• ZUPPA CONTADINA

    zuppa

    Voglia di zuppa? Allora provate questa con legumi, funghi e carne di maiale magrissima. Una vera bontà adatta anche a chi è a dieta

    Non era mio solito preparare zuppe, ma ho scoperto che al mio compagno di vita piacciono moltissimo ed allora abbiamo iniziato insieme a sbizzarrirci in cucina, unendo il suo estro culinario alle mie nozioni dietetiche. Ed ecco qua…ne sono uscite fuori anche delle buonissime zuppe. Proprio come questa. Una calda zuppa con legumi, funghi ed arista di maiale. Credete sia un piatto sgarro? Vi sbagliate! é un piatto che potete concedervi anche voi. Sano e nutriente.

    Ingredienti per 2 persone circa

    • 100 gr di zuppa toscana
    • 2 barattoli di pelati a dadini
    • 300 gr di misto funghi congelati con funghi porcini
    • 200 gr di arista di maiale
    • basilico
    • timo
    • pepe
    • 1 cipolla
    • 1/2 bicchiere di vino

    Preparazione

    Iniziate innanzi tutto mettendo in ammollo la zuppa toscana per circa 12 ore. Terminato l’ammollo iniziare la cottura a partire da acqua fredda e poi portata a bollore per circa 1 ora.

    Nel frattempo dedicatevi alla preparazione del sugo. Tagliate la cipolla a rondelle sottili e fatela imbiondire in una padella insieme a 1/2 bicchiere di vino. Aggiungere poi la polpa di pomodoro continuando la cottura a fuoco basso. Aggiungere le spezie (basilico, timo, pepe a piacere).

    In una padella a parte cuocete anche i funghi (io ho usato quelli congelati ma se avete funghi freschi ben venga!) con poca acqua ed aggiungete l’arista di maiale tagliata a striscioline sottili. Fate cuocere per 5 minuti a fuoco vivo girando ripetutamente.

    Togliete il misto di funghi ed arista dal fuoco 5 minuti prima della fine della cottura.

    A questo punto aggiungete i legumi al sugo e fate andare per altri 15 minuti. Aggiungete anche funghi ed arista e completate con altri 5 minuti di cottura.

    Servite la vostra zuppa in semplici ciotoline di coccio, un filo di oli odi oliva e buon appetito.

  • GNOCCHETTI SARDI CON MOSCARDINI ZUCCHINE E POMODORINI

    GNOCCHETTI

    Gnocchetti con moscardini, un primo piatto da proporre per un buon pranzo domenicale in famiglia. Per mangiare tutti sano e leggero ma con gusto

    Quando si è a dieta si pensa che per poter mangiare un poco più gustoso ed in compagnia, sia necessario sgarrare. Ed ecco allora il dilemma: ma come faccio? La dottoressa mi ha concesso un pasto libero a settimana, ma se sgarro il sabato sera allora la domenica devo stare a petto di pollo lesso ed insalata? Ecco, questa è una delle problematiche che riscontro tra i miei pazienti. E’ per questo che oggi vi spiego come mangiare gustoso ma rispettando la dieta.

    Supponiamo che il sabato sera siate andati in pizzeria con gli amici. Tutti prendevano la pizza e bene, ve la siete concessa anche voi (e mi sembra anche giusto!). Ma poi la domenica a pranzo avete ospiti! Che fate? Cucinate per loro qualcosa di gustoso ma voi vi cucinate a parte per non sgarrare? Non mi sembra carino! Oppure, proponete loro i tristissimi piatti che vi portate a lavoro ogni giorno? Nemmeno questa è una buona soluzione!

    La soluzione è: preparare un piatto gustoso, ma allo stesso tempo light, che vi consentirà di mangiare con tutti gli altri ma senza sgarrare.

    Credete non sia possibile? Bhe allora non avete mai provato questi gnocchetti! Mettetevi ai fornelli e poi mi saprete dire!

    Ingredienti (per 2 persone circa)

    • 100 gr di gnocchetti sardi integrali
    • 2 zucchine
    • 10 pomodorini
    • 500 gr di moscardini freschi
    • 1 cipollotto fresco
    • 1/2 bicchiere di vino

    Procedimento

    Tagliare una zucchina e 1/2 a spaghetto. Lessare l’altra metà e poi frullarla senza aggiungere nulla.

