• POLPETTE DI RICOTTA, ZUCCHINE E SEMI DI PAPAVERO

    ricotta

    Non le solite polpette di carne, ma delle polpettine di ricotta e zucchine. Un modo un pò diverso e goloso di gustare la vostra ricotta

    Se questa sera la vostra dieta prevede formaggi ma voi siete a corto di idee e non sapete proprio come prepararli, allora vi propongo le polpette di ricotta e zucchine. Sono veloci e semplicissime da preparare e davvero golose. Vi basterà avere a disposizione la ricotta e delle zucchine e poi sale e pepe e semi di papavero (ma se non li gradite potete ometterli), ed il giorco è fatto.

    Queste polpettine piaceranno a tutti secondo me e credo che siano un modo per far mangiare tanto i formaggi, quanto la verdura ai più piccoli che spesso la rifiutano.

    Ingredienti

    • zucchine
    • ricotta
    • sale (potete non metterlo!)
    • pepe
    • semi di papavero

    Preparazione

    Innanzi tutto lavate bene le zucchine, tagliate le due estremità e quindi grattugiatele da crude. Una volta grattugiate strizzatele bene per eliminare il liquido in eccesso ed evitare poi che le vostre polpette si sfaldino.

    Ora mettete le zucchine grattugiate in una ciotola insieme alla ricotta, al sale (poco, o se volete nulla) e pepe ed impastate bene con le mani.

    Quando avrete ottenuto un bel composto omogeneo formate le vostre polpette e metteteci sopra i semi di papavero.

    Preparate una teglia rivestita con carta da forno e metteteci le vostre polpette.

    Fate cuocere a 200 gradi per circa 15 minuti ed ecco fatto. Le vostre polpette sono pronte. E per contorno, già che ci siamo, potete preparare delle zucchine grattugiate cotte in padella solo con acqua ed insaporire con porri e pepe. Aggiungete infine dei crostini di pane integrale ed ecco fatto. Il pasto è completo.

    Volete qualche altra idea di secondi piatti a base di formaggi? Allora provate questi panzerotti farciti super golosi o queste polpette di broccoli e ricotta o il cavolfiore gratinato con pomodoro e mozzarella.

    Insomma, non avete che l’imbarazzo della scelta, e non dite che la dieta è monotona!!