• FILETTI DI PLATESSA SU CREMA DI CAVOLFIORE

    filetti di platessa

    Per una cena veloce ma anche sfiziosa ed appagante al palato ed alla vista. Questi filetti di platessa su crema di cavolfiore sono leggeri e saporiti

    Mettete una sera in cui volete stare davvero leggeri e mangiare non dico in bianco ma quasi, ma allo stesso tempo vorreste fare qualcosa di invitante da portare in tavola che possa andar bene per tutta la famiglia, che storcerebbe il naso di fronte a del semplice merluzzo al vapore. Ebbene, questi filetti di platessa penso che possano fare il caso vostro. Infatti non si tratta d’altro se non di semplicissimi filetti di pesce cotti al forno con il limone (ma potete cuocerli anche in padella allo stesso modo con il rischio però che non rimangano così integri), ma adagiati su una crema di cavolfiore e prezzemolo per rendere il piatto anche invitante, sebbene non meno leggero.

    Ingredienti per 2 persone

    • 400 gr di filetti di platessa
    • 1/2 cavolfiore
    • olio di oliva
    • prezzemolo
    • limone
    • pepe
    • dragoncello
    • origano
    • timo

    Preparazione

    Assolutamente banale. Innanzi tutto dovete pulire e lessare il cavolfiore facendolo cuocere il acqua bollente per circa 10 minuti. Poichè lo useremo in parte per fare la crema ed in parte da servire come contorno, consiglio di non fare una cottura troppo lunga ma di fare in modo che le cimette restino abbastanza sode. A me piacciono così.

    Una volta cotto scolatelo e frullatene una parte insieme a del succo di limone, prezzemolo a volontà e poi spezie (pepe, dragoncello, origano, timo). Deve risultare una crema molto profumata.

    Le cimette rimaste le useremo invece come semplice verdura di contorno.

    A questo punto dedicatevi alla cottura dei filetti di platessa (io avevo quelli congelati ma se usate quelli freschi sarà ancora meglio). Metteteli su una teglia rivestita da carta forno. Aggiungete il succo di un limone ed insaporite con pepe e prezzemolo. Infornate a 180 gradi per circa 10-15 minuti al massimo.

    Su una piatto stendete la crema di cavolfiore, sfornate i filetti di platessa ed impiattate. Aggiungete anche delle cimette di cavolfiore ed ecco fatto che la cena è servita. Non è leggerissima? Certo che si, ma certo più invitante di un bianchissimo e insipido merluzzo al vapore

    E se cercate un altro piatto leggerissimo ed invitante allo stesso modo, provate la platessa su vellutata di zucca. Sarà un’ottima accoppiata.

  • CASERECCE INTEGRALI BROCCOLI ALICI E PACHINO

    alici

    Un saporitissimo primo piatto queste caserecce integrali con le alici. Per non rinunciare ad un buon piatto di pasta pur stando a dieta

    C’è ancora chi crede che a dieta bisogna rinunciare alla pasta. Niente di più sbagliato. Certo, bisogna stare attenti alle porzioni, ai condimenti e metodi di cottura ma se si seguono certe regole allora la pasta è sempre concessa, anche se si segue un piano alimentare ipocalorico. Scegliete ad esempio la versione integrale, mettete olio solo a crudo, aggiungete verdura per dare sazietà e poi…usate le spezie per insaporire il piatto e magari qualche alicetta, come in questo caso. Queste caserecce integrali alle alici sono quindi un delizioso primo piatto che tutti, anche a dieta, vi potete concedere.

    Ingredienti per circa 2 persone
    • 120 gr di caserecce integrali
    • un broccolo siciliano
    • 100 gr di alici sott’olio sgocciolate benissimo
    • pachino
    • peperoncino
    • pepe
    • olio
    Preparazione

    Non troverete mai nulla di troppo complicato nel mio blog. Del resto non sono una cuoca e neppure uno chef. Ricette semplici e casalinghe che tutti potete realizzare.

    Mettete a scolare benissimo le alici in acqua che dovrete cambiare di tanto in tanto in modo che perdano sale ed olio. Io le tengo in ammollo almeno 30 minuti.

    Lessate il broccolo siciliano e nel frattempo dividete i pachino in 4 parti. Scolate il broccolo quando le cimette sono ancora un poco dure, continuerà la cottura poi, in padella.

    Mentre l’acqua bolle e la pasta cuoce mettete in una padella le cimette di broccolo lessato e scolato ancora duretto, i pachino e le alici. Aggiungete un mestolo di acqua di cottura della pasta e lasciate amalgamare bene tutti i sapori (ed odori!). Aggiustate di pepe e peperoncino se vi piace e solo in ultimo un giro di olio di oliva.

