• COCKTAIL DI GAMBERI LIGHT

    cocktail di gamberi

    Aperitivo tra amici? Ecco un buonissimo cocktail di gamberi in versione light! Fresco e leggero, farete un figurone e senza sensi di colpa!

    Può capitare di avere ospiti a cena, ma voi siete a dieta e non sapete proprio cosa preparare per cercare di fare bella figura, stare in compagnia ma allo stesso tempo non sgarrare. Certo non potete proporre i soliti piatti tristi che spesso si associamo all’idea di dieta e d’altro canto nemmeno preparare piatti goduriosi astenendovi dal mangiarne! Allora ecco quello che fa per voi. Questo cocktail di gamberi in versione light infatti è goloso come quello tradizionale ma assolutamente leggero. Vi consentirà di fare un figurone ma soprattutto potrete gustarlo insieme a tutti gli altri senza far danno alla linea!

    Ingredienti

    • limoni
    • gamberi
    • yogurt greco 0 %
    • indivia
    • cetrioli
    • sale
    • pepe

    Preparazione

    La preparazione di questo cocktail è come sempre estremamente semplice. Tagliate a metà i limoni. Privateli della polpa e conservate invece qualche fettina di limone che potrete usare come decorazione.

    Lessate i gamberi in padella un paio di minuti semplicemente con acqua leggermente salata.

    Preparate a questo punto una “salsa” (che sarà la sostituzione della famosa salsa rosa del cocktail originale) con lo yogurt greco 0% semplicemente salandola e pepandola un po’.

    Quindi disponete un cucchiaio di salsa yogurt con i gamberi, indivia, e cetrioli all’interno dei vostri limoni tagliati a metà.

    Ed ecco qua un cocktail di gamberi davvero light da proporre ai vostri ospiti come sfizioso aperitivo.

    E se volete offrire una seconda scelta, allora provate anche questi involtini di zucchine grigliate e salmone affumicato. Nessuno se ne andrà con la fame ma soprattutto non vedrà l’ora di tornare da voi (e magari sperimentare la vostra dieta!!).

  • HUMMUS DI CECI FATTO IN CASA

    HUMMUS

    Hummus di ceci, una ricetta semplicissima ma davvero gustosa per usare i legumi ed accompagnare tartine o cruditè di verdure

    La vostra dieta prevede i legumi ma non sapete proprio come cucinarli? Stanchi delle solite zuppe? Allora perchè non li usate per preparare un gustoso hummus di ceci?  Si tratta di una purea densa e vellutata a base di ceci, pasta di semi di sesamo, chiamata tahina, olio di oliva, succo di limone e aglio, e condita con prezzemolo e spezie. Molti la usano da spalmare sul pane per fare dei gustosi crostini, ma per stare ancora più leggeri vi consiglio invece di usarla per accompagnare una delicata cruditè di verdure (carota, sedano, finocchio).

    Questa salsa tra l’altro è ideale anche per preparare gustosi antipasti magari per i vostri ospiti in sostituzione delle classiche tartine e salse che, oltre che banali, sono anche caloriche. 

    Allora non resta che provare!

    Ingredienti

    • 200 gr di ceci lessati
    • uno spicchio d’aglio
    • 1 cucchiaio di salsa tahini
    • 2 cucchiai di olio di oliva
    • succo di mezzo limone
    • cumino in polvere
    • prezzemolo fresco

    Procedimento

    Frullate insieme i ceci lessati, l’aglio, la salsa tahini, l’olio ed il succo di limone.

    Trasferite quindi in una ciotola ed aggiungete il cumino (se non lo avete potete usare del peperoncino) ed il prezzemolo tritato finemente.

    Ed il vostro hummus è pronto.

    (immagine tratta da  https://www.chedonna.it/2019/11/12/hummus-ceci-ingredienti-ricetta/ )

    Cercate altre idee per usare i legumi allora dovreste provare queste polpette di ceci e zucca gialla o perchè no questi burger di lenticchie e chissà che non sia un buon modo per far mangiare i legumi anche ai più piccoli spesso diffidenti!

