• FARFALLE IN CREMA DI BIETOLINE E PERSICO

    bietoline

    Un primo piatto semplice, sano e leggero queste farfalle in crema di bietoline e persico. Cremose e dal sapore delicato saranno da tutti ben gradite!

    Se avete voglia di un primo piatto leggero, dai sapori delicati, cremoso e gustoso. Allora dovete provare queste farfalle integrali in crema di bietoline e persico. Lo so, il colore è un pò particolare ma vi assicuro che al palato sono davvero deliziose. Le bietoline hanno un sapore delicato che ben si sposa con quello del persico, un pesce magro dai filetti carnosi e privi di spine. Per questo è ottimo anche per la realizzazione dei vostri primi piatti. Senza soffritti ed oli di cottura è un primo piatto sano e leggero, che piacerà a tutti, a dieta e no.

    Ingredienti (per 2 persone)

    • 150 gr di farfalle integrali rigate
    • 300 gr di birtoline
    • 250 gr di filetti di persico
    • erba cipollina
    • olio di oliva
    • pepe

    Preparazione

    Mai così semplice e veloce da preparare. Questo piatto sarà pronto davvero in 20 minuti!

    Mentre portate l’acqua a bollore, dedicatevi alla preparazione del vostro condimento.

    Lavate e lessate le vostre bietoline per circa 7-8 minuti. Scolatele e mettetele in un mixer. Frullate bene fino ad ottenere una crema.

    A parte lessate il persico semplicemente in padella con un pò d’acqua. Bastano solo 5 minuti!

    Infine in una padella mettete le bietoline frullate ed il persico, e fate andare 2-3 minuti facendo anche sfaldare il pesce.

    Nel frattempo avrete anche cotto le vostre farfalle. Scolatele ancora al dente ed unitele al condimento. Se notate che è troppo denso potete aggiungere un poco di acqua di cottura.

    Fate amalgamare bene tutti i sapori, aggiungete il pepe, ed un pizzico di erba cipollina (non troppa, per non coprire il sapore delicato del persico).

    Impiattate, completate con un giro di olio di oliva a crudo e servite! E buon appetito!!

    Amate il persico? Allora provate anche questa vellutata di persico e cime di rapa o rendetelo protagonista come in questo piatto, con pomodorini e limone. Io lo adoro, provatelo anche voi!

  • FARFALLE INTEGRALI CON TONNO E CIME DI RAPA

    farfalle

    Farfalle integrali con tonno e cime di rapa. Un primo piatto ricco e completo, buono freddo o caldo, ottimo piatto unico da portare a lavoro

    Anche a dieta si può mangiare un buon piatto di pasta. E guardate qui che bel piattone con farfalle integrali, tonno e cime di rapa. Si tratta di un piatto unico , completo sano e sostanzioso, ma sempre light. Ma cosa è un piatto completo? Si tratta di un piatto in cui troviamo una fonte di carboidrati (in questo caso la pasta integrale), una fonte proteica (il tonno), e delle verdure (in questo caso le cime di rapa). E’ un piatto unico perchè appunto non occorre aggiungere altro. Questa tipologia di piatti è ideale per chi non ha tempo di mangiare primo, secondo e contorno, ed anche per chi mangia fuori casa. Lo può mettere nella sua schiscetta e portarlo in ufficio, in spiaggia, insomma, ovunque si voglia.

    Vi assicurò che uscirà un piatto così abbondante che qualcuno nemmeno riuscirà a terminarlo.

    Ingredienti per 2 persone

    • 150 gr di farfalle integrali
    • 200 gr di tonno in scatola sgocciolato
    • 1 cipollotto
    • cime di rape
    • pepe
    • peperoncino

    Preparazione

    Estremamente semplice.

    Lessare innanzi tutto le cime di rapa. Scolarle e strizzarle bene.

    In una padella mettere poi il cipollotto tagliato a striscioline e scottarlo con un poco di acqua. Aggiungere quindi anche le cime di rapa lessatee farle insaporire.

    Nel frattempo scolate bene anche il tonno in scatola, un alimento magro e molto pratico, ma deve essere scolato bene e magari anche sciacquato per eliminare il sale usato per la conservazione.

    Scolate poi anche la pasta che nel frattempo avrete portato a cottura. Aggiungete le farfalle, ed il tonno insieme al resto degli ingredienti.

    Lascaite amalgamare bene il tutto per 1-2 minuti aggiungendo il pepe e, se vi piace, un pò di peperoncino.

    Impiattate e servite.

