• RIGATONI RIPIENI DI CREMA DI BROCCOLO E GAMBERI

    rigatoni

    Un primo piatto da leccarsi letteralmente i baffi questi rigatoni ripieni di crema di broccoli e gamberi. Una leccornia che anche a dieta potete concedervi.

    Se avete voglia di un primo piatto godurioso, allora non potete non provare questi rigatoni ripieni. Nonostante possano sembrare un piatto complesso, sono in realtà semplicissimi da preparare. Certo, dovrete passare quell’oretta in cucina e quindi magari non sono un piatto da tutti i giorni quando invece si va sempre di corsa. Ma se avete un pò di tempo, la domenica magari allora mettetevi ai fornelli e via. Un delizioso e delicato primo piatto per tutta la famiglia.

    Ingredienti (per 2 persone)

    • una decina di rigatoni integrali di farro (o semplicemente rigatoni integrali)
    • una cima di broccolo
    • 1/2 bicchiere di vino bianco
    • 300 gr di gamberoni o code di gambero o mazzancolle (freschi è sicuramente meglio ma potete usare anche quelli congelati)
    • una decina di pachino
    • pepe
    • timo
    • olio di oliva

    Procedimento

    Iniziamo con la preparazione della crema per il ripieno. Mettete a lessare il vostro broccoletto (deve essere bello grande) e scolatelo quando ancora è un poco duro. In una padella a parte invece cuocete le vostre code di gambero sempre in acqua e terminate la cottura aggiungendo 1/2 bicchiere di vino bianco. Quando le code di gambero sono cotte allora mettetele in un mixer lasciandone magari da parte 4 per la decorazione del piatto. Aggiungete al mixer anche 1/2 delle vostre cime di broccoletto e frullate. Aggiungete un pò di pepe ed un giro di olio di oliva. Frullate fino ad ottenere una crema che sarà il ripieno dei vostri rigatoni.

    Dedicatevi ora alla preparazione del sughettto per la pasta. Tagliate a dadini la 1/2 broccoletto che non avete frullato. Tagliuzzate anche i pachino e mettete tutto in una padella

    Nel frattempo cuocete anche i rigatoni scolandoli a circa 2 minuti dalla fine della cottura ed avendo la premura di lasciarvi un mestolo di acqua di cottura da aggiungere al finto sughetto che ora andrete a preparare.

    Riempite i rigatoni con la crema che avete precedentemente preparato.

    Accendete il fuoco del finto sughetto composto solo da broccoletti, pachino, un filo di olio, poco pepe ed un mestolo di acqua di cottura. Cuocete 5 minuti circa, ed infine aggiungetevi i rigatoni. Lasciate andare altri 2 minuti ed impiattate decorando con le code di gambero che vi eravate lasciati da parte.

    I vostri rigatoni ripieni sono pronti per essere gustati.

    E se siete amanti dei broccoletti che come avrete notato qui la fanno da padroni, provate questi fusilli cremosi broccoli e salmone. Una vera delizia.

  • SPAGHETTI GOLOSI SU CREMA DI ZUCCA

    SPAGHETTI

    Idea originale questi spaghetti golosi su crema di zucca. Un gustoso e saporito primo piatto, che può diventare un perfetto piatto unico

    Se avete voglia di passare un pò di tempo in cucina allora ecco a voi questi golosi spaghetti. Un’idea un pò particolare per portare in tavola una bella spaghettata. Non è una carbonara, non è una vellutata, potrebbe considerarsi una carbonara vegetariana scomposta! Sotto vi è semplicemente una crema di zucca. Sopra spaghetti con zucchine e uovo in camicia. Il piatto sembra elaborato ma in realtà la sua preparazione è davvero semplicissima e quindi non resta che provare!

    Ingredienti (per 2 persone circa)

    • 200 gr di zucca
    • 1 zucchina media
    • 2 uova
    • 150 gr di spaghetti integrali
    • pepe
    • olio
    • zenzero
    • uno spicchio d’aglio
    • 1 cucchiaio di aceto di vino bianco

    Preparazione

    Per quanto riguarda la crema di zucca dovete semplicemente pulire la vostra zucca e ricavarne 2 fette per un totale di circa 200 gr. Fatela bollire ed una volta lessata la potete frullare aggiungendo un poco di pepe ed un pizzico di zenzero.

    La zucchina va cotto invece in padella, senza olio ma solo con un poco di acqua ed uno spicchio d’aglio. A me piace un poco dura quindi non la cuocio mai troppo!

