• MINESTRA DI FARRO CON LEGUMI E CICORIA

    cicoria

    Una minestra  adatta alle serate più fredde, un piatto povero della tradizione contadina a base di legumi e cicoria, ma nutriente ed invitante

    Immaginate una sera fredda, chiusi a casa davanti ad un camino, la famiglia riunita e duna tavola apparecchiata con semplicità. Un perfetto quadro familiare che fa pensare alle antiche tradizioni, oggi ormai perdute. E per completare il tutto, una minestra della tradizione contadini. Con poveri e semplici ingredienti, quali legumi, farro e cicoria, ma che scalderà il cuore (e non solo!) di tutti. Semplice ma sana e nutriente

    Ingredienti (per circa 2 persone)

    • 300 gr di legumi misti tra fagioli, ceci, cicerchie e lenticchie, già lessati
    • 500 gr di cicoria
    • 2 pomodori grandi
    • 100 gr di farro
    • sedano
    • carota
    • cipolla
    • aglio
    • peperoncino
    • olio extra vergine di oliva

    Procedimento

    Il procedimento è semplicissimo. Prendete un tegame e metteteci qualche cucchiaio di olio, la carota, il sedano, la cipolla, l’aglio, il peperoncino, i 2 pomodori tagliati a pezzi. Senza fare il soffritto, aggiungete subito i legumi e circa 300 ml di acqua (se avete lessato i legumi potete usare la loro stessa acqua di cottura). Mettete il coperchio e lasciate insaporire il tutto per circa 30 minuti.

    A questo punto aggiungete la cicoria precedentemente lavata e tagliata a pezzi e lasciate cuocere per altri 30 minuti.

    Solo a questo punto aggiungete il farro e fate andare a fuoco vivace fin quando non sarà cotto.

    Servite la minestra calda con un bella spolverata di parmigiano ed un filo di olio di oliva.

  • ZUPPA DI ORZO E LEGUMI

    zuppa orzo e legumi

    La zuppa di orzo e legumi è perfetta per scaldarsi nelle fredde serate invernali (e non solo), ottima anche per depurarsi dopo giorni di abbuffate. 

    La zuppa con orzo e legumi è una ricetta semplice che, seguita nei suoi pochi passaggi vi permetterà di preparare in soli 10 minuti un piatto delizioso, da portare in tavola ben caldo. Ideale quindi per scaldare le serate più fresche e portare in tavola un piatto ricco e genuino.

    Ingredienti 

    • 100 gr di orzo
    • 100 gr di fagioli borlotti
    • 50 gr di lenticchie
    • 50 gr di ceci
    • 50 gr di fagioli cannellini
    • 2 litri di brodo vegetale
    • 1 carota
    • 1 costa di sedano
    • olio extravergine di oliva
    • sale
    • pepe

    Preparazione

    Se usate legumi secchi, la sera prima dovrete metterli a bagno. Cuocete poi separatamente tutti i legumi.

    A parte, lavate, sbucciate e tagliate a pezzettini la carota. Tagliate anche il sedano a pezzettini e lasciate “soffriggere” in acqua  in una casseruola. Aggiungete alla casseruola i legumi, l’orzo e il brodo. Lasciate cuocere a fuoco moderato per circa 30 minuti. Servite con un filo di olio e una macinata di pepe nero. Il tempo di cottura dei legumi varia da un’ora a 2 ore e 30 minuti, a seconda della tipologia utilizzata.

    Se non avete molto tempo a disposizione potete utilizzare ingredienti precotti, quindi già pronti all’uso ed i tempi di preparazione si ridurranno notevolmente: saranno i soli 10 minuti necessari alla cottura dell’orzo.

    Nota Bene. Si tratta di un piatto anche ricco in carboidrati, quindi occhio a chi segue una dieta dimagrante a controllare le porzioni (per i miei pazienti: seguite le quantità indicate sul piano alimentare! E se questo prevede un piccolo secondo piatto…aggiungetelo, come vi ho insegnato 🙂 ).

    E per gli amanti delle zuppe, perchè non provate a fare anche questa con ceci e funghi porcini? Una prelibatezza!

