• BOCCONCINI DI POLLO E FUNGHI SU LETTO DI RUCOLA

    pollo

    Un secondo piatto semplice e veloce questi bocconcini di pollo e funghi su letto di rucola. Pronto in 15 minuti ideale per una cena leggera ma gustosa

    Uno degli alimenti che meno degli altri si riesce a valorizzare è sicuramente il petto di pollo. Risulta sempre troppo secco ed asciutto ed ogni volta che la dieta lo prevede, i miei pazienti storcono il naso. Ecco allora un modo semplicissimo di presentare e portare in tavola il vostro petto di pollo. Cotto in padella con dei funghetti misti (io ho usato un misto congelato contenente anche funghi porcini) risulterà più morbido della semplice cottura alla piastra. E poichè anche l’occhio vuole la sua parte, adagiatelo su un letto di rucola. Anche questa contribuirà a renderlo più morbido ed appetitoso. Altra cosa, non dimenticate le spezie! Pepe, un pizzico di peperoncino, erba cipollina, sono ideali per dare sapore senza fare soffritti.

    Ingredienti per 2 persone

    • 200 gr di petto di pollo
    • 400 gr di funghi misti congelati
    • limone
    • aglio
    • pepe
    • erba cipollina
    • olio
    • rucola

    Preparazione

    Semplice e veloce.

    Iniziate tagliando a cubetti il vostro petto di pollo e marinandolo un pò con il succo di 1/2 limone, erba cipollina e pepe.

    Intanto, in una padella con un poco d’acqua mettete il vostro misto funghi ed uno spicchio d’aglio. Lasciate andare circa 10 minuti a fiamma viva.

    A questo punto aggiungete i vostri bocconcini di pollo. Fate dei pezzi non troppo grandi in modo che prendano bene il sapore.

    Cuocete per 5-10 minuti massimo mescolando di tanto in tanto per non fare attaccare. Se occorre sfumate con del vino bianco.

    Create il letto di rucola, tostate anche del pane, meglio se integrale o di segale o multicereali! Impiattate e completate con un giro di olio di oliva e via, in 15 minuti la cena è pronta!

    Altre idee per preparare il vostro petto di pollo? Provatelo il petto di pollo light alla puttanesca oppure il petto di pollo ripieno ai carciofi.

  • PESTO AL BASILICO FATTO IN CASA

    pesto

    Pesto al basilico, pronto in 5 minuti, per portare in tavola sempre il sapore del basilico fresco e preparare gustosi primi piatti

    Il pesto, un condimento saporito e genuino per i vostri primi piatti. Semplicissimo da fare è pronto in 5 minuti e non richiede nessuno strumento particolare se non un semplice frullatore. Per realizzare il pesto fatto in casa bastano appunto del basilico fresco, dei pinoli ed olio (se di casa ancora meglio!). La ricetta originale prevede anche il parmigiano che qui però omettiamo per rendere il pesto un poco più light! Consiglio di prepararlo in grandi quantità e metterlo in barattoli monodose che poi potrete congelare o conservare sottovuoto per portare poi in tavola tutto l”anno l’aroma del basilico appena colto!

    Ingredienti per 6 barattoli monoporzione

    • 150 foglie di basilico fresco
    • 55 pinoli
    • 100 ml di olio
    • 2 spicchi di aglio

    Preparazione

    Innanzi tutto lavate le foglie di basilico, asciugatele con un canovaccio pulito e mettetele in un frullatore.

    Aggiungete a questo punto 100 ml di olio ed i pinoli. Se volete che il vostro pesto abbia un bel colore verde brillante, mettete l’olio in frigo una decina di minuti prima di aggiungerlo al basilico.

    Tagliate i due spicchi d’aglio, toglietene l’anima interna (in questo modo sarà più digeribile) ed aggiungeteli al mixer.

    A questo punto frullate a bassa velocità in modo da non surriscaldare il pesto che così conserverà il suo aroma ed il suo colore. Frullate fino ad ottenere la consistenza desiderata. Riponete il vostro pesto in appositi barattolini ed aggiungete in ultimo un poco di olio a coprire il tutto (serve a facilitare la conservazione del pesto).

