• VELLUTATA DI BROCCOLI E VERZA AL PROFUMO DI PISTACCHI E TARTUFO

    verza

    Una semplice vellutata con verdura di stagione arricchita da frutta secca e tartufo. Broccoli e verza non saranno mai stati così buoni

    Se credete che le vellutate siano tristi ed insipide è perchè non avete provato questa! E’ la vellutata che una paziente ha realizzato con gli ingredienti “concessi”. Ricordate che non è triste mangiar sano, basta solo un pò di inventiva per rendere gustosi anche ingredienti semplici come…una verza! 🙂

    Ingredienti

    • Broccolo
    • Verza
    • porro
    • coriandolo, finocchio selvatico, peperoncino
    • pistacchi e tartufo q.b

    Procedimento

    Non servirebbe nemmeno scrivere il procedimento per reallizzare questo piatto, tanto è semplice!

    Dovete solo lessare broccolo, verza e porro e poi frullarli con l’aggiunta di coriandolo e finocchio selvatico. Aggiungete acqua a piacere fino ad ottenere la consistenza desiderata.
    Servite la vostra vellutata su con aggiunta di pistacchi e tartufo, spolverata con peperoncino e misto erbe aromatiche ed accompagnata da crostini di pane di segale 😉.

    E buon appetito!!!

  • CIAMBELLONE ALLO YOGURT CON FARINA INTEGRALE

    CIAMBELLONE

    Cercate un dolce semplice e veloce da gustare a colazione? Eccolo qui, un semplicissimo ciambellone allo yogurt con farina integrale. Soffice e gustoso

    Spesso, quando si cercano ricette veloci non si trovano mai. Sempre troppo elaborate, o troppi ingredienti che spesso nemmeno si tengono a casa. Questo invece è il classico ciambellone che si può realizzare in qualsiasi momento proprio perchè fatto con ingredienti semplici che in genere si tengono abitualmente. Ecco la ricetta.

    Ingredienti

    • Uova 2
    • Zucchero integrale di canna 50 gr (è meglio dello zucchero bianco, ma se non lo avete a disposizione anche lo zucchero bianco va bene)
    • scorza di un limone grattuggiata
    • Farina Integrale 150 gr
    • 1 vasetto di yogurt al naturale o yogurt di soia 
    • Olio Di Semi 50 ml
    • 1/2 bustina di lievito per dolci

    Procedimento

    Innanzi tutto montate le  uova intere con lo zucchero per ottenere un composto bello spumoso.  Unite poi il vasetto di yogurt e l’olio di semi.

    Aggiungete poca alla volta la farina integrale, la scorza del limone ed infine il lievito per dolci.

    Oliate ed infarinate uno stampo di 18-20 cm di diametro e versateci dentro il composto.

    Fate cuocere il ciambellone in forno preriscaldato a 170 gradi per  35-40 minuti. Prima di sfornare fate come sempre  la prova stecchino per verificare la cottura anche all’interno.

    Sfornate, fate raffreddare, spolverizzate con lo zucchero a velo e … gustate!!!

    (Immagine tratta da https://blog.giallozafferano.it/silvanaincucina/ciambella-allo-yogurt-con-farina-integrale/)

     

  • MA PERCHE’ MI SVEGLIO E PESO 2 KG IN PIU’?

    2 kg in più

    Vi svegliate e pesate 2 kg in più? Non allarmatevi e “buttate” la bilancia! E’ solo apparenza! 