  • CARBONARA VERDURE E SPECK

    carbonara

    Certo non la solita carbonara ma davvero super gustosa questa carbonara vegetale con tante verdure, uova e speck croccante

    Un piatto davvero goloso questa carbonara vegetale. Certo, non la carbonara classica con guanciale e pecorino, ma sicuramente un piatto davvero gustoso, e non meno cremoso. Le uova ci sono, come per la carbonara insomma, il guanciale lo abbiamo rimpiazzato da listarelle di speck e poi abbiamo aggiunto delle ottime verdure saltate in padella. Lo so che siete restii, ma provate!

    Ingredienti

    • linguine integrali
    • 2 uova
    • zucchine
    • speck
    • radicchio
    • speck a listarelle
    • olio di oliva
    • pepe

    Preparazione

    Come sempre vi sembrerà un piatto complicato e non da dieta ma in realtà è semplicissimo e soprattutto light!

    In una padella mettete le zucchine tagliate a rondelle insieme alla cipolla e fatele cuocere con un poco d’acqua. Dopo 5 minuti aggiungete anche il radicchio i cui tempi di cottura sono certo minori. Solo alla fine aggiungete le listarelle di speck che non dovranno cuocere troppo per evitare che diventino troppo secche.

    Nel frattempo cuocete anche le linguine ed in una ciotolina sbattete le uova con una buona spolverata di pepe.

    Scolate le linguine ancora al dente. Rimettetele nella stessa pentola e, a fuoco basso, aggiungete le uova.

    Versate quindi il tutto nella padella contenente il resto del condimento. Mantecate il tutto aggiungendo un filo di olio. Una buona girata per far amalgamare tutti i sapori ed ecco fatto.

    Servite la vostra carbonara ben calda e via, da leccarsi i baffi!

    Avete bisogno di un’altra idea per un piatto goloso da poter proporre anche al resto della famiglia? Allora perchè non optare per per queste farfalle pesto e gamberetti o radicchio e mozzarella? Insomma, non avete che l’imbarazzo della scelta!

  • MINESTRONE VERZA E LEGUMI

    verza

    Stanchi dei minestroni congelati? Provate questo, fatto in casa, con verza, legumi e pomodori secchi per dare quel tocco in più

    Minestrone, o forse più una zuppa per la presenza di molti legumi che lo rendono piuttosto denso. Fatto sta che in ogni caso questo piatto caldo è davvero gustoso ed ideale per scaldarci nelle serate più fredde quando l’unica cosa che volgiamo è sederci a tavola in tranquillità di fronte ad un buon piatto caldo appunto. Con tanta verza e legumi e poi i pomodori secchi che a me piacciono moltissimo per dare quel sapore in più. E chissà che magari non renderanno questo minestrone appetibile anche per i più piccoli che con le verdure non vanno mai d’accordo.

    Ingredienti per 2 persone

    • pastina integrale 60 gr
    • sedano
    • pomodori secchi
    • cavolo verza
    • 150 gr di fagioli già lessi (o 50 gr di fagioli secchi)
    • 150 gr di ceci lessi (o 50 gr di ceci secchi)

    Preparazione

    Per questo minestrone la sola accortezza che dovete avere è mettere in ammollo i pomodori secchi almeno 12 ore prima in modo che perdano tutto il sale usato per la loro conservazione. Inoltre, poiché lo stiamo facendo in casa, cerchiamo di stare quanto più attenti possibili alla salubrità anche degli altri ingredienti, come ad esempio i legumi. Piuttosto delle scatolette perchè non usiamo quelli secchi? Ovviamente in tal caso dovrete ricordarvi di mettere anch’essi in ammollo 12 ore prima della preparazione del minestrone. Chiaro che, se invece ve ne siete dimenticati, potete usare anche i legumi in scatola avendo l’accortezza di sciacquarli bene prima di usarli.

    Ma veniamo a noi. Supponiamo di aver già dissalato i pomodori secchi e di aver messo in ammollo i legumi. Cambiate l’acqua dei ceci e dei fagioli ed iniziate a cuocerli (occorrerà circa 1 ora e 1/2 di cottura). Dopo 1 ora potete aggiungete il sedano, la verza ed i pomodori secchi. Notate che se usate i legumi in scatola invece potete iniziare la cottura mettendo subito insieme legumi e verdure.

    A 10 minuti dalla fine della cottura aggiungete anche la pasta ed ecco fatto. Il vostro minestrone è pronto. Servirtelo con una buona spolverata di parmigiano ed avrete un pasto completo, sano e nutriente.

