• CARCIOFI RIPIENI DI CARNE COTTI AL FORNO

    carciofi

    Carciofi ripieni, un secondo piatto sanno e gustoso per godere di questi deliziosi ortaggi primaverili. Un’idea per variare un pò il nostro menù.

    Noti per le loro proprietà depurative, i carciofi sono sicuramente i protagonisti di questa stagione. Fonte di fibre, ferro, vitamine e minerali si prestano a moltissime preparazioni in cucina: si va da quelli in padella, alla frittata con i carciofi, da quelli fritti, a primi piatti ricchi e nutrienti in cui i carciofi sono spesso abbinati a pancetta o salsiccia! Qui ve li presento in una versione decisamente più light, cotti al forno e ripieni di pollo e dei loro gambi.

    Ingredienti per 2 persone 

    • 6 carciofi
    • 300 gr di carne di pollo macinata (o petto di pollo tagliato a listarelle sottili)
    • prezzemolo
    • menta
    • sale e pepe q b
    • un bicchiere di vino
    • olio di oliva

    Preparazione

    Per prima cosa iniziamo pulendo i carciofi. Separate la testa dal gambo. Dei gambi eliminate con un coltellino la parte iniziale e gli strati più esterni in modo da lasciare solamente la parte bianca centrale che metterete in acqua acidulata con del limone per non farli annerire.

    Passate poi alla pulizia delle teste. Togliete le foglie più esterne e dure e tagliate le punte.  Allargate i carciofi con le dita e con un coltellino eliminate la barba centrale. Nell’attesa, mettete anche le teste pulite in acqua acidulata insieme ai gambi.

    A questo punto sbollentate teste e gambi per 10-15 minuti. Scolate e lasciate asciugare i carciofi a testa in giù su un panno da cucina.

    Preparate ora il ripieno. Prendete i gambi e tritateli grossolanamente. Amalgamateli con il macinato di pollo, aggiungendo sale, pepe, prezzemolo e menta.

    Riempite i vostri carciofi e riponeteli in una teglia ricoperta da carta da forno. Irrorate i carciofi con un bicchiere di acqua e vino o in alternativa con del brodo vegetale e quindi infornate a 180 °C per circa 30 minuti.

    Quando i vostri carciofi ripieni saranno pronti, sfornateli ed irrorateli con un buon filo di olio di oliva.

    E buon appetito!

     

     

  • INVOLTINI DI TACCHINO E CIME DI RAPA AL POMODORO

    cime di rapa

    Un secondo semplice ma allo stesso tempo sfizioso? Allora gli involtini di tacchino con le cime di rapa sono quello che fa per voi. Provatele per cena!

    Quante volte prima di cena pensate “ma cosa preparo? Oggi avrei il tacchino ma non mi vanno le solite fettine.. cosa faccio? “. Ecco allora che vi do un’idea con questi involtini di tacchino ripieni con cime di rapa e ripassati nel pomodoro.

    Ingredienti per 4 persone

    • 8 fettine di fesa di tacchino belle grandi
    • polpa di pomodoro
    • cime di rapa
    • pomodori secchi
    • aglio
    • pepe nero, sale, rosmarino, timo
    • olio di oliva
    • vino bianco

    Procedimento

    Per prima cosa pulite le cime di rapa eliminando i gambi e le foglie più dure. Sbollentate le foglie migliori in acqua per qualche minuto, quindi scolatele e mettetele da parte.

    Prendete le fettine di tacchino. se sono troppo spesse sbattetele con lo sbatticarne per ottenere fettine di circa 0.5 cm di spessore. Su ogni fettina stendete le cime di rapa, mettete al centro un pomodorino secco e quindi arrotolate le vostre fettine. Bloccatele con uno stuzzicadenti.

    In una casseruola mettete a questo punto un poco d’acqua ed uno spicchio d’aglio. Accendete il fuoco, fate andare 2-3 minuti e poi aggiungete gli involtini precedentemente preparati. Lasciate che si colorino un poco, sfumate con del vino bianco e poi aggiungete  la passata di pomodoro. Aggiungete anche rosmarino, sale, pepe nero e timo. Coprite con il coperchio e lasciate cuocere per 30 minuti girando di tanto in tanto fino a completa cottura.

    Ed i vostri involtini sono pronti!

     

    (immagine tratta da http://blog.cookaround.com/ritama/sugo-con-gli-involtini/)

     

  • FRITTATA DI ASPARAGI AL FORNO

    Frittata-con-asparagi-selvatici

    Frittata con asparagi, un abbinamento classico che non passa mai di moda. Ottimo per una cena veloce ma certo gustosa

    Per una cena veloce, questo piatto è davvero ottimo. Pochi ingredienti, semplice da preparare, e poi è un buon modo per mangiare le uova che spesso, mi dicono i miei pazienti, non si sa proprio cosa farci! La cottura al forno rende il piatto ancora più sano.

