• PALOMBO AL FORNO CON POMODORINI E OLIVE

    palombo

    Il palombo al forno è un secondo piatto saporito, leggero e di facile realizzazione. Per una cena gustosa, economica, adatta a tutta la famiglia.

    Il palombo è un piccolo squalo non pericoloso per l’uomo. Viene venduto a tranci e vanta la caratteristica di avere carni magrissime, totalmente prive di colesterolo. Per questo è adatto per chi segue diete ipocaloriche o per chi deve tenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue. Il palombo è un pesce piuttosto economico ed adatto anche a chi non ama i pesci con le spine in quanto il ne è totalmente privo ed ha solo un nervo centrale. Si cucina molto semplicemente. Può essere fatto grigliato, arrosto, fritto, ma è ottimo anche al forno, come in questo caso. Qui con pomodorini ed olive ed una leggera panatura di pangrattato è davvero un piatto gustoso.

    Ingredienti 

    • trancio di palombo 500 gr circa
    • pomodori ciliegini 500 gr
    • olive nere denocciolate, 2 cucchiai
    • pangrattato q.b
    • aglio
    • origano
    • olio, sale e pepe

    Procedimento

    Prendete un bel trancio di pesce, lavatelo ed asciugatelo.

    Preparate in una ciotola l’impanatura, mettendovi il pangrattato, l’olio, uno spicchio d’aglio tritato fino, sale e pepe.

    Passate i tranci di palombo nell’impanatura e disponeteli quindi in una teglia precedentemente ricoperta di carta da forno.

    Lavate quindi anche i pomodorini e divideteli a metà. Sgocciolate le olive e disponetele quindi insieme ai pomodorini nella pirofila attorno al pesce. irrorate con un leggero fio d’olio e spolverizzate con un poco di origano ed infornate a 180 °C per circa 30 minuti.

    Sfornate e servite con delle bruschette di pane e della verdura fresca o lessa.

    Ed ancora, per gli amanti dei pesci senza spine, avete mai provato il persico? Provatelo in questa versione con pomodorini e limone, uan vera delizia.

  • ROTOLINI DI SPIGOLA E BROCCOLI

    rotolini spigola

    Rotolini di spigola e broccoli, una ricetta semplice ma di effetto. Ottimi se avete ospiti o avete voglia di una cena sfiziosa ma leggera

    Questi involtini di spigola e broccoli sono l’ideale per chi vuol presentare in modo elegante degli ingredienti semplici e leggeri. Ottimi a cena, sono un ottimo secondo piatto a base di pesce. La spigola poi è un pesce molto magro e ricco di proteine, ideale per chi segue un regime ipocalorico o semplicemente vuole star leggero. Vedrete che gli ingredienti e la preparazione sono semplicissimi, ma poichè anche l’occhio vuole la sua parte, ho cercato di renderli invitanti anche agli occhi.

    Ingredienti

    • 150 gr filetti di spigola 
    • 100 gr di  broccoli siciliani (cotti)
    • 1 spicchietto d’aglio
    • noce moscata
    • olio d’oliva.

    Preparazione

    Innanzi tutto lessate i broccoli siciliani. Non troppo a lungo, mi raccomando, devono rimanere abbastanza sodi.

    Su un tagliere stendete quindi i filetti di spigola e distribuite su ciascuno di essi i broccoli siciliani, lo spicchietto d’aglio tritato ed una spolverata di noce moscata.

    A questo punto arrotolate e fermate con uno stuzzicadenti.

    Coprite una teglia con carta forno, poggiate i rotolini e cuocete in forno preriscaldato a 220° per circa 20 minuti.

    Servite i rotolini con un filo di olio d’oliva.

    Aggiungete altri broccoli per completare il piatto, affiancate del pane integrale tostato o magari del pane di segale se vi piace, ed i vostri rotolini sono pronti per essere serviti.

    Altre idee sfiziose? Provate la spigola all’acquapazza, lo stesso pesce magrissimo ma cucinato in modo più saporito!

