• MINESTRA DI FARRO CON LEGUMI E CICORIA

    cicoria

    Una minestra  adatta alle serate più fredde, un piatto povero della tradizione contadina a base di legumi e cicoria, ma nutriente ed invitante

    Immaginate una sera fredda, chiusi a casa davanti ad un camino, la famiglia riunita e duna tavola apparecchiata con semplicità. Un perfetto quadro familiare che fa pensare alle antiche tradizioni, oggi ormai perdute. E per completare il tutto, una minestra della tradizione contadini. Con poveri e semplici ingredienti, quali legumi, farro e cicoria, ma che scalderà il cuore (e non solo!) di tutti. Semplice ma sana e nutriente

    Ingredienti (per circa 2 persone)

    • 300 gr di legumi misti tra fagioli, ceci, cicerchie e lenticchie, già lessati
    • 500 gr di cicoria
    • 2 pomodori grandi
    • 100 gr di farro
    • sedano
    • carota
    • cipolla
    • aglio
    • peperoncino
    • olio extra vergine di oliva

    Procedimento

    Il procedimento è semplicissimo. Prendete un tegame e metteteci qualche cucchiaio di olio, la carota, il sedano, la cipolla, l’aglio, il peperoncino, i 2 pomodori tagliati a pezzi. Senza fare il soffritto, aggiungete subito i legumi e circa 300 ml di acqua (se avete lessato i legumi potete usare la loro stessa acqua di cottura). Mettete il coperchio e lasciate insaporire il tutto per circa 30 minuti.

    A questo punto aggiungete la cicoria precedentemente lavata e tagliata a pezzi e lasciate cuocere per altri 30 minuti.

    Solo a questo punto aggiungete il farro e fate andare a fuoco vivace fin quando non sarà cotto.

    Servite la minestra calda con un bella spolverata di parmigiano ed un filo di olio di oliva.

  • ZUPPA DI ORZO E LEGUMI

    zuppa orzo e legumi

    La zuppa di orzo e legumi è perfetta per scaldarsi nelle fredde serate invernali (e non solo), ottima anche per depurarsi dopo giorni di abbuffate. 

    La zuppa con orzo e legumi è una ricetta semplice che, seguita nei suoi pochi passaggi vi permetterà di preparare in soli 10 minuti un piatto delizioso, da portare in tavola ben caldo. Ideale quindi per scaldare le serate più fresche e portare in tavola un piatto ricco e genuino.

    Ingredienti 

    • 100 gr di orzo
    • 100 gr di fagioli borlotti
    • 50 gr di lenticchie
    • 50 gr di ceci
    • 50 gr di fagioli cannellini
    • 2 litri di brodo vegetale
    • 1 carota
    • 1 costa di sedano
    • olio extravergine di oliva
    • sale
    • pepe

    Preparazione

    Se usate legumi secchi, la sera prima dovrete metterli a bagno. Cuocete poi separatamente tutti i legumi.

    A parte, lavate, sbucciate e tagliate a pezzettini la carota. Tagliate anche il sedano a pezzettini e lasciate “soffriggere” in acqua  in una casseruola. Aggiungete alla casseruola i legumi, l’orzo e il brodo. Lasciate cuocere a fuoco moderato per circa 30 minuti. Servite con un filo di olio e una macinata di pepe nero. Il tempo di cottura dei legumi varia da un’ora a 2 ore e 30 minuti, a seconda della tipologia utilizzata.

    Se non avete molto tempo a disposizione potete utilizzare ingredienti precotti, quindi già pronti all’uso ed i tempi di preparazione si ridurranno notevolmente: saranno i soli 10 minuti necessari alla cottura dell’orzo.

    Nota Bene. Si tratta di un piatto anche ricco in carboidrati, quindi occhio a chi segue una dieta dimagrante a controllare le porzioni (per i miei pazienti: seguite le quantità indicate sul piano alimentare! E se questo prevede un piccolo secondo piatto…aggiungetelo, come vi ho insegnato 🙂 ).

    E per gli amanti delle zuppe, perchè non provate a fare anche questa con ceci e funghi porcini? Una prelibatezza!

  • CARBONARA VERDURE E SPECK

    carbonara

    Certo non la solita carbonara ma davvero super gustosa questa carbonara vegetale con tante verdure, uova e speck croccante

    Un piatto davvero goloso questa carbonara vegetale. Certo, non la carbonara classica con guanciale e pecorino, ma sicuramente un piatto davvero gustoso, e non meno cremoso. Le uova ci sono, come per la carbonara insomma, il guanciale lo abbiamo rimpiazzato da listarelle di speck e poi abbiamo aggiunto delle ottime verdure saltate in padella. Lo so che siete restii, ma provate!