    Scolate la pasta, aggiungetela al condimento, mantecate bene ed ecco fatto. Il pranzo è pronto!

  • VELLUTATA DI BROCCOLI E CECI

    vellutata broccoli e ceci

    Voglia di vellutata? Questa vellutata di broccoli e ceci è davvero deliziosa, leggera e delicata.

    Quando siete stanchi del classico minestrone o delle solite verdure lesse, provate a preparare una vellutata. Potete usare solo verdure oppure, come in questo caso, aggiungere dei legumi per dare una consistenza più cremosa.

    Ingredienti

    • 1 broccolo (circa 250 gr)
    • 250 gr di ceci lessati
    • Prezzemolo, noce moscata, curry
    • olio extravergine di oliva
    • sale
    • pepe nero

    Procedimento

    Dividere il broccolo in cimette, lavarlo e lessarlo in acqua salata, quindi scolarlo conservando l’acqua di cottura.

    Lessate anche i ceci o, se usate ceci in barattolo, sciacquateli bene.

    A questo punto mettete i ceci in una casseruola ed aggiungete circa 300 ml dell’acqua di cottura dei broccoli (in alternativa potete usare del brodo vegetale precedentemente preparato). Lasciate andare a fuoco vivo per qualche minuto e quindi aggiungete i broccoli precedentemente lessati.

    Lasciate ancora sul fuoco pochi minuti, quindi togliete tutto dal fuoco e frullate fino a ottenere una crema liscia e omogenea. In base alla consistenza che volete ottenere potete aggiungere ulteriore acqua o brodo.

    Aggiustate di sale e pepe ed aggiungete un buon filo d’olio. Aggiungete anche a piacere prezzemolo, o noce moscata, o magari del curry per un sapore più speziato.

    Servite calda, magari con dei crostini di pane integrale.

  • ROTOLINI DI SPIGOLA E BROCCOLI

    rotolini spigola

    Rotolini di spigola e broccoli, una ricetta semplice ma di effetto. Ottimi se avete ospiti o avete voglia di una cena sfiziosa ma leggera

    Questi involtini di spigola e broccoli sono l’ideale per chi vuol presentare in modo elegante degli ingredienti semplici e leggeri. Ottimi a cena, sono un ottimo secondo piatto a base di pesce. La spigola poi è un pesce molto magro e ricco di proteine, ideale per chi segue un regime ipocalorico o semplicemente vuole star leggero. Vedrete che gli ingredienti e la preparazione sono semplicissimi, ma poichè anche l’occhio vuole la sua parte, ho cercato di renderli invitanti anche agli occhi.

    Ingredienti

    • 150 gr filetti di spigola 
    • 100 gr di  broccoli siciliani (cotti)
    • 1 spicchietto d’aglio
    • noce moscata
    • olio d’oliva.

    Preparazione

    Innanzi tutto lessate i broccoli siciliani. Non troppo a lungo, mi raccomando, devono rimanere abbastanza sodi.

    Su un tagliere stendete quindi i filetti di spigola e distribuite su ciascuno di essi i broccoli siciliani, lo spicchietto d’aglio tritato ed una spolverata di noce moscata.

    A questo punto arrotolate e fermate con uno stuzzicadenti.

    Coprite una teglia con carta forno, poggiate i rotolini e cuocete in forno preriscaldato a 220° per circa 20 minuti.

    Servite i rotolini con un filo di olio d’oliva.

    Aggiungete altri broccoli per completare il piatto, affiancate del pane integrale tostato o magari del pane di segale se vi piace, ed i vostri rotolini sono pronti per essere serviti.

    Altre idee sfiziose? Provate la spigola all’acquapazza, lo stesso pesce magrissimo ma cucinato in modo più saporito!

  • PERSICO AL LIMONE ED ERBE AROMATICHE

    persico

    Una cena semplice pronta in 30 minuti. Il filetto di persico al limone ed erbe aromatiche. Quando non si sa che fare ma non si vuole rinunciare alla linea

    Il persico è un pesce che amo molto. Oltre ad essere molto magro, si presta a molte preparazioni grazie al suo sapore delicato ed ai filetti carnosi, ed in più è senza spine (cosa non da poco!). Lo uso per fare primi piatti come nel caso di queste TROFIE INTEGRALI PERSICO ZUCCHINE E POMODORINI oppure delle soffici vellutate come questa VELLUTATA DI CIME DI RAPA E PERSICO. Insomma non me lo faccio fuggire, specie quando lo trovo in offerta (anche se devo dire è comunque piuttosto economico). Allora provatelo in questa variante con limone ed erbe aromatiche (anche queste un grande aiuto in cucina per evitare di usare il sale!).

