• CENA MESSICANA SUPER LIGHT

    CENA MESSICANA

    E stasera cena messicana home made con nachos, chili light di carne e verdure, burritos e salsa messicana. E sarà come stare al ristorante!

    Stasera esageriamo e ci dilettiamo in cucina con la cucina messicana. Mi direte, ma allora si sgarra? Ovviamente dipende dalle dosi ma se rispettate la ricetta ed usate le dosi previste dai vostri piani alimentare allora questa cena sarà assolutamente una cena ” da dieta” ma gustosa come se stesse sgarrando! Ecco qiale è il segreto della buona riuscita di una dieta. Riuscire ad inventare piatti nuovi partendo da ingredienti semplici. E poi, usate le spezie pe dare sapore, usate le verdure. Allargate le vostre vedute ed inventate!

    Allora per stasera burritos con chilly di carne e verdura ed i nachos con salsa messicana. Ovviamente tutto rivisistato in versione light… am non meno piccante!

    Ingredienti:

    Per una piadina:

    • 40 gr di farina integrale
    • acqua
    • un pizzico di sale

    Per il chili di carne

    • cipolla
    • 600 gr di macinato di manzo magro
    • passata di pomodoro
    • 200 gr id fagioli rossi
    • salsa messicana home made

    Per la salsa messicana:

    • 1 peperone rosso
    • 1 cipolla
    • 130 gr di polpa di pomodoro
    • mix di spezie (origano, cumino, aglio , cipolla, paparika, peperoncino)

    Preparazione

    Iniziate preparando la piadina integrale. Potete realizzarla seguendo la ricetta che trovate a questo link.

    Passate quindi alla preparazione della salsa messicana che poi userete sia per accompagnare i nachos light che per insaporire il chili di carne.

    Per la salsa messicana tritate 1 peperone rosso e una cipolla. Aggiungete la polpa di pomodoro, le spezie, e cuocete tutto per circa 15 minuti.

    salsa messicana
    salsa messicana

    Infine è la volta del chili di carne. Stufate la cipolla in acqua. Aggiungete quindi il macinato di manzo magro, la passata di pomodoro, i fagioli rossi e la salsa messicana home made e fate andate fino a completa cottura della carne.

    Ed ora assemblate il tutto. Potete farcire la piadina con il vostro chili di carne per creare i vostri burritos accompagnati da una leggera insalatina.

    E per un antipasto sfizioso non possono mancare i nachos. Come farli? Molto semplicemente preparate altre piadine, le tagliate a triangolo e le passate in padella per indurirsi e diventare croccanti. E poi le accompagnate alla piccantissima salsa messicana.

    nachos
    nachos

    Ed ecco fatto, la cena messicana è pronta! Buon appetito a tutti!

  • MUFFIN COCCO E GOCCE DI CIOCCOLATO

    muffin cocco

    Muffin al cocco, un dolcetto ideale se siete a dieta o semplicemente tenete alla linea, ma non sapete resistere alla tentazione del dolce

    Quando si è a dieta si sa, i dolci sono banditi. Ma non è così se si tratta di dolci poveri di zucchero e più proteici del solito, come nel caso di questi muffin. Con albumi e yogurt greco infatti e con solo un cucchiaio di miele sono ottimi sia a colazione che come spuntino accompagnati da latte o the o da una buona tisana. Inoltre la monoporzione vi permette di non esagerare con le dosi! Le gocce di cioccolato e la farina di cocco poi daranno ai vostri muffin quel gusto in più che non vi farà rimpiangere quei dolci ricchi di grassi e zuccheri che si, son buoni, ma non si possono certo mangiare tutti i giorni! Ed allora via, accendete i forni e provate questa gustosa ricetta, per la colazione anche di tutte le mattine!

    Ingredienti

    • 200 ml di albumi montati a neve
    • 120 gr di farina d’avena
    • 40 gr di farina di cocco
    • 1/2 cucchiaino di lievito
    • 1 yogurt greco 0% grassi
    • 1 cucchiaio di miele
    • gocce di cioccolato fondente

    Procedimento 

    Montate gli albumi a neve.

    Mettete la farina di avena, di cocco ed  il lievito in una ciotola e mescolate con lo yogurt greco. Aggiungete poi un poco alla volta gli albumi montati a neve ed infine una manciata di gocce di cioccolato fondente ed il miele.

    Riponete il tutto in stampini da muffin ed infornate a 180 °C per 20 minuti circa.

    Prima di sfornare fate la classica prova stecchino, ed ecco fatto. I muffin al cocco son pronti.

