• BOCCONCINI DI POLLO E FUNGHI SU LETTO DI RUCOLA

    pollo

    Un secondo piatto semplice e veloce questi bocconcini di pollo e funghi su letto di rucola. Pronto in 15 minuti ideale per una cena leggera ma gustosa

    Uno degli alimenti che meno degli altri si riesce a valorizzare è sicuramente il petto di pollo. Risulta sempre troppo secco ed asciutto ed ogni volta che la dieta lo prevede, i miei pazienti storcono il naso. Ecco allora un modo semplicissimo di presentare e portare in tavola il vostro petto di pollo. Cotto in padella con dei funghetti misti (io ho usato un misto congelato contenente anche funghi porcini) risulterà più morbido della semplice cottura alla piastra. E poichè anche l’occhio vuole la sua parte, adagiatelo su un letto di rucola. Anche questa contribuirà a renderlo più morbido ed appetitoso. Altra cosa, non dimenticate le spezie! Pepe, un pizzico di peperoncino, erba cipollina, sono ideali per dare sapore senza fare soffritti.

    Ingredienti per 2 persone

    • 200 gr di petto di pollo
    • 400 gr di funghi misti congelati
    • limone
    • aglio
    • pepe
    • erba cipollina
    • olio
    • rucola

    Preparazione

    Semplice e veloce.

    Iniziate tagliando a cubetti il vostro petto di pollo e marinandolo un pò con il succo di 1/2 limone, erba cipollina e pepe.

    Intanto, in una padella con un poco d’acqua mettete il vostro misto funghi ed uno spicchio d’aglio. Lasciate andare circa 10 minuti a fiamma viva.

    A questo punto aggiungete i vostri bocconcini di pollo. Fate dei pezzi non troppo grandi in modo che prendano bene il sapore.

    Cuocete per 5-10 minuti massimo mescolando di tanto in tanto per non fare attaccare. Se occorre sfumate con del vino bianco.

    Create il letto di rucola, tostate anche del pane, meglio se integrale o di segale o multicereali! Impiattate e completate con un giro di olio di oliva e via, in 15 minuti la cena è pronta!

    Altre idee per preparare il vostro petto di pollo? Provatelo il petto di pollo light alla puttanesca oppure il petto di pollo ripieno ai carciofi.

  • FILETTO DI TONNO E SEMI OLEOSI

    FILETTO

    Un secondo piatto tanto semplice quanto raffinato. Questo filetto di tonno con semi di zucca, lino e girasole per fare il pieno di omega tre

    Quando ho voglia di una cena un poco più raffinata, allora la mia testa va di certo su un secondo di pesce. Che sia un pesce al forno, o un trancio di pesce spada oppure, come in questo caso, un bel filetto di tonno. Il tonno fresco è un pesce dalle ottime proprietà benefiche, ricco di acidi grassi omega 3, che aiutano a prevenire le malattie cardiovascolari e a tenere sotto controllo trigliceridi e pressione sanguigna. E’ ricco di proteine, privo di carboidrati e mediamente grasso, ma ricordiamo che si tratta di grassi buoni e che quindi nella giusta dose fanno assolutamente bene alla nostra salute. La sola nota negativa del tonno è che essendo un predatore di grandi dimensioni, ha maggiori probabilità di contenere mercurio: quindi non esagerare con la frequenza settimanale!

    Anche i semi aggiuntivi rendono questo piatto una fonte inesauribile di benefici. I semi di lino sono anch’essi ricchi di omega tre, quelli di zucca apportano buone quantità di ferro, zinco, magnesio; omega 6, ferro e zinco sono invece contenuti in quelli di girasole.

    Non potrà mancare poi un contorno di verdura, in questo caso semplicemente delle cime di rapa all’agro. Allora non resta che provare e gustare.

    Ingredienti per 1 persona

    • ca. 150 gr di filetto di tonno freschissimo
    • 1 cucchiaio di semi misti
    • pepe
    • olio di oliva
    • limone
    • 200 gr di cime di rapa

    Preparazione

    Mai preparare una cena gourmet sarà stato così semplice.

    Prima di tutto lessate le vostre ciem di rapa. Scolatele e conditele solo con il succo di un limone.

    Passate poi al tonno. Assicuratevi di avere un filetto fresco, dello spessore di circa 1.5 cm. Senza alcuna preparazione particolare, scottate il tonno su una piastra ben calda. Basteranno 1-2 minuti per lato per avere un filetto di tonno che resterà rosso al centro. A me piace così, ma se preferite potete prolungare la cottura per cuocerlo anche all’interno (specie se siete in dolce attesa!).

