• BOCCONCINI DI TACCHINO CON AGRETTI “RIPASSATI”

    agretti

    Il tacchino con gli agretti. Un’idea semplice e veloce per portare in tavola anche dei semplicissimi e spesso odiati bocconcini di tacchino

    Pollo e tacchino, nessuno sa mai come farli quando si è a dieta. sarebbe troppo semplice infatti farli panati e fritti, semplice si ma non certo dietetici. Ed allora ecco che servono idee per preparare dei secondi piatti a base di queste carni bianche semplici e molto magre che, se non cucinate in modo adeguato, rischiano di risultare asciutte ed insapori. Allora provate questi bocconcini di tacchino con agretti ripassati in padella con dei succosissimi pachino, per un secondo piatto light ma saporito. E tutta la famiglia potrà così mangiare leggero ma con con gusto!

    Ingredienti per 4 persone

    • 500 gr di petto di tacchino
    • 2 mazzi di agretti
    • una ventina di pachino
    • pepe
    • aglio
    • olio
    • 1/2 bicchiere di vino bianco

    Procedimento

    Prendete del buon tacchino e tagliatelo a bocconcini. Lasciatelo insaporire con pepe, un pizzico di sale, un poco di vino.

    Pulite gli agretti, sbollentateli giusto 4-5 minuti e poi ripassateli in padella con i pachino, uno spicchio d’aglio, un filino di olio

    In una padella a parte scottate il tacchino e poi aggiungete gli agretti ripassati.

    Fateli cuocere ancora insieme pochi minuti per far amalgamare bene i sapori ed ecco fatto.

    Il vostro tacchino è pronto.

    Ma se volete ancora un’idea allora questi bocconcini di pollo alla curcuma con pachino e funghi sono proprio da provare.

  • CONIGLIO CON CARCIOFI E CIPOLLOTTO

    coniglio carciofi e cipollotto

    Il coniglio, una carne bianca spesso dimenticata perchè difficile da preparare (si pensa!). Provate allora il coniglio con carciofi e cipollotto e vi ricrederete

    Carne bianca non è solo pollo e tacchino, ma anche coniglio, anche se spesso ce ne dimentichiamo. Vuoi perchè non è facile da trovare, vuoi perchè stiamo sempre più attenti a quello che portiamo a tavola ed il coniglio del supermercato non ci da molta fiducia, o vuoi perchè siamo convinti che sia una carne difficile da preparare, fatto sta che sempre più di rado lo trovo sulle tavole dei miei pazienti. In realtà però è una carne magra, dal sapore delicato, che si prepara facilmente. Se poi avete un vostro macellaio di fiducia che ve la possa procurare allora tanto meglio. Vi ho già dato qualche idea per preparare il coniglio, come questo alla cacciatora oppure il coniglio al pomodoro o con peperoni e cipolla. Oggi vi propongo invece il coniglio con carciofi e cipollotto. Un’altra idea semplice semplice per rendere appetibile anche una carne tanto magra.

    Ingredienti

    • 300 gr di coniglio disossato
    • 300 gr di cuori di carciofo
    • 1 cipollotto
    • 1/2 limone spremuto
    • 1/2 bicchiere di vino bianco
    • pepe

    Procedimento

    Iniziate con la pulizia del coniglio. Disossatelo, fatelo a pezzettini e quindi mettetelo a marinare con il succo di limone, 1/2 bicchiere di vino bianco, un cipollotto tagliato a fettine e pepe. Lasciatelo riposare una mezz’ora circa.

    Nel frattempo cuocete i carciofi in padella con un poca d’acqua. Prendete una buon mestolo dei vostri carciofi e frullatelo per fare una crema e poi andrete a rimettere nella padella. Aggiungete a questo punto anche il coniglio insieme al liquido della marinatura e continuate a cuocere circa 10 minuti girando di tanto in tanto per far amalgamare bene tutti i sapori ed il condimento.

    Ed ecco fatto, il vostro coniglio carciofi e cipollotto è pronto per essere gustato e servito accompagnato da pane integrale tostato o magari pane ai cereali che so vi piace tanto!