    E se adorate questi dolcetti monoporzione allora dovete provare anche questi, al cacao e con l’immancabile cioccolato o questi con pere ed uvetta e, girovagando nel blog, ne troverete certo tantissimi altri tutti da provare.

  • CALAMARI RIPIENI

    calamari ripieni

    Calamari ripieni, un classico semplice e gustoso. Un piatto ottimo per portare in tavola qualcosa di sfizioso pur stando a dieta.

    Avete mai preparato i calamari ripieni? Molti di voi forse no, magari perchè convinti di non saperli fare oppure perchè, a dieta, siete convinti di non poterli mangiare. Ma niente di più sbagliato. Servirà un pò di tempo, questo è vero, si tratta quindi di una ricetta da preparare quando avete modo di passare un pò di tempo in cucina. Ma la preparazione è semplicissima. In questo caso abbiamo riempito i calamari con zucchine, pangrattato ed i tentacoli del calamaro stesso. Tuttavia mi potete sbizzarrire con il ripieno. Ad esempio, potreste riempirli con del cous cous e verdure per avere un piatto completo. Ma via, mettiamoci all’opera ed iniziamo a cucinare

    Ingredienti per 2 persone

    • 4 calamari belli grandi
    • 2 zucchine
    • vino bianco
    • pan grattato q.b
    • prezzemolo

    Preparazione

    Iniziate con il pulire le zucchine, tagliatele a cubetti e cuocetele una decina di minuti in padella con un pò d’acqua. Devono rimanere belle sode in quanto completeranno poi la cottura insieme ai calamari. Pulite a questo punto i calamari. Staccategli la testa e mettetela da parte. Eliminate la cartilagine centrale, quindi lavatelo internamente in modo che risulti del tutto pulito. Tagliate via i tentacoli e staccategli gli occhi. Sciacquate bene anche i tentacoli e divideteli a piccoli cubetti. Spezzettate anche la testa che avevate precedentemente messo da parte. In una padella antiaderente cuocete la testa ed i tentacoli solo con un goccio d’acqua e del vino bianco.

    Nella stessa padella aggiungete anche le zucchine cotte in precedenza. Condite con prezzemolo e pepe ed aggiungete una spolverata di pangrattato integrale in modo da far amalgamare bene l’impasto.

    Mettete il composto all’interno dei vostri calamari e chiudeteli con uno stuzzicadenti. passate i calamari nel pangrattato e quindi adagiateli in una teglia rivestita da carta forno. Infornate a 180° per circa 20 minuti. A metà cottura, bagnateli con il vino bianco ed ecco fatto. I vostr calamari ripieni di zucchine sono pronti.

    Aggiungete un buon contorno di verdure, del pane integrale (non troppo, notate che avete già usato del pangrattato nell’impasto ) e la cena è servita

  • POLPETTE TONNO ED ASPARAGI CON LA FRIGGITRICE AD ARIA

    friggitrice ad aria

    Una cenetta sfiziosa questa sera con polpette di tonno ed asparagi cotte con la friggitrice ad aria. Buone come quelle fritte ma certo più sane

    Avete mai sentito parlare della friggitrice ad aria? Si tratta di un elettrodomestico che consente di cuocere i cibi con una quantità di olio davvero illusoria, rendendoli buoni e gustosi come quelli fritti ma certo più leggeri e salutari. Con la friggitrice ad aria anche delle semplici polpette come queste saranno davvero gustose croccanti fuori e morbide dentro ed apprezzate da grandi e piccoli.

    Se non avete in casa la friggitrice ad ria non vi preoccupate, potete sempre optare per la classica cottura al forno, saranno buone lo stesso.

    Ingredienti

    • Asparagi
    • 1 scatoletta di tonno
    • Pangrattato integrale q.b
    • Erba cipollina
    • pepe

    Preparazione

    La preparazione di queste polpette è molto semplice. Innanzi tutto cuocere gli asparagi al vapore e schiacciarli con una forchetta. Aggiungete quindi una scatoletta di tonno preferibilmente al naturale. In alternativa potete usare anche il tonno sott’olio con l’accortezza però di scolarlo benissimo.

    Aggiungete quindi del pangrattato in modo da ottenere la consistenza desiderata, pepe ed un poco di erba cipollina. Cuocete infine nella vostra friggitrice ad aria e servite con delle verdure all’agro o una fresca insalata o altra verdura di stagione a piacere. Accompagnate il tutto con del pane integrale tostato oppure con dei crostini integrali o dei crakers integrali fatti in casa, di cui potete trovare la ricetta a questo link.