  • PANZANELLA DI CAPESANTE

    panzanella

    Un piatto unico, o un antipasto fresco, leggero e gustoso, questa panzanella di capesante. L’ideale per i vostri pranzi estivi

    Se avete voglia di un piatto fresco da mangiare in estate ma siete stanchi delle solite paste fredde, insalatone o insalate di riso, nelle quali non sapere più cosa mettere, allora questa panzanella con le capesante è quello che fa per voi. Certo, è solo un vago ricordo della panzanella, della quale riprende alcuni ingredienti aggiungendone degli altri, ma sarà simile quanto a freschezza e leggerezza. Non mancheranno pomodorini, il basilico ed il pane, mentre aggiungiamo zucchine e capesante. Semplicissima da preparare può essere servita come antipasto o anche come fresco piatto unico.

    Ingredienti per 2 persone

    • 6 capesante senza il corallo (parte rossa)
    • zucchine grigliate
    • pomodori pachino
    • 100 gr di pane integrale
    • aceto di mele
    • porro
    • basilico
    • pepe

    Procedimento

    Preparare questo piatto è davvero semplicissimo.

    Per prima cosa prendete il porro, tagliatelo a rondelle e tenetelo in ammollo una decina di minuti in acqua fredda. Nel frattempo dedicatevi alla preparazione degli altri ingredienti.

    Lavate i pachino e tagliateli a pezzetti.

    Grigliate una zucchina cercando di fare le fette piuttosto sottili. Una volta grigliata, tagliate le fettine a pezzettini ed aggiungetele ai pomodorini. Aggiungete anche le foglie di basilico spezzettate grossolanamente ed a questo punto potete aggiungere anche il porro.

    Tostate il vostro pane integrale, tagliatelo a cubetti ed aggiungetelo al resto della verdura. Condite con un poco di olio, un filo di aceto, pepe e mettete in frigo.

    E’ arrivato il momento di dedicarvi alla preparazione delle capesante, delle quali vi occorrerà solamente il mollusco cilindrico di colore bianco. La parte rossa (il corallo) però, non buttatelo, tenetelo da parte per preparare un’ insalatina di corallo e rucola. La cottura delle capesante è molto importante. Infatti potrebbero risultare molli, se troppo crude, oppure diventare gommose con una cottura eccessiva. L’ideale è rosolarle in una padella antiaderente appena unta d’olio, un minuto per lato.

    Adagiate le vostre capesante sulla panzanella, ed il pranzo è pronto!

  • CORALLO DI CAPESANTE IN INSALATA

    capesante

    Delle capesante non si butta nulla, nemmeno il corallo. Usatelo per preparare una semplice e fresca insalata da servire come gustoso antipasto

    Era la prima volta che acquistavo le capesante per farne una panzanella, e quando mi sono trovata di fronte a queste prelibatezze ho pensato “ma il corallo lo devo buttare?!”. Certo che no! Con quello che costano poi, delle capesante non si butta nulla! Ho conservato la conchiglia per il futuro per preparare magari degli antipastini, ho usato il mollusco per fare una gustosa panzanella rivisitata ed ho usato il corallo per fare questa semplice insalata. Vi chiederete come mai non ho usato anche il corallo per preparare la panzanella. E la risposta è semplice, mentre il mollusco richiede solo un minuto di cottura, per il corallo servono circa 5 minuti!

    Ingredienti per 2 persone

    • rucola
    • pomodorini
    • pepe
    • 6 coralli
    • olio

    Preparazione

    Mai così semplice. Si tratta infatti pur sempre di una semplice insalatina. La sola cosa che dovrete fare è separare il mollusco della capescanta dal corallo ed usare solo quest’ultimo per la preparazione di questa ricetta.

    Mettete i 6 cotralli in una padella con un poco di acqua e fate cuocere circa 5 minuti.

    Preparate l’insalata con rucola, pachino, olio e pepe ed aggiungete i coralli interi oppure tagliati a pezzetti.

    E la vostra insalata di coralli è pronta!

    Ottima da servire come antipasto, magari seguita proprio dalla panzanella di capesante.