    Un altro piatto unico? Provate queste farfalle in crema di bietoline e persico o questi fusilli cremosi con broccoli e salmone

  • PASTA AL PESTO DI RUCOLA E PACHINO

    pesto

    Un primo piatto davvero gustoso questa pasta al pesto di rucola con pomodori pachino e limone. Come stare a dieta ma sempre con gusto.

    Se ancora siete convinti che stando a dieta non sia possibile preparare piatti sani ma gustosi, allora non avete mai ben seguito il mio blog o non avete mai preparato uno dei piatti che vi propongo!! Scherzi a parte, questo blog nasce proprio con l’idea di farvi capire che stare a dieta non significa mangiare necessariamente insipido, insapore e triste. Al contrario è possibile preparare buonissimi piatti anche stando a dieta, e piatti che potete tranquillamente proporre anche a chi a dieta non è, e non si accorgerà che sta mangiando un piatto davvero light. Provate a chiedergli poi come gli è sembrato, scommetto che vi chiederà la ricetta! Per oggi allora vi propongo allora queste farfalle al pesto di rucola, pomodorini e limone. Semplici, leggere e gustose.

    Ingredienti (per circa 2 persone)

    • 150 gr di farfalle integrali
    • un mazzetto di rucola
    • una manciata di pinoli
    • 2 cucchiai di olio
    • una decina di pomodorini
    • succo e buccia di un limone bio

    Preparazione

    Iniziate lavando i pomodorini e dividendoli in due parti. Distribuite i vostri pomodorini a te sta in su (quindi con la parte aperta rivolta verso l’alto) su una teglia rivestita da carta forno ed infornate per circa 15 minuti a 150 gradi per farli un poco appassire.

    Nel frattempo dedicatevi alla preparazione del pesto di rucola. Pulite la rucola e mettetela in un mixer. Aggiungete una piccola manciata di pinoli, 2 cucchiai di olio, il succo di un limone e un poco di pepe.

    Tritate il tutto e versatelo poi in una ciotola dove poi condirete la pasta.

    Cuocete le vostre penne integrali e scolatele un poco al dente (ricordate che la pasta al dente ha un indice glicemico più basso!). Aggiungetela al pesto di rucola, aggiungete i vostri pomodorini, mescolate bene ed impiattate.

    Aggiungete al piatto qualche ricciolo di scorza di limone e buon appetito.

  • RISOTTO ALLO ZAFFERANO CON ASPARAGI PISELLI E SPECK CROCCANTE

    risotto

    Un primo piatto davvero gustoso e saporito questo risotto alla zafferano con speck croccante, asparagi e piselli. E non vi sembrerà di stare a dieta!

    Questo risotto è uno di quei piatti che vi faranno capire che stare a dieta non significa preparare necessariamente petto di pollo alla piastra! Certo, a volte e quando si va di fretta va benissimo anche quello ma se invece vi piace cucinare, non dovrete rinunciare a piatti un poco più particolari, pur continuando a rispettare il vostro piano alimentare.

    Questo risotto quindi è un piatto davvero gustoso, in cui troviamo piselli, asparagi, speck e zafferano…eppure è un piatto light! Infatti non prevede grassi in cottura e gli ingredienti sono dosati in modo da avere un piatto completo e ben bilanciato. Non resta che provare!

    Ingredienti per 3 persone

    • 200 gr riso
    • 500 gr asparagi
    • 150 gr di piselli
    • 80 gr di speck
    • una bustina di zafferano
    • brodo vegetale (o acqua)

    Preparazione

    Tagliate gli asparagi a piccole rondelle. In una pentola a pressione versate i piselli congelati, la bustina di zafferano, un poco d’acqua o brodo vegetale fatto in casa, gli asparagi ed il riso.

    Cuocete nella pentola a pressione, 7 minuti dal fischio.

    Se non avete la pentola a pressione potete cuocere il vostro riso in pentola, mantecando come un classico risotto con brodo e la bustina di zafferano. A metà cottura andrete ad aggiungere i piselli e gli asparagi tagliati a cubetti. Sarà solo un pò più faticoso ma il risultato è garantito lo stesso.

    Mentre il vostro risotto cuoce, abbrustolite lo speck al forno o in una padella antiaderente.

    Una volta cotto il riso, mescolate bene il tutto, impiattate e mettete sopra lo speck.


    E se questa ricetta vi è piaciuta, provate questo risotto speck e radicchio oppure anche questo zafferano e gamberetti, tutte idee per rendere la vostra dieta un poco più golosa.

  • ZUCCHINE RIPIENE DI RISO E TONNO

    zucchine ripiene

    Le zucchine ripiene sono un primo piatto gustoso, per appagare i palati di tutta la famiglia. Con tonno e riso sono adatte anche a chi è a dieta.

    Chi crede ancora che la dieta sia triste dovrà ricredersi dopo aver visto e provato questo buon piatto. Infatti stare a dieta non significa fare la fame o mangiare esclusivamente pesce al vapore o piatti estremante semplici. Supponiamo che la vostra dieta preveda tonno, zucchine e riso basmati. Potreste farci un classico e semplice piatto unico con riso basmati, tonno al naturale e zucchine lesse, oppure potete rivedere il tutto da un’altra prospettiva! Non riso con tonno e zucchine, ma zucchine con riso e tonno! Ed ecco fatto che gli stessi ingredienti avranno un aspetto diverso, saranno più invitanti, e di certo saranno anche più buoni. Allora via ai fornelli, e provate queste zucchine ripiene con riso basmati e tonno.

    Ingredienti (per 2 persone circa, ricordate che le dosi variano da persona a persona)

    • 4 zucchine tonde belle grandi
    • 2 scatolette di tonno al naturale o tonno leggero (con poco olio quindi)
    • 120 gr di riso basmati integrale
    • olio
    • pepe
    • prezzemolo

    Procedimento

    Sbollentare le zucchine per 5 minuti e quindi togliere l’interno.

    A parte sbollentare il riso basmati integrale al quale poi aggiungere il tonno, il pepe, il prezzemolo, e parte dell’interno delle zucchine.

    Riempire poi le zucchine con il riso e metterle in forno a 180 gradi per 20-25 minuti!

    Sfornate e servite ben calde.

  • SPAGHETTI INTEGRALI CON PESCE SPADA, PISTACCHIO E SCORZA DI LIMONE

    pesce spada

    Non il solito piatto di pasta. Questi spaghetti con pesce spada pistacchio e limone, sono un primo piatto raffinato, ma comunque adatto alla dieta!

    Questi spaghetti con pesce spada sono un primo piatto davvero gustoso e delicato. Certo mi direte che non è un piatto economico (cerco di dare importanza anche a questo aspetto quando elaboro i vostri piani alimentari) e quindi non da fare tutti i giorni. Potreste farlo in occasione di una ricorrenza o per un pranzo più raffinato. La preparazione è comunque molto semplice, nonostante il piatto sia un pò particolare e preveda l’uso di ingredienti, come i pistacchi, che non sempre mettiamo a tavola. Ma se vi va di sperimentare qualcosa di diverso dai classici spaghetti con il tonno, allora direi proprio che vi potreste cimentare in questo bel (e buono) primo piatto. Ditemi poi se anche gli altri commensali non sono stati soddisfatti!

    Ingredienti per 2 persone

    • circa 160 gr di spaghetti integrali
    • 250 gr di pesce spada
    • scorza di un limone grattugiato (mi raccomando, deve essere bio)
    • erba cipollina, timo, basilico, prezzemolo
    • succo di 1/2 limone
    • aglio
    • 30 gr di granella di pistacchi
    • pepe
    • sale (poco!)

    Procedimento

    In una ciotola raccogliete la scorza di un limone grattugiato, i pistacchi e le erbe aromatiche tritate (erba cipollina, timo, basilico, prezzemolo).

    Mentre lessate gli spaghetti, in una padella antiaderente mettete uno spicchio d’aglio schiacciato, un goccio d’acqua e unite il pesce spada a cubetti. Lasciate rosolare per qualche minuto. Unite gli spaghetti al dente, aggiungete anche il condimento a base di limone, pistacchi ed erbe aromatiche e fate saltare la pasta, mantecando se necessario con poca acqua di cottura.

    Regolate se occorre di sale e pepe e servite.


    E se questa ricetta vi è piaciuta provate anche gli SPAGHETTI INTEGRALI TONNO E PREZZEMOLO IN CREMA DI LIMONE, gli SPAGHETTI SALVIA E SGOMBRO AL PROFUMO DI LIMONE o le FETTUCCINE AL LIMONE CON GAMBERI E PISTACCHI.

  • MAFALDE INTEGRALI GAMBERI E CARCIOFI

    carciofi

    Un gustoso, saporito e raffinato primo piatto. Sono le mafalde integrali con gamberi e carciofi. E non vi sembrerà di stare a dieta.