    Ingredienti (per 2 persone)
    • 4 uova
    • 200 gr di asparagi (peso degli asparagi già puliti)
    • sale
    • pepe nero
    • erba cipollina
    Procedimento

    Davvero semplicissima la preparazione di questa frittata.

    Innanzi tutto pulite gli asparagi tagliando il gambo fin dove è tenero ed eliminando invece la parte legnosa, quindi lavateli con cura.

    Cuocete gli asparagi al vapore oppure in abbondante acqua salata, quindi scolateli e tagliateli a pezzetti.

    In una ciotola sbattete le uova ed aromatizzatele con erba cipollina, sale e pepe nero.

    Aggiungete alle uova gli asparagi precedentemente lessati e versate il composto in una teglia da forno apribile rivestita con carta da forno (potete usare anche appositi recipienti in vetro o ceramica adatti alla cottura in forno).

    Infornate a 180 °C  per circa 15/20 minuti.

    Sfornate la vostra frittata di asparagi e trasferitela su un piatto da portata. Servite calda o fredda insieme a del pane di segale tostato e magari ad un buon pinzimonio di verdure fresche.

     

     

  • CARCIOFI CON LE UOVA

    carciofi e uova

    I carciofi con le uova sono un piatto semplicissimo e veloce ma saporito e gustoso. Un modo per rendere appaganti anche delle semplici uova.

    Molto spesso i pazienti mi riferiscono che i piatti che meno gradiscono sonno quelli con le uova. Perchè non si sa mai come prepararle, spesso tristi mi dicono! Abbiniamole allora ai carciofi, una verdura ricca di fibre che renderà il pasto decisamente più saziante.

    Ingredienti

    • 4 carciofi
    • 1 scalogno
    • timo
    • maggiorana
    • 1 limone
    • 4 uova
    • sale
    • pepe

    Procedimento

    Innanzi tutto iniziate preparando i carciofi. Puliteli eliminando le parti più dure e la barba interna. Tagliateli a spicchi e metteteli in acqua acidulata con limone per non farli annerire.

    In una padella antiaderente tagliate lo scalogno, aggiungete dell’acqua ed accendete in fuoco a fiamma moderata. Mentre la padella si scalda, tagliate i carciofi a striscioline e quindi aggiungeteli allo scalogno in padella.

    Lasciateli andare per un paio di minuti aggiungendo di tanto in tanto un pochino di acqua calda. A cottura pressoché ultimata, aggiungete timo e maggiorana.

    In una terrina intanto sbattete le uova ed insaporite con sale e pepe. Infine versate il tutto nella padella con i carciofi.

    Girate con un cucchiaio di legno e lasciate sul fuoco fino a fine cottura delle uova.

    Le vostre uova con i carciofi sono pronte per essere servite, irrorate con un buon cucchiaio di olio di oliva extra vergine ed accompagnate da del buon pane integrale tostato.

    E se non siete ancora soddisfatti, aggiungete anche un altro contorno di verdure crude, come una fresca insalata o carote a julienne.

  • MOSCARDINI AL POMODORO

    Un antipasto semplice, veloce ma davvero squisito: i moscardini al pomodoro. Serviti in ciotoline monoporzione faranno un ottima figura.

    I moscardini al pomodoro sono un piatto molto saporito, semplicissimo da preparare ed ottimo sia come antipasto che come secondo piatto. Se lo usate come antipasto basterà una piccola porzione magari servito in piccole ciotoline.

    Ingredienti

    • moscardini
    • salsa di pomodoro
    • olive taggiasche
    • sale, pepe, peperoncino, maggiorana
    • olio
    • 1 spicchio di aglio

    Procedimento

    In una pentola mettete la salsa di pomodoro e lo spicchio d’aglio intero ed iniziate a cuocere. nel frattempo lavate ed asciugate i moscardini, quindi aggiungeteli alla salsa di pomodoro insieme alle olive taggiasche. Insaporite con sale (poco), pepe, maggiorana e peperoncino e lasciate cuocere per circa 20 minuti.

    Servite caldi o tiepidi secondo i vostri gusti.

    (immagine tratta da https://blog.giallozafferano.it/adryincucina/2017/09/28/polipetti-affogati/)

  • INVOLTINI DI ZUCCHINE E TACCHINO SPEZIATO

    involtini

    Come trasformare del macinato di tacchino in un piatto invitante, buono e saporito. Provate questi involtini, per una cena davvero appagante

    Come sempre, e come chi segue questo blog avrà certo imparato, anche qui partiamo da ingredienti estremamente semplici per realizzare comunque un piatto gustoso e sano. Perchè dieta è solo sana alimentazione.