    Spessissimo i miei pazienti mi mandano messaggi o mi chiamano allarmati dicendomi: “dottoressa ma non è possibile oggi  2 kg in più di ieri, eppure ho mangiato solo una pizzetta! Ma come è possibile?” Oppure, “dottoressa c’è qualcosa che non va, la dieta non funziona! Ho ripreso i 2 kg persi” o ancora “la dieta non funziona! Non sono dimagrito per niente”. In questi casi “maledetta bilancia”, mi verrebbe da dire! Ma devo mantenere la calma 🙂 Ed allora cerco di tranquillizzare i miei pazienti elencando tutte quelle che possono essere le spiegazioni (chissà se mi credono!). Ma eccoci qua, per farvi stare davvero sereni spiego a tutti perchè NON VI DOVETE PESARE in determinate situazioni. In particolare:

    Evitate di pesarvi quando:

    • Avete mangiato molto la sera prima: la bilancia potrebbe effettivamente segnare 2 kg in più ma si tratta di liquidi e la situazione rientra in un solo giorno. Quindi, niente panico.
    • Se avete mangiato salato, dopo un sushi o una pizza: la variazione si verifica in relazione ai liquidi extra-cellulari e alla quantità di sodio ingerita.
    • Dopo un allenamento intenso: strano vero? Ebbene si,  gli allenamenti intensi possono creare  uno squilibrio elettrolitico, causato dalla perdita di sali minerali, che favorisce il ristagno di liquidi.
    • Avete il ciclo (soprattutto la settimana prima): si tratta di ritenzione idrica influenzata dagli ormoni che trattengono i liquidi. Non è quindi un deposito di massa grassa.
    • Avete l’intestino pigro: ovviamente la quantità di cibo presente nell’intestino influenza l’ago della bilancia.
    • Dopo un viaggio lungo: non pesatevi dopo un volo di 12 ore perché si potrebbe essere creato uno squilibrio elettrolitico che ha come conseguenza la ritenzione dei liquidi.

    Detto questo, ai miei pazienti ribadisco che innanzi tutto non vi dovreste pesare tutti i giorni (altrimenti io che ci sto a fare?). Una volta a settimana è più che sufficiente.  E poi, anche se facendo in questo modo vi capitasse di vedere ad un certo punto lo stesso peso di 2 settimane prima, pensate se vi trovate in una delle situazioni sopra elencate. Se la risposta è si,  lasciate stare la bilancia e ripesatevi dopo 2-3 giorni 😉

  • CASTAGNOLE AL FORNO

    castagnole

    Siete a dieta ma non volete rinunciare alle strepitose castagnole di carnevale? Nessun problema, questa versione è concessa anche a voi!

    Carnevale fa rima con… castagnole! E sfido io a trovare qualcuno che non le adora. Ma diciamolo, quelle tradizionali sono davvero troppo ricche di grassi e zuccheri.. e poi sono fritte, e questo non aiuta di certo! Vi propongo allora la ricetta, testata già da una mia paziente, delle castagnole in versione dietetica. Sono fatte con farine meno raffinate della classica 00 ed in più non sono fritte ma al forno! Ed allora mi direte che fritte sono un’altra cosa. Vero, ma non abbiate pregiudizi, sono buone comunque e poi bisogna pur scendere a qualche compromesso se volete perder peso 😉 Vediamo insieme come si preparano.

    Ingredienti

    • 100 g di farina integrale
    • 100 g di farina 0
    • 25 g di olio di semi
    • 2 uova
    • Mezza bustina di lievito
    • Scorza grattugiata di un limone
    • Alchermes e zucchero q.b

    Procedimento

    Mescolare tutti gli ingredienti e fare un impasto solido. Creare delle striscioline  di circa 2 cm di larghezza. a questo punto arrotondatele con le mani per formare le classiche palline.

    Mettete le vostre castagnole su carta forno e cuocere a 180 ° per circa 10 minuti.

    Quando saranno pronte sfornatele e passatele nell’alchermes e nello zucchero.

    Nota bene: nell’impasto non c’è lo zucchero in quanto lo abbiamo messo esternamente.. una piccola rinuncia che dovrete fare, ma il risultato sarà in ogni caso davvero gustoso.