    Con le dosi indicate si ottengono circa 210 grammi di pesto che potrete mettere in 6 barattoli monoporzione precedentemente sterilizzati tramite bollitura oppure in tre barattoli per due persone.

    Conservazione

    Potrete conservare questi barattoli in congelatore oppure sottovuoto. In questo secondo caso dovrete, una volta riempiti i vostri barattoli, immergerli completamente in acqua bollente e farli bollire almeno 20 minuti. Asciugarli e metterli in luogo fresco e asciutto.

    Una nota però: mentre con la conservazione in congelatore il pesto conserverà tutte le sue proprietà, il sottovuoto potrebbe alterarne un poco il sapore viste le alte temperature raggiunte.

    Se pensate di conservare il vostro pesto in frigo invece, ricordate che dovrete consumarlo entro una settimana

  • PLUMCAKE BANANA E CIOCCOLATO CON FARINA DI AVENA

    banana

    Plumcake banana e cioccolato, con pochi carboidrati e tante proteine per una colazione golosa ma con un occhio alla linea

    Se avete voglia di una soffice coccola mattutina ma siete a dieta ferrea, volete tenere bassissimi gli zuccheri e tenere sempre sott’occhio calorie ed indice glicemico, allora questo plumcake alla banana è quello che fa per voi. Con farina di avena e senza zuccheri aggiunti, se non quelli naturalmente presenti nella banana, è l’ideale per darvi a colazione la giusta carica ma senza far danni al girovita. Anzi, contenendo solo albumi, è un dolce proteico adatto anche agli sportivi in definizione oppure a merenda, per un dolce spuntino. Ricordate che di solito i dolce non sono consigliati a merenda ma questo è diverso in quanto è molto più proteico.

    Il cioccolato fondente poi lo renderà ancor più goloso, anche se sempre light! Allora non resta che provare!

    Ingredienti

    • 200 g di albume
    • 200 g di banana
    • 45 g di cioccolato fondente 85%
    • 80 g di farina di avena
    • 20 g di cacao amaro
    • 3/4 g di lievito

    Procedimento

    Schiacciate o frullate la banana in una ciotola. Quindi aggiungete l’albume e tutte le farine setacciate (farina di avena, lievito e cacao). A questo punto sciogliete il cioccolato fondente ed aggiungetelo alla ciotola con gli altri ingredienti. Agitate con la frusta o con la frusta elettrica per qualche minuto fino ad ottenere un impasto omogeneo.

    Inserite il composto in una teglia ricoperta da carta forno, oppure usare un buono stampo da plumcake antiaderente, e fate cuocere nel forno a 180 gradi per 30 minuti. Prima di sfornare fate la solita prova stecchino e via, il vostro plumcake è pronto per esser gustato, appena sfornato o un poco tiepido.

    E la giornata inizierà di certo con il piede giusto!

    (immagine tratta da https://ilvegano.it/preparare-banana-bread-al-cioccolato-senza-uova-senza-burro/?fbclid=IwAR3eKjCFGKW_bp9QKNYJx3TgtB_xn48D_15nhjtIj7T1RJv6caI4TIXtNHQ )

    Nota: a molti questa ricetta ricorderà quella del banana bread, il famoso pane dolce di origine anglosassone. Se volete provarlo ecco la ricetta, sempre tratta dal mio blog ed in una versione un poco più leggera dell’originale.

  • FARFALLE IN CREMA DI BIETOLINE E PERSICO

    bietoline

    Un primo piatto semplice, sano e leggero queste farfalle in crema di bietoline e persico. Cremose e dal sapore delicato saranno da tutti ben gradite!

    Se avete voglia di un primo piatto leggero, dai sapori delicati, cremoso e gustoso. Allora dovete provare queste farfalle integrali in crema di bietoline e persico. Lo so, il colore è un pò particolare ma vi assicuro che al palato sono davvero deliziose. Le bietoline hanno un sapore delicato che ben si sposa con quello del persico, un pesce magro dai filetti carnosi e privi di spine. Per questo è ottimo anche per la realizzazione dei vostri primi piatti. Senza soffritti ed oli di cottura è un primo piatto sano e leggero, che piacerà a tutti, a dieta e no.