  • ANTIPASTO DI MARE

    antipasto di mare

    Per una cena a base di pesce, questo antipasto di mare con assaggi di pesce e verdure è ideale. Farete un figurone…rispettando la dieta

    Avete ospiti a cena ma siete a dieta? Non entrate nel panico! Non dovete necessariamente preparare qualcosa di eccessivamente calorico per fare bella figura e nemmeno dovete necessariamente sgarrare per stare in compagnia.

    E’ normale che non potete preparare del merluzzo in bianco (anche se, con un poco di limone e prezzemolo anche il merluzzo sa il fatto suo!). Ma vi assicuro che potete preparare una cena davvero gustosa, raffinata, che sarà apprezzata da tutti e voi, che siete a dieta, potrete mangiare tutto e senza alcun senso di colpa. Qui partiamo con un antipasto di mare, che altro non è che un bel piatto pieno di assaggini. E poi continuiamo con la portata principale, che potrà essere del filetto di tonno ai semi oppure un filetto di orata con limone e pomodorini.

    Ma partiamo dagli antipasti: baccalà al finocchietto, filetto di tonno e semi di lino, tortino di cicoria e alici.

    Ingredienti

    • baccalà dissalato
    • finocchietto
    • filetto di tonno
    • semi di lino
    • alici dissalate
    • fagiolini
    • pepe nero macinato
    • erba cipollina
    • limone
    • cime di rapa
    • pomodorini

    Preparazione

    Per la preparazione del baccalà al finocchietto vi rimando a questa ricetta, in cui il baccalà era la portata principale. Qui ovviamente dovrete ridurre le porzioni.

    Dovrete poi preparare i cubetti di tonno con semi di lino. Si tratta semplicemente di cubetti di tonno fresco appena scottati su una piastra e quindi coperti con qualche seme di lino. Potete seguire questa ricetta.

    Il nostro antipasto di pesce poi prevede un tortino di cicoria, alici e pachino. Potete usare alici sott’olio ma mi raccomando a scolarle bene per rimuovere sia l’olio sia il sale in eccesso. Nel frattempo lessate la cicoria e scolatela bene. Aggiungetevi dei pomodorini tagliati a spicchietti e le alici dissalate e ben lavate. Create quindi il vostro nido di cicoria sul piatto da portata ed il tortino è pronto.

    Terminate il piatto con dei fagiolini lessi che condirete solo con del pepe nero e limone.

    Decorate il piatto con semi, pepe ed erba cipollina ed il vostro antipasto di mare è pronto

  • TORTINO DI VERZA, ALICI E PACHINO

    alici

    Un gustoso e raffinato antipasto per aprire una cena a base di pesce. Questi tortino con verza ed alici sono semplici, ma buonissimi

    Se avete ospiti o se semplicemente volete deliziarvi con una cena un pò più raffinata del solito, beh allora vi consiglio un pasto a base di pesce, aperto magari da questo gustoso tortino di alici. Le alici appartengono alla categoria del pesce azzurro e quindi sono ricche di nutrienti e a modesto contenuto calorico. Inoltre sono un’ottima fonte di proteine di qualità e di omega 3, acidi grassi alleati della salute, in particolare di quella di cuore e delle arterie. Ecco quindi che le alici fanno bene, sono buone, e sono alleate della nostra salute.

    Ingredienti

    • qualche alice sott’olio
    • verza
    • pachino
    • aceto di mele
    • olio di oliva

    Preparazione

    Innanzi tutto dovete lessare la verza. Togliete le foglie esterne più dure, taglliatela a pezzetti e quindi mettetela in acqua bollente a cuocere per una decina di minuti.

    Scolatela bene e trasferitela in una padella. Aggiungete dei pachino maturi (o dei piccadilly o in alternativa anche mezzo barattolo di ciliegino). Accendete a fuoco medio con il coperchio dopo aver irrorato con un poco di aceto di mele. Girate di tanto in tanto.

    Ho messo da parte un pò di verza ripassata per usarla il giorno dopo (cerco sempre quando ho tempo di cuocere un pò di verdura e metterla da parte per i giorni a seguire) e me ne sono tenuta giusto il necessario per creare i tortini per me ed il mio compagno.