    Se amate i minestroni di questo tipo poi non potete non provare anche questo minestrone ricco di verdure e legumi, in cui non c’è la verza ma zucchine ed asparagi. Chissà che non possa essere ancora più gustoso per alcuni di voi!

  • MINESTRONE AUTUNNALE CON BIETOLE FUNGHI E SPINACI

    minestrone

    Minestrone, un classico delle tavole autunnali ed invernali. Provate questo , con tante verdure, pomodori secchi e funghi, ancora più saporito

    Minestrone, c’è chi lo ama, c’è chi lo odia, ma una cosa è certa, con il minestrone potete dare spazio alla fantasia. Se lo realizzate in casa infatti potete sbizzarrirvi con gli ingredienti, sempre mi raccomando di stagione per renderlo ancora più buono e saporito. Questo l’ho voluto chiamare “autunnale” perchè ci sono i funghi, e quale alimento se non i funghi sono il simbolo dell’autunno? E poi potete aggiungere anche ingredienti che solitamente non si trovano nei preparati congelati come ad esempio i pomodori secchi. Ed ancora, se lo fate in casa potete regolarvi con la quantità di legumi da usare in base alle vostre esigenze ed in base a quanto previsto dai vostri piani alimentari. Quindi stasera, se avete voglia di coccolarvi un pò, via a preparare questo buon piatto caldo.

    Ingredienti per 2 persone

    • 60 gr di pasta da minestrone
    • sedano
    • pomodori secchi
    • spinaci
    • bietole
    • funghi
    • 150 gr di fagioli
    • 150 gr di ceci

    Procedimento

    Da fare in anticipo: 1- mettere a bagno i pomodori secchi in modo da eliminare il sale in eccesso; 2 – mettere a mollo i legumi 12 ore prima di preparare il minestrone nel caso in cui usiate i legumi secchi.

    Iniziate poi a cuocere ceci e fagioli. Dopo 1 ora potete aggiungete il sedano, i i pomodori secchi, i funghi, le bietole, gli spinaci.

    A 10 minuti dalla fine della cottura aggiungete anche la pasta ed ecco fatto. Il vostro minestrone è pronto. Servirtelo con una buona spolverata di parmigiano ed avrete un pasto completo, sano e nutriente.

    Se usate i ceci e legumi in barattolo ovviamente potete omettere l’ora di cottura iniziale!

    Volete altre varianti? Provate il minestrone ricco di verdure e legumi o la minestra con zucca gialla ceci e fagioli

  • ZUPPA DI CECI E FUNGHI PORCINI

    ZUPPA CECI E FUNGHI

    Una calda zuppa, con ingredienti di stagione, per scaldare le più fredde ed umide giornate autunnali. Un primo piatto semplice e genuino

    La zuppa di ceci e funghi porcini è un piatto genuino, nutriente ed appagante. Può essere un buon primo piatto o un abbondante piatto unico se si aggiungono dei crostini di pane integrale, del riso integrale, farro o orzo, una spolverata di parmigiano oppure dello spezzatino di vitello, o del prosciutto crudo, che con ceci e porcini si sposa molto bene. Servite la zuppa in delle ciotole di coccio, per mantenere lo stile rustico di questo buon piatto caldo.

    Ingredienti

    • 400 gr Di Ceci Secchi (o in barattolo)
    • 150 G Di Funghi Porcini
    • 150 G Di Pomodori Maturi
    • 2 Spicchi Di Aglio
    • Rosmarino
    • Prezzemolo
    • Olio Di Oliva Q.B.
    • Sale
    • Pepe

    Procedimento

    Innanzi tutto lasciate i ceci in ammollo per una notte intera, ben coperti da acqua fredda. L’indomani, sciacquateli e metteteli a bollire fino a quando non saranno completamente cotti (circa 1 ora). In alternativa è possibile usare i ceci in barattolo ma in questo caso sciacquateli bene prima dell’uso per togliere il sale in eccesso.

    In un ampio tegame mettete 2 spicchi d’aglio e il rosmarino,  i pomodori tagliati a pezzi e privati della pelle, sale e pepe. Lasciate cuocere per 10 minuti a fuoco dolce ed  una volta trascorso il tempo necessario unite i ceci precedentemente lessati e un mestolo dell’acqua di cottura degli stessi o del brodo vegetale.  Proseguite la cottura sempre a fuoco basso.