  • CONIGLIO AL POMODORO

    coniglio

    Il coniglio al pomodoro è un secondo piatto gustoso e semplicissimo da realizzare, per una cena prelibata anche se si è a dieta.

    Lo ammetto, non avevo mai preparato il coniglio. Un alimento spesso tralasciato, forse per i lunghi tempi di cottura o per il timore non saperlo cucinare. Ed allora ho provato a cucinarlo in maniera semplicissima, con la salsa di pomodoro, le olive e qualche odore come faccio spesso con il pollo. Ho pensato che poi la preparazione non dovesse essere poi molto diversa. Il risultato? Davvero ottimo! Senza aggiunta di grassi, senza fare soffritti, un piatto quindi adatto a chi segue un regime alimentare sano ma che sarà apprezzato anche da chi, invece, è amante della cucina tradizionale.

    Ingredienti

    • un coniglio pulito tagliato a pezzi
    • 2 carote
    • 1 gambo di sedano
    • 1/2 cipolla bianca
    • 2 bicchieri di vino bianco
    • una manciata di olive nere denocciolate
    • 700 ml di salsa di pomodoro
    • pepe nero

    Preparazione

    Innanzi tutto pulire  e tagliare a pezzi il coniglio.

    Nel frattempo pulire e tagliare  a pezzetti le carote, il gambo di sedano e la cipolla. Mettere il mix ottenuto in una pentola capiente, aggiungere il vino bianco e lasciare andare a fuoco medio per qualche minuto il trito ottenuto.

    Aggiungere a questo punto le olive nere denocciolate tagliate anch’esse a pezzetti, un’abbondante macinata di pepe nero e la salsa di pomodoro.

    Aggiungere il coniglio fatto a pezzetti e cuocere con coperchio a fuoco medio per circa 1 ora e mezza. Se vi accorgete che la salsa di pomodoro si sta rapprendendo troppo, potete allungare con acqua.

    Trascorso il tempo indicato verificate l’avvenuta cottura, spegnete il fuoco e gustate.

    Accompagnate il tutto con del pane integrale tostato (sarà ottimo anche per fare la famosa “scarpetta”) ed un buon contorno di verdurine di stagione.

    E buon apppetito.

  • POLPETTE DI PLATESSA

    platessa

    Polpette di platessa, un gustoso secondo piatto ed un buon modo per tentare di far mangiare il pesce anche ai più restii.

    I vostri bombi si rifiutano di mangiare il pesce? Oppure ancora c’è qualcuno in famiglia che non lo ama? Bhe, a meno che voi non abbiate scelto una dieta vegetariana o vegana, il pesce dovrebbe rientrare 2-3 volte a settimana nella nostra alimentazione. Ed allora bisogna trovare il modo di mangiarlo senza storcere il naso ogni volta non credete? Un buon modo per nascondere sia la forma che il sapore del pesce è farci delle polpette come queste, con platessa, patate e carote. Sofficissime e gustose per una cena golosa anche per chi non ama il pesce.

    Ingredienti per 4 persone

    • 5 patate medie
    • 6 carote grandi
    • 6 filetti di platessa
    • Prezzemolo
    • Sale
    • pepe

    Preparazione

    Lessate le patate lavate e sbucciate già a pezzetti assieme alla carote sbucciate anch’esse a tocchetti.

    A parte sbollentate i filetti di platessa (si possono usare anche filetti di merluzzo o tonno al naturale). Una volta lessati poi, mettete le patate, le carote e la platessa in una ciotola. Condite con sale (poco, o anche nulla!), pepe e prezzemolo a piacere. Inoltre, se gradite una consistenza più asciutta, potete aggiungere 4 cucchiai di pane grattugiato integrale.

    Con una forchetta schiacciate e mischiate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo. A questo punto realizzate le vostre polpette ed adagiatele su una teglia rivestita da carta forno.

    Cuocete per 30 minuti in forno ventilato preriscaldato a 220 gradi.

    Quando le vostre polpette saranno pronte, sfornate ed affiancate con un buon contorno di verdura di stagione. Ed ecco fatto, la cena è servita.

