• MINESTRA DI VERZA, RISO E FAGIOLI

    minestra di verza

    Voglia di minestra? Questa è davvero leggera e gustosa, ottima in autunno o inverno da gustare da sola o abbinata ad un piccolo secondo piatto.

    Se le feste hanno messo a dura prova il vostro organismo, è ora di ritrovare la forma iniziando con il portare in tavola piatti sani e leggeri. Se poi sono caldi come questa minestra, ancora meglio.

    Ingredienti (per due persone circa)

    • 300 gr di fagioli cannellini già cotti
    • 500 gr di verza
    • 100 gr di riso basmati
    • brodo vegetale
    • olio d’oliva
    • sale e pepe qb

    Preparazione

    Innanzi tutto lavate la verza e tagliatela a striscioline sottili. Mettetela a questo punto in una pentola capiente con del brodo vegetale, quanto basta per lessare la verza senza farla attaccare alla pentola.

    Sbollentate la verza per circa 5 minuti.

    A questo punto unite i fagioli già cotti (potete usare anche quelli in scatola) e fate insaporire per circa 15 minuti a fuoco medio. Se necessario aggiungete altro brodo (o acqua). Aggiustate di sale e pepe ed infine aggiungete il riso e cuocetelo per il tempo necessario.

    Servite la minestra calda con un bel cucchiaio di olio di oliva a crudo.

  • RIBOLLITA TOSCANA

    RIBOLLITA

    Un primo piatto sostanzioso la ribollita toscana, tipico della tradizione contadina. L’avete mai provata? Ecco la ricetta di questo piatto caldo e genuino

    La ribollita, primi piatto tipico della tradizione toscana, è una zuppa fatta con ingredienti poveri quali pane raffermo e verdure ed i cui ingredienti principali sono il cavolo nero, la verza ed i fagioli.

    Sapete perchè viene chiamata ribollita? Perchè è realizzata mettendo insieme gli avanzi del giorno precedente e poi fatta bollire più volte a fuoco lento prima con le sole verdure e poi con l’aggiunta del pane. La sua preparazione è piuttosto lunga quindi in quanto tutti gli ingredienti devono cuocere lentamente sul fuoco ma è molto semplice ed il risultato non deluderà.

    Essendo un piatto da recupero non ci sono in realtà degli ingredienti fissi se non il pane, la verza i fagioli ed il cavolo nero. Ma per il resto potete aggiungere gli ortaggi autunnali e invernali che avete a disposizione e che avanzano in frigo. Più povero di così!

    Ingredienti

    • pane raffermo
    • carota
    • sedano
    • cipolla
    • olio
    • patate
    • pomodori
    • cavolo nero
    • bietola
    • verza
    • fagioli neri

    Preparazione

    Iniziate preparando il classico trito con cipolla sedano e carota e fatelo “soffriggere” solo con acqua qualche minuto.

    Aggiungete poi le patate (poche… ricordate che siamo a dieta) tagliate, quindi i pomodori pelati, il cavolo nero pulito e tagliato, la bietola e la verza.

    Coprite con acqua e portate a bollore. Coprite quindi con il coperchio e lasciate andare a fuoco lento per 2 ore circa controllando di tanto in tanto il livello dell’acqua ed aggiungendo se serve acqua calda o brodo vegetale.

    A questo punto aggiungete anche i fagioli e lasciate cuocere a fuoco basso per 30 minuti.

    A questo punto la ricetta tradizionale vuole che la ribollita si a lasciata riposare da 3 ore fino al giorno successivo quando aggiungerete poi un paio di mestoli di brodo, un filo d’olio e cuocerete di nuovo su fuoco basso nel coccio per circa 15 – 20 minuti.

    Il pane raffermo o tostato può essere aggiunto al momento oppure prima di farla riposare cosicché di addensi ed amalgami con la zuppa.

    Non si tratta quindi di una ricetta veloce, tutt’altro ma provate e vedrete che ne sarà valsa la pena.

  • ZUPPA DI FAGIOLI E SCAROLA

    zuppa di fagioli e scarola

    Zuppa di fagioli e scarola, l’ideale per scaldarsi nelle fredde serate autunnali ed invernali

    La zuppa di fagioli e scarola è una ricetta della tradizione contadina campana. Con i suoi sapori rustici porta in tavola tutta la genuinità di un tempo con i prodotti della nostra terra.

    Ingredienti

    • Fagioli cannellini lessi
    • 1 cespo di scarola
    • 1 spicchio di aglio
    • qualche pomodorino
    • peperoncino
    • olio
    • sale (poco!)