    Ingredienti

    • fesa di tacchino 400 gr
    • mix di spezie: zenzero, paprika dolce, sale e pepe
    • 5 zucchine
    • olio

    Procedimento

    Sminuzzare il tacchino riducendolo in piccole striscioline (in alternativa potreste anche macinarlo). Insaporitelo quindi con il mix di spezie e lasciatelo marinare per circa 30 minuti.

    Nel frattempo pulite le zucchine e tagliatele a fettine sottili con l’uso di uno sbucciapatate.

    Adagiate il tacchino sulle fettine di zucchine e quindi arrotolate. Per evitare che l’involtino si rompa lo potete fermare con un paio di stuzzicadenti.

    Infornate a 200 gradi per 15 minuti. A cottura ultimata disponete i vostri involtini su un bel piatto da portata, irrorate con un buon filo d’olio e servite affiancando della verdura cotta o cruda a piacere e del pane integrale tostato.

     

     

  • BOCCONCINI DI TACCHINO CON FUNGHI, MELANZANE E PORRO

    tacchino

    Un secondo piatto gustoso per stare in linea con gusto. Questi bocconcini di tacchino sono ottimi anche per un pranzo in famiglia o una cena con amici

    Un altro esempio di come stare  dieta non significa rinunciare al gusto. Basta imparare a cucinare in modo sano ed usare ingredienti semplici per realizzare piatti gustosi ed appaganti. Così ad esempio anche un semplicissimo petto di tacchino può essere usato per avere un piatto gustoso e per di più semplice e veloce.

    Ingredienti per circa 3 persone

    • 400 gr di petto di tacchino
    • 400 gr di funghi champignon
    • 1 porro
    • farina q.b.
    • olio extravergine d’oliva
    • sale e pepe
    • 1/2 bicchiere di vino bianco o brodo vegetale

    Procedimento

    Per prima cosa tagliate il porro a striscioline e fatelo appassire in padella con un poco di acqua.

    Lavare la melanzana, tagliatela a cubetti ed aggiungetela al porro. Fate lo stesso con i funghi champignon: lavateli, tagliateli a striscioline ed aggiungeteli in padella. Aggiustate di sale e pepe.

    Nel frattempo tagliate il tacchino a bocconcini  e passateli nella farina. Quando le melanzane ed i funghi saranno quasi cotti, aggiungete i bocconcini di tacchino infarinate e poi sfumate con il vino bianco. Dopo aver fatto evaporare l’alcool coprite con un coperchio e portate a termine la cottura mescolando di tanto in tanto.

    I bocconcini di tacchino con porri, melanzane e funghi sono pronti per essere gustati affiancati da pane integrale tostato, irrorati con olio a crudo e accompagnati da una fresca insalata.

  • FRITTATA DI ZUCCHINE E CIPOLLE COTTA AL FORNO

    frittata-di-zucchine (1)

    Frittata con zucchine e cipolle, un secondo piatto fatto con ingredienti semplici ma saporita e gustosa. Cotta al forno poi è anche più sana

    Per mangiare sano non bisogna per forza rinunciare ai propri piatti preferiti; basta reinterpretarli in modo più “light”. È il caso di questa frittata cotta al forno con zucchine  e cipolle, una variante della classica frittata con zucchine. Basterà aggiungere un paio di fette di pane integrale per avere un piatto completo e bilanciato

    Ingredienti
    (per 2 persone)

    • 1 cucchiaio colmo di Parmigiano Reggiano grattugiato
    • 4 uova
    • 2 cipolle
    • 2 zucchine
    • olio extra vergine d’oliva
    • sale
    • pepe

    Procedimento:
    la preparazione è estremamente semplice. Iniziate pulendo le cipolle e tagliandole a rondelle o cubetti. Pulite quindi anche le zucchine e tagliate  anch’esse a cubetti. Fate cuocere le zucchine qualche minuto in una padella antiaderente per farle ammorbidire (aggiungete un po’ d’acqua per evitare che si attacchino). Una volta cotte mettetetele da parte e fatele raffreddare.

    Sbattete le uova ed aggiungette sale e pepe.  Unite le cipolle e le zucchine ormai raffreddate ed amalgamate bene il tutto.

    Adagiate su una teglia rotonda un foglio di carta da forno tagliato a misura e versatevi il composto ottenuto.

    Cuocete  a forno statico caldo per circa 20 minuti a 170°C. Servite ben calda accompagnandola con verdure di stagione crude o cotte e delle fettine di pane tostato (magari integrale).

    Se preferite una frittata cotta al forno bella gonfia, basta montare gli albumi con delle fruste da cucina e unirli ai tuorli, quindi, aggiungere il resto degli ingredienti.

     

    (immagine tratta da http://blog.giallozafferano.it/gabriellalomazz/frittata-di-zucchine/ )

  • CONIGLIO AL POMODORO

    coniglio

    Il coniglio al pomodoro è un secondo piatto gustoso e semplicissimo da realizzare, per una cena prelibata anche se si è a dieta.

