• RIGATONI RIPIENI DI CREMA DI BROCCOLO E GAMBERI

    rigatoni

    Un primo piatto da leccarsi letteralmente i baffi questi rigatoni ripieni di crema di broccoli e gamberi. Una leccornia che anche a dieta potete concedervi.

    Se avete voglia di un primo piatto godurioso, allora non potete non provare questi rigatoni ripieni. Nonostante possano sembrare un piatto complesso, sono in realtà semplicissimi da preparare. Certo, dovrete passare quell’oretta in cucina e quindi magari non sono un piatto da tutti i giorni quando invece si va sempre di corsa. Ma se avete un pò di tempo, la domenica magari allora mettetevi ai fornelli e via. Un delizioso e delicato primo piatto per tutta la famiglia.

    Ingredienti (per 2 persone)

    • una decina di rigatoni integrali di farro (o semplicemente rigatoni integrali)
    • una cima di broccolo
    • 1/2 bicchiere di vino bianco
    • 300 gr di gamberoni o code di gambero o mazzancolle (freschi è sicuramente meglio ma potete usare anche quelli congelati)
    • una decina di pachino
    • pepe
    • timo
    • olio di oliva

    Procedimento

    Iniziamo con la preparazione della crema per il ripieno. Mettete a lessare il vostro broccoletto (deve essere bello grande) e scolatelo quando ancora è un poco duro. In una padella a parte invece cuocete le vostre code di gambero sempre in acqua e terminate la cottura aggiungendo 1/2 bicchiere di vino bianco. Quando le code di gambero sono cotte allora mettetele in un mixer lasciandone magari da parte 4 per la decorazione del piatto. Aggiungete al mixer anche 1/2 delle vostre cime di broccoletto e frullate. Aggiungete un pò di pepe ed un giro di olio di oliva. Frullate fino ad ottenere una crema che sarà il ripieno dei vostri rigatoni.

    Dedicatevi ora alla preparazione del sughettto per la pasta. Tagliate a dadini la 1/2 broccoletto che non avete frullato. Tagliuzzate anche i pachino e mettete tutto in una padella

    Nel frattempo cuocete anche i rigatoni scolandoli a circa 2 minuti dalla fine della cottura ed avendo la premura di lasciarvi un mestolo di acqua di cottura da aggiungere al finto sughetto che ora andrete a preparare.

    Riempite i rigatoni con la crema che avete precedentemente preparato.

    Accendete il fuoco del finto sughetto composto solo da broccoletti, pachino, un filo di olio, poco pepe ed un mestolo di acqua di cottura. Cuocete 5 minuti circa, ed infine aggiungetevi i rigatoni. Lasciate andare altri 2 minuti ed impiattate decorando con le code di gambero che vi eravate lasciati da parte.

    I vostri rigatoni ripieni sono pronti per essere gustati.

    E se siete amanti dei broccoletti che come avrete notato qui la fanno da padroni, provate questi fusilli cremosi broccoli e salmone. Una vera delizia.

  • SPAGHETTI GOLOSI SU CREMA DI ZUCCA

    SPAGHETTI

    Idea originale questi spaghetti golosi su crema di zucca. Un gustoso e saporito primo piatto, che può diventare un perfetto piatto unico

    Se avete voglia di passare un pò di tempo in cucina allora ecco a voi questi golosi spaghetti. Un’idea un pò particolare per portare in tavola una bella spaghettata. Non è una carbonara, non è una vellutata, potrebbe considerarsi una carbonara vegetariana scomposta! Sotto vi è semplicemente una crema di zucca. Sopra spaghetti con zucchine e uovo in camicia. Il piatto sembra elaborato ma in realtà la sua preparazione è davvero semplicissima e quindi non resta che provare!

    Ingredienti (per 2 persone circa)

    • 200 gr di zucca
    • 1 zucchina media
    • 2 uova
    • 150 gr di spaghetti integrali
    • pepe
    • olio
    • zenzero
    • uno spicchio d’aglio
    • 1 cucchiaio di aceto di vino bianco

    Preparazione

    Per quanto riguarda la crema di zucca dovete semplicemente pulire la vostra zucca e ricavarne 2 fette per un totale di circa 200 gr. Fatela bollire ed una volta lessata la potete frullare aggiungendo un poco di pepe ed un pizzico di zenzero.