    Impiattate, aggiungete un cucchiaio di semi, un giro di olio di oliva e via. Il vostro filetto è pronto!!

  • POLPETTE TONNO ED ASPARAGI CON LA FRIGGITRICE AD ARIA

    friggitrice ad aria

    Una cenetta sfiziosa questa sera con polpette di tonno ed asparagi cotte con la friggitrice ad aria. Buone come quelle fritte ma certo più sane

    Avete mai sentito parlare della friggitrice ad aria? Si tratta di un elettrodomestico che consente di cuocere i cibi con una quantità di olio davvero illusoria, rendendoli buoni e gustosi come quelli fritti ma certo più leggeri e salutari. Con la friggitrice ad aria anche delle semplici polpette come queste saranno davvero gustose croccanti fuori e morbide dentro ed apprezzate da grandi e piccoli.

    Se non avete in casa la friggitrice ad ria non vi preoccupate, potete sempre optare per la classica cottura al forno, saranno buone lo stesso.

    Ingredienti

    • Asparagi
    • 1 scatoletta di tonno
    • Pangrattato integrale q.b
    • Erba cipollina
    • pepe

    Preparazione

    La preparazione di queste polpette è molto semplice. Innanzi tutto cuocere gli asparagi al vapore e schiacciarli con una forchetta. Aggiungete quindi una scatoletta di tonno preferibilmente al naturale. In alternativa potete usare anche il tonno sott’olio con l’accortezza però di scolarlo benissimo.

    Aggiungete quindi del pangrattato in modo da ottenere la consistenza desiderata, pepe ed un poco di erba cipollina. Cuocete infine nella vostra friggitrice ad aria e servite con delle verdure all’agro o una fresca insalata o altra verdura di stagione a piacere. Accompagnate il tutto con del pane integrale tostato oppure con dei crostini integrali o dei crakers integrali fatti in casa, di cui potete trovare la ricetta a questo link.

    NOTA: Non avete la friggitrice ad aria? Potete cuocere tranquillamente in forno. In questo caso mi raccomando, l’impasto delle polpette non deve essere troppo asciutto per evitare che si secchino durante la cottura. Una volta formate le vostre polpettine mettetele su una teglia rivestita da carta forno. Infornatele per circa 15 minuti a 180 gradi (gli ingredienti sono già cotti quindi la procedura è solo per dargli la giusta doratura!) ed ecco fatto.

    E buona cena a tutti!

  • PASTICCIO DI UOVA, CON ZUCCHINE, PACHINO E FIORI DI ZUCCA

    zucchine

    Per una cena super veloce ma golosa allo stesso tempo, provate questo pasticcio con uova, zucchine, pachino e fiori di zucca. Una delizia sana e leggera pronta in pochi minuti

    Molto spesso una delle difficoltà nel seguire le diete consiste nel fatto che, quando si ha poco tempo a disposizione, si finisce con il preparare piatti veloci si ma di certo non sani. o leggeri. Ci si butta spesso su piatti già pronti, hamburger, toast, crostini, se non ovviamente la tanto amata pizza da asporto. Buonissima si ma certo, con la pizza addio dieta! Una volta a settimana la pizza è certo concessa ma non può essere un’abitudine. Ed allora occorre trovare alternative veloci e sane. E se poi sono anche buone come questo pasticcio con zucchine, pachino e fiori di zucca…ben venga!

    Ingredienti

    • 2 uova
    • 2 zucchine
    • un mazzetto di fiori di zucca
    • una decina di pomodorini
    • paprika
    • curcuma
    • curry
    • cipolla

    Preparazione

    Innanzi tutto lavate le zucchine e tagliatele a dadoni. Mettetele quindi in padella con della cipolla tagliata a striscioline ed un pò d’acqua. Accendete il fuoco e lasciate andare a fuoco medio una decina di minuti.

    Tagliate in 4 parti i vostri pomodorini ed aggiungeteli alle zucchine in padella. Cuocete ancora 5 minuti e solo in ultimo aggiungete anche i fiori di zucca, terminando così la cottura delle verdure. Una ventina di minuti in tutto quindi.

    Nel frattempo sbattete a parte le uova a cui aggiungete anche le spezie in quantità variabile (paprika, curcuma, curry) in base ai vostri gusti.

    Aggiungete le uova alle vostre verdure e cuocete girando bene facendo amalgamare il tutto.

    Infine impiatatte e servite il pasticcio ben caldo insieme a dei crostini di pane integrale.

    20 minuti e la cena è pronta! Buon appetito!