    Mettere le zucchine precedentemente tagliate a spaghetto in una padella insieme al 1/2 bicchiere di vino e far cuocere per circa 10 minuti mescolando delicatamente.

    Nel frattempo far cuocere in una pentola con acqua bollente i moscardini per circa 15 minuti (un segreto, se volete renderli più morbidi, sbatteteli prima di cuocerli!).

    Tagliare i pomodorini in diverse misure ed aggiungerli alle zucchine tagliate a spaghetto solo dopo che il vino sarà ridotto. Aggiungere quindi anche i moscardini, la 1/2 zucchina frullata ed il cipollotto fresco tagliato a rondelle.

    Nel frattempo avrete cotto gli gnocchetti, che dovrete scolare ancora al dente ed aggiungere alla padella contenente il condimento, Far amalgamare il tutto per un paio di minuti e servire.

  • ZUPPA TOSCANA MARI E MONTI

    zuppa toscana

    Zuppa toscana, un caldo, gustoso, nutriente piatto unico ideale nelle fredde giornate invernali ma, perchè no, ideale da gustare anche tiepido.

    Oggi guardando nella dispensa ho notato un sacchetto di zuppa toscana (a base di cannellini secchi, farro, orzo, grano) che sarebbe scaduta a breve. Ed allora ecco l’idea per un gustoso piatto unico: ho aggiunto funghi carciofi ed anche un pò di merluzzo avanzato in congelatore. Perchè in fondo il bello delle zuppe è anche questo no? Poterci mettere ciò che si vuole!

    Ingredienti

    • zuppa toscana
    • passata di pomodoro
    • funghi disidratati o congelati o freschi a vostro piacimento
    • cuori di carciofo congelati
    • cuori di merluzzo congelati o freschi
    • sedano
    • cipolla
    • olio di oliva extravergine

    Preparazione

    La preparazione di questa zuppa richiede vari passaggi ma tutti molto semplici.

    Iniziate innanzi tutto mettendo in ammollo la vostra zuppa per il tempo indicato sulla confezione (la mia aveva un tempo di ammollo di 12 ore). Quindi cuocetela sempre come indicato (nel mio caso il tempo di cottura era 45 minuti) in acqua bollente. Ricordate eprò che dovrete interrompere la cottura circa 15 minuti prima del dovuto.

    Nel frattempo preparate un sughetto mettendo in una pentola la cipolla tagliata sottile ed il sedano e fate un finto soffritto con un poco di acqua. Poi aggiungete la passata di pomodoro e fate andare una mezz’ora circa.

    A parte lessate i carciofi per pochi minuti ed ancora in un’altra padella i funghi.

    Quando alla zuppa mancheranno 15 minuti di cottura mettete tutto nella stessa pentola: zuppa, sugo, carciofi e funghi e lasciate andare a fuoco medio per minuti. A questo punto soltanto, per gli ultimi minuti aggiungete i cuori di merluzzo freschi o precedentemente decongelati.

    In minuti sarà tutto cotto e la vostra zuppa è pronta per essere servita con un buon filo d’olio e crostini di pane tostato.

  • GNOCCHETTI SARDI CARCIOFI E SPECK

    carciofi

    Gnocchetti sardi carciofi e speck, un piatto ideale per un pranzo domenicale per accontentare i gusti di tutti ma rispettando la dieta

    Avete ospiti a pranzo e vorreste preparare per loro qualcosa di buono e gustoso ma senza sgarrare? Allora penso che questi gnocchetti integrali carciofi e speck facciano proprio il caso vostro. Io stessa li ho proposti ad amici a pranzo e tutti hanno apprezzato. Allora, provate anche voi, e vedrete come è facile avere ospiti, soddisfare i loro palati ma…senza sgarrare!!