    Ingredienti (per 2 persone)

    • 150 gr di farfalle integrali rigate
    • 300 gr di birtoline
    • 250 gr di filetti di persico
    • erba cipollina
    • olio di oliva
    • pepe

    Preparazione

    Mai così semplice e veloce da preparare. Questo piatto sarà pronto davvero in 20 minuti!

    Mentre portate l’acqua a bollore, dedicatevi alla preparazione del vostro condimento.

    Lavate e lessate le vostre bietoline per circa 7-8 minuti. Scolatele e mettetele in un mixer. Frullate bene fino ad ottenere una crema.

    A parte lessate il persico semplicemente in padella con un pò d’acqua. Bastano solo 5 minuti!

    Infine in una padella mettete le bietoline frullate ed il persico, e fate andare 2-3 minuti facendo anche sfaldare il pesce.

    Nel frattempo avrete anche cotto le vostre farfalle. Scolatele ancora al dente ed unitele al condimento. Se notate che è troppo denso potete aggiungere un poco di acqua di cottura.

    Fate amalgamare bene tutti i sapori, aggiungete il pepe, ed un pizzico di erba cipollina (non troppa, per non coprire il sapore delicato del persico).

    Impiattate, completate con un giro di olio di oliva a crudo e servite! E buon appetito!!

    Amate il persico? Allora provate anche questa vellutata di persico e cime di rapa o rendetelo protagonista come in questo piatto, con pomodorini e limone. Io lo adoro, provatelo anche voi!

  • CHEESECAKE LIGHT AL MELONE

    melone

    In estate solo dolci freddi, come questa deliziosa cheesecake light al melone. Ideale come dessert ma anche come freschissimo spuntino

    Anche a dieta non si deve rinunciare al dolce. E’ chiaro, non sono ammessi, (se non in rare occasioni) i classici dolci così buoni ma altrettanto calorici. Tuttavia è possibile realizzare dei dolcetti leggeri e sfiziosi che vi toglieranno la voglia di dolce ma senza intaccare il vostro girovita. Questa cheesecake al melone in versione light ne è l’esempio. La crema infatti è realizzata senza panna e senza formaggio, ma solo con yogurt greco e zucchero a velo. E’ chiaro, della cheesecake ha solo le fattezze, ma son certa che vi piacerà.

    Ingredienti per 4 porzioni

    • 300 gr di yogurt greco al naturale 0 % di grassi
    • 1 cucchiaio di miele
    • 1 cucchiaio di zucchero a velo
    • 500 gr di melone sbucciato
    • biscotti secchi tipo digestive
    • granella di nocciole

    Procediemento

    La preparazione di questa cheesecake al melone è estremamente semplice. Innanzi tutto preparate la crema di yogurt mescolando lo yogurt greco con il miele e lo zucchero a velo.

    Pulite il melone e tagliatelo a fette. Frullate 1/3 del melone a vostra disposizione fino a ridurlo in purea ed unitelo alla crema di yogurt greco precedentemente preparata. Tagliate poi il restante a cubetti e mettete da parte.

    Infine sbriciolate i biscotti e metteteli da parte.

    Iniziate quindi ad assemblare la vostra cheesecake. Il mio consiglio è quello di realizzare delle monoporzioni, molto carine da presentare e vi consentiranno poi di non esagerare con le dosi. Potete creare le vostre monoporzioni all’interno di piccoli barattolini a chiusura ermetica o semplicemente potete usare dei bicchieri.

    Sul fondo del bicchiere mettete la crema di yogurt e purea di melone. Aggiungete qualche cubetto di melone e qualche biscotto sbriciolato. Ripetete l’operazione con un’altro strato di crema, cubetti di melone e biscotti e così via fino a terminare gli ingredienti ma lasciandovi qualche cubetto di melone per la decorazione insieme magari ad un paio di foglioline di menta ed alla granella di nocciole.