    Nel frattempo mondate i funghi, lavateli bene e tagliateli a fettine. Mettete i porcini in una padella con uno spicchio di aglio, pepe, ed acqua e a fine cottura uniteli alla zuppa di ceci.

    Ultimate con una bella manciata di prezzemolo tritato ed ecco fatto, la zuppa è pronta da servire fumante in ciotoline di coccio magari, con un buon giro di olio di oliva.

  • LASAGNA ZUCCA E MOZZARELLA CON PANE CARASAU

    LASAGNA DI ZUCCA

    Lasagna di zucca e mozzarella, un modo certo curioso ma soprattutto buono ed originale di portare in tavola questo dolce ortaggio autunnale

    Quante ricette conoscete con la zucca? Tante immagino, ed io stessa ve l’ho proposta in diverse versioni, dagli gnocchi alla zucca, al riso alla zucca, dal pollo con la zucca alla vellutata, alla zucca al forno. Ma questa si, mi mancava e dire che è il piatto inventato da una mia paziente! Si tratta di una lasagna in cui la classica sfoglia è stata sostituita dal pane carasau e gli strati sono poi fatti alternando zucca e mozzarella. Più complesso a dirsi che a farsi insomma. Seguite quindi la ricetta e poi saprete dirmi!

    Ingredienti per 2 persone

    • 100 gr di pane carasau
    • 500 gr di zucca circa
    • 250 gr di mozzarella
    • pepe
    • olio

    Procedimento

    Tagliate la zucca a cubetti e la cuocetela con un po’ di acqua.

    Quando è cotta schiacciatela un po’ con la forchetta. A questo punto in una pirofila alternate le fette di pane carasau passato appena sotto l’acqua corrente per ammorbidirlo, zucca e dadini di mozzarella. E così via fino a terminare gli ingredienti. Insaporate via via gli strati con un poco di pepe se volete

    Infornate in forno fino a doratura circa 20/25 minuti a 180/200 gradi.

    E la vostra lasagna di zucca e mozzarella è pronta per essere gustata calda e filante con giusto un filo di olio di oliva a crudo.

  • TROFIE PLATESSA ZUCCHINE E PACHINO

    platessa

    Un gustoso primo piatto le trofie con platessa zucchine e pachino. Ideale se avete poco tempo ma comunque voglia di qualcosa di buono

    Era una domenica a pranzo, non sapevo proprio cosa fare. Non avevo idee ed ero pronta a ripiegare sulla classica pasta con tonno (che per altro è buonissima ma non mi andava di aprire scat9olette per il pranzo della domenica!). Ed allora ecco che guardo un pò nel frigo, nel congelatore e mi metto ai fornelli e piano piano l’idea per il pranzo viene fuori! Usiamo la platessa, le zucchine a julienne e qualche pachino che ci sta sempre bene. Ma non sarà asciutta? Forse, ed allora via, facciamoci anche una cremina di zucchine ed ecco fatto. Preparazione super veloce ma riuscita sicura!

    Ingredienti per 2 persone

    • 150 gr circa di trofie integrali
    • 300 gr di platessa (io avevo quella congelata ma se avete la platessa fresca è ancor meglio)
    • 3 medie zucchine medie
    • qualche pachino
    • olio
    • pepe

    Preparazione

    Pulite 2 zucchine e tagliatele a julienne. Tagliate anche i pachino a pezzetti e metteteli quindi in una padella insieme alle zucchine. Accendete il fuoco, aggiungete un goccio d’acqua e fate cuocere giusto 5 – 8 minuti.

    A parte lessate la zucchina rimanente.

    In un’altra padella ancora fate cuocere la platessa anch’essa solo con acqua. Una volta cotta prendetene un pò e frullatela insieme alla zucchina lessata e ad un fio di olio per creare la cremina. Non dovrebbe essere necessario aggiungere acqua in quanto la zucchina è già acquosa di suo.

    Ora in una stessa padella mettete le zucchine tagliate a julienne cotte con i pachino, la platessa e la crema che avete appena fatto.

    Cuocete la pasta, scolatela al dente e quindi aggiungetela al condimento. Continuate la cottura un minuto nella padella insieme al condimento per far amalgamare bene i sapori. Aggiungete anche una spolverata di pepe ed un filo d’olio (io ho usato l’olio aromatizzato al basilico ma potete usare del semplice olio di oliva).