    La zucchina va cotto invece in padella, senza olio ma solo con un poco di acqua ed uno spicchio d’aglio. A me piace un poco dura quindi non la cuocio mai troppo!

    Una volta pronta la crema di zucca e la zucchina potete mettere a lessare la pasta e nel frattempo dovrete dedicarvi alla preparazione delle uova in camicia (forse è questa la fase più delicata!!).

    Dovete far bollire l’acqua in una pentola alta almeno 8-10 cm aggiungendo anche un poco di aceto di vino bianco. Quando l’acqua bollirà bene abbassate la fiamma in modo che si crei solo un leggero sobbollore. Nel frattempo rompete un uovo alla volta in una piccola ciotolina. Con una frusta mescolate l’acqua bollente sempre nello stesso verso per creare un vortice nell’acqua e quindi versate con delicatezza l’uovo al suo interno. Un consiglio in modo che possiate giostrarvi bene con i tempi: versate l’uovo solo dopo aver scolato e già impiattato la pasta. Questo perchè mentre l’uovo cuoce dovrete continuare a girare l’acqua creando il vortice e non vi sarà possibile dedicarvi anche alla pasta.

    Quindi versato l’uovo, lasciatelo in acqua fino a cottura ultimata (2-3 minuti), continuando a girare. Prelevatelo poi con una schiumarola facendo attenzione a non romperlo e disponetelo sul vostro piatto di spaghetti.

    E voilà, la vostra carbonara scomposta e golosa è pronta!

    E se siete amanti delle uova cremose, allora non perdetevi l’acquacotta alla viterbese! Una zuppa davvero golosa, oppure le uova con i piselli, un classico che non passa mai di moda!

  • RAVIOLI INTEGRALI FATTI IN CASA

    ravioli

    Un primo piatto da leccarsi i baffi questi ravioli integrali fatti in casa. La prova che anche a dieta si possono gustare piatti elaborati ma pur sempre light

    Apparentemente complessi ed affatto dietetici, questi ravioli fatti in casa con farina integrale e ripieni di orata e zucchine sono in realtà un primo piatto ideale anche per chi è a dieta (o semplicemente segue un’alimentazione sana prestando attenzione alla propria salute ed al proprio peso!). Si tratta appunto di ravioli realizzati solo con acqua e farina e con un ripieno semplice e leggero. Il sughetto poi è realizzato con pomodorini e zucchine fresche, senza grassi aggiunti alla cottura ma solo a crudo a dare ancor più sapore al piatto.

    La preparazione sembra complessa ma in realtà è semplicissima ed anche veloce. Provare per credere.

    Ingredienti per circa 15 ravioli

    • 150 gr di farina integrale
    • 75 ml di acqua
    • un pizzico di sale

    per il ripieno:

    • 100 gr di filetti di orata
    • una zucchina media
    • pepe
    • timo
    • olio

    per il sughetto:

    • pachino
    • 1 zucchina
    • pepe
    • qualche foglia di basilico

    Preparazione

    Iniziamo con la preparazione della pasta. Innanzi tutto in una ciotola iniziate ad impastare la farina con l’acqua. Trasferite il composto su un tagliere o un piano da lavoro infarinato e continuate ad impastare in modo da ottenere un impasto sodo ed elastico. Avvolgete il vostro panetto nella pellicola trasparente e fate riposare in frigo per circa 30 minuti.

    Nel frattempo dedicatevi alla preparazione del ripieno. Semplicemente grattugiate una zucchina media e cuocetela in padella circa 5 minuti con un goccio d’acqua per non farla attaccare. Trascorsi i 5 minuti rimuovetela dal fuoco, scolatela e strizzatela in modo da eliminare l’acqua in eccesso (l’interno dei ravioli non può essere troppo liquido in quanto c’è il rischio che poi risultino mollicci e che si rompano) e mettetela da parte.

    Lessate i filetti di orata, anch’essi solo con acqua. Una volta cotti uniteli alle zucchine e schiacciate tutto con una forchetta. Aggiungete un poco di pepe, timo ed un filo di olio di oliva. Amalgamate bene il tutto e tornate ora a preparare i vostri ravioli.

    Estraete l’impasto dal frigo, mettetelo di nuovo sul vostro piano da lavoro ed iniziate a stendere con un mattarello ottenendo una sfoglia di circa 2-3 mm di spessore. Per facilitarvi nel lavoro è utile, ma non indispensabile, avere una macchina per fare la pasta in casa (come quelle della nonna!).