    Preparazione

    Se usate i fagioli secchi, dopo averli tenuti una notte in ammollo (circa 12 h), lessateli facendo sobbollire a fuoco moderato per circa 1h e 30 minuti (tale passaggio va ovviamente saltato se invece usate i fagioli in barattolo già lessati. Dovrete solo avere l’accortezza di sciacquarli bene prima di utilizzarli per eliminare l’eccesso di sale e conservanti).

    Una volta lessi, scolate i fagioli mettendo da parte l’acqua di cottura. Aggiungete ai fagioli un poco dell’acqua precedentemente scolata, un peperoncino, uno spicchio d’aglio, sale ed un filo d’olio e fate cuocere per 5 minuti. Nel frattempo pulite la scarola, lavatela ed aggiungetela ai fagioli insieme all’acqua di cottura. Aggiungete anche i pachino tagliati a pezzetti. Coprite con un coperchio e cuocete per circa 15 minuti.  

    Nel frattempo potreste pensare di preparare dei crostini facendo tostare in forno delle fette di pane (magari integrale)  insaporite con olio, un poco di sale (sempre con parsimonia 😉 ) e pepe. Una volta che la zuppa di fagioli e scarole sarà cotta servitela ancora caldissima accompagnando con le fette di pane tostato.

    Se si accompagna, come in questo caso, la zuppa di fagioli e scarole con qualche fetta di buon pane  tostato o dei cereali, si ottiene un pasto completo e nutriente.

    Fagioli e scarole però possono però essere consumati anche come contorno da accompagnare a secondi magari a base di carne. Per servirli come contorno sarà sufficiente usare un pò meno brodo per ottenere una pietanza più asciutta.

  • MINESTRA DI FARRO CON LEGUMI E CICORIA

    cicoria

    Una minestra  adatta alle serate più fredde, un piatto povero della tradizione contadina a base di legumi e cicoria, ma nutriente ed invitante

    Immaginate una sera fredda, chiusi a casa davanti ad un camino, la famiglia riunita e duna tavola apparecchiata con semplicità. Un perfetto quadro familiare che fa pensare alle antiche tradizioni, oggi ormai perdute. E per completare il tutto, una minestra della tradizione contadini. Con poveri e semplici ingredienti, quali legumi, farro e cicoria, ma che scalderà il cuore (e non solo!) di tutti. Semplice ma sana e nutriente

    Ingredienti (per circa 2 persone)

    • 300 gr di legumi misti tra fagioli, ceci, cicerchie e lenticchie, già lessati
    • 500 gr di cicoria
    • 2 pomodori grandi
    • 100 gr di farro
    • sedano
    • carota
    • cipolla
    • aglio
    • peperoncino
    • olio extra vergine di oliva

    Procedimento

    Il procedimento è semplicissimo. Prendete un tegame e metteteci qualche cucchiaio di olio, la carota, il sedano, la cipolla, l’aglio, il peperoncino, i 2 pomodori tagliati a pezzi. Senza fare il soffritto, aggiungete subito i legumi e circa 300 ml di acqua (se avete lessato i legumi potete usare la loro stessa acqua di cottura). Mettete il coperchio e lasciate insaporire il tutto per circa 30 minuti.

    A questo punto aggiungete la cicoria precedentemente lavata e tagliata a pezzi e lasciate cuocere per altri 30 minuti.

    Solo a questo punto aggiungete il farro e fate andare a fuoco vivace fin quando non sarà cotto.

    Servite la minestra calda con un bella spolverata di parmigiano ed un filo di olio di oliva.

  • ZUPPA CONTADINA

    zuppa

    Voglia di zuppa? Allora provate questa con legumi, funghi e carne di maiale magrissima. Una vera bontà adatta anche a chi è a dieta

    Non era mio solito preparare zuppe, ma ho scoperto che al mio compagno di vita piacciono moltissimo ed allora abbiamo iniziato insieme a sbizzarrirci in cucina, unendo il suo estro culinario alle mie nozioni dietetiche. Ed ecco qua…ne sono uscite fuori anche delle buonissime zuppe. Proprio come questa. Una calda zuppa con legumi, funghi ed arista di maiale. Credete sia un piatto sgarro? Vi sbagliate! é un piatto che potete concedervi anche voi. Sano e nutriente.

