• SPAGHETTI ALLO SCOGLIO

    Spaghetti-allo-scoglio

    Spaghetti allo scoglio: un primo piatto che non passa mai di moda, ottimo anche per chi è a dieta!

    Gli spaghetti allo scoglio sono un piatto decisamente classico che, con qualche accortezza, è adatto anche a chi sta seguendo un regime alimentare ipocalorico. Usare gli spaghetti integrali sarebbe ideale ma non discostiamoci troppo dalla ricetta classica e semplicemente prepariamo degli spaghetti gustosi e saporiti ma senza soffritti ed aggiunta di grassi. faremo un sughettino semplice aggiungendo solo olio di oliva a crudo.

    Ingredienti

    • spaghetti (la dose varia in base al numero dei commensali ed in base alla fame 😉 )
    • misto scoglio surgelato
    • pomodorini ciliegino
    • aglio
    • prezzemolo
    • vino bianco
    • olio di oliva
    • pepe nero

    Procedimento

    In una padella metette uno spicchio di aglio intero, un filo di acqua ed accendete il fornello. Aggiungete il misto scoglio surgelato, fate cuocere circa 5 minuti e poi aggiungete il vino bianco. Fate sfumare completamente l’alcool e nel frattempo lavate e tagliate i pomodorini.

    Ora unite i pomodorini al misto scoglio e  fate cuocere a fuoco lento. Nel frattempo cuocete gli spaghetti.

    Quando questi saranno cotti scolateli e  versate il tutto nella casseruola con il condimento. Aggiungete del prezzemolo fresco tritato, una spolverate di pepe nero ed un filo di oli odi oliva. Ed i vostri spaghetti sono pronti.

    (immagine tratta da https://www.lacucinaitaliana.it/ricetta/primi/spaghetti-allo-scoglio/)

  • ZUPPA DI ZUCCA, VERZA E FAGIOLI

    verza

    Quando il freddo si fa sentire, quello che ci vuole è qualcosa di caldo per riscaldarci. Come questa fantastica zuppa con zucca, verza e fagioli.

    Per chi ha voglia di qualcosa di caldo da gustare, che sia gustoso ma anche leggero e salutare, ecco una buonissima zuppa. Un mix di verdure e legumi che sarà gradito da tutta la famiglia. In più è facilissimo da preparare.

    Ingredienti 

    • 400 gr di zucca
    • 1 verza media
    • 200 gr di fagioli cannellini in scatola (o già lessati)
    • olio, sale , pepe ed un poco di peperoncino

    Procedimento

    Innanzi tutto se usate i fagioli in scatola abbiate la premura di sciacquarli bene e metteteli da parte.

    Pulite e lessate la verza. Scolatela e dedicatevi quindi alla preparazione della zucca. Pulite la zucca e fatene dei dadini.

    In una padella antiaderente mettete la zucca con un poco di acqua, un  pò di sale e pepe, coprite e lasciate cuocere per circa 20 minuti. Quando la zucca sarà morbida aggiungete la verza e solo per ultimi i fagioli, aggiungendo anche acqua all’occorrenza. terminata la cottura impiattate e servite, irrorando con un buon filo d’olio.

    Per completare il piatto potreste aggiungere dei crostini di pane integrale tostato oppure, prima del termine della cottura, aggiungere del farro o dell’orzo. termite la cottura dei cereali ed avrete un pasto completo.

    (Immagine tratta da http://www.gustoblog.it/post/177703/la-zuppa-di-verza-e-fagioli-per-riscaldarsi-nelle-serate-fredde )

     

  • ZUPPA DI LENTICCHIE, QUINOA E SPINACI

    zuppa

    Una gustosissima zuppa ottima per vegetariani, vegani e celiaci e per chi semplicemente vuole portare in tavola in modo gustoso le proteine vegetali

    Ecco un’altra zuppa sana e gustosa da portare in tavola nelle giornate più fredde. E’ adatta sia a vegetariani che vegani in quanto realizzata solo con alimenti vegetali. Può inoltre essere un’idea per far mangiare le verdure anche ai più piccoli in quanto il sapore degli spinaci è qui smorzato dalle spezie e dalle lenticchie. Infine, è adatta anche ai celiaci in quanto la quinoa è uno pseudocereale privo di glutine.