    Altre idee veloci con le uova? Dalla classica frittata agli asparagi o frittata con zucchine, oppure uova strapazzate con carciofi

  • SEPPIE E PISELLI

    seppie

    Un classico che non passa mai di moda, le seppie con i piselli. Adatto anche a chi non è a dieta! Provatelo nella mia versione, con pomodoro e cipollotto!

    Un piatto che mi preparava anche mia mamma fin da quando ero bambina e che io adoravo! Un classico che sono sicura sarà passato più di qualche volta nelle case di tutti gli italiani, e questa sera ve lo propongo in questo modo. Con cipollotto e pomodori dell’orto, e poi accompagnato da pane multicerali tostato. Seppie e piselli per tutti quindi, a dieta e no! Ma soprattutto, non vi sembrerà di stare a dieta!

    Ingredienti (per 2 persone)

    • 200 gr di piselli (io ho usato quelli congelati)
    • un cipollotto
    • un barattolo di pelati
    • pepe
    • peperoncino
    • 1/2 bicchiere di vino bianco

    Preparazione

    Preparare questo piatto è più facile a farsi che a dirsi! Bisognerà sporcare un pò di padelle ma ne vale la pena!

    Iniziate cuocendo i pisellini ancora congelati semplicemente mettendoli qualche minuti in acqua bollente. Toglieteli poi dal fuoco quando sono ancora un poco duretti in quanto termineranno la cottura poi insieme al resto degli ingredienti.

    In un’altra padella invece fate cuocere le seppie mettendo anch’esse in un poca acqua e vino lasciatele cuocere circa 5-8 minuti.

    Infine, nella padella in cui farete poi cuocere tutto insieme mettete i vostri pelati ed il cipollotto tagliato a striscioline. Lasciate andare 5 minuti da solo aggiungendo pepe e peperoncino (se vi piace). Aggiungete infine i pisellini precedentemente scottati, le seppie, e lasciate insaporire bene tutto insieme per 5 minuti ancora.

    Tostate il vostro pane (io avevo quello ai cereali ma anche del semplice pane integrale va benissimo) e servite le vostre seppie e piselli in una scodella con i vostri crostini. E buon appetito a tutti!

    Come usare invece le seppie nei primi piatti? Provatele con i carciofi, come in questa ricetta, e ditemi poi se vi è piaciuta!

  • POLPO SU CREMA DI SEDANO E ZUCCHINE

    polpo

    Un secondo piatto prelibato questo polpo su crema di sedano e zucchine, per una cenetta light ma elegante e raffinata.

    Volete preparare una cena a base di pesce ma siete stanchi del solito pesce al forno con patate? Allora provate qualcosa di diverso, come questi tentacoli di polpo cotti alla piastra su crema di zucchine e sedano. Davvero semplicissimo da preparare e farete un’ottima figura!

    Ingredienti (per due persone circa)

    • 400 gr di polpo
    • 2 zucchine
    • 1 gambo di sedano
    • pepe
    • olio

    Preparazione

    La parte un pò più delicata di questa ricetta è sicuramente la preparazione del polpo che, se non trattato in modo adeguato, può risultare un poco duro. Essenziale è quindi utilizzare ingredienti freschi, direi freschissimi!

    Sbattete il polpo con un batticarne o simili e nel frattempo portate a bollore una pentola piena d’acqua. Immergete e tirate fuori dall’acqua velocemente i tentacoli, in modo che si arriccino un pò prima di immergerli completamente e farli cuocere per circa 30 minuti.

    Nel frattempo dedicatevi alla preparazione della crema. Lessate le due zucchine una decina di minuti, scolatele e frullatele con frullatore ad immersione insieme al gambo di sedano, un cucchiaio di olio ed un poco di pepe. Non sarà necessario aggiungere acqua in quanto le zucchine ne contengono già molta.

    Scolate il polpo ora e passate i tentacoli su una piastra circa 5 minuti per lato. Se la vostra crema si è raffreddata, scaldatela un poco al microonde oppure sul fornello e versatela sui piatti.

    Adagiatevi quindi il vostro polpo cercando di rendere elegante anche l’impiattamento e quindi servite.

    Accompagnate con del pane integrale tostato e buon appetito a tutti.