    Nel frattempo ho messo a scolare le alici. Quelle sott’olio in barattolo infatti risultano troppo grasse e salate e per questo prima di consumarle le metto in un bicchiere con dell’acqua e cambio acqua un paio di volte prema di usare le alici per le mie preparazioni.

    Ho aggiunto qualche alicetta al mix di verza e pachino. Ho aggiunto giusto un poco di olio al peperoncino (io ed il mio compagno amiamo il piccante!), amalgamato il tutto e poi creato il tortino aiutandomi con un bicchiere di plastica tagliato (non avevo gli stampini!).

    Infine ho impiattato come vedete in foto e servito. Il tortino di alici è piaciuto tantissimo nonostante la sua semplicità.

    Cosa far seguire a questo raffinato antipasto? Io avevo preparato questo FILETTO DI ORATA CON PACHINO E LIMONE, ma ci vedrei bene anche un PESCE SPADA AL CARTOCCIO o un BACCALA’ AL FINOCCHIETTO E CIPOLLE DI TROPEA.

  • ANTIPASTO DI ALICI E VERDURE

    alici

    Per aprire una cena gustosa, light e raffinata, questo antipasto di alici è semplice ma d’effetto. Basta solo un pò di eleganza per l’impiattamento!

    Per una cena a base di pesce non si sa mai con quale antipasto partire. Alla fine spesso ci si riduce ai soliti carpacci, che per carità sono assolutamente buoni (specie quando si tratta di prodotti di prima scelta) ma certo non molto originali. Allora se volete stupire con un antipasto super veloce ma d’effetto, servite questo mix di alici e verdure. Semplice, facile, nutriente. Vi ricordo che le alici sono ricchissime di omega tre e, facendo parte dei pesci piccoli, non danno problemi di eventuali contaminazioni da mercurio come può accadere per i pesci di grandi dimensioni. In questo piatto le alici sono accompagnate da cicoria (colta nel mio orto) ed asparagi (anch’essi raccolti nei campi intorno alla mia abitazione). Insomma, io sono fortunata! Ma si tratta di prodotti di stagione che potete acquistare con sicurezza anche al supermercato.

    Ingredienti

    • alici sott’olio
    • cicoria (o cicorione)
    • pomodorini pachino
    • capperi
    • asparagi

    Preparazione

    Più semplice a farlo che a descriverlo questo piatto, in cui forse più importante della preparazione è l’impiattamento!

    Per prima cosa dovete prendere qualche alice sott’olio e metterla in acqua in modo che perda tutto il sale (o la maggior parte!). Cambiate l’acqua 2-3 volte per velocizzare questo processo.

    Nel frattempo lessate la cicoria, prendetene una forchettata e disponetela sul piatto proprio come ho fatto io. Quindi disponetevi sopra qualche alicetta.

    A parte lessate anche gli asparagi e disponeteli sul piatto a ventaglio.

    Prendete anche i pomodorini, tagliateli come in figura e disponetevi sopra qualche cappero (anche questo lavato per fargli perdere parte del sale).

    Qualche altra alice per completare il piatto e via. L’antipasto di alici è pronto.


    Vi piacciono le alici? Bene, allora per la prossima volta provate questo tortino al forno con alici gratinate. Per fare il pieno di omega tre.

  • HUMMUS DI BROCCOLI E CECI

    hummus broccoli e ceci

    L’hummus, una preparazione davvero saporita a base di ceci e salsa tahina. Provatela in questa variante con i broccoli!

    La ricetta tradizionale dell’hummus prevede l’utilizzo di ceci lessati e poi  frullati con prezzemolo fresco, uno spicchio d’aglio, il succo di mezzo limone, due cucchiai di salsa tahina (crema di sesamo), un pizzico di pepe e di paprika, il tutto condito con olio extravergine. Tuttavia è possibile sbizzarrirsi cambiando il tipo di legumi (avete mai provato l’hummus di lenticchie?) oppure apportando qualche aggiunta come in questo caso.  In questa ricetta che vi propongo per esempio è prevista la presenza anche dei broccoli. 