    Non avevo mai provato questo formato di pasta e devo dire che è stata una grande scoperta. Soprattutto perchè è molto leggera e quindi, anche se i vostri piani alimentari ne prevedono quantità esigue, vi sembrerà di mangiare davvero un bel, grande piatto di pasta. Inoltre, con l’aggiunta di carciofi e gamberi avrete un piatto unico veramente abbondante. Se poi doveste avere ancora fame, ricordate che con la verdura si può sempre abbondare.

    Ingredienti per 2 persone

    • 150 gr di mafalde integrali
    • 300 gr di gamberi (io ho usato quelli congelati)
    • 300 gr di carciofi (ho usato carciofi freschi)
    • succo di 2 limoni
    • 1 cipollotto
    • 1/2 bicchiere di vino bianco
    • pepe
    • olio di oliva

    Procedimento

    Iniziate pulendo bene i carciofi eliminando le foglie più esterne e più dure e pulendo bene anche i gambi. Mettete a mollo i cuori ed i gambi ottenuti in acqua e limone per circa 1 ora. Un consiglio: se avete poco tempo o non avete dimestichezza con la pulizia dei carciofi, potete usare quelli congelati, che poi andrete a cuocere come riportato sulla confezione.

    Trascorsa l’ora di ammollo, bollite i carciofi per circa 15 minuti in modo che restino un pò duri (se li volete più teneri basta aumentare il tempo di cottura). Spegnete poi il fuoco ed usate una parte dei carciofi per fare una cremina, semplicemente frullandoli insieme ad un poco d’acqua.

    Nel frattempo lessate anche i gamberi cuocendoli per circa 10 minuti semplicemente in acqua. Scolateli e tagliatene qualcuno. Avere nel piatto gamberi di diversa grandezza aiuterà ad amalgamare bene il tutto e sentire in bocca diverse consistenze.

    A questo punto mettete in una padella la crema di carciofi, i carciofi lessati e tagliuzzati, i gamberi, ed il cipollotto tagliato sottile sottile. Aggiungete anche 1/ 2 bicchiere di vino ed accendete il fuoco un paio di minuti.

    Lessate la pasta e scolatela al dente. Buttatela nella padella con il condimento, fatela mantecare ancora per due minuti ed impiattate.

    Terminate con una spolverata di pepe ed un giro di olio di oliva.

    E le vostre mafalde sono pronte.


    Vi piacciono i carciofi? Provate anche gli GNOCCHETTI SARDI CARCIOFI E SPECK oppure le CASERECCE INTEGRALI SEPPIE E CARCIOFI.

  • TROFIE INTEGRALI PERSICO ZUCCHINE E POMODORINI

    zucchine

    Le trofie con persico zucchine e pomodorini sono un primo piatto leggerissimo, delicato, ma gustoso ed invitante. Bello da vedere ed ottimo da assaporare

    A dieta non bisogna rinunciare al gusto. E così questo piatto è davvero “da dieta”, ma assolutamente gustoso ed invitante. Le trofie con persico zucchine e pomodorini sono un buon piatto unico semplice e veloce ma davvero raffinato e gustoso.

    Ingredienti (per 2 persone)

    • ca. 160 gr di trofie integrali
    • 200 gr di persico
    • 2 zucchine medie
    • 10 pomodoroni
    • 1 cipollotto
    • olio
    • pepe

    Preparazione

    Per prima cosa tagliate una zucchina e mezza a spaghetto (io uso questo semplice attrezzo). Mettetela in una padella insieme a 1/2 cipollotto tagliato a rondelle sottili, un poco d’acqua e fate cuocere circa 5 minuti.

    Intanto in una padella a parte, ancora con un poco di acqua, mettete a lessare la metà della zucchina rimasta. A metà lessatura aggiungete anche la metà del cipollotto rimasta e fate cuocere insieme 5 minuti. Scolate zucchina e cipollotto e frullate per ottenere una cremina.

    Tagliate i pomodorini a cubetti e metteteli da parte.

    Iniziate a cuocere anche il persico in una padella con un poco di acqua. Non cuocetelo del tutto, dovrà terminare la cottura insieme alla pasta e al resto del condimento.

    A questo punto, mettete nella stessa padella le zucchine tagliate a spaghetto, la crema di zucchine i pomodorini ed il persico. Aggiungete anche un mestolo di acqua di cottura della pasta.

    Scolate le trofie ancora al dente e mettetele nella padella insieme al condimento. Lasciate andare ancora 2 minuti a fuoco medio affinchè il persico termini la cottura e tutti i sapori si amalghimino. Mantecate il tutto e le vostre trofie sono pronte per essere servite.