    Ingredienti

    • 100 gr di lenticchie rosse decorticate (questa varietà non necessita di ammollo preliminare)
    • 1 cucchiaino di curcuma
    • 1/2 cucchiaino di cumino
    • un poco di peperoncino
    • 2 cucchiai di olio
    • 1/2 cipolla
    • 50 gr di quinoa
    • brodo vegetale q.b.
    • 300 gr di spinaci freschi

    Procedimento

    Lavare bene gli spianaci e tagliarli a piccoli pezzi.

    In una padella antiaderente mettete la cipolla e del brodo ed iniziate ad accendere il fuoco. Aggiungete le lenticchie rosse preventivamente sciacquate, coprite a filo con il brodo e fate bollire  per 5 minuti.  Aggiungete quindi i semi di quinoa ed ancora altro brodo vegetale. Lasciate cuocere per 5 minuti quindi aggiungete anche gli spinaci.

    Continuate a cuocere finchè la cottura della quinoa non sarà terminata (altri 5-10 minuti circa).

    Solo a fine cottura aggiungere le spezie e l’olio di oliva.

    Servite la zuppa ben calda.

     

  • MINESTRA DI FAVE CARCIOFI E PISELLI

    carciofi

    Voglia di depurarvi dopo le feste tornando alle sane abitudini? Iniziate con questa minestra, sana gustosa, saporita  e purificante!

    Dopo le feste di Natale si riparte sempre con i buoni propositi, primo tra tutti: mettersi a dieta. O per lo meno fare qualche giorno di purificazione per togliersi di dosso quel senso di gonfiore e pesantezza causato dai pasti decisamente troppo abbondanti delle feste. Tra gli alimenti che favoriscono la depurazione ed il benessere del fegato, regnano i carciofi, come già avevo indicato in questo articolo . Ma come cucinarli?  Bhe, i carciofi si prestano a moltissime preparazioni, ma qui ve li propongo in una deliziosa minestra insieme a fave e piselli, anch’essi utili in questo periodo post abbuffate. Ma vediamo ora la ricetta.

    Ingredienti (per 2 persone circa)

    • 200 g di fave fresche
    • 200 g di pisellini freschi
    • 4 cipollotti
    • 4 carciofi
    • 1 limone
    • brodo vegetale
    • finocchietto selvatico
    • olio extra vergine di oliva
    • sale e pepe
    • parmigiano in scaglie (facoltativo)

    Preparazione

    Pulite i carciofi, eliminando le parti più dure e la barba interna. Tagliateli a spicchi e metteteli in acqua acidulata con limone.

    Scottate le fave in abbondante acqua bollente per circa 1 minuto , sgocciolatele e pelatele.

    In una pentola capiente tagliate a spicchi i cipollotti, aggiungete 2 cucchiai di olio di oliva ed un mestolo di brodo vegetale (o acqua). Fate insaporite per qualche minuto. Aggiungete quindi le fave, i carciofi, i pisellini ed un paio di fili di finocchietto selvatico e coprite con il brodo tenuto da parte bollente.

    Continuate a cuocere per circa 20 minuti aggiustando di sale (sempre meglio poco).

    A cottura ultimata, eliminate il finocchietto selvatico e servite la zuppa di fave, carciofi e piselli aggiungendo un giro d’olio d’oliva ed  una macinata di pepe nero. Potete aggiungere poi delle scaglie di parmigiano per avere un ottimo piatto unico.

    Inoltre, per avere una minestra più ricca, aggiungete della pasta (magari integrale) o del riso, o anche dei crostini di pane integrale

     

  • MINESTRA DI FARRO CON LEGUMI E CICORIA

    CICORIA

    Una minestra  adatta alle serate più fredde, un piatto povero della tradizione contadina a base di legumi e cicoria, ma nutriente ed invitante

    Immaginate una sera fredda, chiusi a casa davanti ad un camino, la famiglia riunita e duna tavola apparecchiata con semplicità. Un perfetto quadro familiare che fa pensare alle antiche tradizioni, oggi ormai perdute. E per completare il tutto, una minestra della tradizione contadini. Con poveri e semplici ingredienti, quali legumi, farro e cicoria, ma che scalderà il cuore (e non solo!) di tutti. Semplice ma sana e nutriente

    Ingredienti (per circa 2 persone)

    • 300 gr di legumi misti tra fagioli, ceci, cicerchie e lenticchie, già lessati
    • 500 gr di cicoria
    • 2 pomodori grandi
    • 100 gr di farro
    • sedano
    • carota
    • cipolla
    • aglio
    • peperoncino
    • olio extra vergine di oliva

    Procedimento

    Il procedimento è semplicissimo. Prendete un tegame e metteteci qualche cucchiaio di olio, la carota, il sedano, la cipolla, l’aglio, il peperoncino, i 2 pomodori tagliati a pezzi. Senza fare il soffritto, aggiungete subito i legumi e circa 300 ml di acqua (se avete lessato i legumi potete usare la loro stessa acqua di cottura). Mettete il coperchio e lasciate insaporire il tutto per circa 30 minuti.