    Una volta pronta la crema di zucca e la zucchina potete mettere a lessare la pasta e nel frattempo dovrete dedicarvi alla preparazione delle uova in camicia (forse è questa la fase più delicata!!).

    Dovete far bollire l’acqua in una pentola alta almeno 8-10 cm aggiungendo anche un poco di aceto di vino bianco. Quando l’acqua bollirà bene abbassate la fiamma in modo che si crei solo un leggero sobbollore. Nel frattempo rompete un uovo alla volta in una piccola ciotolina. Con una frusta mescolate l’acqua bollente sempre nello stesso verso per creare un vortice nell’acqua e quindi versate con delicatezza l’uovo al suo interno. Un consiglio in modo che possiate giostrarvi bene con i tempi: versate l’uovo solo dopo aver scolato e già impiattato la pasta. Questo perchè mentre l’uovo cuoce dovrete continuare a girare l’acqua creando il vortice e non vi sarà possibile dedicarvi anche alla pasta.

    Quindi versato l’uovo, lasciatelo in acqua fino a cottura ultimata (2-3 minuti), continuando a girare. Prelevatelo poi con una schiumarola facendo attenzione a non romperlo e disponetelo sul vostro piatto di spaghetti.

    E voilà, la vostra carbonara scomposta e golosa è pronta!

    E se siete amanti delle uova cremose, allora non perdetevi l’acquacotta alla viterbese! Una zuppa davvero golosa, oppure le uova con i piselli, un classico che non passa mai di moda!

  • BISCOTTI DELLA NONNA ZUCCHERO E UOVA

    biscotti

    Biscotti zucchero e uova, i semplicissimi biscotti della nonna in versione light per renderli più leggeri ed adatti anche alla dieta

    Se siete amanti dei biscotti fatti in casa, per voi o per i vostri bambini allora sarete certo anche alla ricerca di biscottini semplici, leggeri, friabili. Questi che vi propongo fanno proprio il caso vostro. Avete presente i semplicissimi biscotti ella nonna, pochissimi ingredienti ma tanto buoni? Allora eccoli qua, in una versione leggermente rivisitata per adattarli a tutti, anche a chi è a dieta. Ricordate però, sono pur sempre dolci e quindi il momento della giornata in cui li consiglio resta la colazione, magari inzuppati in una buona e calda tazza di latte. Sono ideali per tutta la famiglia e sostituiscono perfettamente i biscotti confezionati decisioniste troppo ricchi di grassi e zucchero. Ed allora non resta che provare e gustare i vostri dolcetti fatti in casa e vedrete che la colazione avrà tutto un altro sapore.

    Ingredienti

    • 5 uova
    • 200 gr di zucchero (la ricetta originale ne prevede molto di più)
    • 1/2 bustina di lievito per dolci
    • 1 cucchiaio di olio
    • 700 gr di farina semi integrale (tipo 1 o 2, ma se non l’avete potete usare anche la farina 0)
    • scorza grattugiata di un limone

    Procedimento

    Semplici e super veloci questi biscotti della nonna in versione rivisitata.

    Basta impastare bene tutti gli ingredienti in modo da ottenere un impasto omogeneo e morbido.

    Create a questo punto delle palline che andrete leggermente a schiacciare per ottenere la classica forma del biscotto e poi disponetele su una teglia rivestita da carta forno.

    Infornate in forno già caldo a 220 gradi per 5-6 minuti ed i vostri biscottini sono pronti.

    Quanti ne potete mangiare? Bhe, 2,3,4 dipende da quanto son grandi e dipende dalle vostre esigenze. Ricordate solo che son dolci (anche se dolci rivisitati) e quindi non abusatene 🙂 .

    Buona colazione a tutti!

    (Immagine tratta da https://www.checucino.it/biscotti-integrali-da-inzuppo-la-ricetta-facile-per-una-colazione-ricca-e-gustosa/)

  • FILETTO DI PLATESSA SU VELLUTATA DI ZUCCA

    platessa

    Un piatto davvero gustoso e cremoso questo filetto di platessa su vellutata di zucca. Ottimo caldo o tiepido, in estate ed in inverno.