  • FILETTI DI PLATESSA SU CREMA DI CAVOLFIORE

    filetti di platessa

    Per una cena veloce ma anche sfiziosa ed appagante al palato ed alla vista. Questi filetti di platessa su crema di cavolfiore sono leggeri e saporiti

    Mettete una sera in cui volete stare davvero leggeri e mangiare non dico in bianco ma quasi, ma allo stesso tempo vorreste fare qualcosa di invitante da portare in tavola che possa andar bene per tutta la famiglia, che storcerebbe il naso di fronte a del semplice merluzzo al vapore. Ebbene, questi filetti di platessa penso che possano fare il caso vostro. Infatti non si tratta d’altro se non di semplicissimi filetti di pesce cotti al forno con il limone (ma potete cuocerli anche in padella allo stesso modo con il rischio però che non rimangano così integri), ma adagiati su una crema di cavolfiore e prezzemolo per rendere il piatto anche invitante, sebbene non meno leggero.

    Ingredienti per 2 persone

    • 400 gr di filetti di platessa
    • 1/2 cavolfiore
    • olio di oliva
    • prezzemolo
    • limone
    • pepe
    • dragoncello
    • origano
    • timo

    Preparazione

    Assolutamente banale. Innanzi tutto dovete pulire e lessare il cavolfiore facendolo cuocere il acqua bollente per circa 10 minuti. Poichè lo useremo in parte per fare la crema ed in parte da servire come contorno, consiglio di non fare una cottura troppo lunga ma di fare in modo che le cimette restino abbastanza sode. A me piacciono così.

    Una volta cotto scolatelo e frullatene una parte insieme a del succo di limone, prezzemolo a volontà e poi spezie (pepe, dragoncello, origano, timo). Deve risultare una crema molto profumata.

    Le cimette rimaste le useremo invece come semplice verdura di contorno.

    A questo punto dedicatevi alla cottura dei filetti di platessa (io avevo quelli congelati ma se usate quelli freschi sarà ancora meglio). Metteteli su una teglia rivestita da carta forno. Aggiungete il succo di un limone ed insaporite con pepe e prezzemolo. Infornate a 180 gradi per circa 10-15 minuti al massimo.

    Su una piatto stendete la crema di cavolfiore, sfornate i filetti di platessa ed impiattate. Aggiungete anche delle cimette di cavolfiore ed ecco fatto che la cena è servita. Non è leggerissima? Certo che si, ma certo più invitante di un bianchissimo e insipido merluzzo al vapore

    E se cercate un altro piatto leggerissimo ed invitante allo stesso modo, provate la platessa su vellutata di zucca. Sarà un’ottima accoppiata.

  • CENA MESSICANA SUPER LIGHT

    CENA MESSICANA

    E stasera cena messicana home made con nachos, chili light di carne e verdure, burritos e salsa messicana. E sarà come stare al ristorante!

    Stasera esageriamo e ci dilettiamo in cucina con la cucina messicana. Mi direte, ma allora si sgarra? Ovviamente dipende dalle dosi ma se rispettate la ricetta ed usate le dosi previste dai vostri piani alimentare allora questa cena sarà assolutamente una cena ” da dieta” ma gustosa come se stesse sgarrando! Ecco qiale è il segreto della buona riuscita di una dieta. Riuscire ad inventare piatti nuovi partendo da ingredienti semplici. E poi, usate le spezie pe dare sapore, usate le verdure. Allargate le vostre vedute ed inventate!

    Allora per stasera burritos con chilly di carne e verdura ed i nachos con salsa messicana. Ovviamente tutto rivisistato in versione light… am non meno piccante!

    Ingredienti:

    Per una piadina:

    • 40 gr di farina integrale
    • acqua
    • un pizzico di sale

    Per il chili di carne

    • cipolla
    • 600 gr di macinato di manzo magro
    • passata di pomodoro
    • 200 gr id fagioli rossi
    • salsa messicana home made

    Per la salsa messicana:

    • 1 peperone rosso
    • 1 cipolla
    • 130 gr di polpa di pomodoro
    • mix di spezie (origano, cumino, aglio , cipolla, paparika, peperoncino)

    Preparazione

    Iniziate preparando la piadina integrale. Potete realizzarla seguendo la ricetta che trovate a questo link.

    Passate quindi alla preparazione della salsa messicana che poi userete sia per accompagnare i nachos light che per insaporire il chili di carne.

    Per la salsa messicana tritate 1 peperone rosso e una cipolla. Aggiungete la polpa di pomodoro, le spezie, e cuocete tutto per circa 15 minuti.

    salsa messicana
    salsa messicana

    Infine è la volta del chili di carne. Stufate la cipolla in acqua. Aggiungete quindi il macinato di manzo magro, la passata di pomodoro, i fagioli rossi e la salsa messicana home made e fate andate fino a completa cottura della carne.