     

     

  • PLUMCAKE INTEGRALE CAROTE E NOCI

    plumcake

    Plumcake integrale con carote e noci. Quale modo migliore per iniziare la giornata? Inzuppato nel latte piacerà a grandi e piccini

    Se siete stanchi della classica colazione fette biscottate e marmellata, preparate allora questo soffice plumcake. Inzuppato nel latte addolcirà anche le giornate più fredde ed uggiose.

    Ingredienti

    • 100 gr di farina integrale
    • 200 gr di carote
    • 100 gr di noci
    • 50 gr di olio
    • 20 gr di acqua
    • 50 gr di zucchero di canna integrale
    • 1/2 bustina di lievito
    • Scorza di limone
    • 2 uova
    • 1 cucchiaio di cannella
    • 1 Pizzico di sale

    Procedimento

    Niente di complicato!

    Innanzi tutto pulite e grattugiate le carote e spezzettate le noci.

    Mettete una terrina  la farina, il lievito, la cannella e la scorza di limone. In un’altra terrina invece mettete l’olio con lo zucchero e le carote grattugiate con le noci.

    Aggiungete le uova sbattute al composto con la farina e lavorate il tutto. Infine unite tutti gli ingredienti e lavorate ancora.

    Riponete il tutto in uno stampo da plumcake rivestito con carta da forno o leggermente oliato e cuocete  per 25 minuti a 180 gradi.

     

    (immagine tratta da http://blog.giallozafferano.it/dolciricettecucina/plumcake-alle-carote/)

  • GENNAIO: FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE

    gennaio_mangiare-di-stagione

    Gennaio,  piena stagione invernale, che portare in tavola? Dagli agrumi ricchi in vitamina C, ai carciofi depurativi ecco la frutta e verdura di questo mese

    E’ vero, a Gennaio non troviamo tutta la varietà di frutta e verdura che offrono i mesi estivi. Ma nonostante questo riusciamo a riempire il carrello di frutta ed ortaggi  che si prestano a buone preparazioni in cucina e che apportano benefici per la salute. La frutta, tra cui kiwi ed arance ad esempio, è ricca di Vitamina C, molto utile in questo periodo per combattere influenze e raffreddori.  La  verdura come i broccoli e simili sono anch’essi ricchi di vitamine e sali minerali. Carciofi, radicchio e  finocchi, invece, hanno proprietà depurative, ed il topinambur è disintossicante. Vediamo quindi un utile vademecum da portare con sé quando si va a fare spesa!

    frutta e verdura gennaio

  • CAPODANNO: IDEE PER UN MENU’ FACILE E SFIZIOSO

    capodanno

    Indecisi sul menu’ di Capodanno? Ecco una raccolta di ricette semplici e sfiziose per chiudere l’anno con gusto…ma sempre con un occhio alla linea!

    Per il cenone di capodanno  in molti sceglieranno i ristoranti, altri decideranno di festeggiare fuori casa, in piazza, o in giro per il mondo. Per chi resta a casa invece e non rinuncia a festeggiare l’arrivo del nuovo anno con amici e parenti, è ora di riaccendere i fornelli. Il dilemma è sempre lo stesso: cosa preparo? Magari c’è chi si affida alla tradizione e ripropone le stesse ricette da anni. O magari c’è chi, per non essere ripetitivo, vorrebbe trovare ricette nuove, originali e sfiziose. E tra questi c’è anche chi, nonostante in questi giorni non si guardi troppo alla linea, vorrebbe anche cercare di portare in tavola un menù leggero oltre che buono. Ed allora a voi propongo un mio “menù di capodanno light” con tante ricette tratte dal mio blog.