    Sapete che anche a dieta si possono gustare piatti davvero gustosi e saporiti? E sapete che anche a dieta la zucca è concessa? Partiamo da qui, dalla zucca. Nonostante il sapore dolce ed il suo alto indice glicemico (75), la zucca può essere consumata anche a dieta in quanto ha un contenuto bassissimo di carboidrati. In 100 gr di zucca sono infatti contenuti soltanto 3,5 g di carboidrati e quindi il suo carico glicemico è molto basso. Detto questo, è chiaro che si tratta di un ortaggio che può rientrare nell’alimentazione di tutti, a dieta e no. Provate allora questa ricetta, in cui la vellutata di zucca è la base per gustosi filetti di platessa. Ditemi poi che ve ne pare!

    Ingredienti

    • 400 gr di zucca gialla
    • 1 porro
    • 1/2 bicchiere di vino
    • 400 gr di filetti di platessa
    • 1 peperoncino (se vi piace il piccante!)
    • pepe
    • erba cipollina
    • zenzero
    • 1/2 limone (succo)
    • olio di oliva

    Procedimento

    Iniziate con la pulizia della zucca (a meno che non compriate le fette di zucca già pulite, ma certo sarebbe meglio usare la zucca fresca). Apritela con un coltello, eliminate i semi ed filamenti interni e ricavatene delle fette. Eliminate anche la parte esterna e mantenete la polpa che andrete quindi a dividere a pezzetti.

    Prendete il porro, pulitelo e fatene delle rondelle.

    A questo punto mettete in una padelina il porro ed il peperoncino e fate quindi un finto soffritto con del vino bianco oppure semplicemente con acqua. A questo punto aggiungete la zucca tagliata a dadini. Coprite di acqua e cuocete a fuoco medio circa 20 minuti con il coperchio e poi altri 5 minuti senza coperchio.

    Frullate tutto ed aggiungete del pepe ed un poco di zenzero (a seconda dei gusti). E la vellutata è pronta.

    A questo punto vi potete dedicare alla platessa che cuocerete semplicemente in padella con acqua ed il succo di 1/2 limone.

    Mettete la vellutata in delle ciotoline o scodelle ed adagiatevi sopra i vostri filetti di plastessa. Insaporiteli con pepe ed erba cipollina, un giro di olio di oliva ed ecco fatto. Il piatto è pronto per essere gustato affiancato da crostini di pane integrale.

    Buon appetito a tutti!

    Se amate le vellutate con la zucca allora provate anche queste varianti:

  • CIAMBELLONE DELLA NONNA

    ciambellone

    Le cose semplici sono sempre le buone! Ed allora oggi prepariamo un buon ciambellone per la colazione di tutta la famiglia

    E’ proprio così. Le cose più semplici sono le più buone e le più genuine. I vecchi sapori di una volta, l’odore del dolce appena sfornato, e quel ciambellone della nonna che nessuno di noi credo potrà mai dimenticare. Ed allora, perchè cercare tante cose strane e particolari quando possiamo preparare un buonissimo dolce, sano e genuino, per la colazione di tutta la famiglia? Ottimo inzuppato nel latte, piacerà davvero a tutti ed addolcirà anche le giornate più grige. Per non parlare poi del fatto che è realizzato con ingredienti semplici che tutti avete a casa e quindi potrete prepararlo ogni qual volta avrete voglia di accendere il forno e riempire casa di un dolce profumo.

    Ingredienti

    • 3 uova
    • un vasetto di yogurt magro
    • 1 vasetto di zucchero
    • 1/2 vasetto di oli odi semi
    • 3 vasetti di farina (meglio se integrale o semi integrale)
    • 1 bustina di lievito pane angeli
    • la buccia di un limone bio grattugiata
    • 80 gr di gocce di cioccolato (se volete)

    Preparazione

    La preparazione di questo ciambellone è semplice quanto i suoi ingredienti.

    Iniziate con lo sbattere le uova, con lo zucchero. Se avrete l’accortezza di svuotare prima il vasetto di yogurt in una ciotolina, potrete usare quello stesso vasetto come unità di misura.

    Una volta sbattute uova e zucchero, aggiungete anche lo yogurt e l’olio.

    Terminate con l’aggiunta della farina, la scorza di un limone bio grattugiata e sbattete ancora con le fruste per ottenere un impasto soffice ed omogeneo.

    Per ultime aggiungete le gocce di cioccolato ed amalgamate bene il tutto con un cucchiaio.

    Versate ora l’impasto in uno stampo leggermente oliato ed infarinato in modo che non si attacchi.

    Infornate in forno ventilato già caldo a 220 gradi per circa 20 minuti. Prima di sfornare fate ovviamente la prova stecchino.