    Ingredienti (per circa 4 persone)

    • gnocchetti sardi integrali ca. 250 gr
    • cuori di carciofi congelati 300 gr
    • speck ca. 150 gr
    • 1/2 bicchiere di vino bianco
    • menta
    • zenzero
    • pepe

    Procedimento

    Lessate i carciofi togliendoli dal fuoco 2 minuti prima di fine cottura. Tagliarli di varie misure e frullarne una piccola parte insieme ad un poco di menta e zenzero.

    Tagliate lo speck a striscioline sottili cercando di eliminare il grasso in eccesso. Una piccola parte tritatelo in un minipimer. A questo punto mettete tutto lo speck, sia le striscioline, sia lo speck tritato, in una padella già calda. Quando lo speck inizia a “sudare” aggiungete 1/2 bicchiere di vino bianco e fate sfumare.

    Aggiungete a questo punto i carciofi e fate andare per 2-3 minuti.

    Aggiungete gli gnocchetti scolati ancora al dente e la crema di carciofi.

    Lasciate andare tutto in padella per altri 2-3 minuti per far amalgamare tutti i sapori. Una spolverata di pepe, un filo di olio a crudo e servite.

  • ZUPPA DI BROCCOLI, CECI E ZUCCA GIALLA

    zuppa

    Cosa c’è di meglio di una calda zuppa nella fredde sere invernali? Allora provate questa, con broccoli, zucca e legumi, una bontà.

    Le zuppe sono davvero un classico dell’inverno. Estremamente versatili, le potete preparare con le verdure che più vi piacciono, aggiungere legumi e cereali, ed anche spezie a vostro gradimento. In questo modo potete creare ogni sera una zuppa diversa! Stasera provate questa zuppa con broccoli ceci e zucca gialla. E’ davvero straordinaria.

    Ingredienti

    • 1 broccoletto
    • un piccolo peperoncino
    • un sedano
    • del porro
    • una carota
    • 200 gr di ceci lessati
    • 300 gr di zucca
    • qualche pomodorino
    • curcuma

    Procedimento

    Pulire un broccoletto e dividerlo in cimette. Metterlo in una padella con un pochino d’acqua ed un pezzetto di peperoncino. Far cuocere finché non saranno teneri.

    In un tegame a parte tritate il sedano, la carota ed il porro e fate cuocere con un goccino d’acqua. A questo punto unite i ceci e la zucca tagliata a cubetti. Aggiungete acqua in modo da ricoprire il tutto. Aggiungete poi qualche pomodorino e la curcuma e fate cuocere per 20 minuti circa.

    A parte frullate una parte della zuppa e rimettetela nel tegame….poi aggiungete i broccoletti e fate cuocere il tutto per altri 5-6 minuti.

    La vostra zuppa è pronta! Servitela con un filo di olio a crudo e dei crostini di pane integrale. Ed aggiungendo una spolverata di parmigiano avrete fatto un ottimo piatto unico.

  • FETTUCCINE DI FARRO AI FRUTTI DI MARE IN CREMA DI BROCCOLI

    frutti di mare

    Un primo piatto davvero saporito e gustoso queste fettuccine di farro ai frutti di mare con crema di broccoli. Non vi sembrerà di stare a dieta.

    Un paziente mi ha chiesto se, stando a dieta, si può mangiare un bel piatto di pasta con pesce. La mia risposta non poteva che essere positiva! Voi che mi seguite infatti sapete bene che si può mangiar sano pur stando a dieta. Bisogna solo tenere d’occhio le quantità, i condimenti, i metodi di cottura. E, se si seguono le giuste regole, tutto è concesso. Anche questo bel piatto di fettuccine ai frutti di mare con crema di broccoli!

    Ingredienti (per due persone)

    • 160 gr di fettuccine di farro
    • 200 gr circa di cime di broccolo
    • 200 gr di frutti di mare (vongole e code di gambero congelate)
    • vino bianco
    • Zenzero
    • aglio
    • prezzemolo
    • olio

    Procedimento

    Semplicissimo come sempre. Innanzi tutto dovete fare aprire le vostre vongole. Ed allora mettetele per qualche minuto in un poco di acqua bollente in cui avrete messo uno spicchio di aglio e del prezzemolo.