    Ingredienti per 2 persone

    • 300 gr circa di filetto di persico
    • limone bio
    • erba cipollina
    • pepe
    • basilico al limone (se lo avete)

    per il contorno:

    • broccoli
    • pachino
    • aceto di mele

    Preparazione

    Semplicissima. Mettete i filetti di persico in una padella insieme ad un poco d’acqua, il succo di un limone (anche due!), la scorza di un limone bio tagliata a striscioline. Aggiungete anche le erbe aromatiche, sia sopra i filetti che nel succo di cottura. Mettete il coperchio alla vostra padella e lasciate andare a fuoco medio.

    Dopo circa 5-8 minuti togliete il coperchio ed irrorate i vostri filetti con il liquido di cottura usando un cucchiaio. In alternativa basterà girarli per farli cuocere ed insaporire su entrambi i lati. Tuttavia in questo modo si rischia di romperli. Per questo io spesso non li giro. Mettete di nuovo il coperchio e portate a fine cottura per altri 5 minuti circa.

    Per il contorno invece lessate prima i broccoli ridotti a cimette per circa 8 minuti. Devono rimanere duretti. Poi trasferiteli in una padella. Aggiungete i pachino tagliati a pezzetti, una bella irrorata di aceto di mele, accendete il fornello, mettete il coperchio e fate insaporire tutto una decina di minuti girando di tanto in tanto.

    A questo punto è tutto pronto. Impiattate i filetti di persico alle erbe aromatiche aggiungendo anche una spolverata di pepe nero. Affiancate una porzione (ca. 250 gr) di broccoli ripassati, un giro di olio di oliva e la cena è pronta (tutto in 30 minuti!).

  • FUSILLI CREMOSI BROCCOLI E SALMONE

    fusilli

    Per gli amanti dei primi piatti, questi fusilli integrali con salmone e crema di broccoli sono un ottimo mix di gusto e leggerezza.

    Se avete voglia di un primo piatto succulento ma adatto alla dieta, allora questi fusilli cremosi fanno proprio il caso vostro. Non sono lo buoni ma anche ricchissimi di nutrienti. Il salmone con i suoi omega tre dall’azione antinfiammatoria, è un elisir di lunga vita. Questi grassi buoni infatti ci proteggono dall’invecchiamento cellulare, ma anche dalle patologie cardiovascolari, e regolano i livelli di trigliceridi nel sangue. I broccoli, dal canto loro, sono ottimi per rafforzare il nostro sistema immunitario e sembrano avere anche azione antitumorale. Insomma, fate il pieno di nutrienti con questo piatto da leccarvi i baffi. E se avete ospiti, o semplicemente mangiate in famiglia, proponetelo anche a tutti gli altri. Vedrete che piacerà a tutti, anche a chi non è a dieta!

    Ingredienti (per 2 persone)

    • 150 gr di fusilli integrali
    • un broccoletto
    • 200 gr di salmone fresco
    • pepe
    • zenzero
    • olio

    Preparazione

    Lessate la testa di broccolo dopo averla divisa in cimette.

    Una volta lessate prendete parte delle cimette e frullatele in un minipimer con un poco di acqua, un pizzico di pepe, un poco di zenzero.

    Tagliate nel frattempo il salmone a cubetti e mettetelo da parte.

    In una padella mettete le cimette di broccolo, la cremina ed i pezzetti di salmone a fuoco spento.

    Cuocete nel frattempo i fusilli, scolateli al dente ed aggiungeteli poi alla padella con il resto degli ingredienti. Accendete il fuoco ed amalgamate il tutto per 1-2 minuti. Questo tempo è sufficiente per la cottura del salmone tra l’altro e senza che questo risulti troppo asciutto.

    Servite ben caldo con un poco di pepe ed olio di oliva a crudo e voilà, i vostri fusilli cremosi sono pronti.


    Altri primi piatti con il salmone? Provate queste trofie integrali con salmone e zucchine o questi rotolini di zucchine e salmone ottimi come antipasto.

  • HUMMUS DI BROCCOLI E CECI

    L’hummus, una preparazione davvero saporita a base di ceci e salsa tahina. Provatela in questa variante con i broccoli!

    La ricetta tradizionale dell’hummus prevede l’utilizzo di ceci lessati e poi  frullati con prezzemolo fresco, uno spicchio d’aglio, il succo di mezzo limone, due cucchiai di salsa tahina (crema di sesamo), un pizzico di pepe e di paprika, il tutto condito con olio extravergine. Tuttavia è possibile sbizzarrirsi cambiando il tipo di legumi (avete mai provato l’hummus di lenticchie?) oppure apportando qualche aggiunta come in questo caso.  In questa ricetta che vi propongo per esempio è prevista la presenza anche dei broccoli. 

    Ingredienti

    • 1 mazzo di broccoli
    • olio
    • sale
    • aglio
    • 300 grammi di ceci lessati
    • 50 grammi di salsa tahina
    • succo di 1 limone
    • 50 grammi di olio evo
    Preparazione
    Se partite dai ceci secchi ne dovrete pesare circa 100 gr. Metteteli in ammollo per almeno 12 ore e poi cuoceteli in acqua per due ore circa. Se invece usate i ceci in barattolo pesatene 300 gr come indicato ma ricordate di sciacquarli bene prima dell’uso.
    In una ciotolina a parte mettete olio, un pizzico di sale e l’aglio schiacciato.
    Pulite i broccoli separando le cimette e sistemateli in una teglia ricoperta di carta forno. Versare sulle cimette il condimento di olio e aromi e mettere in forno caldo a 180° per 20 minuti circa. Lasciate raffreddare.
    Frullate i ceci con la tahina ed il succo del limone. Aggiungete poco per volta i broccoli e l’olio ed aggiustate di sale. Se la crema è poco fluida aggiungete poca acqua fino ad ottenere la consistenza desiderata.
    Un consiglio…questo hummus si sposa benissimo con il salmone 🙂
  • DICEMBRE: COSA METTO NEL CARRELLO?

    dicembre

    Per tenere lontani influenze e raffreddori, a Dicembre il banco di frutta e verdura si riempie di alimenti ricchi di vitamine e minerali.

    Dicembre, arriva l’inverno, e con esso i soliti malanni di stagione. La natura anche in questo caso ci viene incontro dandoci frutta e verdura ricchi di vitamine in grado di rafforzare il nostro sistema immunitario e proteggerci da sintomi influenzali. Con il loro contenuto in vitamina c, gli agrumi sono così i grandi protagonisti di Dicembre. Tra la verdura regnano invece broccoli e cavoli, ricchi oltre che di vitamina C anche di sali minerali tra cui il ferro.

    Ma vediamo un elenco di quello che dovreste metter nel carrello in questo mese. Scaricate l’immagine e portatela con voi quando andrete a fare spesa.

    dicembre
  • GENNAIO: FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE

    gennaio_mangiare-di-stagione

    Gennaio,  piena stagione invernale, che portare in tavola? Dagli agrumi ricchi in vitamina C, ai carciofi depurativi ecco la frutta e verdura di questo mese

    E’ vero, a Gennaio non troviamo tutta la varietà di frutta e verdura che offrono i mesi estivi. Ma nonostante questo riusciamo a riempire il carrello di frutta ed ortaggi  che si prestano a buone preparazioni in cucina e che apportano benefici per la salute. La frutta, tra cui kiwi ed arance ad esempio, è ricca di Vitamina C, molto utile in questo periodo per combattere influenze e raffreddori.  La  verdura come i broccoli e simili sono anch’essi ricchi di vitamine e sali minerali. Carciofi, radicchio e  finocchi, invece, hanno proprietà depurative, ed il topinambur è disintossicante. Vediamo quindi un utile vademecum da portare con sé quando si va a fare spesa!

    frutta e verdura gennaio

  • NOVEMBRE: COSA METTO A TAVOLA?

    novembre

    L’inverno è ormai alle porte e frutta e verdura di stagione iniziano a cambiare.  Cosa non può mancare nei nostri carrelli a Novembre?

    Novembre, il freddo inizia a farsi sentire ed i malanni di stagione iniziano ad arrivare. Ecco che la natura ci viene in soccorso dandoci ciò di cui il nostro organismo ha più bisogno. Non è un caso che proprio in questo mese troviamo alimenti ricchi di vitamina c, come gli agrumi, ma anche la melagrana, che avevamo già incontrato ad ottobre.  E poi? I cachi sono al top; ritroviamo il kiwi che avevamo salutato a maggio; mele e pere onnipresenti; troviamo ancora i funghi, con la loro capacità di stimolare il sistema immunitario.

    Salvatevi l’immagine per avere un vademecum sempre a portata di mano

    novembre