    Tagliate la vostra sfoglia in quadrettoni più o meno grandi in base a quella che sarà la grandezza dei vostri ravioli. Per realizzarli io ho usato delle semplicissime formine che si trovano facilmente in commercio. Disponete il vostro quadrettone di sfoglia sulla formina, farcitelo con la farcia di orata e zucchine e quindi richiudetelo per bene. Tagliate la pasta in eccesso e quindi riponete i vostri ravioli in una vaschetta di alluminio leggermente infarinata in attesa di cuocerli. Procedete in questo modo anche con tutti gli altri ravioli.

    Ora dedicatevi al sughetto, anche in questo caso semplicissimo. Pachino maturi tagliati a cubetti ed una zucchina grattugiata. Tutto in padella con pepe e qualche foglia di basilico e lasciate cuocere 5 minuti.

    Quando tutto è pronto fate bollire l’acqua per la pasta. Immergetevi delicatamente i vostri ravioli e fate cuocere 5 minuti. Scolateli aiutandovi con una ramina e metteteli nel piatto dove avrete già messo anche parte del condimento. Terminate il piatto con il resto del sughetto, un giro di olio di oliva ed i vostri ravioli sono pronti.

    E buon appetito!

    Nota: se vi avanza dell’impasto non lo buttate! Usatelo magari per realizzare una buonissima piadina fatta in casa come questa .

  • FIORI DI ZUCCA RIPIENI

    fiori di zucca

    Fiori di zucca ripieni con riso basmati, funghi, zucchine e zafferano. Un modo certo insolito, ma invitante e sfizioso, per portare in tavola questa delizia

    Estate, tempo di fiori di zucca. Cosa ci facciamo? La prima cosa che vi viene in mente è certo la pizza con i fiori, oppure una gustosa frittura. Buona certo, ma non leggera! E se occasionalmente qualche sgarro alla dieta è concesso, non possiamo farne un abuso. Se cercate un modo light ma gustoso allo stesso tempo per presentare i vostri fiori di zucca allora eccolo qua, sotto forma di gustosi involtini ripieni con riso basmati allo zafferano, funghi e zucchine. Un gustosissimo ed insolito primo piatto. Provatelo anche voi, ideale se avete voglia di passare un pò di tempo ai fornelli ed anche se avete ospiti, per stupire i vostri commensali ma con leggerezza! E ricordate, il riso (così come la pasta) è concesso anche a cena nelle giuste quantità, pertanto potreste proporre questo piatto anche a cena accompagnato da un secondo piatto e verdura.

    Ingredienti per 3 tortini

    • 9 Fiori di zucca
    • ca. 80 gr di riso basmati
    • 1 cipolla
    • 1 bustina di zafferano
    • 2 zucchine medie
    • una manciata di funghi champignon

    Procedimento

    Fate rosolare la cipolla nell’acqua. Dopo qualche istante aggiungete anche le zucchine tagliate a cubetti. Una volta che le zucchine hanno raggiunto una consistenza quasi cotta aggiungete anche i funghi e 3 fiori di zucca tagliati a striscioline.

    A questo punto aggiungete anche il riso e fatelo cuocere aggiungendo sempre un po di brodino vegetale (o anche acqua) in cui avrete sciolto lo zafferano. Alla fine della cottura il riso deve aver assorbito tutta l’acqua (o il brodo) e risultare quindi asciutto.

    Mettere nei pirottini di alluminio 6 fiori di zucca aperti con la parte arancione verso l’alto (se i fiori sono piccoli, ne possono servire di più! Mettete al loro interno il riso e chiudeteli.

    Infornate a 180° giusto il tempo per cuocere i fiori di zucca!

    E buon appetito!!

    Nota: se volete rendere questo piatto ancora più gustoso, mettete all’interno dei pirottini anche della mozzarella. In questo modo avrete ottenuto un pasto completo ed i vostri tortini saranno anche più gustosi… e filanti!

  • PASTA FREDDA CON SALMONE

    pasta fredda

    Un primo piatto davvero gustoso questa pasta fredda con salmone e sughetto di verdure crude. Semplice, veloce, sfiziosa è un ottimo piatto freddo estivo

    Questa pasta fredda con salmone è un piatto davvero gustoso. Il condimento di verdura e salmone è totalmente senza cottura, ideale quindi per evitare di dover accendere i fornelli nelle giornate più calde, se non per cuocere la pasta ovviamente. La preparazione è semplicissima, vi occorreranno ingredienti freschi ed un frullatore. Preparate la pasta in anticipo per poterla gustare fredda! Ma se preferite è un piatto che si presta bene ad essere mangiato anche caldo se volete preparare un sughetto sui fornelli. Allora non serve altro che mettersi all’opera, vi assicuro, è deliziosa.