    Antipasti

    Il mio consiglio in questo caso è ripudiare tartine, crostini, rustici e salse industriali che non sono certo dietetiche. Ed allora, perchè no una crudité di verdure affiancata da salse ed hummus fatti in casa? Dovrete semplicemente preparare un bel vassoio oppure ciotoline monoporzione con un misto di verdure crude (come carote, finocchi e sedano ad esempio) , tagliate a bastoncini o pezzetti. A parte preparerete poi le vostre salse, non solo la classica olio, pepe e limone ma anche…

    Non è sufficiente? Aggiungiamo qualcos’altro di leggero e sfizioso:

    Primi Piatti
    Secondi Piatti 
    Contorni

    Sui contorni direi che abbiamo l’imbarazzo della scelta! Dalla classica insalata, all’insalata di finocchi ed arance o magari delle verdure cotte come la zucca al forno o verdure lesse.

    Dolci e frutta

    Anche dopo un pasto da 5 portate, per il dolce c’è sempre posto! Certo ci saranno ancora panettoni, pandori, torroni ma per chi vuole fare tutto da se, vi ripropongo delle ricette tratte dal mio blog.

    Per non stravolgere la tradizione poi, lenticchie e cotechino non potranno mancare. La ricetta non si cambia, ma cuocendo ad esempio il cotechino al vapore potrete eliminare gran parte del grasso ed evitare di aggiungere oli in cottura.

    Con questo è tutto…Un bel brindisi e buon fine anno a tutti!

     

     

  • LASAGNA AI FRUTTI DI MARE

    frutti di mare

    Queste lasagne ai frutti di mare sono un primo piatto ideale se avete ospiti a cena per fare una bella figura ma sempre con un occhio alla linea. 

    Come per le lasagne con ragù di pollo che vi ho proposto qualche giorno fa, anche in questo caso non si tratta della classica lasagna piena di besciamella! Si tratta di un piatto decisamente light ma che vi darà l’idea di mangiare una buona pasta al forno semplice e saporita.

    Ingredienti 

    • lasagne integrali
    • misto pesce congelato (cozze, gamberetti, polipetti…)
    • passata di pomodoro
    • prezzemolo
    • olio di oliva
    • vino bianco
    • aglio
    • sale
    • pepe

    Preparazione

    Per prima cosa dovrete scongelare il misto di  frutti di mare. Mettetelo quindi in una padella con un poco di acqua ed il vino bianco e fatelo cuocere al dente. Aggiungete la passata di pomodoro, uno spicchio d’aglio, sale, pepe e cuocete finchè il pesce non è cotto. A fine cottura unite anche del prezzemolo tritato ed eliminate l’aglio.

    Preparate ora la lasagna. Se le sfoglie di lasagne necessitano di cottura, scottale prima in acqua bollente per il tempo riportato sulla confezione, e quindi iniziate con la preparazione. Sul fondo di una pirofila mettete un poco di sugo. Stendete quindi uno strato di lasagna, un altro strato di sugo ed un altro di lasagna fino a terminare gli  ingredienti

    Cuocete la vostre lasagne di pesce e frutti di mare in forno a 180° per circa 25-30 minuti. Buon appetito!

    (immagine tratta da https://amalfinotizie.it/lasagna-di-mare-ricetta/)

     

  • MENU’ DI NATALE: TANTE IDEE PER UN NATALE SANO E GUSTOSO

    natale

    Per un Natale gustoso ma sano, ecco qualche idea per il menù delle feste. Un giusto equilibrio tra sapore e linea!

    A Natale si sa, non si guarda alla linea, ma allo stesso tempo se riuscissimo a risparmiare qualche Kcal tramite la preparazione di piatti gustosi ed al contempo non eccessivamente grassi, non sarebbe male! Si può ad esempio “risparmiare” qualche grasso o qualche condimento, insaporire con le spezie piuttosto che abbondare con il sale, prediligere metodi di cottura leggeri (anche se un fritto a Natale ci può stare!) e le carni bianche a quelle rosse. Per aiutarvi nel realizzare il vostro menù delle feste ho fatto una raccolta di ricette a tema, tratte dal mio blog o dal web.