    Ingredienti

    • linguine integrali
    • 2 uova
    • zucchine
    • speck
    • radicchio
    • speck a listarelle
    • olio di oliva
    • pepe

    Preparazione

    Come sempre vi sembrerà un piatto complicato e non da dieta ma in realtà è semplicissimo e soprattutto light!

    In una padella mettete le zucchine tagliate a rondelle insieme alla cipolla e fatele cuocere con un poco d’acqua. Dopo 5 minuti aggiungete anche il radicchio i cui tempi di cottura sono certo minori. Solo alla fine aggiungete le listarelle di speck che non dovranno cuocere troppo per evitare che diventino troppo secche.

    Nel frattempo cuocete anche le linguine ed in una ciotolina sbattete le uova con una buona spolverata di pepe.

    Scolate le linguine ancora al dente. Rimettetele nella stessa pentola e, a fuoco basso, aggiungete le uova.

    Versate quindi il tutto nella padella contenente il resto del condimento. Mantecate il tutto aggiungendo un filo di olio. Una buona girata per far amalgamare tutti i sapori ed ecco fatto.

    Servite la vostra carbonara ben calda e via, da leccarsi i baffi!

    Avete bisogno di un’altra idea per un piatto goloso da poter proporre anche al resto della famiglia? Allora perchè non optare per per queste farfalle pesto e gamberetti o radicchio e mozzarella? Insomma, non avete che l’imbarazzo della scelta!

  • SPAGHETTI ALLO SCOGLIO

    spaghetti allo scoglio

    Spaghetti allo scoglio: un primo piatto che non passa mai di moda, ottimo anche per chi è a dieta ma ha voglia di un piatto gustoso

    Gli spaghetti allo scoglio sono un piatto decisamente classico che, con qualche accortezza, è adatto anche a chi sta seguendo un regime alimentare ipocalorico. Usare gli spaghetti integrali sarebbe ideale ma non discostiamoci troppo dalla ricetta classica e semplicemente prepariamo degli spaghetti gustosi e saporiti ma senza soffritti ed aggiunta di grassi. faremo un sughettino semplice aggiungendo solo olio di oliva a crudo.

    Ingredienti

    • spaghetti (la dose varia in base al numero dei commensali ed alle esigenze personali)
    • misto scoglio surgelato
    • pomodorini ciliegino
    • aglio
    • prezzemolo
    • vino bianco
    • olio di oliva
    • pepe nero

    Procedimento

    In una padella metette uno spicchio di aglio intero, un filo di acqua ed accendete il fornello. Aggiungete il misto scoglio surgelato, fate cuocere circa 5 minuti e poi aggiungete il vino bianco. Fate sfumare completamente l’alcool e nel frattempo lavate e tagliate i pomodorini.

    Ora unite i pomodorini al misto scoglio e  fate cuocere a fuoco lento. Nel frattempo cuocete gli spaghetti.

    Quando questi saranno cotti scolateli e  versate il tutto nella casseruola con il condimento. Aggiungete del prezzemolo fresco tritato, una spolverate di pepe nero ed un filo di olio di oliva. Ed i vostri spaghetti sono pronti.

    Servite ben caldi e son sicura che apprezzerete.

    Amanti degli spaghetti? Allora provate anche questi con spada pistacchio e scorza di limone oppure questi con vongole ed asparagi.

  • LASAGNA AI FRUTTI DI MARE

    lasagna ai frutti di mare

    Lasagne ai frutti di mare, ideali per un buon pranzo della domenica in famiglia. Per mangiare tutte insieme con gusto, ma senza sgarrare!

    Queste lasagne ai frutti di mare sono un piatto davvero gustoso e saporito ideale anche per chi sta a dieta, a mio avviso ideali per il pranzo della domenica. Spesso infatti chi è a dieta ha la difficoltà di gestire la domenica a pranzo quando, per fortuna, si mangia solitamente tutti insieme e si è sempre in bilico tra il trasgredire alla dieta per mangiare come tutti gli altri ed il voler invece rispettare la dieta ma doversi cucinare qualcosa di diverso dagli altri commensali. Ma non c’è nulla di più sbagliato! Con queste lasagne potrete mangiare come tutti, pechè sarà un piatto che tutti apprezzeranno, ed allo stesso tempo voi non sgarrerete! Ovviamente non vi aspettate la classica lasagna piena di besciamella, ma il risultato sarà comunque molto gradevole e, a mio avviso, non avrà nulla da invidiare alla classica pasta al forno.