    Mettete in frigo un paio d’ore minimo e la vostra cheesecake è pronta!

    (immagine tratta da https://www.paneegianduia.it/cheesecake-al-bicchiere-con-frutta-estiva/ )

  • ANTIPASTO DI MARE

    antipasto di mare

    Per una cena a base di pesce, questo antipasto di mare con assaggi di pesce e verdure è ideale. Farete un figurone…rispettando la dieta

    Avete ospiti a cena ma siete a dieta? Non entrate nel panico! Non dovete necessariamente preparare qualcosa di eccessivamente calorico per fare bella figura e nemmeno dovete necessariamente sgarrare per stare in compagnia.

    E’ normale che non potete preparare del merluzzo in bianco (anche se, con un poco di limone e prezzemolo anche il merluzzo sa il fatto suo!). Ma vi assicuro che potete preparare una cena davvero gustosa, raffinata, che sarà apprezzata da tutti e voi, che siete a dieta, potrete mangiare tutto e senza alcun senso di colpa. Qui partiamo con un antipasto di mare, che altro non è che un bel piatto pieno di assaggini. E poi continuiamo con la portata principale, che potrà essere del filetto di tonno ai semi oppure un filetto di orata con limone e pomodorini.

    Ma partiamo dagli antipasti: baccalà al finocchietto, filetto di tonno e semi di lino, tortino di cicoria e alici.

    Ingredienti

    • baccalà dissalato
    • finocchietto
    • filetto di tonno
    • semi di lino
    • alici dissalate
    • fagiolini
    • pepe nero macinato
    • erba cipollina
    • limone
    • cime di rapa
    • pomodorini

    Preparazione

    Per la preparazione del baccalà al finocchietto vi rimando a questa ricetta, in cui il baccalà era la portata principale. Qui ovviamente dovrete ridurre le porzioni.

    Dovrete poi preparare i cubetti di tonno con semi di lino. Si tratta semplicemente di cubetti di tonno fresco appena scottati su una piastra e quindi coperti con qualche seme di lino. Potete seguire questa ricetta.

    Il nostro antipasto di pesce poi prevede un tortino di cicoria, alici e pachino. Potete usare alici sott’olio ma mi raccomando a scolarle bene per rimuovere sia l’olio sia il sale in eccesso. Nel frattempo lessate la cicoria e scolatela bene. Aggiungetevi dei pomodorini tagliati a spicchietti e le alici dissalate e ben lavate. Create quindi il vostro nido di cicoria sul piatto da portata ed il tortino è pronto.

    Terminate il piatto con dei fagiolini lessi che condirete solo con del pepe nero e limone.

    Decorate il piatto con semi, pepe ed erba cipollina ed il vostro antipasto di mare è pronto

  • FILETTO DI TONNO E SEMI OLEOSI

    FILETTO

    Un secondo piatto tanto semplice quanto raffinato. Questo filetto di tonno con semi di zucca, lino e girasole per fare il pieno di omega tre

    Quando ho voglia di una cena un poco più raffinata, allora la mia testa va di certo su un secondo di pesce. Che sia un pesce al forno, o un trancio di pesce spada oppure, come in questo caso, un bel filetto di tonno. Il tonno fresco è un pesce dalle ottime proprietà benefiche, ricco di acidi grassi omega 3, che aiutano a prevenire le malattie cardiovascolari e a tenere sotto controllo trigliceridi e pressione sanguigna. E’ ricco di proteine, privo di carboidrati e mediamente grasso, ma ricordiamo che si tratta di grassi buoni e che quindi nella giusta dose fanno assolutamente bene alla nostra salute. La sola nota negativa del tonno è che essendo un predatore di grandi dimensioni, ha maggiori probabilità di contenere mercurio: quindi non esagerare con la frequenza settimanale!

    Anche i semi aggiuntivi rendono questo piatto una fonte inesauribile di benefici. I semi di lino sono anch’essi ricchi di omega tre, quelli di zucca apportano buone quantità di ferro, zinco, magnesio; omega 6, ferro e zinco sono invece contenuti in quelli di girasole.