    Ingredienti per 2 persone

    • ca. 120 gr di pasta integrale (io ho usato gli gnocchetti sardi ma se preferite sono ottime anche le farfalle integrali rigate)
    • 1 peperone giallo
    • 1 cipolla
    • 3 pomodori medi (o una quindicina di pachino)
    • una decina di foglie di basilico
    • salmone al naturale 200 gr
    • pepe
    • olio

    Preparazione

    Semplicissima davvero.

    Prendete il peperone, privatelo della calotta esterna ed asportate la parte centrale con i semi e gran parte delle nervature bianche. Tagliatelo in pezzi e mettetelo nel frullatore.

    Pulite anche la cipolla, dividetela in 4 parti e mettete anch’essa nel frullatore.

    Fate lo stesso con i pomodori. Aggiungete infine le foglie di basilico, il pepe e tritate il tutto.

    Nel frattempo cuocete la pasta e scolatela al dente. Aggiungetevi il condimento ed il salmone al naturale sgocciolato benissimo. terminate con una spolverata di pepe, e qualche foglia di basilico fresco per decorare. Un giro di olio di oliva ed il pranzo è pronto.

    E se avete preparato dell’olio aromatizzato al basilico, secondo la mia ricetta, perchè non usarlo per condire questa pasta? Sarà ancora più sfiziosa

  • PANZANELLA DI CAPESANTE

    panzanella

    Un piatto unico, o un antipasto fresco, leggero e gustoso, questa panzanella di capesante. L’ideale per i vostri pranzi estivi

    Se avete voglia di un piatto fresco da mangiare in estate ma siete stanchi delle solite paste fredde, insalatone o insalate di riso, nelle quali non sapere più cosa mettere, allora questa panzanella con le capesante è quello che fa per voi. Certo, è solo un vago ricordo della panzanella, della quale riprende alcuni ingredienti aggiungendone degli altri, ma sarà simile quanto a freschezza e leggerezza. Non mancheranno pomodorini, il basilico ed il pane, mentre aggiungiamo zucchine e capesante. Semplicissima da preparare può essere servita come antipasto o anche come fresco piatto unico.

    Ingredienti per 2 persone

    • 6 capesante senza il corallo (parte rossa)
    • zucchine grigliate
    • pomodori pachino
    • 100 gr di pane integrale
    • aceto di mele
    • porro
    • basilico
    • pepe

    Procedimento

    Preparare questo piatto è davvero semplicissimo.

    Per prima cosa prendete il porro, tagliatelo a rondelle e tenetelo in ammollo una decina di minuti in acqua fredda. Nel frattempo dedicatevi alla preparazione degli altri ingredienti.

    Lavate i pachino e tagliateli a pezzetti.

    Grigliate una zucchina cercando di fare le fette piuttosto sottili. Una volta grigliata, tagliate le fettine a pezzettini ed aggiungetele ai pomodorini. Aggiungete anche le foglie di basilico spezzettate grossolanamente ed a questo punto potete aggiungere anche il porro.

    Tostate il vostro pane integrale, tagliatelo a cubetti ed aggiungetelo al resto della verdura. Condite con un poco di olio, un filo di aceto, pepe e mettete in frigo.

    E’ arrivato il momento di dedicarvi alla preparazione delle capesante, delle quali vi occorrerà solamente il mollusco cilindrico di colore bianco. La parte rossa (il corallo) però, non buttatelo, tenetelo da parte per preparare un’ insalatina di corallo e rucola. La cottura delle capesante è molto importante. Infatti potrebbero risultare molli, se troppo crude, oppure diventare gommose con una cottura eccessiva. L’ideale è rosolarle in una padella antiaderente appena unta d’olio, un minuto per lato.

    Adagiate le vostre capesante sulla panzanella, ed il pranzo è pronto!

  • FARFALLE IN CREMA DI BIETOLINE E PERSICO

    bietoline

    Un primo piatto semplice, sano e leggero queste farfalle in crema di bietoline e persico. Cremose e dal sapore delicato saranno da tutti ben gradite!