    Ingredienti 

    • lasagne integrali
    • misto pesce congelato (cozze, gamberetti, polipetti…)
    • passata di pomodoro
    • prezzemolo
    • olio di oliva
    • vino bianco
    • aglio
    • sale
    • pepe

    Preparazione

    Per prima cosa dovrete scongelare il misto di  frutti di mare. Mettetelo quindi in una padella con un poco di acqua ed il vino bianco e fatelo cuocere al dente. Aggiungete la passata di pomodoro, uno spicchio d’aglio, sale, pepe e cuocete finchè il pesce non è cotto. A fine cottura unite anche del prezzemolo tritato ed eliminate l’aglio.

    Preparate ora la lasagna. Se le sfoglie di lasagne necessitano di cottura, scottale prima in acqua bollente per il tempo riportato sulla confezione, e quindi iniziate con la preparazione. Sul fondo di una pirofila mettete un poco di sugo. Stendete quindi uno strato di lasagna, un altro strato di sugo ed un altro di lasagna fino a terminare gli  ingredienti.

    Cuocete la vostre lasagne di pesce e frutti di mare in forno a 180° per circa 25-30 minuti.

    Servite ben calde ed ecco fatto, il, pranzo della domenica è servito.

    Qualche altra idea per il pranzo della domenica in famiglia? Provate gli spaghetti allo scoglio!

  • PALOMBO AL FORNO CON POMODORINI E OLIVE

    palombo

    Il palombo al forno è un secondo piatto saporito, leggero e di facile realizzazione. Per una cena gustosa, economica, adatta a tutta la famiglia.

    Il palombo è un piccolo squalo non pericoloso per l’uomo. Viene venduto a tranci e vanta la caratteristica di avere carni magrissime, totalmente prive di colesterolo. Per questo è adatto per chi segue diete ipocaloriche o per chi deve tenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue. Il palombo è un pesce piuttosto economico ed adatto anche a chi non ama i pesci con le spine in quanto il ne è totalmente privo ed ha solo un nervo centrale. Si cucina molto semplicemente. Può essere fatto grigliato, arrosto, fritto, ma è ottimo anche al forno, come in questo caso. Qui con pomodorini ed olive ed una leggera panatura di pangrattato è davvero un piatto gustoso.

    Ingredienti 

    • trancio di palombo 500 gr circa
    • pomodori ciliegini 500 gr
    • olive nere denocciolate, 2 cucchiai
    • pangrattato q.b
    • aglio
    • origano
    • olio, sale e pepe

    Procedimento

    Prendete un bel trancio di pesce, lavatelo ed asciugatelo.

    Preparate in una ciotola l’impanatura, mettendovi il pangrattato, l’olio, uno spicchio d’aglio tritato fino, sale e pepe.

    Passate i tranci di palombo nell’impanatura e disponeteli quindi in una teglia precedentemente ricoperta di carta da forno.

    Lavate quindi anche i pomodorini e divideteli a metà. Sgocciolate le olive e disponetele quindi insieme ai pomodorini nella pirofila attorno al pesce. irrorate con un leggero fio d’olio e spolverizzate con un poco di origano ed infornate a 180 °C per circa 30 minuti.

    Sfornate e servite con delle bruschette di pane e della verdura fresca o lessa.

    Ed ancora, per gli amanti dei pesci senza spine, avete mai provato il persico? Provatelo in questa versione con pomodorini e limone, uan vera delizia.

  • TORTA ALL’ARANCIA SOFFICE E GOLOSA

    torta all'arancia

    Torta all’arancia, una torta soffice e golosa ripiena di una dolce (ma non troppo!) crema all’arancia. Un ottimo dolce della domenica…anche a dieta

    Anche a dieta ci si può concedere qualche stravizio a volte, come questa torta all’arancia. Noterete che è certo più zuccherina rispetto a quelle che propongo solitamente nel blog, anche se la dose di zucchero usata è sempre minore di quella che si trova nei dolci tradizionali. Inoltre, usando sempre la farina integrale al posto della classica 00, anche l’indice glicemico si abbassa notevolmente. E poi, per renderla più light ed adatta davvero a tutti potete omettere la farcitura, ed allora sarà davvero un dolce semplicissimo, adatto a tutti, ottimo inzuppato nel latte a colazione. Allora accendete i forni e buon appetito.