    Ed ora assemblate il tutto. Potete farcire la piadina con il vostro chili di carne per creare i vostri burritos accompagnati da una leggera insalatina.

    E per un antipasto sfizioso non possono mancare i nachos. Come farli? Molto semplicemente preparate altre piadine, le tagliate a triangolo e le passate in padella per indurirsi e diventare croccanti. E poi le accompagnate alla piccantissima salsa messicana.

    nachos
    nachos

    Ed ecco fatto, la cena messicana è pronta! Buon appetito a tutti!

  • CALAMARI RIPIENI

    calamari ripieni

    Calamari ripieni, un classico semplice e gustoso. Un piatto ottimo per portare in tavola qualcosa di sfizioso pur stando a dieta.

    Avete mai preparato i calamari ripieni? Molti di voi forse no, magari perchè convinti di non saperli fare oppure perchè, a dieta, siete convinti di non poterli mangiare. Ma niente di più sbagliato. Servirà un pò di tempo, questo è vero, si tratta quindi di una ricetta da preparare quando avete modo di passare un pò di tempo in cucina. Ma la preparazione è semplicissima. In questo caso abbiamo riempito i calamari con zucchine, pangrattato ed i tentacoli del calamaro stesso. Tuttavia mi potete sbizzarrire con il ripieno. Ad esempio, potreste riempirli con del cous cous e verdure per avere un piatto completo. Ma via, mettiamoci all’opera ed iniziamo a cucinare

    Ingredienti per 2 persone

    • 4 calamari belli grandi
    • 2 zucchine
    • vino bianco
    • pan grattato q.b
    • prezzemolo

    Preparazione

    Iniziate con il pulire le zucchine, tagliatele a cubetti e cuocetele una decina di minuti in padella con un pò d’acqua. Devono rimanere belle sode in quanto completeranno poi la cottura insieme ai calamari. Pulite a questo punto i calamari. Staccategli la testa e mettetela da parte. Eliminate la cartilagine centrale, quindi lavatelo internamente in modo che risulti del tutto pulito. Tagliate via i tentacoli e staccategli gli occhi. Sciacquate bene anche i tentacoli e divideteli a piccoli cubetti. Spezzettate anche la testa che avevate precedentemente messo da parte. In una padella antiaderente cuocete la testa ed i tentacoli solo con un goccio d’acqua e del vino bianco.

    Nella stessa padella aggiungete anche le zucchine cotte in precedenza. Condite con prezzemolo e pepe ed aggiungete una spolverata di pangrattato integrale in modo da far amalgamare bene l’impasto.

    Mettete il composto all’interno dei vostri calamari e chiudeteli con uno stuzzicadenti. passate i calamari nel pangrattato e quindi adagiateli in una teglia rivestita da carta forno. Infornate a 180° per circa 20 minuti. A metà cottura, bagnateli con il vino bianco ed ecco fatto. I vostr calamari ripieni di zucchine sono pronti.

    Aggiungete un buon contorno di verdure, del pane integrale (non troppo, notate che avete già usato del pangrattato nell’impasto ) e la cena è servita

  • POLPETTE TONNO ED ASPARAGI CON LA FRIGGITRICE AD ARIA

    friggitrice ad aria

    Una cenetta sfiziosa questa sera con polpette di tonno ed asparagi cotte con la friggitrice ad aria. Buone come quelle fritte ma certo più sane

    Avete mai sentito parlare della friggitrice ad aria? Si tratta di un elettrodomestico che consente di cuocere i cibi con una quantità di olio davvero illusoria, rendendoli buoni e gustosi come quelli fritti ma certo più leggeri e salutari. Con la friggitrice ad aria anche delle semplici polpette come queste saranno davvero gustose croccanti fuori e morbide dentro ed apprezzate da grandi e piccoli.

    Se non avete in casa la friggitrice ad ria non vi preoccupate, potete sempre optare per la classica cottura al forno, saranno buone lo stesso.

    Ingredienti

    • Asparagi
    • 1 scatoletta di tonno
    • Pangrattato integrale q.b
    • Erba cipollina
    • pepe

    Preparazione

    La preparazione di queste polpette è molto semplice. Innanzi tutto cuocere gli asparagi al vapore e schiacciarli con una forchetta. Aggiungete quindi una scatoletta di tonno preferibilmente al naturale. In alternativa potete usare anche il tonno sott’olio con l’accortezza però di scolarlo benissimo.

