AVENA CON PISELLI E FUNGHI

avena

Avena, un cereale dalle spiccate proprietà che ben si presta alla preparazione di piatti autunnali ma che può essere consumata tutto l’anno. Qui la vediamo in una preparazione salata, ma può essere usata anche per preparare dolci e biscotti.

L’importante a tavola è variare come dico sempre ai miei pazienti, e allora invece della classica pasta o riso, perchè non provare un primo piatto a base di avena? Un cereale con una marcia in più. L’avena è una fonte di carboidrati a lenta digestione. Non provoca forti picchi insulinici e quindi fornisce al nostro organismo energia a lungo termine. E’ solitamente ben tollerata anche da chi soffre di celiachia. Infatti se non contaminata da proteine del grano, dell’orzo o della segale durante la lavorazione, l’avena  sarebbe tollerata dal 99,4% dei celiaci.
E’ ricchissima di fibre, che  garantiscono il corretto funzionamento del nostro intestino, aiutano la digestione e danno un forte senso di sazietà. Inoltre l’avena contribuisce alla riduzione del colesterolo. Ricca di proteine, è un cereale che non può mancare sulle tavole di vegetariani e vegani.

Provatela in questa ricetta in cui la presenza dei piselli e dei funghi aumenta il contenuto proteico del piatto. Aggiungete un buon contorno di verdure ed avrete un pasto ricco e completo.

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 g di avena in chicchi;
  • 200 g di piselli;
  • 7 cipollotti;
  • 200 g di carote;
  • 80 g di funghi porcini secchi;
  • sale e olio extravergine d’oliva q.b.

Mettete i chicchi d’avena in ammollo per una notte intera, quindi cuocetela seguendo le indicazioni e le tempistiche riportate sulla confezione. Tagliate a tocchetti i cipollotti e le carote, aggiungete  i piselli e fate stufare il tutto con mezzo bicchiere d’acqua.

Intanto mettete i funghi in ammollo in acqua tiepida, fateli rinvenire e tagliateli a pezzetti. Uniteli al resto delle verdure e terminate la cottura. Aggiungete i chicchi d’avena cotti e scolati, quindi saltate in padella per qualche minuto. Salate se necessario e terminate il tutto con dell’olio di oliva a crudo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

nutrizionistasantini.it utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione all'interno del sito.