    Ingredienti

    • 3 uova
    • 150 gr di zucchero (meglio se integrale di canna)
    • 300 gr di farina semi integrale tipo 1 o 2
    • 1 bicchiere di succo d’arancia
    • 1 bustina di lievito pane angeli

    per la crema, se scegliete la versione più golosa:

    • succo di 3 arance
    • 1 cucchiaio di farina
    • 80 gr di zucchero

    Preparazione

    Vi dico come preparo solitamente io tutti i dolci (o la maggior parte) e quindi come ho preparato anche questa torta. Inizio sbattendo le uova con lo zucchero fino ad ottenere una bella crema. Ho aggiunto poi la componente liquida che in questo caso è il succo di arancia e poi poco alla volta la farina. In ultimo il lievito.

    Per questa torta potete usare una teglia di 22-24 cm di diametro. Oliatela ed infarinatela leggermente e quindi versate l’impasto al suo interno. Stendetelo bene e quindi infornate a 180 gradi per 40/45 minuti.

    Prima di sfornare fate la solita prova stecchino e quindi sfornate. Se la consumate senza farcitura è buonissima tiepida. In caso contrario fatela raffreddare e poi tagliatela a metà. Nel frattempo dedicatevi alla preparazione della crema.

    Per la crema dovrete solo mettere tutti gli ingredienti in una pentola, accendere il fuoco e fare addensare lentamente girando bene per non farla attaccare. Poi usatela per farcire quando è ancora calda, altrimenti non riuscirete a stenderla bene.

    E la vostra torta all’arancia è pronta.


    E se vi piace usare le arance per preparare dolci come questo, provate anche il ciambellone all’arancia o i muffin integrali mela ed arancia. Insomma, avete solo l’imbarazzo della scelta.

  • MINESTRONE VERZA E LEGUMI

    verza

    Stanchi dei minestroni congelati? Provate questo, fatto in casa, con verza, legumi e pomodori secchi per dare quel tocco in più

    Minestrone, o forse più una zuppa per la presenza di molti legumi che lo rendono piuttosto denso. Fatto sta che in ogni caso questo piatto caldo è davvero gustoso ed ideale per scaldarci nelle serate più fredde quando l’unica cosa che volgiamo è sederci a tavola in tranquillità di fronte ad un buon piatto caldo appunto. Con tanta verza e legumi e poi i pomodori secchi che a me piacciono moltissimo per dare quel sapore in più. E chissà che magari non renderanno questo minestrone appetibile anche per i più piccoli che con le verdure non vanno mai d’accordo.

    Ingredienti per 2 persone

    • pastina integrale 60 gr
    • sedano
    • pomodori secchi
    • cavolo verza
    • 150 gr di fagioli già lessi (o 50 gr di fagioli secchi)
    • 150 gr di ceci lessi (o 50 gr di ceci secchi)

    Preparazione

    Per questo minestrone la sola accortezza che dovete avere è mettere in ammollo i pomodori secchi almeno 12 ore prima in modo che perdano tutto il sale usato per la loro conservazione. Inoltre, poiché lo stiamo facendo in casa, cerchiamo di stare quanto più attenti possibili alla salubrità anche degli altri ingredienti, come ad esempio i legumi. Piuttosto delle scatolette perchè non usiamo quelli secchi? Ovviamente in tal caso dovrete ricordarvi di mettere anch’essi in ammollo 12 ore prima della preparazione del minestrone. Chiaro che, se invece ve ne siete dimenticati, potete usare anche i legumi in scatola avendo l’accortezza di sciacquarli bene prima di usarli.

    Ma veniamo a noi. Supponiamo di aver già dissalato i pomodori secchi e di aver messo in ammollo i legumi. Cambiate l’acqua dei ceci e dei fagioli ed iniziate a cuocerli (occorrerà circa 1 ora e 1/2 di cottura). Dopo 1 ora potete aggiungete il sedano, la verza ed i pomodori secchi. Notate che se usate i legumi in scatola invece potete iniziare la cottura mettendo subito insieme legumi e verdure.

    A 10 minuti dalla fine della cottura aggiungete anche la pasta ed ecco fatto. Il vostro minestrone è pronto. Servirtelo con una buona spolverata di parmigiano ed avrete un pasto completo, sano e nutriente.

    Se amate i minestroni di questo tipo poi non potete non provare anche questo minestrone ricco di verdure e legumi, in cui non c’è la verza ma zucchine ed asparagi. Chissà che non possa essere ancora più gustoso per alcuni di voi!