    Dimenticavo, in base alle vostre esigenze non occorrerà aggiungere il pane in quanto già presenti le patate che come sappiamo sono una fonte di carboidrato.

    Allora, non resta che provare! E buon appetito a tutti.


    Se la ricetta vi è piaciuta ma cercate ora anche altri modi per portare in tavola il pesce in modo che sia ben gradito a tutti, provate i bastoncini di merluzzo fatti in casa o le polpette di merluzzo e cavolfiore, oltre a tutte le altre ricette che potete trovare sbirciando nel blog!

  • NON I SOLITI POMODORI RIPIENI

    pomodori ripieni

    Sono super golosi questi pomodori ripieni. Buoni freddi, ottimi anche caldi, per un secondo piatto semplice ma gustoso ed anche bello.

    Un piatto bellissimo a vedersi e buonissimo al palato questi pomodori ripieni con melanzane grigliate, philadelphia e bresaola. Quando si dice che anche l’occhio vuole la sua parte! Un piatto non deve solo essere sano ma a mio avviso deve anche essere bello in modo che invogli a mangiarlo pur trattandosi di un piatto assolutamente light. Questi pomodori ripieni ne sono l’esempio. Non sembrano delle rose? Provate a realizzarli. Sono davvero semplicissimi e senza cottura (a meno che non vogliate provarli in una versione tiepida).

    Ingredienti

    • 2 pomodori grandi
    • 1 melanzana
    • 60 gr di bresaola
    • 60 gr di philadelphia
    • erba cipollina

    Preparazione

    Iniziate tagliando a 1/2 i pomodori (usate i pomodori a grappolo belli rossi) e privandoli dell’interno mettendolo però da parte

    Tagliate le melanzane a fettine e grigliatele. A questo punto fate degli involtini con le melanzane, la philadelphia, insaporita con erba cipollina e la bresaola ed inseriteli all’interno del pomodoro alternandoli a pezzetti di pomodoro ricavato da quello che avete tolto. Create delle rose quindi un pò come lo vedete in foto.

    Ognuno potrà dare l’aspetto che vuole ai suoi pomodori ripieni, ma questi in foto sono a mio avviso bellissimi non credete?

    Il piatto è pronto per essere gustato freddo ma se preferite potete ripassare in forno per una decina di minuti giusto per stiepidirlo un pò. In questo caso potreste anche provare una variante con la mozzarella al posto della philadlphia, per un piatto filante da leccarsi i baffi.

    E la cena è pronta, accompagnata magari da del pane integrale tostato.


    Volete qualcosa di più classico? Bhe allora provate i pomodori ripieni filanti E sarà anche questo un ottimo modo di portare in tavola un piatto sano ma gustoso ed anche bello a vedersi.

  • SFORMATO DI VERDURE E MOZZARELLA FILANTE

    SFORMATO

    Amanti dei piatti filanti? Allora provate questo sformato di verdure grigliate e mozzarella. Un tripudio di colori e sapori. Semplice e super goloso

    Prima che spariscano dalle nostre tavole perchè non più di stagione, perchè non prepariamo questo golosissimo piatto con le ultime zucchine, melanzane e gli ultimi pomodori rimasti? Non si tratta di altro se non di uno sformato di verdure grigliate alternate alla mozzarella e poi messo tutto in forno per ottenere un piatto davvero goloso. E chissà che non sia un buon modo per far mangiare le verdure anche a chi gli ortaggi proprio non vanno giù, come ad esempio i più piccoli. Ma sono certa che piacerà davvero a tutta la famiglia, alla faccia di chi dice che la dieta è triste ed i piatti insipidi!

    Ingredienti

    • pomodori
    • zucchine
    • melanzane
    • mozzarella
    • cipolla
    • origano

    Preparazione

    Iniziate lavando bene le verdure. Dopo di che, tagliate a fettine le melanzane, le zucchine (queste ultime nel senso della lunghezza), e le cipolle e grigliatele.