    Ed ecco qua, le vostre trofie sono pronte ed il pranzo della domenica salvo, gustoso e saporito.

  • RISOTTO ALLO ZAFFERANO E GAMBERETTI

    risotto gamberetti e zafferano

    Un primo piatto elegante e raffinato, leggero e saporito questo risotto allo zafferano e gamberetti. la prova che anche a dieta si può mangiar con gusto

    Se siete convinti che i piatti da dieta siano tristi ed insapore, allora non avete ancora provato questa ricetta. Questo risotto allo zafferano e gamberetti è un piatto leggero ma allo stesso tempo elegante, raffinato e gustoso. Lo potreste anche proporre ai vostri ospiti, o alla famiglia per un’occasione speciale oppure semplicemente come il piatto della domenica e sono sicura che tutti apprezzeranno e nessuno si accorgerà che si tratta in realtà di un piatto da dieta!

    Ingredienti

    • 200 gr di riso
    • 1 bustina di zafferano
    • 300 gr di gamberetti
    • un bicchiere di vino bianco
    • verdure per brodo vegetale (carota, aglio, cipolla, sedano, pomodoro e altre a piacere)
    • olio di oliva
    • sale e pepe
    • prezzemolo tritato

    Procedimento

    Innanzi tutto dedicatevi alla preparazione del classico brodo vegetale pulendo tutte le verdure e mettendole in una pentola media con dell’acqua.

    Tostare il riso in una casseruola per un paio di minuti a fiamma piuttosto sostenuta. Sfumate con un bicchiere di vino bianco e lasciate evaporare. Quindi aggiungete un mestolo di brodo e fate cuocere mescolando di tanto in tanto. Aspettate che il riso abbia assorbito il brodo e quindi aggiungetene un altro mestolo girando di tanto in tanto fino a completare la cottura del risotto

    Cinque minuti prima della cottura inserire anche i gamberetti che avrete pulito in precedenza e lasciateli cuocere insieme al riso.

    Sciogliete anche lo zafferano in un poco di brodo vegetale ed aggiungetelo al riso.

    Girare bene per amalgamare tutti gli ingredienti ed aggiustare di sale e pepe.

    Impiattate il vostro risotto zafferano e gamberetti e terminate con una spolverata di prezzemolo tritato.

    E se siete amanti dei risotti allora provate anche questo con la zucca e speck croccante o questo con gli spinaci, altri due esempi di come la dieta non sia poi così triste.

  • GNOCCHI DI ZUCCA E RICOTTA

    zucca

    A dieta niente gnocchi? Ma anche no! Anche a dieta si può, soprattutto se si tratta di gnocchi di zucca! Sono leggeri ed anche gustosi.

    Chi è che non ama gli gnocchi? Immagino nessuno. Sono un primo piatto goloso ed appagante, certo poco dietetico, specie se si tratta degli gnocchi classici. Qui però ve li propongo in un’altra versione: senza patate ma con la zucca. E così ecco un altro modo di cucinare questo dolce ortaggio, buono in tutti i modi, al forno, sotto forma di vellutata, alla piastra, come condimento per primi piatti come in questo riso integrale con la zucca. Ma qui la vediamo invece come vera protagonista di questo delizioso primo piatto .

    Ingredienti medi per 2 persone

    • 450 gr zucca
    • 250 di ricotta
    • 70 gr farina integrale
    • un pizzico di sale

    Preparazione

    Cuocete la zucca tagliata a cubetti in padella con un po’ d’acqua. Cuocete fino a quando non diventa una crema abbastanza asciutta (in questo modo sarà possibile aggiungere solo poca farina per amalgamare poi il tutto).

    Lasciate raffreddare e poi mescolate la zucca con la ricotta, la farina e un po’ di sale ed iniziate ad impastare in modo da ottenere un impasto omogeneo.

    A questo punto formate i classici serpentelli da cui poi ritagliare i quadrotti di gnocchi.

    Mettete a bollire una pentola d’acqua con un pò di sale. Quando bolle buttate dentro gli gnocchi e tirateli fuori solo quando salgono in superficie. Basteranno pochi minuti!

    Impiattate e terminate con una spolverata di ricotta affumicata o del semplice parmigiano.

    Ed ecco fatto, i vostri gnocchi alla zucca sono pronti per essere gustati. E chissà che non siano un buon modo per far mangiare la zucca anche ai più piccoli!