 150 gr filetti di spigola 
    • 100 gr di  broccoli siciliani (cotti)
    • 1 spicchietto d’aglio
    • noce moscata
    • olio d’oliva.

    Preparazione

    Innanzi tutto lessate i broccoli siciliani. Non troppo a lungo, mi raccomando, devono rimanere abbastanza sodi.

    Su un tagliere stendete quindi i filetti di spigola e distribuite su ciascuno di essi i broccoli siciliani, lo spicchietto d’aglio tritato ed una spolverata di noce moscata.

    A questo punto arrotolate e fermate con uno stuzzicadenti.

    Coprite una teglia con carta forno, poggiate i rotolini e cuocete in forno preriscaldato a 220° per circa 20 minuti.

    Servite i rotolini con un filo di olio d’oliva.

    Aggiungete altri broccoli per completare il piatto, affiancate del pane integrale tostato o magari del pane di segale se vi piace, ed i vostri rotolini sono pronti per essere serviti.

    Altre idee sfiziose? Provate la spigola all’acquapazza, lo stesso pesce magrissimo ma cucinato in modo più saporito!

  • FUSILLI INTEGRALI ORATA E POMODORINI

    orata

    Fusilli integrali orata e pomodorini, un piatto unico semplice da realizzare ma allo stesso tempo appagante, buono e profumato.

    Se volete portare in tavola un piatto gustoso, leggero, saporito e profumato, allora questi fusilli integrali con orata e pomodorini fanno proprio il caso vostro. Semplici da preparare sono ideali per un pranzo veloce ma gustoso e prelibato al tempo stesso, da proporre a tutta la famiglia, per il piacere del mangiare insieme. Questo infatti mi preme ricordare, che anche se siete a dieta.

    Ingredienti per 2 persone circa

    • 160 gr di fusilli integrali
    • 2 filetti di orata freschi ca. 200 gr (per una ricetta più economica ma non meno sfiziosa, potete usare anche filetti di merluzzo)
    • 200 gr pomodori ciliegino
    • 1 spicchio d’aglio
    • noce moscata
    • peperoncino in polvere
    • prezzemolo fresco
    • olio d’oliva.

    Procedimento

    In una padella antiaderente mettete i filetti di orata tagliati a pezzi con l’aglio, una spolverata di noce moscata e un pizzico di peperoncino in polvere.

    Cuocete per 4/5 minuti a fiamma media, quindi unite i pomodorini tagliati a metà. Proseguite la cottura per altri 3/4 minuti, versando poca acqua solo se se necessario.

    A questo punto, aggiungete un ciuffo di prezzemolo tritato, togliete l’aglio e spegnete il fuoco.

    Nel frattempo, lessate i fusilli integrali. Scolateli ancora al dente e versateli nella padella con il condimento. Saltatele un minuto  con un po’ d’acqua di cottura e quindi servite.

    Decorate e insaporite con qualche fogliolina di prezzemolo e un filo d’olio d’oliva.

    E se siete amanti dei primi piatto a base di pesce allora provate anche i fusilli cremosi broccoli e salmone o questi spaghetti con pesce spada pistacchio e scorza di limone.. altri modi di portare in tavola piatti gustosi e sani.

  • PIADINE INTEGRALI FATTE IN CASA

    piadine

    Avete voglia di qualcosa di sfizioso per cena? E allora provate le piadine fatte in casa con farina integrale. Scegliete voi la farcitura e buon appetito!

    Le piadine sono buonissime, farcite nei modi più svariati. Ma quelle originali contengono molti grassi (lo strutto!), ed ovviamente non sono realizzate con farina integrale ma con farina 00, molto meno salutare rispetto a quella integrale!! Ecco allora la versione senza strutto, senza burro, senza latte e senza lievito…solo farina, acqua, olio e sale. Farcite le vostre piadine con verdure grigliate e mozzarella ad esempio, o con verdure all’agro e dell’affettato, o ancora bresaola e rughetta, striscioline di pollo ed insalata mista, ed otterrete un pasto completo e sfizioso.

    INGREDIENTI PER 4 PIADINE

    • 240 gr di farina integrale (o farina di farro integrale, è deliziosa);
    • 140 gr di acqua fredda;
    • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva;
    • sale (poco!)

    PREPARAZIONE

    Setacciate la farina in una ciotola e unite il sale. In un pentolino scaldate l’acqua (senza portarla ad ebollizione), aggiungete l’olio e amalgamatela alla farina fino ad ottenere un impasto che potete lavorare su una spianatoia senza che si attacchi alle mani.