    A questo punto iniziate a comporre il vostro piatto. In una teglia ricoperta da carta forno fate uno strato di zucchine, uno di melanzane, uno di cipolla e poi pomodoro e mozzarella e poi di nuovo iniziate da capo fino a quando tutti gli ingredienti non saranno terminati. Insaporite il tutto con dell’origano ed infine infornate a 180 gradi per circa 10 minuti, giusto il tempo di far sciogliere la mozzarella.

    Ed il vostro sformato è pronto per essere gustato fumante e filante, aggiungendo sempre un filo di olio di oliva a crudo, che ci sta sempre bene ed affiancando al piatto del buon pane integrale tostato o pane di segale, o multicereali che so vi piace molto.

    Buona cena allora e buona serata a tutti!


    E se siete amanti degli sformati e cercate altre idee, ne troverete certo molte altre nel mio blog come ad esempio questo cavolfiore gratinato con pomodoro e mozzarella o questi spinaci filanti con prosciutto cotto

  • STRACCETTI DI TACCHINO CON VERDURE

    straccetti

    Stasera tacchino, ma non sapete come cucinarlo per non renderlo troppo secco e stoppaccioso? Semplice, unitelo a tante verdure!

    Pollo e tacchino, ingredienti sempre presenti in tutti i piani alimentari (a meno che non venga richiesto un piano alimentare vegetariano o vegano). Si tratta infatti di carni bianche molto magre e che quindi possono essere consumate 2-3 volte durante la settimana sia da chi vuole dimagrire sia da chi vuole semplicemente seguire un piano alimentare sano. Tuttavia sono anche tra le carni più difficili da cucinare in quanto risultano spesso stoppacciose e secche. Vediamo allora come renderle più gustose come questi straccetti di tacchino e verdure

    Ingredienti per 2 persone

    • 300 gr di fesa di tacchino
    • 1/2 bicchiere di vino bianco
    • 2 peperoni
    • 1 cipolla
    • 200 gr di funghi
    • limone
    • pepe
    • erba cipollina
    • timo
    • peperoncino
    • olio di oliva extravergine

    Preparazione

    Questo piatto è estremamente semplice da preparare.

    Per prima cosa dovete tagliare il vostro tacchino a striscioline sottili e metterlo a marinare con il succo di un limone, 1/2 bicchiere di vino bianco e spezie a piacere. Qui sono state usate pepe, erba cipollina, timo, ma potete sbizzarrirvi come volete. Ricordate poi, più dura la marinatura meglio è, ma se non avete tempo può bastare una mezz’ora.

    Nel frattempo tagliate i peperoni e la cipolla a pezzi più o meno grandi in base ai vostri gusti. Mettete tutto in una padella con un poco di acqua ed iniziate la cottura. Dopo circa 20 minuti aggiungete anche i funghi e poi ancora dopo 5 minuti i vostri straccetti di tacchino. Potete aggiungere alla padella anche il liquido usato per la marinatura.

    Tempo di cuocere gli straccetti (5-8 minuti) e fare amalgamare bene tutti i sapori ed ecco fatto. I vostri straccetti di tacchino sono pronti!

    Dimenticavo! Se vi piace il piccante aggiungete alla padella anche un pà di peperoncino che non guasta.

    Impiattate, irrorate con un giro di olio ed affiancate con dei crostini di pane integrale o semplice pane integrale tostato ed ecco fatto che la cena è pronta!

    E se siete a corto di idee e volete sperimentare altre ricette provate il tacchino con i carciofi o gli involtini di tacchino e zucchine. Sono solo alcune delle idee che troverete sfogliando il blog!

  • FAGOTTINI CON CUORE DI MOZZARELLA

    fagottini DI MOZZARELLA

    Un secondo piatto gustoso e filante questi fagottini di verdure ripieni di mozzarella. Come rendere gustosi ingredienti semplici come una mozzarella!