  • MINESTRONE AUTUNNALE CON BIETOLE FUNGHI E SPINACI

    minestrone

    Minestrone, un classico delle tavole autunnali ed invernali. Provate questo , con tante verdure, pomodori secchi e funghi, ancora più saporito

    Minestrone, c’è chi lo ama, c’è chi lo odia, ma una cosa è certa, con il minestrone potete dare spazio alla fantasia. Se lo realizzate in casa infatti potete sbizzarrirvi con gli ingredienti, sempre mi raccomando di stagione per renderlo ancora più buono e saporito. Questo l’ho voluto chiamare “autunnale” perchè ci sono i funghi, e quale alimento se non i funghi sono il simbolo dell’autunno? E poi potete aggiungere anche ingredienti che solitamente non si trovano nei preparati congelati come ad esempio i pomodori secchi. Ed ancora, se lo fate in casa potete regolarvi con la quantità di legumi da usare in base alle vostre esigenze ed in base a quanto previsto dai vostri piani alimentari. Quindi stasera, se avete voglia di coccolarvi un pò, via a preparare questo buon piatto caldo.

    Ingredienti per 2 persone

    • 60 gr di pasta da minestrone
    • sedano
    • pomodori secchi
    • spinaci
    • bietole
    • funghi
    • 150 gr di fagioli
    • 150 gr di ceci

    Procedimento

    Da fare in anticipo: 1- mettere a bagno i pomodori secchi in modo da eliminare il sale in eccesso; 2 – mettere a mollo i legumi 12 ore prima di preparare il minestrone nel caso in cui usiate i legumi secchi.

    Iniziate poi a cuocere ceci e fagioli. Dopo 1 ora potete aggiungete il sedano, i i pomodori secchi, i funghi, le bietole, gli spinaci.

    A 10 minuti dalla fine della cottura aggiungete anche la pasta ed ecco fatto. Il vostro minestrone è pronto. Servirtelo con una buona spolverata di parmigiano ed avrete un pasto completo, sano e nutriente.

    Se usate i ceci e legumi in barattolo ovviamente potete omettere l’ora di cottura iniziale!

    Volete altre varianti? Provate il minestrone ricco di verdure e legumi o la minestra con zucca gialla ceci e fagioli

  • ZUPPA DI CECI E FUNGHI PORCINI

    ZUPPA CECI E FUNGHI

    Una calda zuppa, con ingredienti di stagione, per scaldare le più fredde ed umide giornate autunnali. Un primo piatto semplice e genuino

    La zuppa di ceci e funghi porcini è un piatto genuino, nutriente ed appagante. Può essere un buon primo piatto o un abbondante piatto unico se si aggiungono dei crostini di pane integrale, del riso integrale, farro o orzo, una spolverata di parmigiano oppure dello spezzatino di vitello, o del prosciutto crudo, che con ceci e porcini si sposa molto bene. Servite la zuppa in delle ciotole di coccio, per mantenere lo stile rustico di questo buon piatto caldo.

    Ingredienti

    • 400 gr Di Ceci Secchi (o in barattolo)
    • 150 G Di Funghi Porcini
    • 150 G Di Pomodori Maturi
    • 2 Spicchi Di Aglio
    • Rosmarino
    • Prezzemolo
    • Olio Di Oliva Q.B.
    • Sale
    • Pepe

    Procedimento

    Innanzi tutto lasciate i ceci in ammollo per una notte intera, ben coperti da acqua fredda. L’indomani, sciacquateli e metteteli a bollire fino a quando non saranno completamente cotti (circa 1 ora). In alternativa è possibile usare i ceci in barattolo ma in questo caso sciacquateli bene prima dell’uso per togliere il sale in eccesso.

    In un ampio tegame mettete 2 spicchi d’aglio e il rosmarino,  i pomodori tagliati a pezzi e privati della pelle, sale e pepe. Lasciate cuocere per 10 minuti a fuoco dolce ed  una volta trascorso il tempo necessario unite i ceci precedentemente lessati e un mestolo dell’acqua di cottura degli stessi o del brodo vegetale.  Proseguite la cottura sempre a fuoco basso.

    Nel frattempo mondate i funghi, lavateli bene e tagliateli a fettine. Mettete i porcini in una padella con uno spicchio di aglio, pepe, ed acqua e a fine cottura uniteli alla zuppa di ceci.

    Ultimate con una bella manciata di prezzemolo tritato ed ecco fatto, la zuppa è pronta da servire fumante in ciotoline di coccio magari, con un buon giro di olio di oliva.