    Vi è piaciuta la ricetta? Allora provate anche questa insalata di polpo e pomodorini, uno sfizioso antipasto o insalata estiva

  • PEPERONI RIPIENI DI TONNO

    tonno

    I peperoni ripieni di tonno sono un saporitissimo e semplice secondo piatto. Ottimi per grandi e piccoli, piaceranno a tutti, anche a chi non è a dieta

    Se avete bisogni di un’idea per rendere gustoso anche il comune “tonno al naturale”, direi che questa ricetta fa proprio il caso vostro. Questi peperoni ripieni infatti sono un secondo piatto davvero saporito. La farcia di tonno, pane, olive, pomodorini e, se volete, qualche cappero, lo renderà gustoso anche per i più piccoli…e chissà che  non riusciate a fargli mangiare un pò di verdura. Questa portata è l’esempio di come, anche semplici ingredienti, abbinati ed insaporito nel modo opportuno, possono diventare una cena gustosa anche per chi è a dieta!

    Ingredienti per 3-4 persone

    • 4 peperoni
    • 300 gr di tonno al naturale
    • 2 fette di pane integrale
    • 1 cucchiaio di capperi
    • 20 gr di olive nere
    • 200 gr di pomodori
    • basilico
    • sale (poco!)
    • pepe
    • pangrattato q.b

    Procedimento 

    Iniziate con il preparare la farcitura dei vostri peperoni. In una ciotola amalgamate quindi il tonno al naturale, i capperi, i pomodorini tagliati a pezzetti, le olive nere snocciolate e sminuzzate. Unite anche il pane precedentemente bagnato e poi sminuzzato in piccoli pezzetti.

    Aggiungete  il basilico tritato, il sale ed il pepe ed un poco di pangrattato. Mescolate prima con un cucchiaio di legno e  poi con le mani per ottenere un composto omogeneo.

    A questo punto lavate  i peperoni, togliete la calotta, eliminate i semi ed i filamenti bianchi. Oliate un poco l’interno e quindi riempiteli con la farcia precedentemente preparata. Distribuite sopra i peperoni il pangrattato rimanente e aggiungete un filo di olio.

    Ricoprite i peperoni con la loro calotta o, in alternativa, con carta stagnola ed infornate a 180 gradi per 30 minuti. Quindi togliete la calotta o la stagnola e cuocete per altri 10 minuti.

    Servite i vostri peperoni caldi o tiepidi.

    (Immagine tratta da https://www.cookist.it/peperoni-ripieni-di-tonno-e-patate/ )

  • MUFFIN DI FRITTATA CON CUORE DI ASPARAGI

    muffin

    Semplici muffin di frittata con un gustoso cuore di asparagi, un modo davvero goloso di gustare anche delle semplici uova

    Io ed il mio compagno amiamo le uova. Si, ci piacciono davvero tanto, e di solilto ci facciamo delle mega frittatone con tantissime verdure. Una sera però non ne avevamo proprio voglia, ed allora il mio compagno che, son sincera, in cucina ha molta più fantasia di me, ecco cosa si è inventato. Dei muffin di frittata con all’intero una buonissima crema di asparagi. Insomma, una semplice fritatta con gli asparagi si è traformata in un buonissimo tortino.

    Ingredienti per 2 muffin

    • 2 uova intere e 3 albumi
    • pepe
    • erba cipollina
    • asparagi

    Preparazione

    La preparazione è semplicissima. Sbattete innanzi tutto le uova con i tre albumi. Non usate semplicemente la forchetta, usate un frullatore a immersione in modo da incorporare nelle uova molta aria. Insaporite con un poco di pepe ed erba cipollina.

    Scaldate degli stampini da muffin in forno, versate il composto in due stampini (se non siete sicuri che siano stampini antiaderenti potete oliare leggermente le pareti) ed infornare a 180 gradi per circa 20 minuti.

    Nel frattempo lessate gli asparagi e frullateli in modo da ottenere una crema. Se vedete che è troppo densa aggiungete un poco d’acqua.

    Quando saranno gonfi e ben cotti, sfornate i vostri muffin e “iniettate” al loro interno la crema di asparagi con l’aiuto di una siringa (noi abbiamo usato la classica siringa da pasticcere!).

    Servite caldi, saranno buonissimo al gusto e belli da vedere specie quando dividendoli ametà vedrete uscire quel golosissimo ripieno.

  • LASAGNA DI FRITTATA CON BIETOLINE E POMODORI SECCHI

    frittata

    Avete uova per cena ma non sapete più come mangiarle? Provate questa lasagna di frittata, ed anche delle semplici uova non saranno mai sembrata così buone.

    Se stasera vi toccano le uova ma non sapete più come mangiarle, allora provate a preparare questa frittata stratificata. Sembra una lasagna a vederla, ma una lasagna particolare perchè gli strati sono fatti proprio con la frittata! Certo, magari un pò laboriosa direte ma vi assicuro che invece è semplicissima da preparare, il risultato è garantito e certo non vi sembrerà di mangiare la solita frittata. E poi l’abbinamento con pomodori secchi e bietoline è davvero gustoso. Insomma non resta che provare ed anche chi non è a dieta son sicura che vi invidierà.