    Aggiungete quindi del pangrattato in modo da ottenere la consistenza desiderata, pepe ed un poco di erba cipollina. Cuocete infine nella vostra friggitrice ad aria e servite con delle verdure all’agro o una fresca insalata o altra verdura di stagione a piacere. Accompagnate il tutto con del pane integrale tostato oppure con dei crostini integrali o dei crakers integrali fatti in casa, di cui potete trovare la ricetta a questo link.

    NOTA: Non avete la friggitrice ad aria? Potete cuocere tranquillamente in forno. In questo caso mi raccomando, l’impasto delle polpette non deve essere troppo asciutto per evitare che si secchino durante la cottura. Una volta formate le vostre polpettine mettetele su una teglia rivestita da carta forno. Infornatele per circa 15 minuti a 180 gradi (gli ingredienti sono già cotti quindi la procedura è solo per dargli la giusta doratura!) ed ecco fatto.

    E buona cena a tutti!

  • FILETTI DI ORATA CON ZUCCHINE E PACHINO

    filetti di orata

    Semplicissimi e super light ma davvero buoni i filetti di orata con zucchine e pachino. Per una cena gustosa pronta in pochi minuti

    Vi piacciono i filetti di orata? Io li adoro. L’orata è un pesce di mare molto magro, povero di grassi e ricco in proteine, ma anche di acidi grassi buoni, i famosi omega tre. E’ ideale quindi anche per chi segue un regime dietetico ipocalorico. Inoltre si presta a molte preparazioni. Può essere cotto semplicemente al forno o al cartoccio, con semplice limone o al pomodoro. Oppure i filetti di questo pesce prelibato possono essere cotti al vapore e poi conditi con semplici emulsioni (ovviamente light!) come ad esempio un condimento leggero a base di prezzemolo e limone. In questo caso li ho preparati con zucchine e pachino e vi assicuro che sono buonissimi. Provare per credere!

    Ingredienti per 2 persone

    • 300 gr di filetti di orata
    • 1 zucchina grande
    • una decina di pachino
    • pepe
    • limone
    • olio di oliva

    Procedimento

    Piatto estremamente semplice. Innanzi tutto dedicavi alla preparazione del condimento. Dovete grattugiare le zucchine e quindi cuocerle in padella con i pachino tagliati a cubetti ed una spruzzata di limone.

    In una teglia ricoperta da carta forno mettete i filetti di orata e copriteli con il condimento che avete precedentemente preparato. Basteranno 15 minuti per cuocere i vostri filetti ed avere un piatto sano, genuino, leggero ma super buono.

    E se volete assaporare altri piatti leggeri ma appetitosi al tempo stesso, provate i filetti di orata con pachino e limone oppure il baccalà al finocchietto e cipolle di tropea. Una delizia per il palato!

  • HAMBURGER FATTI IN CASA

    hamburger

    Voglia di un bel panino farcito? Provate questi hamburger fatti in casa. Certo più sani e meno calorici ma buoni come quelli commerciali

    E se una sera avete voglia di un bel panino ma siete a dieta e certo non potete optare per quello commerciale? Niente panico, vi dico come fare a casa dei panini buoni come quelli comprati ma certo più sani e leggeri! E quando dico panini fatti in casa, parlo di tutto, non solo del ripieno ovviamente, ma anche del pane! sapete che i panini confezionati hanno una lunghissima lista di ingredienti che spesso include anche zucchero, sciroppo di glucosio, oltre ad edulcoranti e conservanti vari? Ecco perchè, se vogliamo are attenzione, dobbiamo fare in casa davvero tutto!

    Il ripieno poi? Il classico hamburger di carne va benissimo ma vi dirò come optare anche per burger vegetariani. E le salse? Una salsa yogurt fatta in casa magari. E per ompletare della verdura che ci sta sempre bene! Pomodori, insalata e cipolla! Ed ecco che avete fatto in casa un panino buono come quello comprato e vi potrete godere la serata senza sensi di colpa!

    Per i panini

    • 450 g di farina 1
    • 1 cucchiaino di miele
    • 200g di pasta madre OPPURE 20 g di lievito di birra
    • 1 cucchiaino di sale
    • 1 uovo piccolo
    • 180 ml di acqua
    • 18 g di olio d’oliva

    Per lucidare
    Un cucchiaio di latte e semini vari

    Per la salsa

    • 100 ml di yogurt bianco magro
    • succo di mezzo limone
    • 1 cucchiaio di olio, sale e pepe.