    Una volta aperte, toglietele dalla padella con l’aiuto ndi una ramina e mettetele da parte. Usate la stessa acqua per cuocere le code di gambero. Basteranno pochi minuti.

    Scolate anche le gode di gambero. Mettetene da parte 3 o 4 (vi serviranno per la crema) e mettete le rimanenti in un a padella insieme alle vongole.

    Intanto lessate anche il broccoletto dividendolo in cimette e cuocendolo in acqua bollente per circa 10 minuti. A questo punto scolatelo e frullatelo in insieme alle code di gambero che avevate messo da parte, un poco di zenzero ed un filo di olio. Una volta fatta la vostra crema mettetene un poco sul fondo dei piatti da portata ed il resto nella padella insieme ai frutti di mare.

    Cuocete le fettuccine, versate un mestolo dell’acqua di cottura nella padella con i frutti di mare e la crema di broccolo e scolatele ancora un poco al dente. Versatele nella padella con il condimento, facendo andare il tutto a fuoco medio per un paio di minuti in modo da far amalgamare tutti i sapori.

    Le vostre fettuccine sono pronte per esser servite.

  • RISOTTO RADICCHIO E SPECK

    risotto

    Risotto radicchio e speck, un ottimo primo piatto saporito e cremoso da proporre se avete ospiti o semplicemente per un pranzo sano ma gustoso.

    Siete a dieta ma siete amanti dei risotti? State tranquilli, non dovrete rinunciarci! Ovvio, dovrete prestare qualche attenzione, non usare burro o olio in cottura ma vedrete, riuscirete lo stesso a portare in tavola un ottimo, gustoso, cremoso primo piatto. Questo risotto speck e radicchio ne è l’esempio.

    Ingredienti (per 2 persone circa)

    • 150 gr di riso integrale
    • 1/2 radicchio
    • 100 gr di speck
    • cipolla, sedano e carota per il brodo
    • 1/2 bicchiere di vino rosso
    • 2 cucchiai di parmigiano

    Preparazione

    Tagliate il radicchio a striscioline. Fatelo appassire in padella e poi aggiungete lo speck a listarelle. Poco dopo aggiungete il riso, fatelo tostare e sfumate con del vino rosso.

    A parte preparate il brodo con carota cipolla e sedano, ed usatelo aggiungendolo al riso poco per volta. Servirà un pò di pazienza a tanto olio di gomito perchè và girato in continuazione! Non aggiungete sale, in quanto lo speck è già saporito di suo.

    Aggiungete alla fine un paio di cucchiai di parmigiano e servite il vostro risotto cremoso e fumante.

  • FARFALLE INTEGRALI TONNO ZUCCHINE E ZAFFERANO

    zafferano

    Farfalle tonno, zucchine e zafferano. Un primo piatto semplice e goloso per soddisfare il palato di tutta la famiglia anche quando si è a dieta

    Queste farfalle con tonno zucchine e zafferano sono un primo piatto (ma anche un piatto unico) semplice e goloso. La prova di come si possano preparare piatti gustosi anche stando a dieta.

    Ingredienti (per 2 persone circa)

    • 160 gr di farfalle integrali
    • 2 scatolette di tonno al naturale
    • 1 bustina di zafferano
    • 2 zucchine
    • cipolla
    • pepe

    Procedimento

    Cuocere le zucchine tagliate a rondelle in una padella antiaderente insieme ad un poco di acqua ed alla cipolla.

    Nel frattempo iniziare anched la cottura della pasta.

    Quando le zucchine e la cipolla saranno cotte, aggiungere anche il tonno al naturale e lo zafferano, fatto precedentemente sciogliere con un pò di acqua di cottura della pasta.

    Scolare la pasta ancora al dente e terminare la cottura per un paio di minuti nella padella insieme al resto del condimento (se necessario aggiungere un mestolo di acqua di cottura). Fare amalgamare bene e servire. Terminare, se piace, con una spolverata di pepe.

    Semplice, veloce e molto gustosa

  • CASERECCE INTEGRALI SEPPIE E CARCIOFI

    seppie

    Caserecce integrali con seppie e carciofi, un primo piatto saporito e gustoso per allettare i vostri palati e godervi il pranzo della domenica.