    Dividete l’impasto in 4 palline dello stesso peso (circa 90 grammi), copritele con un canovaccio pulito e lasciatele riposare per 10/15 minuti.

    Stendente col mattarello le palline di impasto secondo lo spessore desiderato, cuocete le piadine in una padella antiaderente da entrambi i lati.

    A questo punto potete farcirle come volete, mozzarella, affettati magri, verdure grigliate, pomodorini, lattuga etc…


    E se volete dilettarvi in cucina, provate anche le piadine realizzate con farina di ceci. Sono più proteiche di quelle fatte con farina integrale e soprattutto senza glutine, per cui adatte anche ai celiaci. Inoltre rappresentano un modo diverso di mangiare i legumi! La ricetta a questo link

  • ZUPPA DI LENTICCHIE E POLLO

    lenticchie e pollo

    Una calda zuppa in cui al pollo uniamo le lenticchie e crostini di pane, per un piatto semplice e sano. Con un contorno di verdure avrete un pasto completo.

    Un abbinamento certo particolare quello delle lenticchie con il pollo. E molto mi direte se sia giusto o no abbinare due fonti proteiche. La risposta è si, si può fare. Il problema infatti dell’abbinare due fonti proteiche consiste nei tempo di digestione differenti che potrebbero dare qualche problema a chi ha una digestione problematica. Inoltre si potrebbe rischiare di eccedere con la quota proteica complessiva ma, tanto le lenticchie quanto la dose di pollo che possono rientrare in una zuppa non causano certo questo problema. Non resta che provare quindi questo piatto nutriente e sano. Aggiungete un contorno di verdure per avere un pasto completo e ben bilanciato.

    Ingredienti:

    • lenticchie
    • petto di pollo macinato (o a listarelle)
    • cipolla
    • 1 manciata di prezzemolo fresco tritato
    • 1 foglia di alloro
    • 1 rametto di timo
    • 1,5 l di brodo di pollo
    • sale
    • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
    • pepe da macinare

    Procedimento

    Lasciate a bagno per una notte le lenticchie in abbondante acqua fredda, quindi scolatele e lessatele a fuoco dolce per circa 1 ora, finché risulteranno morbide, ma non disfatte.  Salate  a fine cottura e riducetene in purea circa la metà.

    In alternativa a quelle secche potete anche usare le lenticchie in barattolo ma ricordate di sciacquarle bene prima di usarle in quanto il liquido di conservazione contiene tantissimo sale.

    In una pentola antiaderente fate rosolare il pollo insieme alla cipolla tritata finemente. Profumate con l’alloro, il timo e metà del prezzemolo.  Aggiungete quindi il brodo ed il passato di lenticchie. Lasciate cuocere per circa 20 minuti, regolate di sale e pepe macinato al momento e aggiungete per ultime le lenticchie intere.

    Versate la zuppa in scodelle singole, dove avrete disposto del pane e spolverizzate con il prezzemolo rimasto.

    E se siete amanti delle lenticchie allora provatele in questa versione con quinoa e spinaci oppure perchè no realizzateci degli hamburger, un modo un pò diverso di gustarle

  • CAVOLFIORE AL FORNO CON POMODORO E MOZZARELLA

    cavolfiore

    Ecco un modo sfizioso di gustare il cavolfiore. Che sia per pranzo o cena, una ricetta semplice e veloce, ma sana e gustosa

    Il cavolfiore è uno dei protagonisti della stagione invernale. Ma come prepararlo? Si può preparare in moltissimi modi in realtà, dal semplice cavolfiore lesso, ad usarlo come condimento per la pasta, o ancora gratinato al forno con il pagngrattato, oppure si può usare per preparare delle zuppe. Qui ve lo propongo in abbinamento con pomodoro e mozzarella, per uno sformato da leccarsi i baffi. Inoltre il cavolfiore con pomodoro e mozzarella è ottimo anche per i bambini che spesso si rifiutano di mangiare la verdura. Allora…camuffatela!

    Ingredienti (per 2-3 persone)
    • 1 cavolfiore
    • 300 gr di mozzarella
    • 1 spicchio di aglio
    • 1 cipolla
    • 300 gr di passata di pomodori
    • olio d oliva
    • parmigiano
    • sale e pepe
    Procedimento

    Iniziate la preparazione dello sformato pulendo il cavolfiore, dividendolo in cimette e lessandolo in acqua salata per una decina di minuti. Deve comunque rimanere al dente.