    E poi voilà, il vostro ciambellone della nonna è pronto per essere gustato .

    E se vi è piaciuta la ricetta provate anche il ciambellone integrale all’acqua con gocce di cioccolato o la ciambella al grano saraceno e carote. Tanta sana dolcezza per tutti.

  • RAVIOLI INTEGRALI FATTI IN CASA

    ravioli

    Un primo piatto da leccarsi i baffi questi ravioli integrali fatti in casa. La prova che anche a dieta si possono gustare piatti elaborati ma pur sempre light

    Apparentemente complessi ed affatto dietetici, questi ravioli fatti in casa con farina integrale e ripieni di orata e zucchine sono in realtà un primo piatto ideale anche per chi è a dieta (o semplicemente segue un’alimentazione sana prestando attenzione alla propria salute ed al proprio peso!). Si tratta appunto di ravioli realizzati solo con acqua e farina e con un ripieno semplice e leggero. Il sughetto poi è realizzato con pomodorini e zucchine fresche, senza grassi aggiunti alla cottura ma solo a crudo a dare ancor più sapore al piatto.

    La preparazione sembra complessa ma in realtà è semplicissima ed anche veloce. Provare per credere.

    Ingredienti per circa 15 ravioli

    • 150 gr di farina integrale
    • 75 ml di acqua
    • un pizzico di sale

    per il ripieno:

    • 100 gr di filetti di orata
    • una zucchina media
    • pepe
    • timo
    • olio

    per il sughetto:

    • pachino
    • 1 zucchina
    • pepe
    • qualche foglia di basilico

    Preparazione

    Iniziamo con la preparazione della pasta. Innanzi tutto in una ciotola iniziate ad impastare la farina con l’acqua. Trasferite il composto su un tagliere o un piano da lavoro infarinato e continuate ad impastare in modo da ottenere un impasto sodo ed elastico. Avvolgete il vostro panetto nella pellicola trasparente e fate riposare in frigo per circa 30 minuti.

    Nel frattempo dedicatevi alla preparazione del ripieno. Semplicemente grattugiate una zucchina media e cuocetela in padella circa 5 minuti con un goccio d’acqua per non farla attaccare. Trascorsi i 5 minuti rimuovetela dal fuoco, scolatela e strizzatela in modo da eliminare l’acqua in eccesso (l’interno dei ravioli non può essere troppo liquido in quanto c’è il rischio che poi risultino mollicci e che si rompano) e mettetela da parte.

    Lessate i filetti di orata, anch’essi solo con acqua. Una volta cotti uniteli alle zucchine e schiacciate tutto con una forchetta. Aggiungete un poco di pepe, timo ed un filo di olio di oliva. Amalgamate bene il tutto e tornate ora a preparare i vostri ravioli.

    Estraete l’impasto dal frigo, mettetelo di nuovo sul vostro piano da lavoro ed iniziate a stendere con un mattarello ottenendo una sfoglia di circa 2-3 mm di spessore. Per facilitarvi nel lavoro è utile, ma non indispensabile, avere una macchina per fare la pasta in casa (come quelle della nonna!).

    Tagliate la vostra sfoglia in quadrettoni più o meno grandi in base a quella che sarà la grandezza dei vostri ravioli. Per realizzarli io ho usato delle semplicissime formine che si trovano facilmente in commercio. Disponete il vostro quadrettone di sfoglia sulla formina, farcitelo con la farcia di orata e zucchine e quindi richiudetelo per bene. Tagliate la pasta in eccesso e quindi riponete i vostri ravioli in una vaschetta di alluminio leggermente infarinata in attesa di cuocerli. Procedete in questo modo anche con tutti gli altri ravioli.

    Ora dedicatevi al sughetto, anche in questo caso semplicissimo. Pachino maturi tagliati a cubetti ed una zucchina grattugiata. Tutto in padella con pepe e qualche foglia di basilico e lasciate cuocere 5 minuti.

    Quando tutto è pronto fate bollire l’acqua per la pasta. Immergetevi delicatamente i vostri ravioli e fate cuocere 5 minuti. Scolateli aiutandovi con una ramina e metteteli nel piatto dove avrete già messo anche parte del condimento. Terminate il piatto con il resto del sughetto, un giro di olio di oliva ed i vostri ravioli sono pronti.

    E buon appetito!

    Nota: se vi avanza dell’impasto non lo buttate! Usatelo magari per realizzare una buonissima piadina fatta in casa come questa .