    Ingredienti per 2 persone circa

    • 100 gr di zuppa toscana
    • 2 barattoli di pelati a dadini
    • 300 gr di misto funghi congelati con funghi porcini
    • 200 gr di arista di maiale
    • basilico
    • timo
    • pepe
    • 1 cipolla
    • 1/2 bicchiere di vino

    Preparazione

    Iniziate innanzi tutto mettendo in ammollo la zuppa toscana per circa 12 ore. Terminato l’ammollo iniziare la cottura a partire da acqua fredda e poi portata a bollore per circa 1 ora.

    Nel frattempo dedicatevi alla preparazione del sugo. Tagliate la cipolla a rondelle sottili e fatela imbiondire in una padella insieme a 1/2 bicchiere di vino. Aggiungere poi la polpa di pomodoro continuando la cottura a fuoco basso. Aggiungere le spezie (basilico, timo, pepe a piacere).

    In una padella a parte cuocete anche i funghi (io ho usato quelli congelati ma se avete funghi freschi ben venga!) con poca acqua ed aggiungete l’arista di maiale tagliata a striscioline sottili. Fate cuocere per 5 minuti a fuoco vivo girando ripetutamente.

    Togliete il misto di funghi ed arista dal fuoco 5 minuti prima della fine della cottura.

    A questo punto aggiungete i legumi al sugo e fate andare per altri 15 minuti. Aggiungete anche funghi ed arista e completate con altri 5 minuti di cottura.

    Servite la vostra zuppa in semplici ciotoline di coccio, un filo di oli odi oliva e buon appetito.

  • ZUPPA TOSCANA MARI E MONTI

    zuppa toscana

    Zuppa toscana, un caldo, gustoso, nutriente piatto unico ideale nelle fredde giornate invernali ma, perchè no, ideale da gustare anche tiepido.

    Oggi guardando nella dispensa ho notato un sacchetto di zuppa toscana (a base di cannellini secchi, farro, orzo, grano) che sarebbe scaduta a breve. Ed allora ecco l’idea per un gustoso piatto unico: ho aggiunto funghi carciofi ed anche un pò di merluzzo avanzato in congelatore. Perchè in fondo il bello delle zuppe è anche questo no? Poterci mettere ciò che si vuole!

    Ingredienti

    • zuppa toscana
    • passata di pomodoro
    • funghi disidratati o congelati o freschi a vostro piacimento
    • cuori di carciofo congelati
    • cuori di merluzzo congelati o freschi
    • sedano
    • cipolla
    • olio di oliva extravergine

    Preparazione

    La preparazione di questa zuppa richiede vari passaggi ma tutti molto semplici.

    Iniziate innanzi tutto mettendo in ammollo la vostra zuppa per il tempo indicato sulla confezione (la mia aveva un tempo di ammollo di 12 ore). Quindi cuocetela sempre come indicato (nel mio caso il tempo di cottura era 45 minuti) in acqua bollente. Ricordate eprò che dovrete interrompere la cottura circa 15 minuti prima del dovuto.

    Nel frattempo preparate un sughetto mettendo in una pentola la cipolla tagliata sottile ed il sedano e fate un finto soffritto con un poco di acqua. Poi aggiungete la passata di pomodoro e fate andare una mezz’ora circa.

    A parte lessate i carciofi per pochi minuti ed ancora in un’altra padella i funghi.

    Quando alla zuppa mancheranno 15 minuti di cottura mettete tutto nella stessa pentola: zuppa, sugo, carciofi e funghi e lasciate andare a fuoco medio per minuti. A questo punto soltanto, per gli ultimi minuti aggiungete i cuori di merluzzo freschi o precedentemente decongelati.

    In minuti sarà tutto cotto e la vostra zuppa è pronta per essere servita con un buon filo d’olio e crostini di pane tostato.

  • ZUPPA DI FAGIOLI E MERLUZZO

    zuppa fagioli e merluzzo

    La zuppa di fagioli e merluzzo è una ricetta semplice e veloce ma dal risultato garantito. Provatele e non potrete più farne a meno.

    La zuppa di fagioli e merluzzo è una ricetta che ci siamo inventate io e mia mamma una di quelle sere che si dice “ma stasera che facciamo?”, quando si avrebbe voglia di tutto e di niente, stanche delle solite cose. Una ricetta semplicissima, veloce, ma vi garantisco buonissima. E’ calda, delicata, cremosa…insomma io la mangerei tutti i giorni! Aggiungete un contorno di verdure di stagione e la cena è servita.

    Ingredienti
    • fagioli cannellini
    • passata di pomodoro
    • cuori di filetti di merluzzo
    • aglio
    • origano
    • peperoncino

    Procedimento

    In una pentola o una padella capiente mettete la passata di pomodoro con lo spicchio d’aglio e un poco di origano.