    Non potrà mancare poi un contorno di verdura, in questo caso semplicemente delle cime di rapa all’agro. Allora non resta che provare e gustare.

    Ingredienti per 1 persona

    • ca. 150 gr di filetto di tonno freschissimo
    • 1 cucchiaio di semi misti
    • pepe
    • olio di oliva
    • limone
    • 200 gr di cime di rapa

    Preparazione

    Mai preparare una cena gourmet sarà stato così semplice.

    Prima di tutto lessate le vostre ciem di rapa. Scolatele e conditele solo con il succo di un limone.

    Passate poi al tonno. Assicuratevi di avere un filetto fresco, dello spessore di circa 1.5 cm. Senza alcuna preparazione particolare, scottate il tonno su una piastra ben calda. Basteranno 1-2 minuti per lato per avere un filetto di tonno che resterà rosso al centro. A me piace così, ma se preferite potete prolungare la cottura per cuocerlo anche all’interno (specie se siete in dolce attesa!).

    Impiattate, aggiungete un cucchiaio di semi, un giro di olio di oliva e via. Il vostro filetto è pronto!!

  • FARFALLE INTEGRALI CON TONNO E CIME DI RAPA

    farfalle

    Farfalle integrali con tonno e cime di rapa. Un primo piatto ricco e completo, buono freddo o caldo, ottimo piatto unico da portare a lavoro

    Anche a dieta si può mangiare un buon piatto di pasta. E guardate qui che bel piattone con farfalle integrali, tonno e cime di rapa. Si tratta di un piatto unico , completo sano e sostanzioso, ma sempre light. Ma cosa è un piatto completo? Si tratta di un piatto in cui troviamo una fonte di carboidrati (in questo caso la pasta integrale), una fonte proteica (il tonno), e delle verdure (in questo caso le cime di rapa). E’ un piatto unico perchè appunto non occorre aggiungere altro. Questa tipologia di piatti è ideale per chi non ha tempo di mangiare primo, secondo e contorno, ed anche per chi mangia fuori casa. Lo può mettere nella sua schiscetta e portarlo in ufficio, in spiaggia, insomma, ovunque si voglia.

    Vi assicurò che uscirà un piatto così abbondante che qualcuno nemmeno riuscirà a terminarlo.

    Ingredienti per 2 persone

    • 150 gr di farfalle integrali
    • 200 gr di tonno in scatola sgocciolato
    • 1 cipollotto
    • cime di rape
    • pepe
    • peperoncino

    Preparazione

    Estremamente semplice.

    Lessare innanzi tutto le cime di rapa. Scolarle e strizzarle bene.

    In una padella mettere poi il cipollotto tagliato a striscioline e scottarlo con un poco di acqua. Aggiungere quindi anche le cime di rapa lessatee farle insaporire.

    Nel frattempo scolate bene anche il tonno in scatola, un alimento magro e molto pratico, ma deve essere scolato bene e magari anche sciacquato per eliminare il sale usato per la conservazione.

    Scolate poi anche la pasta che nel frattempo avrete portato a cottura. Aggiungete le farfalle, ed il tonno insieme al resto degli ingredienti.

    Lascaite amalgamare bene il tutto per 1-2 minuti aggiungendo il pepe e, se vi piace, un pò di peperoncino.

    Impiattate e servite.

    Un altro piatto unico? Provate queste farfalle in crema di bietoline e persico o questi fusilli cremosi con broccoli e salmone

  • CHEESECAKE AL LIMONE IN MONOPORZIONE

    cheesecake

    Cheesecake light al limone, un dolce fresco e leggero senza accendere il forno. Ottimo a fine pasto ma anche da gustare come gustoso spuntino

    Quando con le giornate più calde non si ha più voglia di accendere il forno, allora ecco che anche i dessert cambiano e si passa dai dolci da forno a qualcosa di decisamente più fresco. Vi ho già postato per esempio le ricette del sorbetto senza zucchero o del gelato fatto in casa senza gelatiera, o ancora dei ghiaccioli allo yogurt e frutta, tutte ottime idee per un dolcetto estivo fresco e sfizioso. Qui invece vi propongo la ricetta delle mini cheesecake al limone. Semplici, fresche, soffici e gustose sono l’ideale se non volete rinunciare al dolce a fine pasto ma allo stesso tempo non volete alzarvi dal tavolo eccessivamente pesanti. La monoporzione poi eviterà di far il bis ed inoltre potrete gustare questi dolcetti anche come gustoso spuntino.