  • POLPETTE DI RICOTTA, ZUCCHINE E SEMI DI PAPAVERO

    ricotta

    Non le solite polpette di carne, ma delle polpettine di ricotta e zucchine. Un modo un pò diverso e goloso di gustare la vostra ricotta

    Se questa sera la vostra dieta prevede formaggi ma voi siete a corto di idee e non sapete proprio come prepararli, allora vi propongo le polpette di ricotta e zucchine. Sono veloci e semplicissime da preparare e davvero golose. Vi basterà avere a disposizione la ricotta e delle zucchine e poi sale e pepe e semi di papavero (ma se non li gradite potete ometterli), ed il giorco è fatto.

    Queste polpettine piaceranno a tutti secondo me e credo che siano un modo per far mangiare tanto i formaggi, quanto la verdura ai più piccoli che spesso la rifiutano.

    Ingredienti

    • zucchine
    • ricotta
    • sale (potete non metterlo!)
    • pepe
    • semi di papavero

    Preparazione

    Innanzi tutto lavate bene le zucchine, tagliate le due estremità e quindi grattugiatele da crude. Una volta grattugiate strizzatele bene per eliminare il liquido in eccesso ed evitare poi che le vostre polpette si sfaldino.

    Ora mettete le zucchine grattugiate in una ciotola insieme alla ricotta, al sale (poco, o se volete nulla) e pepe ed impastate bene con le mani.

    Quando avrete ottenuto un bel composto omogeneo formate le vostre polpette e metteteci sopra i semi di papavero.

    Preparate una teglia rivestita con carta da forno e metteteci le vostre polpette.

    Fate cuocere a 200 gradi per circa 15 minuti ed ecco fatto. Le vostre polpette sono pronte. E per contorno, già che ci siamo, potete preparare delle zucchine grattugiate cotte in padella solo con acqua ed insaporire con porri e pepe. Aggiungete infine dei crostini di pane integrale ed ecco fatto. Il pasto è completo.

    Volete qualche altra idea di secondi piatti a base di formaggi? Allora provate questi panzerotti farciti super golosi o queste polpette di broccoli e ricotta o il cavolfiore gratinato con pomodoro e mozzarella.

    Insomma, non avete che l’imbarazzo della scelta, e non dite che la dieta è monotona!!

  • CREMA AL CAFFè EXTRA LIGHT

    crema al caffè

    Caldo e voglia di qualcosa di buono? Che ne dite di una crema al caffè in versione light? Buona come al bar ma super dietetica

    Quante volte avete avuto voglia di una golosa e fresca crema al caffè in questa caldissima estate? Io spessissimo, e non me la sono mai fatta mancare. Niente vellutate da bar però, quelle creme a base di latte o gelato, tantissimo zucchero e grassi. Semplicemente ho optato per una versione casalinga. Decisamente più light, zero calorie, ma tanto gusto. Per me poi che amo il caffè amaro, una vera delizia, energetica e rinfrescante.

    Provate anche voi questa crema al caffè extra light. Fresca e dissetante e senza alcun senso di colpa. Avrete bisogno di solo 2 o 3 ingredienti e di un frullatore.

    Ingredienti per 4 bicchierini

    • qualche cubetto di ghiaccio
    • 15-20 gr di caffè solubile
    • 150 ml di acqua fredda
    • cannella o cacao amaro e chicchi di caffè per la decorazione

    Procedimento

    Semplice e veloce. Tritate qualche cubetto di ghiaccio in un frullatore. Mettetelo quindi in una ciotola larga dove possano entrare le fruste di un frullatore. Aggiungete quindi 150 ml di acqua fredda ed il caffè solubile.

    Azionate le fruste e lavorate il caffè fino a quando non sarà ben montato. Basteranno circa 5 minuti per ottenere una bella spuma.

    Versate ora la crema in bicchierini da caffè oppure in coppette a vostro piacimento (dovreste ottenere ca 4 bicchierini). Decorate con una spolverata di cacao amaro o cannella e magari un chicco di caffè ed ecco fatto.

    La vostra crema al caffè super light è pronta per essere gustata. Il mio consiglio è di consumarla subito in quanto non essendoci grassi si smonterà molto rapidamente. Inoltre potete sia servirla tal quale oppure usarla in aggiunta al caffè normale.