    Il menù delle feste: gli antipasti

    Puntare sulle verdure, siano esse crude o cotte. In questo modo vi riempirete già un poco lo stomaco con alimenti sani e leggeri arrivando alle portate principali meno affamati.  Ottimi i pinzimoni, le insalate, le verdure gratinate, magari evitiamo le solite tartine.

    Primi piatti 
    Secondi piatti 

    Per i secondi a base di carne prediligere il pollo o tacchino in quanto sono le carni più magre ma se ben cucinate saranno comunque un piatto gustoso. Per quanto riguarda il pesce, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Con il pesce azzurro non sbagliate, ma nel menù di casa mia non possono mancare i gamberoni!

    Contorni

    I contorni non possono mancare per chiudere il pasto. Siamo essi cotti o crudi, sbizzarritevi. Dalla semplice insalata, ad un’insalata di finocchi, verdure lesse di stagione (cime di rapa, cavolfiori, broccoli, verza, etc…), e chi più ne ha più ne metta. Non esagerate con olio e sale e preferire insaporire con spezie, erbe aromatiche, limone, aceto.

    Dolci

    Certo non mancheranno torroni, panettoni e pandori ma se volete fara anche voi qualcosa con le vostre mani preparate dei gustosi biscotti. Saranno certo più light di quelli confezionati e, se avanzeranno, li potrete gustare a colazione senza troppi sensi di colpa. Se invece avete proprio mangiato troppo e per i biscotti non c’è posto…con la frutta non sbagliate mai!

    Mi raccomando con il dolce…non fate il bis, o tris! Basta una porzione 🙂

    Certo sarà un pasto molto più abbondante del solito, ma iniziando con delle verdure e riducendo le porzioni, potrete assaggiare sia il primo, che il secondo, che il dolce, senza troppi sensi di colpa. Per altri consigli su come non ingrassare a Natale vi rimando all’articolo “Natale senza ingrassare: tutti i consigli “

  • LASAGNE INTEGRALI CON RAGU’ DI POLLO E VERDURE

    LASAGNE

    Voglia di pasta al forno ma siete a dieta? Queste lasagne integrali con ragù di pollo e verdure fanno il caso vostro. 

    Certo, non aspettatevi la classica lasagna piena di besciamella e formaggio! Si tratta di un piatto decisamente light ma che vi darà l’idea di mangiare una buona pasta al forno semplice e saporita. Adatta a chi è  dieta ma perchè non farla provare a tutti i commensali?

    Ingredienti 

    • lasagne integrali
    • costa di sedano
    • carota
    • 1 bicchiere di vino bianco
    • macinato di pollo
    • passata di pomodoro
    • 1 melanzana
    • 2 zucchine
    • 1 cipolla
    • 1 peperone
    • pepe
    • sale
    • olio

    Preparazione

    Per prima cosa iniziate con la preparazione del sugo. Preparate un trito di cipolla, sedano e carota e scaldatelo in una pirofila antiaderente. Aggiungete il macinato di pollo e cuocete a fiamma viva per alcuni minuti. Sfumate con il vino e lasciate evaporare completamente.

    Intanto pulite e tagliate a piccoli cubetti la melanzana, le zucchine, il peperone, e la cipolla a striscioline. Unite la passata di pomodoro ed il mix di verdure al trito di care. Aggiungete un poco di acqua bollente, aggiustate di sale e pepe e lasciate cuocere per circa 1 ora.

    Preparate ora la lasagna. Se le sfoglie di lasagne necessitano di cottura, scottale prima in acqua bollente per il tempo riportato sulla confezione, e quindi iniziate con la preparazione. Sul fondo di una pirofila mettete un poco di sugo. Stendete quindi uno strato di lasagna, un altro strato di sugo ed un altro di lasagna fino a terminare gli  ingredienti.

    Infornate a 200 °C per circa 15-20 minuti o fino a quando la lasagna sarà ben dorata.

     

    (Immagine tratta da http://www.cookingupclean.com/lasagna-senza-formaggio/#.XBylO1xKjIU)