    Ingredienti 

    • 1 limone
    • 6 biscotti secchi integrali o ai cereali
    • 1 vasetto di yogurt bianco magro
    • 40 gr di zucchero a velo
    • 4 cucchiai di ricotta

    Procedimeto

    Innanzi tutto preparate la base della vostra mini cheesecake triturando i biscotti e mescolando con dell’acqua fredda (nella versione tradizionale viene usato del burro, ma qui vogliamo realizzare una versione light!). Disponete i biscotti tritati sul fondo di coppette che saranno le vostre monoporzioni e mettete in freezer per 5 minuti.

    A questo punto dedicatevi alla preparazione della crema mescolando il vasetto di yogurt con la ricotta in una ciotolina per formare un impasto cremoso. Aggiungete anche lo zucchero a velo ed il succo del limone.

    Quando l’impasto sarà pronto disponetelo nelle coppette sulla base di biscotto. Decorate con altri biscotti sbriciolati e qualche fettina di limone tagliata sottile sottile.

    Mettete in freezer per 2 ore e quindi gustate.

    E se vi è piaciuta questa ricetta provate anche la cheesecake in tazza allo yogurt e fragole, e non vi sembrerà di stare a dieta!

  • POLPETTE TONNO ED ASPARAGI CON LA FRIGGITRICE AD ARIA

    friggitrice ad aria

    Una cenetta sfiziosa questa sera con polpette di tonno ed asparagi cotte con la friggitrice ad aria. Buone come quelle fritte ma certo più sane

    Avete mai sentito parlare della friggitrice ad aria? Si tratta di un elettrodomestico che consente di cuocere i cibi con una quantità di olio davvero illusoria, rendendoli buoni e gustosi come quelli fritti ma certo più leggeri e salutari. Con la friggitrice ad aria anche delle semplici polpette come queste saranno davvero gustose croccanti fuori e morbide dentro ed apprezzate da grandi e piccoli.

    Se non avete in casa la friggitrice ad ria non vi preoccupate, potete sempre optare per la classica cottura al forno, saranno buone lo stesso.

    Ingredienti

    • Asparagi
    • 1 scatoletta di tonno
    • Pangrattato integrale q.b
    • Erba cipollina
    • pepe

    Preparazione

    La preparazione di queste polpette è molto semplice. Innanzi tutto cuocere gli asparagi al vapore e schiacciarli con una forchetta. Aggiungete quindi una scatoletta di tonno preferibilmente al naturale. In alternativa potete usare anche il tonno sott’olio con l’accortezza però di scolarlo benissimo.

    Aggiungete quindi del pangrattato in modo da ottenere la consistenza desiderata, pepe ed un poco di erba cipollina. Cuocete infine nella vostra friggitrice ad aria e servite con delle verdure all’agro o una fresca insalata o altra verdura di stagione a piacere. Accompagnate il tutto con del pane integrale tostato oppure con dei crostini integrali o dei crakers integrali fatti in casa, di cui potete trovare la ricetta a questo link.

    NOTA: Non avete la friggitrice ad aria? Potete cuocere tranquillamente in forno. In questo caso mi raccomando, l’impasto delle polpette non deve essere troppo asciutto per evitare che si secchino durante la cottura. Una volta formate le vostre polpettine mettetele su una teglia rivestita da carta forno. Infornatele per circa 15 minuti a 180 gradi (gli ingredienti sono già cotti quindi la procedura è solo per dargli la giusta doratura!) ed ecco fatto.

    E buona cena a tutti!