    Preparazione

    Preparate l’impasto dei panini come per fare la pizza e quindi lasciate lievitare per 4-5 ore. A questo punto formate i vostri panini e farli lievitare ancora per circa 1 ora.

    A questo punto infornare e cuocere a 180 gradi per 15 minuti circa.

    E l’hamburger? Macinato di pollo / tacchino per avere un ripieno veramente leggero, impastato con un albume e pan grattato e spezie a vostro piacere. Siete vegetariani? Bene, farcite il vostro panino con dei burger di ceci o di melanzane e mozzarella ed ecco che avrete un panino adatto anche a voi.

  • MELANZANE ALLA PARMIGIANA LIGHT

    parmigiana

    Voglia di melanzane alla parmigiana ma pensate “non posso, sono a dieta? Nessun problema, questa version light è adatta anche a voi!

    Quando si parla di melanzane si pensa subito alla classicissima parmigiana. Certo è che la ricetta tradizionale è tutt’altro che leggera. Questa versione invece prevede che  le melanzane siano grigliate anziché fritte,  per rendere il piatto più dietetico ma comunque molto saporito.

    INGREDIENTI

    • melanzane 
    • pomodori pelati
    • mozzarella
    • basilico, q.b.
    • olio extravergine d’oliva
    • sale e pepe, q.b.

    PROCEDIMENTO
    Tagliate le melanzane a fette di circa 1 cm di spessore. Salatele leggermente e disponetele in un colapasta per perdere l’acqua di vegetazione per circa un’ora.*

    Scolatele e tamponatele con un canovaccio quindi riscaldate una griglia ed arrostitele.

    Schiacciate grossolanamente i pomodori pelati, unite l’olio, un po’ di sale e pepe e qualche foglia di basilico spezzettata.

    In una teglia di circa 20 x 15 disponete a strati le melanzane, seguite da qualche cucchiaio di pelati, e pezzetti di mozzarella. Continuate fino ad esaurimento degli ingredienti. Terminate con altri pomodori pelati.

    Infornate a 180 °C per circa 15 minuti. Sfornate, fate riposare una decina di minuti e servite.

    *Questo passaggio può essere omesse se usate melanzane tonde violette oppure se, anziché usare una griglia per la cottura, userete una padella antiaderente.  Dovrete mettere sul fuoco una padella molto larga e bassa: quando sarà molto calda, scottare le fettine di melanzane senza aggiungere condimento. Le melanzane andranno cotte circa 2 minuti per lato a fiamma viva. Dopodiché, abbassare la fiamma, coprire con il coperchio e continuare la cottura per altri 5 minuti.

  • MERLUZZO IN COCOTTE

    merluzzo

    Stanchi del solito merluzzo? Allora provate il merluzzo in cocotte, gustoso ed invitante, perchè anche l’occhio vuole la sua parte!

    Ecco, il merluzzo è un pesce ideale per chi è a dieta. Poverissimo di grassi e ricco di proteine buone, si adatta ottimamente ai piani alimentari di chi deve perder peso o semplicemente vuole star leggero. Tuttavia, di per se, non ha un sapore deciso, è molto delicato e se non cucinato semplicemente al vapore, non sempre è ben gradito. Ecco che cerco di darvi delle idee per renderlo più gustoso anche se sempre light! Come questa per esempio, in cui non solo il merluzzo sarà ben saporito, ma anche ben presentato… perchè i piatti vanno mangiati anche con gli occhi!

    Ingredienti per 2 persone

    • cipolla
    • 400 gr di cuori di merluzzo
    • passata di pomodoro
    • farina integrale q.b
    • 1 cucchiaio di capperi
    • 10 olive

    Procedimento

    “Soffriggere” in acqua la cipolla e quindi toglierla dalla padella. Nella stessa padella mettere il merluzzo tagliato a cubetti e infarinato. Far cuocere un pochino poi aggiungere la passata di pomodoro con un mestolo di acqua e rimettere insieme la cipolla.

    Aggiungere a questo punto un cucchiaio di capperi e qualche oliva.

    Lasciar cuocere per un 25 minuti a fiamma bassa ed impiattare, magari uin una bella ciotolina come in questo caso.

    Gustare e… poi deliziosa e rigorosa scarpetta, magari con del pane integrale fatto in casa!

    Altra idea per cucinare il vostro merluzzo? Provatelo gratinato come in questa ricetta o con funghi ed olive taggiasche come in questa, una vera bontà!