    (immagine tratta da https://panefocaccia.com/recipe/crema-al-caffe-come-al-bar/ )

  • COCKTAIL DI GAMBERI LIGHT

    cocktail di gamberi

    Aperitivo tra amici? Ecco un buonissimo cocktail di gamberi in versione light! Fresco e leggero, farete un figurone e senza sensi di colpa!

    Può capitare di avere ospiti a cena, ma voi siete a dieta e non sapete proprio cosa preparare per cercare di fare bella figura, stare in compagnia ma allo stesso tempo non sgarrare. Certo non potete proporre i soliti piatti tristi che spesso si associamo all’idea di dieta e d’altro canto nemmeno preparare piatti goduriosi astenendovi dal mangiarne! Allora ecco quello che fa per voi. Questo cocktail di gamberi in versione light infatti è goloso come quello tradizionale ma assolutamente leggero. Vi consentirà di fare un figurone ma soprattutto potrete gustarlo insieme a tutti gli altri senza far danno alla linea!

    Ingredienti

    • limoni
    • gamberi
    • yogurt greco 0 %
    • indivia
    • cetrioli
    • sale
    • pepe

    Preparazione

    La preparazione di questo cocktail è come sempre estremamente semplice. Tagliate a metà i limoni. Privateli della polpa e conservate invece qualche fettina di limone che potrete usare come decorazione.

    Lessate i gamberi in padella un paio di minuti semplicemente con acqua leggermente salata.

    Preparate a questo punto una “salsa” (che sarà la sostituzione della famosa salsa rosa del cocktail originale) con lo yogurt greco 0% semplicemente salandola e pepandola un po’.

    Quindi disponete un cucchiaio di salsa yogurt con i gamberi, indivia, e cetrioli all’interno dei vostri limoni tagliati a metà.

    Ed ecco qua un cocktail di gamberi davvero light da proporre ai vostri ospiti come sfizioso aperitivo.

    E se volete offrire una seconda scelta, allora provate anche questi involtini di zucchine grigliate e salmone affumicato. Nessuno se ne andrà con la fame ma soprattutto non vedrà l’ora di tornare da voi (e magari sperimentare la vostra dieta!!).

  • ROTOLO DI FRITTATA FARCITO CON CREMA DI ZUCCHINE E POMODORI SECCHI

    frittata

    Semplice e gustoso questo rotolo di frittata farcito, un modo un pò diverso di gustare la classica frittata. Ideale anche come piccolo aperitivo

    Se siete stanchi delle uova e cercate un modo goloso di gustarle allora non potete non provare questo rotolo di frittata farcito con crema di zucchine e pomodori secchi. é buono sia freddo che caldo e potrete gustarlo sia per cena che come piccolo aperitivo, magari se avete degli ospiti. Non resta che provare.

    Ingredienti

    • 4 uova (dipende da quanto volete che il vostro rotolo sia grande)
    • 2 zucchine
    • una manciata di pomodori secchi
    • pepe
    • olio

    Procedimento

    Innanzi tutto dovrete giocare un pò di anticipo per praparare i pomodori secchi. Questi infatti vengono solitamente conservati sotto sale e quindi è bene metterli in ammollo almeno 5-6 ore in modo che lo perdano del tutto.

    Pronti i pomodori possiamo iniziare a preparare il nostro rotolo di frittata.

    Sbattete le uova aggiungendo giusto un poco di pepe. Rivestite una teglia con della carta forno e quindi versatevi le uova in modo da avere uno strato di circa 5 mm di spessore.

    Infornate a 160° per circa 8 minuti. A questo punto con un pò di abilità estraete la vostra frittata ed aiutandovi con dell’altra carta forno giratela e ponetela nuovamente in forno per altri 5-10 minuti (non esagerate, non deve seccarsi troppo).

    Nel frattempo preparate la crema di zucchine. Semplicemente dovrete lessarle e quindi tritarle. Non servirà aggiungere acqua in quanto la libereranno da sè. Aggiungete solo un filo di olio e del pepe.

    Quando la frittata è pronta estraetela dal forno e riponetela sul tavolo o un piano da lavoro. Spalmate su di essa la crema di zucchine ed i pomodori secchi ben strizzati e quindi arrotolate sempre aiutandovi con la carta forno. Lasciate il rotolo avvolto nella carta forno in modo che si fermi e si raffreddi (potete anche riporlo on frigo). A questo punto tagliate e servite!

    E buon appetito!

    E se la ricetta vi è piaciuta provate anche questo rotolo di frittata con spinaci e tacchino. Una vera delizia