    Se avete voglia di un primo piatto leggero, dai sapori delicati, cremoso e gustoso. Allora dovete provare queste farfalle integrali in crema di bietoline e persico. Lo so, il colore è un pò particolare ma vi assicuro che al palato sono davvero deliziose. Le bietoline hanno un sapore delicato che ben si sposa con quello del persico, un pesce magro dai filetti carnosi e privi di spine. Per questo è ottimo anche per la realizzazione dei vostri primi piatti. Senza soffritti ed oli di cottura è un primo piatto sano e leggero, che piacerà a tutti, a dieta e no.

    Ingredienti (per 2 persone)

    • 150 gr di farfalle integrali rigate
    • 300 gr di birtoline
    • 250 gr di filetti di persico
    • erba cipollina
    • olio di oliva
    • pepe

    Preparazione

    Mai così semplice e veloce da preparare. Questo piatto sarà pronto davvero in 20 minuti!

    Mentre portate l’acqua a bollore, dedicatevi alla preparazione del vostro condimento.

    Lavate e lessate le vostre bietoline per circa 7-8 minuti. Scolatele e mettetele in un mixer. Frullate bene fino ad ottenere una crema.

    A parte lessate il persico semplicemente in padella con un pò d’acqua. Bastano solo 5 minuti!

    Infine in una padella mettete le bietoline frullate ed il persico, e fate andare 2-3 minuti facendo anche sfaldare il pesce.

    Nel frattempo avrete anche cotto le vostre farfalle. Scolatele ancora al dente ed unitele al condimento. Se notate che è troppo denso potete aggiungere un poco di acqua di cottura.

    Fate amalgamare bene tutti i sapori, aggiungete il pepe, ed un pizzico di erba cipollina (non troppa, per non coprire il sapore delicato del persico).

    Impiattate, completate con un giro di olio di oliva a crudo e servite! E buon appetito!!

    Amate il persico? Allora provate anche questa vellutata di persico e cime di rapa o rendetelo protagonista come in questo piatto, con pomodorini e limone. Io lo adoro, provatelo anche voi!

  • FARFALLE INTEGRALI CON TONNO E CIME DI RAPA

    farfalle

    Farfalle integrali con tonno e cime di rapa. Un primo piatto ricco e completo, buono freddo o caldo, ottimo piatto unico da portare a lavoro

    Anche a dieta si può mangiare un buon piatto di pasta. E guardate qui che bel piattone con farfalle integrali, tonno e cime di rapa. Si tratta di un piatto unico , completo sano e sostanzioso, ma sempre light. Ma cosa è un piatto completo? Si tratta di un piatto in cui troviamo una fonte di carboidrati (in questo caso la pasta integrale), una fonte proteica (il tonno), e delle verdure (in questo caso le cime di rapa). E’ un piatto unico perchè appunto non occorre aggiungere altro. Questa tipologia di piatti è ideale per chi non ha tempo di mangiare primo, secondo e contorno, ed anche per chi mangia fuori casa. Lo può mettere nella sua schiscetta e portarlo in ufficio, in spiaggia, insomma, ovunque si voglia.

    Vi assicurò che uscirà un piatto così abbondante che qualcuno nemmeno riuscirà a terminarlo.

    Ingredienti per 2 persone

    • 150 gr di farfalle integrali
    • 200 gr di tonno in scatola sgocciolato
    • 1 cipollotto
    • cime di rape
    • pepe
    • peperoncino

    Preparazione

    Estremamente semplice.

    Lessare innanzi tutto le cime di rapa. Scolarle e strizzarle bene.

    In una padella mettere poi il cipollotto tagliato a striscioline e scottarlo con un poco di acqua. Aggiungere quindi anche le cime di rapa lessatee farle insaporire.

    Nel frattempo scolate bene anche il tonno in scatola, un alimento magro e molto pratico, ma deve essere scolato bene e magari anche sciacquato per eliminare il sale usato per la conservazione.

    Scolate poi anche la pasta che nel frattempo avrete portato a cottura. Aggiungete le farfalle, ed il tonno insieme al resto degli ingredienti.

    Lascaite amalgamare bene il tutto per 1-2 minuti aggiungendo il pepe e, se vi piace, un pò di peperoncino.

    Impiattate e servite.