    NOTA: Non avete la friggitrice ad aria? Potete cuocere tranquillamente in forno. In questo caso mi raccomando, l’impasto delle polpette non deve essere troppo asciutto per evitare che si secchino durante la cottura. Una volta formate le vostre polpettine mettetele su una teglia rivestita da carta forno. Infornatele per circa 15 minuti a 180 gradi (gli ingredienti sono già cotti quindi la procedura è solo per dargli la giusta doratura!) ed ecco fatto.

    E buona cena a tutti!

  • FILETTI DI ORATA CON ZUCCHINE E PACHINO

    filetti di orata

    Semplicissimi e super light ma davvero buoni i filetti di orata con zucchine e pachino. Per una cena gustosa pronta in pochi minuti

    Vi piacciono i filetti di orata? Io li adoro. L’orata è un pesce di mare molto magro, povero di grassi e ricco in proteine, ma anche di acidi grassi buoni, i famosi omega tre. E’ ideale quindi anche per chi segue un regime dietetico ipocalorico. Inoltre si presta a molte preparazioni. Può essere cotto semplicemente al forno o al cartoccio, con semplice limone o al pomodoro. Oppure i filetti di questo pesce prelibato possono essere cotti al vapore e poi conditi con semplici emulsioni (ovviamente light!) come ad esempio un condimento leggero a base di prezzemolo e limone. In questo caso li ho preparati con zucchine e pachino e vi assicuro che sono buonissimi. Provare per credere!

    Ingredienti per 2 persone

    • 300 gr di filetti di orata
    • 1 zucchina grande
    • una decina di pachino
    • pepe
    • limone
    • olio di oliva

    Procedimento

    Piatto estremamente semplice. Innanzi tutto dedicavi alla preparazione del condimento. Dovete grattugiare le zucchine e quindi cuocerle in padella con i pachino tagliati a cubetti ed una spruzzata di limone.

    In una teglia ricoperta da carta forno mettete i filetti di orata e copriteli con il condimento che avete precedentemente preparato. Basteranno 15 minuti per cuocere i vostri filetti ed avere un piatto sano, genuino, leggero ma super buono.

    E se volete assaporare altri piatti leggeri ma appetitosi al tempo stesso, provate i filetti di orata con pachino e limone oppure il baccalà al finocchietto e cipolle di tropea. Una delizia per il palato!

  • HAMBURGER FATTI IN CASA

    hamburger

    Voglia di un bel panino farcito? Provate questi hamburger fatti in casa. Certo più sani e meno calorici ma buoni come quelli commerciali

    E se una sera avete voglia di un bel panino ma siete a dieta e certo non potete optare per quello commerciale? Niente panico, vi dico come fare a casa dei panini buoni come quelli comprati ma certo più sani e leggeri! E quando dico panini fatti in casa, parlo di tutto, non solo del ripieno ovviamente, ma anche del pane! sapete che i panini confezionati hanno una lunghissima lista di ingredienti che spesso include anche zucchero, sciroppo di glucosio, oltre ad edulcoranti e conservanti vari? Ecco perchè, se vogliamo are attenzione, dobbiamo fare in casa davvero tutto!

    Il ripieno poi? Il classico hamburger di carne va benissimo ma vi dirò come optare anche per burger vegetariani. E le salse? Una salsa yogurt fatta in casa magari. E per ompletare della verdura che ci sta sempre bene! Pomodori, insalata e cipolla! Ed ecco che avete fatto in casa un panino buono come quello comprato e vi potrete godere la serata senza sensi di colpa!

    Per i panini

    • 450 g di farina 1
    • 1 cucchiaino di miele
    • 200g di pasta madre OPPURE 20 g di lievito di birra
    • 1 cucchiaino di sale
    • 1 uovo piccolo
    • 180 ml di acqua
    • 18 g di olio d’oliva

    Per lucidare
    Un cucchiaio di latte e semini vari

    Per la salsa

    • 100 ml di yogurt bianco magro
    • succo di mezzo limone
    • 1 cucchiaio di olio, sale e pepe.

    Preparazione

    Preparate l’impasto dei panini come per fare la pizza e quindi lasciate lievitare per 4-5 ore. A questo punto formate i vostri panini e farli lievitare ancora per circa 1 ora.

    A questo punto infornare e cuocere a 180 gradi per 15 minuti circa.

    E l’hamburger? Macinato di pollo / tacchino per avere un ripieno veramente leggero, impastato con un albume e pan grattato e spezie a vostro piacere. Siete vegetariani? Bene, farcite il vostro panino con dei burger di ceci o di melanzane e mozzarella ed ecco che avrete un panino adatto anche a voi.