    Fate andare 5 minuti e quindi aggiungete i fagioli cannellini.

    Infine aggiungete i cuori di filetto di merluzzo (freschi o decongelati) ed il peperoncino (trattandosi di una ricetta casalinga non so dirvi le dosi esatte delle spezie…andate a gusto).

    Continuate a cuocere fino a cottura del merluzzo. La zuppa dovrà risultare cremosa grazie ai cannellini che si saranno molto ammorbiditi (quasi sciolti!).

    Servite la zuppa ben calda, aggiungete del pane integrale tostsato ed ecco qua che il vostro piatto è pronto. Semplice gustoso e cremoso.

    E se amate le zuppe e legumi allora provate anche la zuppa toscana mari e monti.

  • ZUPPA DI ZUCCA, VERZA E FAGIOLI

    zuppa minestra verza zucca fagioli

    Quando il freddo si fa sentire, quello che ci vuole è qualcosa di caldo per riscaldarci. Come questa fantastica zuppa con zucca, verza e fagioli.

    Per chi ha voglia di qualcosa di caldo da gustare, che sia gustoso ma anche leggero e salutare, ecco una buonissima zuppa. Un mix di verdure e legumi che sarà gradito da tutta la famiglia. In più è facilissimo da preparare.

    Ingredienti 

    • 400 gr di zucca
    • 1 verza media
    • 200 gr di fagioli cannellini in scatola (o già lessati)
    • olio, sale , pepe ed un poco di peperoncino

    Procedimento

    Innanzi tutto se usate i fagioli in scatola abbiate la premura di sciacquarli bene e metteteli da parte.

    Pulite e lessate la verza. Scolatela e dedicatevi quindi alla preparazione della zucca. Pulite la zucca e fatene dei dadini.

    In una padella antiaderente mettete la zucca con un poco di acqua, un  pò di sale e pepe, coprite e lasciate cuocere per circa 20 minuti. Quando la zucca sarà morbida aggiungete la verza e solo per ultimi i fagioli, aggiungendo anche acqua all’occorrenza. terminata la cottura impiattate e servite, irrorando con un buon filo d’olio.

    Per completare il piatto potreste aggiungere dei crostini di pane integrale tostato oppure, prima del termine della cottura, aggiungere del farro o dell’orzo. termite la cottura dei cereali ed avrete un pasto completo.

  • ZUPPA DI BROCCOLI E BORLOTTI

    zuppa broccoli e borlotti

    Per chi ama le zuppe, nelle fredde serate autunnali e invernali, questa zuppa di fagioli borlotti e broccoli è quel che fa per voi. Con dei crostini  di pane tostato è deliziosa.

    Ottima da sola o accompagnata da crostini di pane questa zuppa di broccoli e borlotti è un buon primo piatto. Aggiungendo del parmigiano o un piccolo secondo, diventa un pasto completo per le fredde serate invernali.

    Ingredienti:

    • 500 gr di broccoli
    • 250 gr di fagioli borlotti secchi (potete usare anche borlotti in scatola per velocizzare i tempi, l’importante è sciacquarli bene dal liquido di conservazione)
    • olio extravergine di oliva
    • sedano qb
    • 2-3 pomodori pelato

    Procedimento: 

    Mettete a bagno i fagioli borlotti in abbondante acqua, la sera prima di cucinarli. La mattina dopo fateli cuocere insieme a due pomodori pelati e qualche pezzetto di sedano. Non aggiungete il sale. Usando una pentola normale ci vorranno circa 2 ore, ma con la pentola a pressione i tempi si dimezzano! Ovviamente se usate i fagioli in scatola potete semplicemente passarli in padella con i pomodori pelati ed il sedano per insaporirli.

    A parte cucinate i broccoli in acqua bollente salata per circa 15-20 minuti. A cottura ultimata scolateli conservando un pò di acqua di cottura e rimetteteli nella pentola. Aggiungete i fagioli, l’olio ed aggiustate di sale (occhio a non esagerare mi raccomando).

    Ora mescolate bene e la vostra zuppacon broccoli e fagioli borlotti è pronta per essere servita e gustata ben calda.

    Alternativa: potete servirla con dei crostini o della pasta per un  piatto più ricco.

    Se siete amanti delle zuppe allora non potete non provare anche la famosa ribollita toscana, direi la regina delle zuppe oppure qualcosa di più semplice come questa zuppa con orzo e legumi. Ma girovagando nel blog ne troverete tantissime altre! Insomma, avete solo l’imbarazzo della scelta.