    Un altro piatto unico? Provate queste farfalle in crema di bietoline e persico o questi fusilli cremosi con broccoli e salmone

  • PASTA AL PESTO DI RUCOLA E PACHINO

    pesto

    Un primo piatto davvero gustoso questa pasta al pesto di rucola con pomodori pachino e limone. Come stare a dieta ma sempre con gusto.

    Se ancora siete convinti che stando a dieta non sia possibile preparare piatti sani ma gustosi, allora non avete mai ben seguito il mio blog o non avete mai preparato uno dei piatti che vi propongo!! Scherzi a parte, questo blog nasce proprio con l’idea di farvi capire che stare a dieta non significa mangiare necessariamente insipido, insapore e triste. Al contrario è possibile preparare buonissimi piatti anche stando a dieta, e piatti che potete tranquillamente proporre anche a chi a dieta non è, e non si accorgerà che sta mangiando un piatto davvero light. Provate a chiedergli poi come gli è sembrato, scommetto che vi chiederà la ricetta! Per oggi allora vi propongo allora queste farfalle al pesto di rucola, pomodorini e limone. Semplici, leggere e gustose.

    Ingredienti (per circa 2 persone)

    • 150 gr di farfalle integrali
    • un mazzetto di rucola
    • una manciata di pinoli
    • 2 cucchiai di olio
    • una decina di pomodorini
    • succo e buccia di un limone bio

    Preparazione

    Iniziate lavando i pomodorini e dividendoli in due parti. Distribuite i vostri pomodorini a te sta in su (quindi con la parte aperta rivolta verso l’alto) su una teglia rivestita da carta forno ed infornate per circa 15 minuti a 150 gradi per farli un poco appassire.

    Nel frattempo dedicatevi alla preparazione del pesto di rucola. Pulite la rucola e mettetela in un mixer. Aggiungete una piccola manciata di pinoli, 2 cucchiai di olio, il succo di un limone e un poco di pepe.

    Tritate il tutto e versatelo poi in una ciotola dove poi condirete la pasta.

    Cuocete le vostre penne integrali e scolatele un poco al dente (ricordate che la pasta al dente ha un indice glicemico più basso!). Aggiungetela al pesto di rucola, aggiungete i vostri pomodorini, mescolate bene ed impiattate.

    Aggiungete al piatto qualche ricciolo di scorza di limone e buon appetito.

  • RISOTTO ALLO ZAFFERANO CON ASPARAGI PISELLI E SPECK CROCCANTE

    risotto

    Un primo piatto davvero gustoso e saporito questo risotto alla zafferano con speck croccante, asparagi e piselli. E non vi sembrerà di stare a dieta!

    Questo risotto è uno di quei piatti che vi faranno capire che stare a dieta non significa preparare necessariamente petto di pollo alla piastra! Certo, a volte e quando si va di fretta va benissimo anche quello ma se invece vi piace cucinare, non dovrete rinunciare a piatti un poco più particolari, pur continuando a rispettare il vostro piano alimentare.

    Questo risotto quindi è un piatto davvero gustoso, in cui troviamo piselli, asparagi, speck e zafferano…eppure è un piatto light! Infatti non prevede grassi in cottura e gli ingredienti sono dosati in modo da avere un piatto completo e ben bilanciato. Non resta che provare!

    Ingredienti per 3 persone

    • 200 gr riso
    • 500 gr asparagi
    • 150 gr di piselli
    • 80 gr di speck
    • una bustina di zafferano
    • brodo vegetale (o acqua)

    Preparazione

    Tagliate gli asparagi a piccole rondelle. In una pentola a pressione versate i piselli congelati, la bustina di zafferano, un poco d’acqua o brodo vegetale fatto in casa, gli asparagi ed il riso.

    Cuocete nella pentola a pressione, 7 minuti dal fischio.

    Se non avete la pentola a pressione potete cuocere il vostro riso in pentola, mantecando come un classico risotto con brodo e la bustina di zafferano. A metà cottura andrete ad aggiungere i piselli e gli asparagi tagliati a cubetti. Sarà solo un pò più faticoso ma il risultato è garantito lo stesso.

    Mentre il vostro risotto cuoce, abbrustolite lo speck al forno o in una padella antiaderente.

    Una volta cotto il riso, mescolate bene il tutto, impiattate e mettete sopra lo speck.


    E se questa ricetta vi è piaciuta, provate questo risotto speck e radicchio oppure anche questo zafferano e gamberetti, tutte idee per rendere la vostra dieta un poco più golosa.