    A questo punto aggiungete la cicoria precedentemente lavata e tagliata a pezzi e lasciate cuocere per altri 30 minuti.

    Solo a questo punto aggiungete il farro e fate andare a fuoco vivace fin quando non sarà cotto.

    Servite la minestra calda con un bella spolverata di parmigiano ed un filo di olio di oliva.

  • MINESTRA DI VERZA, RISO E FAGIOLI

    minestra

    Voglia di minestra? Questa è davvero leggera e gustosa, ottima in autunno o inverno da gustare da sola o abbinata ad un piccolo secondo piatto.

    Se le feste hanno messo a dura prova il vostro organismo, è ora di ritrovare la forma iniziando con il portare in tavola piatti sani e leggeri. Se poi sono caldi come questa minestra, ancora meglio.

    Ingredienti (per due persone circa)

    • 300 gr di fagioli cannellini già cotti
    • 500 gr di verza
    • 100 gr di riso basmati
    • brodo vegetale
    • olio d’oliva
    • sale e pepe qb

    Preparazione

    Innanzi tutto lavate la verza e tagliatela a striscioline sottili. Mettetela a questo punto in una pentola capiente con del brodo vegetale, quanto basta per lessare la verza senza farla attaccare alla pentola.

    Sbollentate la verza per circa 5 minuti.

    A questo punto unite i fagioli già cotti (potete usare anche quelli in scatola) e fate insaporire per circa 15 minuti a fuoco medio. Se necessario aggiungete altro brodo (o acqua). Aggiustate di sale e pepe ed infine aggiungete il riso e cuocetelo per il tempo necessario.

    Servite la minestra calda con un bel cucchiaio di olio di oliva a crudo.

  • ZUPPA DI CECI E CAVOLO NERO

    zuppa di ceci e cavolo nero

    Zuppa di ceci e cavolo nero, per scaldare le giornate più fredde mangiando sano e sempre  con gusto. Provatela con dei crostini di pane tostato

    Il cavolo nero è uno dei protagonisti dell’inverno. Forse meno conosciuto e meno usato dei classici cavolfiori o broccoli, ma non per questo meno buono o benefico. Infatti è ricco di Vitamina C, calcio e vitamina K. Contiene Vitamina A ed E, ed è quindi  un potente antiossidante in grado di contrastare l’invecchiamento cellulare. E’ un ottimo antitumorale ed antinfluenzale, favorisce la digestione ed è utile per la salute del cuore in quanto tiene bassi i livelli di colesterolo cattivo LDL. Vediamo quindi come poterlo portare in tavolo per beneficiare delle sue proprietà con questa zuppa di ceci e cavolo nero.

    Ingredienti

    • 400 gr di cecci lessati (o 140 gr circa di ceci secchi)
    • 250 gr di cavolo nero
    • 1 cipolla
    • 1 spicchio d’aglio
    • rosmarino
    • 500 ml circa di brodo vegetale (o acqua)
    • olio extra vergine di oliva
    • sale
    • pepe

    Preparazione 

    Se state utilizzando i ceci secchi, metteteli in ammollo 12 ore prima della preparazione della zuppa. Quindi lessateli un paio d’ore fino a che non risulteranno morbidi. Una volta cotti, frullatene una metà aggiungendo un poco di acqua o brodo vegetale.

    Pulite il cavolo nero e scegliete le foglie più tenere. In una pentola capiente mettete quindi l’aglio, la cipolla, la carota tagliata a tocchetti, un paio di cucchiai di olio, il rosmarino e parte del brodo vegetale (l’olio non deve soffriggere). Aggiungete infine il cavolo nero tagliato a striscioline. Mescolate e fate cuocere 5 minuti circa.

    Appena il cavolo sarà tenero aggiungete i ceci interi e quelli frullati ed il resto del brodo vegetale (decidete voi la quantità da aggiungere in base a quanto volete che la vostra zuppa sia brodosa). Mescolate e lasciate cuocere altri 5 minuti.

    Spegnete il fuoco, aggiustate di sale e pepe e servite la zuppa ben calda magari accompagnandola con del pane tostato.