    Chi lo ha detto che mangiare un buon piatto di pasta significhi necessariamente sgarrare? O che i pranzi dietetici sono tristi e monotoni? Chi lo ha detto che per godersi un primo piatto bisogna necessariamente usare ingredienti grassi che la dieta non prevede? Ecco, questo primo piatto con seppie e carciofi è l’esempio di come si possa mangiar sano ma con gusto e di come il vostro pranzo domenicale non debba essere necessariamente un pasto sgarro per sentire il sapore della festa!

    Ingredienti (per 2 persone circa)

    • 160 gr di caserecce integrali
    • 300 gr di carciofi congelati
    • 200 gr di seppie (o totani) freschi (ma anche congelati vanno bene lo stesso)
    • pepe
    • olio di oliva extravergine
    • menta

    Procedimento

    Per prima cosa lessate i carciofi mettendoli in acqua bollente per circa 8 minuti (se usate i carciofi congelati scolateli qualche minuto prima di quanto riportato sella confezione in modo che restino un poco duri).

    Quando i carciofi sono pronti scolateli e mettetene una parte (circa 200 gr) in una padella antiaderente, e la parte rimanente in un mixer (serviranno per fare una cremina che darà corposità al piatto). Frullate i 100 gr di carciofi insieme ad un poco di acqua, pepe ed un filo di olio d’oliva.

    Lessate poi anche le vostre seppie, semplicemente facendole cuocere in acqua per circa 10 minuti. Scolatele ed unitele alla padella con i carciofi interi. A questo punto fate cuocere insieme qualche minuto i carciofi con le seppie appena lessate, aggiungendo un poco d’ acqua, pepe e menta.

    Nel frattempo cuocete le caserecce e scolatele ancora al dente. Versatele nella padella con il condimento e solo a questo punto aggiungete anche la crema di carciofi. Fate andare qualche minuto per far amalgamare bene il tutto, ed impiattate. Completate con dell’olio di oliva a crudo ed il pranzo è pronto.

  • CASERECCE INTEGRALI CON FRUTTI DI MARE E CIME DI RAPA

    frutti di mare

    Per una domenica in famiglia o un pranzo tra amici, queste caserecce integrali con frutti di mare e cime di rapa faranno invidia anche a chi a dieta non è!

    Molto spesso una delle difficoltà maggiori quando si è a dieta è riuscire a capire come poter realizzare piatti dietetici ma allo stesso tempo prelibati, raffinati e da poter proporre anche a chi non è a dieta. Bene, queste caserecce integrali con frutti di mare e cime di rapa sono appunto l’esempio di come si possa realizzare un piatto prelibato anche stando a dieta. Certo non è un piatto che si possa preparare un 5 minuti ma per un pranzo domenicale, quando si ha un pò più di tempo, queste caserecce sono l’ideale!

    Ingredienti (per 4 persone circa)

    • 280 gr di caserecce integrali
    • 300 gr di cime di rapa
    • 500 gr di frutti di mare freschi a piacere (gamberi, seppie, calamari, polipetti)
    • 300 gr di vongole congelate
    • aglio
    • olio extra vergine di oliva

    Preparazione

    Innanzi tutto iniziate lessando le cime di rapa in acqua bollente per 10 minuti. Scolatele e strizzatele bene, quindi sminuzzatele grossolanamente con una mezzaluna.

    Nel frattempo fate aprire le vongole mettendole in una padella con un poco di acqua ed uno spicchio d’aglio. Accendete il fuoco e lasciate cuocere 5-10 minuti giusto il tempo di far aprire i gusci.

    A questo punto rimuovete le vongole ed usate la stessa acqua per cuocere i vostri frutti di mare.

    Mettete intanto sul fuoco l’acqua per la pasta e fate cuocere le vostre caserecce integrali.

    Quando i frutti di mare saranno cotti metteteli in una padella capiente insieme alle vongole ed alle cime di rapa.

    Scolate le caserecce ancora al dente e, con un poco dell’acqua di cottura, ripassatele in padella insieme a tutto il condimento. Un buon filo di oli odi oliva a crudo ed impiattate.

    Buon appetito 🙂