    Ingredienti (per due frittate stratificate)

    • 5 uova (2 intere e 3 albumi)
    • bietoline
    • pomodori secchi
    • pepe
    • peperoncino
    • erba cipollina

    Preparazione

    La preparazione di questo piatto è estremamente semplice. Innanzi tutto lessate le bietoline facendole cuocere in acqua bollente per circa 8 minuti.

    Scolatele e strizzatele bene per evitare che poi pardano acqua durante la preparazione della vostra “lasagna”. Ripassatele in padella con pomodori secchi sminuzzati, pepe, ed un poco di peperoncino se vi piace un tocco di piccantezza.

    A questo punto dedicatevi alla preparazione della frittata. Sbattete bene due uova intere e 3 albumi. Aggiungete un poco di pepe e di erba cipollina.

    Versate le uova sbattute in una teglia rivestita da carta da forno. la teglia non dovrà essere troppo grande, in quanto la vostra frittata dovrà avere uno spessore di circa 5 millimetri. Infornate a 180 °C per una decina di minuti fino a che la vostra fritattata non sarà ben cotta.

    Sformate, tagliate la frittata in 6 quadrati (dovrebbero avere uan grandezza di circa 6 cm per lato) ed iniziate quindi a comporre la vostra fritatta stratificata: uno strato di frittata, uno di bietoline e pomodorini secchi, ancora uno di frittata, uno di bietoline e terminate con l’ultimo strato. Terminate con altre bietoline ed un paio di pomodori secchi interi.

    Se tutto è caldo siete pronti per servire, mentre se avete fatto freddare le bietoline, potete reinfornare il tutto per 5 minuti per scaldarlo bene e servire. Affiancare la frittata con altre bietoline e buon appetito.


    Se invece siete più per le cose classiche, provate questa frittata di asparagi, o queste uova con i piselli, un classico che non passa mai di moda.

  • PERSICO AL LIMONE ED ERBE AROMATICHE

    persico

    Una cena semplice pronta in 30 minuti. Il filetto di persico al limone ed erbe aromatiche. Quando non si sa che fare ma non si vuole rinunciare alla linea

    Il persico è un pesce che amo molto. Oltre ad essere molto magro, si presta a molte preparazioni grazie al suo sapore delicato ed ai filetti carnosi, ed in più è senza spine (cosa non da poco!). Lo uso per fare primi piatti come nel caso di queste TROFIE INTEGRALI PERSICO ZUCCHINE E POMODORINI oppure delle soffici vellutate come questa VELLUTATA DI CIME DI RAPA E PERSICO. Insomma non me lo faccio fuggire, specie quando lo trovo in offerta (anche se devo dire è comunque piuttosto economico). Allora provatelo in questa variante con limone ed erbe aromatiche (anche queste un grande aiuto in cucina per evitare di usare il sale!).

    Ingredienti per 2 persone

    • 300 gr circa di filetto di persico
    • limone bio
    • erba cipollina
    • pepe
    • basilico al limone (se lo avete)

    per il contorno:

    • broccoli
    • pachino
    • aceto di mele

    Preparazione

    Semplicissima. Mettete i filetti di persico in una padella insieme ad un poco d’acqua, il succo di un limone (anche due!), la scorza di un limone bio tagliata a striscioline. Aggiungete anche le erbe aromatiche, sia sopra i filetti che nel succo di cottura. Mettete il coperchio alla vostra padella e lasciate andare a fuoco medio.

    Dopo circa 5-8 minuti togliete il coperchio ed irrorate i vostri filetti con il liquido di cottura usando un cucchiaio. In alternativa basterà girarli per farli cuocere ed insaporire su entrambi i lati. Tuttavia in questo modo si rischia di romperli. Per questo io spesso non li giro. Mettete di nuovo il coperchio e portate a fine cottura per altri 5 minuti circa.

    Per il contorno invece lessate prima i broccoli ridotti a cimette per circa 8 minuti. Devono rimanere duretti. Poi trasferiteli in una padella. Aggiungete i pachino tagliati a pezzetti, una bella irrorata di aceto di mele, accendete il fornello, mettete il coperchio e fate insaporire tutto una decina di minuti girando di tanto in tanto.

    A questo punto è tutto pronto. Impiattate i filetti di persico alle erbe aromatiche aggiungendo anche una spolverata di pepe nero. Affiancate una porzione (ca. 250 gr) di broccoli ripassati, un giro di olio di oliva e la cena è pronta (tutto in 30 minuti!).