  • RISO VENERE GAMBERI E ZUCCHINE

    riso venere gamberi e zucchine

    Riso gamberi e zucchine, un classico che non passa mai di moda. Con il riso venere sarà ancora più gustoso. Ottimo anche se avete ospiti a cena.

    Ingredienti

    • Riso venere 250 gr (in base al numero delle persone)
    • Zucchine 300 gr
    • Gamberi sgusciati 300 gr
    • 1 cipolla
    • sale q.b
    • pepe q.b
    • olio q.b

    Procedimento

    Mettere a cuocere il riso venere in acqua salata.

    Nel frattempo in una padella fate appassire la cipolla tritata con acqua ed un poco di olio. Lavate e tagliate le zucchine  ed unitele alla cipolla.  Cuocete per 5 minuti circa e poi aggiungete i gamberi e cuocete per altri 5-10 minuti. A fine cottura aggiungete dell’olio.

    A cottura ultimata, scolate il riso ed unitelo alla padella in cui state preparando il condimento. Regolate di sale e pepe, fate insaporire per qualche minuto e servite.

  • VELLUTATA DI BROCCOLI E CECI

    vellutata

    Voglia di vellutata? Questa vellutata di broccoli e ceci è davvero deliziosa, leggera e delicata.

    Quando siete stanchi del classico minestrone o delle solite verdure lesse, provate a preparare una vellutata. Potete usare solo verdure oppure, come in questo caso, aggiungere dei legumi per dare una consistenza più cremosa.

    Ingredienti

    • 1 broccolo (circa 250 gr)
    • 250 gr di ceci lessati
    • Prezzemolo, noce moscata, curry
    • olio extravergine di oliva
    • sale
    • pepe nero

    Procedimento

    Dividere il broccolo in cimette, lavarlo e lessarlo in acqua salata, quindi scolarlo conservando l’acqua di cottura.

    Lessate anche i ceci o, se usate ceci in barattolo, sciacquateli bene.

    A questo punto mettete i ceci in una casseruola ed aggiungete circa 300 ml dell’acqua di cottura dei broccoli (in alternativa potete usare del brodo vegetale precedentemente preparato). Lasciate andare a fuoco vivo per qualche minuto e quindi aggiungete i broccoli precedentemente lessati.

    Lasciate ancora sul fuoco pochi minuti, quindi togliete tutto dal fuoco e frullate fino a ottenere una crema liscia e omogenea. In base alla consistenza che volete ottenere potete aggiungere ulteriore acqua o brodo.

    Aggiustate di sale e pepe ed aggiungete un buon filo d’olio. Aggiungete anche a piacere prezzemolo, o noce moscata, o magari del curry per un sapore più speziato.

    Servite calda, magari con dei crostini di pane integrale.

  • FARFALLE CREMOSE CON BROCCOLI E PHILADELPHIA

    philadelphia

    Farfalle con broccoli e philadelphia, un primo piatto gustoso ed invitante che non vi farà sembrare di stare a dieta!

    Se siete a corto di idee per il pranzo, allora dovete assolutamente provare questa ricetta ideata da una mia paziente. Ho notato che spesso il motivo per cui si abbandona la dieta infatti è la noia, la mancanza di idee, il ritrovarsi a mangiare sempre le stesse cose: petto di pollo alla piastra, merluzzo al vapore, formaggi light con i quali però non si sa cosa fare! Esatto… se la dieta oggi prevede del formaggio, cosa ci facciamo? Ecco che vi do la soluzione! Per seguire la dieta e non viverla in modo restrittivo ed opprimente serve solo un pò do fantasia che vi permetterà di  creare piatti gustosi con semplicissimi ingredienti.

    Ingredienti (le dosi variano in base alle necessità)

    • farfalle integrali 70 gr circa
    • 1 broccolo
    • philadelphia light 100 gr circa
    • pomodorini pachino
    • aglio
    • sale (poco!)
    • olio di oliva

    Procedimento
    Innanzi tutto lessare il broccolo al vapore o in acqua bollente. Nel frattempo cuocete le farfalle integrali in abbondante acqua con poco sale. Nell’attesa che le farfalle terminino la cottura, scaldare il broccolo in una padella con i pachino, un poco di acqua di cottura della pasta, uno spicchio di aglio. Farli  scaldare per circa 5 minuti e poi aggiungere la Philadelphia light. Mescolare per altri 5 minuti circa.
    Nel frattempo scolare la pasta e versarla nella padella in cui avrete preparato il condimento. Mescolare bene il tutto e servire aggiungendo un buon cucchiaio di olio di oliva extravergine.

    E il pranzo è pronto 🙂