    Aggiungete nel piatto una spolverata di pepe ed un giro di oli di oliva a crudo.

    E buon appetito!


    Non so voi ma a me le trofie piacciono tantissimo ed allora vi lascio anche queste ricetta: TROFIE GAMBERI E ZUCCHINE e TROFIE INTEGRALI SALMONE E ZUCCHINE

  • CASERECCE MERLUZZO POMODORINI E BASILICO

    caserecce

    Un primo piatto semplicissimo ma saporito profumato queste caserecce integrali con merluzzo, pomodorini e basilico. Per far contenti i palati di tutti!

    Se siete a corto di idee, avete poco tempo ma volete realizzare un piatto saporito e gustoso, allora questo fa proprio il caso vostro. Sono le caserecce integrali con merluzzo e pomodorini al profumo di basilico. Adoro il basilico e l’estate nel mio orto ne metto sempre in quantità. Quello in eccesso poi lo faccio seccare in essiccatore oppure lo congelo ancora fresco in modo che in inverno possa poi ritrovare nei miei piatti tutto il suo profumo. Con questa ricetta poi anche il merluzzo (che diciamolo non è il massimo del sapore!) sembrerà davvero buono. Provate anche voi!

    Ingredienti (per 2 persone)

    • 150-170 gr di caserecce integrali
    • un barattolo di pomodorini
    • 1/2 cipolla
    • 300 gr di filetti di merluzzo
    • qualche foglia di basilico essiccata
    • pepe
    • olio di oliva

    Preparazione

    Il procedimento per la preparazione di questo piatto è estremamente semplice.

    Aprite un barattolo di pomodorini cililegini (ovviamnete se avete i pomodorini freschi ben venga!) e metteteli in una padella insieme alla cipolla tagliata a striscioline sottili ed alle foglie di basilico (io ho usato quello essiccato). Aggiungete poca acqua (quella che si usa di solito per far uscire tutto il pomodoro dal barattolo) ed accendete il fuoco.

    lasciate andare uan ventina di minuti a fuoco medio.

    Nel frattempo, se state usando i filetti di merluzzo congelati, dovete farli scongelare e buttare l’acqua. Aggiungeteli poi alla padella con il vostri sughetto e cuoceteli. I filetti saranno ben cotti quando iniziano a sfaldarsi. Con un cucchiaio sfilacciate i vostri filetti e mescolate bene il vostro sughetto che così’ si amalgamerà per bene.

    Scolate la pasta al dente, buttatela nella padella con il condimento e mantecate.

    Servite voi aggiungendo un buon filo di olio e foglioline di basilico (se le avete) per decorare.

    E buon appetito!


    E se vi piace questo formato di pasta, provate anche le caserecce integrali con seppie e carciofi! Buonissime!!!

  • FUSILLI INTEGRALI CON CECI ED AGRETTI

    agretti

    Un primo piatto semplice ma buonissimo, i fusilli integrali con ceci ed agretti (o barba di frate). Da servire ben caldi con una spolverata di grana.

    Con l’arrivo della primavera e le giornate più tiepide, ecco anche il ritorno di asparagi, cime di rapa ed i deliziosi agretti. Ricchi di acqua e fibre hanno solo 16 kcal per 100 gr ed è chiaro quindi che sono ideali per chi è a dieta. In ogni caso sono davvero ottimi anche per chi a dieta non è. A me piacciono tantissimo anche se non si trovano facilmente. In questo caso li abbiamo usati per fare una buonissima pasta con i ceci da completare poi con una buona spolverata di parmigiano o grana padano. In questo modo risulteranno anche cremosi e filanti.

    Ingredienti (per 2 persone)

    • 120 gr di fusilli integrali
    • 120 gr di ceci precotti (o 40 gr di ceci secchi)
    • agretti
    • aglio
    • peperoncino

    Procedimento

    Lessare gli agretti. Una volta lessati tagliuzzarli con le forbici.

    In una padella mettere un poco d’acqua passarli con uno spicchio di aglio ed una spolverata di peperoncino.

    Aggiungere i ceci ben scolati (l’acqua dei ceci in barattolo infatti è troppo salata e ricca di conservanti) e quindi anche gli agretti

    Scolare la pasta al dente, versarla nella padella con il resto degli ingredienti, mantecare bene il tutto e servite.

    Completate il piatto con una buona spolverata di grana e buon appetito a tutti.