    Molto spesso quello che serve quando si è a dieta è solo un pò di fantasia per rendere gustosi anche ingredienti molto semplici (che sono poi gli ingredienti alla base della sana alimentazione!). I formaggi ne sono un esempio. Prendiamo una mozzarella. Cosa ci facciamo? Se non stessimo a dieta, presto fatto: una bella pizza margherita! Ma noi siamo a dieta e la pizza non sempre è concessa. Ed allora che fare? Ci limitiamo ad una mozzarella messa nel piatto affiancata da qualche pomodoro? Fermo restando che anche la classica caprese non ha nulla da invidiare ad altre preparazioni più elaborate, ci sono anche altre soluzioni per mangiare il nostro formaggio. Come questa per esempio: fagottini ripieni di mozzarella. Buonissimi, gustosi ma semplici e dietetici allo stesso tempo. Allora accendete i forni e provate!

    Ingredienti per 2 persone

    • 2 mozzarelle
    • 2 zucchine
    • 1 cipolla
    • 1 peperone
    • timo
    • pepe

    Preparazione

    Per prima cosa occorre grigliare le zucchine, i peperoni e le cipolle e tagliare la mozzarella a fettine. Potete insaporirla con un poco di pepe e del timo se vi piace.

    A questo punto dovete preparare i vostri fagottini usando i pirottini da muffin (i classici pirottini di alluminio). Dovrete sostanzialmente fare dei cestini di verdura in cui avvolgere la vostra mozzarella tagliata a fettine.

    In un pirottino mettete a croce le zucchine in modo che coprano bene la base e che escano dal bordo (serviranno poi a chiudere l’involtino). Mettete ora le cipolle ed i peperoni e poi una fettina di mozzarella. Di nuovo uno strato di cipolle e peperoni e mozzarella e così via fino ad arrivare al bordo e chiudete il pirottino con le zucchine precedentemente messe a croce.

    Create un altro fagottino con i peperoni alla base. Potete mettere i peperoni a croce come avete fatto prima con le zucchine oppure no, come vi risulta più comodo. Mettete poi uno strato di zucchine, uno di cipolle ed uno di mozzarella e poi di nuovo fino al bordo del pirottino, e chiudete con i peperoni.

    Mettete adesso in forno giusto il tempo di far sciogliere la mozzarella.

    Una volta sciolta, togliete i pirottini dal forno, capovolgeteli nel piatto ed ecco fatto! I vostri fagottini sono pronti per essere gustati ancora fumanti e soprattutto filanti!


    Altra idea per cucinare i vostri formaggi? Provate questi spinaci con prosciutto e mozzarella o questo cavolfiore gratinato. Avete solo l’imbarazzo della scelta.

  • POLPO SU VELLUTATA DI ZUCCA E CREMA DI BROCCOLI

    polpo

    Un piatto prelibato questo polpo su vellutata di zucca. Semplicissimo da preparare, ideale per una cena raffinata. Leggero e gustoso

    Esempio perfetto di come anche a dieta si possano mangiare piatti gustosi e raffinati. Molti infatti sono un poco restii ad iniziare la dieta in quanto credono che “a dieta” si debba mangiare sempre petto di pollo alla piastra, riso ed insalata. Ma non è così, ed è quello che cerco di far capire con questi piatti in apparenza “proibiti” in un regimo dietetico. Tuttavia, se andiamo a leggere ingredienti e metodi di cottura ci accorgiamo che sono piatti assolutamente leggeri e quindi…da dieta! E questo polpo ne è l’esempio.

    Insomma, basta un pò di fantasia per trasformare ingredienti semplici in piatti prelibati. Ed allora anche voi… provate questo polpo su vellutata di zucca e broccoli, leggero e gustoso.

    Ingredienti per 2 persone

    • 400 gr di polpo
    • 1/2 zucca piccola
    • un broccoletto
    • aglio
    • funghi congelati o freschi
    • peperoncino
    • olio
    • pepe

    Preparazione

    Cucinate il polpo. Ci sono varie teorie sulla modalità di cottura del polpo per non farlo diventare duro o gommoso. Io semplicemente porto l’acqua a bollore. Immergo e tolgo per 3-4 volte il polpo dall’acqua in modo da far arricciare i tentacoli e poi lo immergo di nuovo e lascio bollire per circa 30 minuti. Poi tolgo e lascio raffreddare.