  • TORTA DI MELE SOFFICE E LEGGERA

    torta di mele

    Torta di mele, quante versioni diverse ne esistono! Provate questa, semplice, semplicissima direi ma come sempre..la più buona

    Voglia della classica torta di mele? Bhe, non so cosa sia per voi “classica” ma per me è questa! Classica per me è quella torta estremamente semplice, banale direi, che potete realizzare con ingredienti che in casa non mancano mai: uova, zucchero, farina… e mele ovviamente! é quella torta che potete preparare quando vi decidete all’ultimo minuto e non siete usciti a fare la spesa ma volete comunque accendere i forni e portare in tavola qualcosa di buono per la colazione di tutta la famiglia. Quindi via, non resta che accendere i forni ed iniziare a preparare la vostra torta di mele.

    Ingredienti

    • 2 uova
    • 90 gr di zucchero canna meglio se integrale
    • 200 gr di farina integrale
    • 3 mele Golden
    • uno yogurt bianco magro
    • buccia grattugiata di 1 limone
    • una bustina di lievito per dolci

    Preparazione

    Montare bene le uova con lo zucchero.

    Unire la farina setacciata con lievito.

    Unire poi lo yogurt, la buccia del limone e 2 mele tagliate a pezzettini.

    Mettere poi l’ impasto nella tortiera e disporre sopra, a raggiera, la terza mela tagliata a fette sottili.

    Infornate ora a 180 gradi per circa 35 minuti. Ovviamente prima di sfornare fate la solita prova stecchino per verificare che la vostra torta sia cotta al punto giusto.

    E per una versione più golosa potete aggiungere (senza sgarrare più di tanto per altro) un paio di cucchiai di gocce di cioccolato fondente.

    E la vostra torta di mele è pronta!

    Ma come accennato, di torte di mele esistono moltissime versioni, anche nel mio blog. Eccole tutte e vedete quale sarà la vostra torta di mele preferita!

    Insomma direi che avete solo l’imbarazzo della scelta. Fossi in voi le proverei tutte! E poi magari fatemi sapere quale è la vostra torta di mele preferita!

  • MINESTRONE DI CARDI E PASTA INTEGRALE

    cardi

    C’è chi lo ama e c’è chi lo odia, ma questo minestrone di cardi e pasta integrale farà ricredere anche i palati più complicati.

    Una semplicissima minestra, o minestrone che dir si voglia a base di cardi. Ortaggi che molto spesso vengono sottovalutati in cucina e che invece non solo sono buonissimi ma hanno anche ottime proprietà. In particolare i cardi sono un vero toccasana per il fegato avendo uno straordinario effetto depurativo (un pò come i carciofi) grazie ad una sostanza nota come silibina che aiuta a smaltire le tossine accumulate dall’organismo. Inoltre ha proprietà digestive e la sua ricchezza di fibre lo rende molto utile in caso di stipsi.

    Ma ora mettiamoci ai fornelli e prepariamo questa calda minestra per cena.

    Ingredienti

    • un mazzo di cardi
    • 2 coste di sedano
    • 1/2 cipolla
    • 1/2 carota
    • 60 gr di pasta integrale da minestrone
    • pepe
    • olio

    Procedimento

    Pulite e tagliare i cardi e metteteli in una pentola insieme a sedano, cipolla, carota ed un poco d’acqua. Non esiste il soffritto nella mia cucina, ma olio solo a crudo. Vedrete che i vostri piatti saranno ugualmente buonissimi e soprattutto sentirete ancor di più il sapore degli alimenti per quello che sono davvero!

    A questo punto fate andare prima a fuoco vivo con un pò d’acqua ed una spolverata di bicarbonato, poi aggiungete acqua calda fino a coprire le verdure ed abbassate il fuoco. Cuocete finché i cardi non saranno ben cotti.

    Aggiungete quindi la pasta integrale che vi spetta e terminare la cottura.

    Impiattare la vostra zuppa ancora fumante ed ecco fatto. La cena è servita.

    Ricordate: anche se molto spesso si cena con una semplice minestra o minestrone, questa cena non è completa. Al fine di renderla completa infatti ci occorre un secondo piatto. Una fettina di carne o del pesce, o due uova o un poco di formaggio. Solo a questo punto potremo dire di aver fatto un buon pasto, completo e bilanciato.

  • MINESTRA CREMOSA ZUCCA E FINOCCHI

    minestra cremosa

    Avete voglia di un pasto caldo? Allora provate la minestra cremosa con zucca e finocchi. Dolce, calda e delicata e gustosa.