    Lo ammetto, non avevo mai preparato il coniglio. Un alimento spesso tralasciato, forse per i lunghi tempi di cottura o per il timore non saperlo cucinare. Ed allora ho provato a cucinarlo in maniera semplicissima, con la salsa di pomodoro, le olive e qualche odore come faccio spesso con il pollo. Ho pensato che poi la preparazione non dovesse essere poi molto diversa. Il risultato? Davvero ottimo! Senza aggiunta di grassi, senza fare soffritti, un piatto quindi adatto a chi segue un regime alimentare sano ma che sarà apprezzato anche da chi, invece, è amante della cucina tradizionale.

    Ingredienti

    • un coniglio pulito tagliato a pezzi
    • 2 carote
    • 1 gambo di sedano
    • 1/2 cipolla bianca
    • 2 bicchieri di vino bianco
    • una manciata di olive nere denocciolate
    • 700 ml di salsa di pomodoro
    • pepe nero

    Preparazione

    Innanzi tutto pulire  e tagliare a pezzi il coniglio.

    Nel frattempo pulire e tagliare  a pezzetti le carote, il gambo di sedano e la cipolla. Mettere il mix ottenuto in una pentola capiente, aggiungere il vino bianco e lasciare andare a fuoco medio per qualche minuto il trito ottenuto.

    Aggiungere a questo punto le olive nere denocciolate tagliate anch’esse a pezzetti, un’abbondante macinata di pepe nero e la salsa di pomodoro.

    Aggiungere il coniglio fatto a pezzetti e cuocere con coperchio a fuoco medio per circa 1 ora e mezza. Se vi accorgete che la salsa di pomodoro si sta rapprendendo troppo, potete allungare con acqua.

    Trascorso il tempo indicato verificate l’avvenuta cottura, spegnete il fuoco e gustate.

    Accompagnate il tutto con del pane integrale tostato (sarà ottimo anche per fare la famosa “scarpetta”) ed un buon contorno di verdurine di stagione.

    E buon apppetito.

     

    (immagine tratta da http://blog.giallozafferano.it/paesechevai/coniglio-al-pomodoro/

  • POLPETTE DI TACCHINO E ZUCCHINE ALLA CURCUMA CON CAPONATA DI VERDURE

    polpette

    Tutti matti per le polpette…se poi sono gustose e saporite come queste sarà un piacere stare a dieta! Provatele, piaceranno a tutta la famiglia

    Dieta non è sinonimo di “petto di pollo alla piastra”! Dieta è sinonimo di alimentazione sana. Stare a dieta significa infatti imparare a mangiare in modo adeguato tutti i giorni ed apprezzare una cucina più semplice, ma non per questo meno gustosa. Basta imparare ad usare semplici ingredienti per realizzare piatti che possono essere apprezzati da tutta la famiglia. E’ il caso di queste polpette. Gli ingredienti base? Tacchino e verdure! Niente di più semplice ma con la curcuma e qualche spezia in più, tutto diventa più gustoso. Affiancando anche una caponata di verdure sarà davvero un ottimo piatto

    Ingredienti (per circa 4 persone)
    • 500 gr di macinato di tacchino
    • 100 gr di zucchine grattugiate
    • 100 ml di passata di pomodoro
    • curcuma
    • olio
    • pepe
    • sale
    Per la caponata
    • 2 melanzane
    • 1 zucchina
    • qualche pomodorino
    • 1 cipolla fresca
    • 1 peperone
    • pepe, sale, olio, alloro o timo
    Procedimento

    Preparare queste polpette è semplicissimo. E’ sufficiente amalgamare bene il macinato di tacchino e le zucchine e creare quindi le classiche polpette.

    In una padella antiaderente mettete la passata di pomodoro allungata con pochissima acqua, riponetevi le polpette e cuocete per circa 15 minuti o comunque fino a quando le polpette saranno dorate. Solo poco prima di spegnere il fuoco aggiungete una bella spolverata di curcuma.

    Per preparare la caponata invece tagliate a cubetti le melanzane e la zucchina. Pulite e tagliate anche la cipolla ed iol peperone. Mettete tutto in una teglia da forno aggiungendo sale, pepe, alloro o timo e un poco di acqua per evitare che la caponata si secchi o si attacchi alla teglia. Infornate a 180 °C per circa 30 minuti girando di tanto in tanto. Trascorso tale periodo aggiungete anche i pomodorini e continuate a cuocere ancora per altri 30 minuti.

    In alternativa alla cottura in forno, potete optare per quella in padella sempre con acqua aggiungendo olio solo a fine cottura.

    Servite in un bel piatto polpette e caponata, affiancate del pane integrale tostato e la cena è servita.