• RAVIOLI INTEGRALI FATTI IN CASA

    ravioli

    Un primo piatto da leccarsi i baffi questi ravioli integrali fatti in casa. La prova che anche a dieta si possono gustare piatti elaborati ma pur sempre light

    Apparentemente complessi ed affatto dietetici, questi ravioli fatti in casa con farina integrale e ripieni di orata e zucchine sono in realtà un primo piatto ideale anche per chi è a dieta (o semplicemente segue un’alimentazione sana prestando attenzione alla propria salute ed al proprio peso!). Si tratta appunto di ravioli realizzati solo con acqua e farina e con un ripieno semplice e leggero. Il sughetto poi è realizzato con pomodorini e zucchine fresche, senza grassi aggiunti alla cottura ma solo a crudo a dare ancor più sapore al piatto.

    La preparazione sembra complessa ma in realtà è semplicissima ed anche veloce. Provare per credere.

    Ingredienti per circa 15 ravioli

    • 150 gr di farina integrale
    • 75 ml di acqua
    • un pizzico di sale

    per il ripieno:

    • 100 gr di filetti di orata
    • una zucchina media
    • pepe
    • timo
    • olio

    per il sughetto:

    • pachino
    • 1 zucchina
    • pepe
    • qualche foglia di basilico

    Preparazione

    Iniziamo con la preparazione della pasta. Innanzi tutto in una ciotola iniziate ad impastare la farina con l’acqua. Trasferite il composto su un tagliere o un piano da lavoro infarinato e continuate ad impastare in modo da ottenere un impasto sodo ed elastico. Avvolgete il vostro panetto nella pellicola trasparente e fate riposare in frigo per circa 30 minuti.

    Nel frattempo dedicatevi alla preparazione del ripieno. Semplicemente grattugiate una zucchina media e cuocetela in padella circa 5 minuti con un goccio d’acqua per non farla attaccare. Trascorsi i 5 minuti rimuovetela dal fuoco, scolatela e strizzatela in modo da eliminare l’acqua in eccesso (l’interno dei ravioli non può essere troppo liquido in quanto c’è il rischio che poi risultino mollicci e che si rompano) e mettetela da parte.

    Lessate i filetti di orata, anch’essi solo con acqua. Una volta cotti uniteli alle zucchine e schiacciate tutto con una forchetta. Aggiungete un poco di pepe, timo ed un filo di olio di oliva. Amalgamate bene il tutto e tornate ora a preparare i vostri ravioli.

    Estraete l’impasto dal frigo, mettetelo di nuovo sul vostro piano da lavoro ed iniziate a stendere con un mattarello ottenendo una sfoglia di circa 2-3 mm di spessore. Per facilitarvi nel lavoro è utile, ma non indispensabile, avere una macchina per fare la pasta in casa (come quelle della nonna!).

    Tagliate la vostra sfoglia in quadrettoni più o meno grandi in base a quella che sarà la grandezza dei vostri ravioli. Per realizzarli io ho usato delle semplicissime formine che si trovano facilmente in commercio. Disponete il vostro quadrettone di sfoglia sulla formina, farcitelo con la farcia di orata e zucchine e quindi richiudetelo per bene. Tagliate la pasta in eccesso e quindi riponete i vostri ravioli in una vaschetta di alluminio leggermente infarinata in attesa di cuocerli. Procedete in questo modo anche con tutti gli altri ravioli.

    Ora dedicatevi al sughetto, anche in questo caso semplicissimo. Pachino maturi tagliati a cubetti ed una zucchina grattugiata. Tutto in padella con pepe e qualche foglia di basilico e lasciate cuocere 5 minuti.

    Quando tutto è pronto fate bollire l’acqua per la pasta. Immergetevi delicatamente i vostri ravioli e fate cuocere 5 minuti. Scolateli aiutandovi con una ramina e metteteli nel piatto dove avrete già messo anche parte del condimento. Terminate il piatto con il resto del sughetto, un giro di olio di oliva ed i vostri ravioli sono pronti.

    E buon appetito!

    Nota: se vi avanza dell’impasto non lo buttate! Usatelo magari per realizzare una buonissima piadina fatta in casa come questa .