    In un tegame mettete poi la passata di pomodori,  la cipolla e l’aglio sbucciati,  insaporite con un pizzico di sale e pepe e fate cuocere a fuoco medio per 10 minuti circa.

    Intanto tagliate la mozzarella a dadini.

    In una pirofila ricoperta con carta da forno mettete le cimette di cavolfiore, ricopritele con la mozzarella a cubetti e quindi versateci sopra la passata di pomodoro. Aggiungete una spolverata di parmigiano, cospargete con un buon filo d’olio, ricoprite con carta alluminio ed infornate a 200 °C per 25-30 minuti.

    Sfornate e servire affiancando del pane integrale tostato ed ecco fatto.

    Volete provare un’altra ricetta golosa? Allora lo sformato di spinaci con mozzarella e prosciutto potrebbe fare il caso vostro, o perchè no, i panzerotti farciti super golosi! Queste e tante altre idee potete trovare sfogliando il mio blog!

  • MINESTRA DI POLLO E BROCCOLI

    La minestra di pollo e broccoli è una ricetta calda, semplicissima e nutriente preparata con verdura di stagione. 

    Una minestra leggera e completa, ideale per scaldarsi in queste fredde serate.

    Ingredienti

    • 200 gr di petto di pollo
    • 150 gr di broccoli a cimette
    • 100 gr di pasta tipo ditalini, meglio integrale
    • 1 carota
    • 1 porro
    • 1 foglia d’alloro
    • sale q.b

    Preparazione

    Preparate tutti gli ingredienti: tagliate a cubetti il pollo e la carota; tagliate il porro in due bei pezzi che poi andranno tolti dal brodo. Fate cuocere il pollo per circa 10/15 minuti in 1 litro e 1/2 di acqua. Aggiungete carota, porro e foglia di alloro e lasciate cuocere altri 10 minuti. Togliete a questo punto il porro e l’alloro e versate la pasta e le cime di broccolo. Lasciate cuocere finchè la pasta sarà pronta. Aggiustate di sale se occorre, impiattate e servite con un bel filo d’olio d’oliva.

     

    Buon appetito

  • AVENA CON PISELLI E FUNGHI

    avena

    Avena, un cereale dalle spiccate proprietà che ben si presta alla preparazione di piatti autunnali ma che può essere consumata tutto l’anno. Qui la vediamo in una preparazione salata, ma può essere usata anche per preparare dolci e biscotti.

    L’importante a tavola è variare come dico sempre ai miei pazienti, e allora invece della classica pasta o riso, perchè non provare un primo piatto a base di avena? Un cereale con una marcia in più. L’avena è una fonte di carboidrati a lenta digestione. Non provoca forti picchi insulinici e quindi fornisce al nostro organismo energia a lungo termine. E’ solitamente ben tollerata anche da chi soffre di celiachia. Infatti se non contaminata da proteine del grano, dell’orzo o della segale durante la lavorazione, l’avena  sarebbe tollerata dal 99,4% dei celiaci.
    E’ ricchissima di fibre, che  garantiscono il corretto funzionamento del nostro intestino, aiutano la digestione e danno un forte senso di sazietà. Inoltre l’avena contribuisce alla riduzione del colesterolo. Ricca di proteine, è un cereale che non può mancare sulle tavole di vegetariani e vegani.

    Provatela in questa ricetta in cui la presenza dei piselli e dei funghi aumenta il contenuto proteico del piatto. Aggiungete un buon contorno di verdure ed avrete un pasto ricco e completo.

    Ingredienti per 4 persone:

    • 300 g di avena in chicchi;
    • 200 g di piselli;
    • 7 cipollotti;
    • 200 g di carote;
    • 80 g di funghi porcini secchi;
    • sale e olio extravergine d’oliva q.b.

    Mettete i chicchi d’avena in ammollo per una notte intera, quindi cuocetela seguendo le indicazioni e le tempistiche riportate sulla confezione. Tagliate a tocchetti i cipollotti e le carote, aggiungete  i piselli e fate stufare il tutto con mezzo bicchiere d’acqua.

    Intanto mettete i funghi in ammollo in acqua tiepida, fateli rinvenire e tagliateli a pezzetti. Uniteli al resto delle verdure e terminate la cottura. Aggiungete i chicchi d’avena cotti e scolati, quindi saltate in padella per qualche minuto. Salate se necessario e terminate il tutto con dell’olio di oliva a crudo.