    Ingredienti

    • 1 mazzo di broccoli
    • olio
    • sale
    • aglio
    • 300 grammi di ceci lessati
    • 50 grammi di salsa tahina
    • succo di 1 limone
    • 50 grammi di olio evo
    Preparazione
    Se partite dai ceci secchi ne dovrete pesare circa 100 gr. Metteteli in ammollo per almeno 12 ore e poi cuoceteli in acqua per due ore circa. Se invece usate i ceci in barattolo pesatene 300 gr come indicato ma ricordate di sciacquarli bene prima dell’uso.
    In una ciotolina a parte mettete olio, un pizzico di sale e l’aglio schiacciato.
    Pulite i broccoli separando le cimette e sistemateli in una teglia ricoperta di carta forno. Versare sulle cimette il condimento di olio e aromi e mettere in forno caldo a 180° per 20 minuti circa. Lasciate raffreddare.
    Frullate i ceci con la tahina ed il succo del limone. Aggiungete poco per volta i broccoli e l’olio ed aggiustate di sale. Se la crema è poco fluida aggiungete poca acqua fino ad ottenere la consistenza desiderata.
    Un consiglio…questo hummus si sposa benissimo con il salmone 🙂
  • MOSCARDINI AL POMODORO

    Un antipasto semplice, veloce ma davvero squisito: i moscardini al pomodoro. Serviti in ciotoline monoporzione faranno un ottima figura.

    I moscardini al pomodoro sono un piatto molto saporito, semplicissimo da preparare ed ottimo sia come antipasto che come secondo piatto. Se lo usate come antipasto basterà una piccola porzione magari servito in piccole ciotoline.

    Ingredienti

    • moscardini
    • salsa di pomodoro
    • olive taggiasche
    • sale, pepe, peperoncino, maggiorana
    • olio
    • 1 spicchio di aglio

    Procedimento

    In una pentola mettete la salsa di pomodoro e lo spicchio d’aglio intero ed iniziate a cuocere. nel frattempo lavate ed asciugate i moscardini, quindi aggiungeteli alla salsa di pomodoro insieme alle olive taggiasche. Insaporite con sale (poco), pepe, maggiorana e peperoncino e lasciate cuocere per circa 20 minuti.

    Servite caldi o tiepidi secondo i vostri gusti.

    (immagine tratta da https://blog.giallozafferano.it/adryincucina/2017/09/28/polipetti-affogati/)

  • ROTOLINI DI ZUCCHINE E SALMONE

    SALMONE

    Ottimi per un veloce antipasto, questi rotolini di zucchine e salmone sono semplicissimi da preparare ma davvero gustosi. Il modo ideale per aprire una cena aspettando il primo piatto!

    Se avete bisogno di un’idea per aprire una cena romantica e raffinata, o tra amici per un’occasione speciale, questi rotolini fanno il caso vostro. Eviterete di incorrere nelle solite bruschette e tartine decisamente troppo banali e farete un’ottima figura portando in tavolo qualcosa di buono ed anche più light rispetto ai classici antipasti.

    Ingredienti

    • zucchine da grigliare
    • salmone affumicato
    • pepe, basilico ed olio
    • Semi di sesamo (facoltativi)

    Procedimento 

    Lavate le zucchine e tagliatele nel senso della lunghezza con un coltello ben affilato.

    Grigliate le zucchine da ambo i lati e quindi adagiatele su un piano da lavoro. Stendete su ogni fettina di zucchina una fetta di salmone affumicato ed insaporite quindi con del pepe nero e basilico (meglio se avete delle foglie fresche, altrimenti va benissimo anche il basilico essiccato). Arrotolate a questo punto ogni fetta, creando il vostro involtino. Se desiderate, passate i rotolini in un piattino dove avrete precedentemente posto i semi di sesamo e quindi fissate i rotolini con uno stuzzicadenti.

    Disponete i rotolini su un piatto da portata e servite.

    E che la cena abbia inizio 🙂

     

    (IMMAGINE TRATTA DA https://www.youtube.com/watch?v=ThPOece0h84)