    Non è complicato creare dei piatti gustosi ma sani e leggeri allo stesso tempo. Al contrario, è molto più semplice di quanto voi possiate pensare. Come questa minestra cremosa con zucca e finocchi ad esempio. Leggerete il procedimento e vedrete che basta unire gli ingredienti, frullare ed il gioco è fatto. E questo vale sostanzialmente per tutte le creme in realtà. Niente panna, niente latte, ma solo verdura lessata, un frullatore e poi ovviamente qualche spezia per dare più sapore e l’immancabile olio extravergine di oliva. Una prelibatezza italiana che farà di certo la differenza, messo a crudo e senza soffritti.

    Piatti semplici e gustosi quindi per appagare il palato non solo di voi che siete a dieta, ma per tutta la famiglia. Perché ricordate che stare a dieta non è privazione, è soltanto uno stile di vita. é imparare a mangiare in modo corretto in modo da portare in tavola ogni giorno piatti sani per se stessi e per gli altri, non fare dieci cucine differenti e poi… concedersi qualche sgarro di tanto in tanto! Ma veniamo alla nostra minestra cremosa.

    Ingredienti

    • un finocchio
    • 2 spicchi di zucca gialla
    • 1/2 cipolla
    • pepe
    • olio evo
    • 40 gr di pasta da minestra meglio integrale

    Procedimento

    Estremamente semplice.

    In una pentola mettete il finocchio tagliato a pezzi, tre spicchi di zucca anch’essi tagliati a pezzi e 1/2 cipolla. Coprite con acqua e fate andare una mezz’ora.

    A questo punto frullate tutto. Se la crema vi sembra troppo liquida potete lasciare andare ancora su fuoco medio. Assaggiate ed aggiustate di sale (poco) e pepe. Infine, gli ultimi 5 minuti aggiungete la pasta da minestra (verificate ovviamente il tempo di cottura della pasta) ed ecco fatto.

    Impiattate ben calda e terminate con un giro di olio di oliva.

    E se siete amanti dei piatti cremosi come questo allora dovete assolutamente provare anche la minestra con zucca gialla ceci e fagioli e son sicura che tutti invidieranno la vostra dieta.

  • VELLUTATA DI CAVOLFIORE E FAGIOLI

    vellutata di cavolfiore

    Una gustosissima crema per accompagnare le fredde serate invernali. La vellutata di cavolfiore e fagioli è una vera delizia

    Se avete voglia di gustare stasera qualcosa di caldo, cremoso, sfizioso, allora questa vellutata di cavolfiore e fagioli è proprio quello che fa per voi. Semplice, veloce, ma dal risultato assicurato. Ideale per quando avete poco tempo ma volete portare in tavola un piatto caldo ed invitante. Non un semplice frullato e nemmeno un minestrone, ma qualcosa di decisamente più gustoso ed invitante per la cena di tutta la famiglia. Ecco, la dieta non è triste, basta avere un pò di fantasia per realizzare anche con ingredienti semplicissimi, un piatto davvero invitante.

    Ingredienti

    • 1 porro
    • 1 cavolfiore
    • 150 gr di fagioli lessi
    • paprika
    • sale
    • pane tostato
    • cialde di parmigiano
    • olio
    • pepe

    Procedimento

    Come tutte le vellutate e minestre il procedimento è davvero molto semplice.

    Cuocere il porro in padella con un goccio d’acqua.

    Nel frattempo cuocere al vapore il cavolfiore ed una volta cotto mettetelo nelle stessa pentola insieme al porro ed ai fagioli. Se usate i fagioli in scatola abbiate l’accortezza di sciacquarli bene prima del loro utilizzo mentre se usate quelli secchi dovrete iniziare la preparazione della vellutata in largo anticipo. Come sapete infatti dovete mettere prima in ammollo i fagioli per circa 12 ore e poi farli bollire almeno 1 ora.

    Frullate quindi tutto insieme, il cavolfiore, il porro appassito ed i fagioli aggiungendo, se occorre, un pò dell’acqua usata per lessare il cavolfiore

    Aggiungete paprika e giusto un pizzico di sale.

    Accompagnate poi con pane tostato e cialdine di parmigiano. Un buon giro d’ olio ed una spolverata di pepe, ed ecco fatto. La cena è servita.

    Amanti delle creme e vellutate? Allora provate anche la vellutata di carote e cavolfiore oppure quella di zucca e cipolla di tropea con crostini integrali. Io non saprei davvero quale scegliere.