    Nel frattempo preparate la vellutata e la crema. Per la vellutata, pulite la zucca e ricavatene delle fette (usatene 1/2, dovrebbe bastare). Tagliate le fette a dadoni, lessateli in un poco d’acqua e poi frullate. Stessa cosa fate per la crema di broccolo: prima lessate e poi frullate con l’aggiunta di un pò di pepe ed un filo d’olio. Terminate con del peperoncino se vi piace.

    Preparate anche i funghetti cuocendoli in padella con uno spicchietto d’aglio ed acqua.

    Riprendete ora il polpo e grigliatelo su una piastra oppure in forno rivestito da carta forno, girandolo di tanto in tanto. Adagiatelo sopra la vellutata ed il piatto è pronto.

    Servite con dei crostini di pane integrale.


    E se amate il polpo provate anche quello che trovate a questo link, in versione più estiva, su crema di sedano e zucchine. O magari questa insalata di polpo con rucola e pomodorini. Ottimo piatto freddo da servire anche come semplice antipasto.

  • FILETTO DI PLATESSA SU VELLUTATA DI ZUCCA

    platessa

    Un piatto davvero gustoso e cremoso questo filetto di platessa su vellutata di zucca. Ottimo caldo o tiepido, in estate ed in inverno.

    Sapete che anche a dieta si possono gustare piatti davvero gustosi e saporiti? E sapete che anche a dieta la zucca è concessa? Partiamo da qui, dalla zucca. Nonostante il sapore dolce ed il suo alto indice glicemico (75), la zucca può essere consumata anche a dieta in quanto ha un contenuto bassissimo di carboidrati. In 100 gr di zucca sono infatti contenuti soltanto 3,5 g di carboidrati e quindi il suo carico glicemico è molto basso. Detto questo, è chiaro che si tratta di un ortaggio che può rientrare nell’alimentazione di tutti, a dieta e no. Provate allora questa ricetta, in cui la vellutata di zucca è la base per gustosi filetti di platessa. Ditemi poi che ve ne pare!

    Ingredienti

    • 400 gr di zucca gialla
    • 1 porro
    • 1/2 bicchiere di vino
    • 400 gr di filetti di platessa
    • 1 peperoncino (se vi piace il piccante!)
    • pepe
    • erba cipollina
    • zenzero
    • 1/2 limone (succo)
    • olio di oliva

    Procedimento

    Iniziate con la pulizia della zucca (a meno che non compriate le fette di zucca già pulite, ma certo sarebbe meglio usare la zucca fresca). Apritela con un coltello, eliminate i semi ed filamenti interni e ricavatene delle fette. Eliminate anche la parte esterna e mantenete la polpa che andrete quindi a dividere a pezzetti.

    Prendete il porro, pulitelo e fatene delle rondelle.

    A questo punto mettete in una padelina il porro ed il peperoncino e fate quindi un finto soffritto con del vino bianco oppure semplicemente con acqua. A questo punto aggiungete la zucca tagliata a dadini. Coprite di acqua e cuocete a fuoco medio circa 20 minuti con il coperchio e poi altri 5 minuti senza coperchio.

    Frullate tutto ed aggiungete del pepe ed un poco di zenzero (a seconda dei gusti). E la vellutata è pronta.

    A questo punto vi potete dedicare alla platessa che cuocerete semplicemente in padella con acqua ed il succo di 1/2 limone.

    Mettete la vellutata in delle ciotoline o scodelle ed adagiatevi sopra i vostri filetti di plastessa. Insaporiteli con pepe ed erba cipollina, un giro di olio di oliva ed ecco fatto. Il piatto è pronto per essere gustato affiancato da crostini di pane integrale.

    Buon appetito a tutti!

    Se amate le vellutate con la zucca allora provate anche queste varianti: