CALAMARI GRATINATI

calamari gratinati

Quando la dieta dice pesce ma non avete idea di come prepararlo, nè vi piace particolarmente, allora i calamari gratinati sono la soluzione

Tra gli alimenti più odiati dai miei pazienti, c’è decisamente il pesce. Ne gustibus non disputandum, come si dice, anche se io il pesce lo adoro. Non solo fa bene alla salute, ormai lo sappiamo tutti, ma soprattutto è molto più semplice da preparare di quanto non si pensi. Infatti molto spesso non è tanto una questione di gusto a far odiare il pesce, quanto la difficoltà nel prepararlo. In realtà nel mio blog ci sono moltissime ricette a base di pesce in cui vi faccio vedere che prepararlo è davvero semplicissimo. Si va dal pesce spada gratinato alla piastra, al merluzzo gratinato al forno, ai filetti di orata in padella. Insomma, non è poi così complicato cucinarlo. In altri casi sono le spine a far paura, ed allora ecco che i pesci senza spine come il palombo sono la soluzione oppure…i frutti di mare! Se poi li prepariamo con una leggera panatura sono ancora più gustosi! Ancora una prova che anche a dieta il pangrattato non è un tabù! Molto spesso infatti quando ci si mette a dieta si ha paura di tutto, anche del pangrattato. Ma infondo, non è solo pane … grattato?! E allora perché mai  dovremmo rinunciare ad una leggera panatura? Che poi se stai leggendo il mio libro già lo sai, e non è un caso se anche li ho inserito ricette con il pangrattato, dal pesce spada gratinato alle polpette di verdure con cuore filante. E allora pangrattato si e allora lo usiamo così!

Ingredienti per 2 porzioni

Santini_La dieta felice

  • 400 g di calamari puliti
  • pangrattato integrale
  • succo di 1 limone
  • spezie (rosmarino, timo, prezzemolo, origano, salvia, maggiorana, ginepro, coriandolo, alloro, paprika forte)
  • buccia grattugiata di un  limone bio
  • olio evo

Preparazione

Per prima cosa pulite i calamari e tagliateli ad anelli. Metteteli in una ciotola con il succo di limone e lasciate per mezz’ora a marinare in modo che il succo dia sapore.

Nel frattempo fate la panatura con il pangrattato integrale, le spezie e la buccia del limone grattugiata.

Passata la mezz’ora scolare i calamari dal succo del limone, aggiungete un filo d’olio alla panatura ed iniziate ad impanarli.

Disponeteli quindi nella teglia ricoperta da carta forno ed infornate a 220°C con grill e ventola in modo che diventino croccanti.

Cuocete 15 minuti circa quindi estraeteli dal forno, completate se volete con altro succo di limone e decorate con fettine di limone. Ed ecco fatto. I vostri calamari gratinati sono pronti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *