• CASERECCE INTEGRALI BROCCOLI ALICI E PACHINO

    alici

    Un saporitissimo primo piatto queste caserecce integrali con le alici. Per non rinunciare ad un buon piatto di pasta pur stando a dieta

    C’è ancora chi crede che a dieta bisogna rinunciare alla pasta. Niente di più sbagliato. Certo, bisogna stare attenti alle porzioni, ai condimenti e metodi di cottura ma se si seguono certe regole allora la pasta è sempre concessa, anche se si segue un piano alimentare ipocalorico. Scegliete ad esempio la versione integrale, mettete olio solo a crudo, aggiungete verdura per dare sazietà e poi…usate le spezie per insaporire il piatto e magari qualche alicetta, come in questo caso. Queste caserecce integrali alle alici sono quindi un delizioso primo piatto che tutti, anche a dieta, vi potete concedere.

    Ingredienti per circa 2 persone
    • 160 gr di caserecce integrali
    • un broccolo siciliano
    • 100 gr di alici sott’olio sgocciolate benissimo
    • pachino
    • peperoncino
    • pepe
    • olio
    Preparazione

    Non troverete mai nulla di troppo complicato nel mio blog. Del resto non sono una cuoca e neppure uno chef. Ricette semplici e casalinghe che tutti potete realizzare.

    Mettete a scolare benissimo le alici in acqua che dovrete cambiare di tanto in tanto in modo che perdano sale ed olio. Io le tengo in ammollo almeno 30 minuti.

    Lessate il broccolo siciliano e nel frattempo dividete i pachino in 4 parti. Scolate il broccolo quando le cimette sono ancora un poco dure, continuerà la cottura poi, in padella.

    Mentre l’acqua bolle e la pasta cuoce mettete in una padella le cimette di broccolo lessato e scolato ancora duretto, i pachino e le alici. Aggiungete un mestolo di acqua di cottura della pasta e lasciate amalgamare bene tutti i sapori (ed odori!). Aggiustate di pepe e peperoncino se vi piace e solo in ultimo un giro di olio di oliva.

    Scolate la pasta, aggiungetela al condimento, mantecate bene ed ecco fatto. Il pranzo è pronto!

  • LINGUINE INTEGRALI AL SUGO DI DENTICE

    linguine

    Linguine integrali al sugo di dentice, non vi faranno rimpiangere i piatti da ristorante sebbene siano rivisitate in versione light

    Se avete voglia di un primo piatto gustoso a base di pesce, che sia però anche leggero e semplice da preparare, allora queste linguine al sugo di dentice fanno proprio il caso vostro. Non scherzo quando dico che possono assolutamente sembrare un piatto da ristorante e sono buone come quelle del ristorante, ma certo più light. Sono integrali, fatte senza soffritti e poi avete voi il perfetto controllo delle quantità, sia della pasta sia del condimento. Oltre ad essere più economiche! Ad ogni modo non resta che provarle e vedrete che anche i meno esperti ai fornelli riusciranno a portare in tavola un piatto gustoso e ben fatto.

    Ingredienti

    • linguine integrali
    • aglio
    • passata di pomodoro
    • prezzemolo
    • pepe
    • dentice

    Procedimento

    Anche i piatti gustosi come questo sono davvero semplicissimi da preparare ed anche velocissimi!

    Fate rosolare in una pentola antiaderente il pesce con uno spicchio d’aglio.

    Appena si è rosolato aggiungete la passata di pomodoro, il prezzemolo tritato, pepe e sale (ma sempre molto poco).

    Fate cuocere finché il sugo non si sarà ristretto.

    Nel frattempo lessate le linguine e scolatele un poco al dente (la pasta al dente infatti ha un minor indice glicemico oltre ad essere a mio avviso anche più buona). Aggiungetele al sugo di pesce e lasciate cuocere ancora per un paio di minuti ed ecco qua che il piatto è pronto per essere gustato.

    E se siete riusciti a non abbondare con la pasta potete concedervi anche la scarpetta con un pezzettino di pane integrale.

    E se avete preso un pò di dimestichezza con pesce e fornelli, perchè non provate anche queste farfalle pesto e gamberetti? Dovete solo iniziare a provare e vedrete che il pesce sarà il vostro alimento preferito!

  • SPAGHETTI ALLO SCOGLIO

    spaghetti allo scoglio

    Spaghetti allo scoglio: un primo piatto che non passa mai di moda, ottimo anche per chi è a dieta ma ha voglia di un piatto gustoso

    Gli spaghetti allo scoglio sono un piatto decisamente classico che, con qualche accortezza, è adatto anche a chi sta seguendo un regime alimentare ipocalorico. Usare gli spaghetti integrali sarebbe ideale ma non discostiamoci troppo dalla ricetta classica e semplicemente prepariamo degli spaghetti gustosi e saporiti ma senza soffritti ed aggiunta di grassi. faremo un sughettino semplice aggiungendo solo olio di oliva a crudo.

    Ingredienti

    • spaghetti (la dose varia in base al numero dei commensali ed alle esigenze personali)
    • misto scoglio surgelato
    • pomodorini ciliegino
    • aglio
    • prezzemolo
    • vino bianco
    • olio di oliva
    • pepe nero

    Procedimento

    In una padella metette uno spicchio di aglio intero, un filo di acqua ed accendete il fornello. Aggiungete il misto scoglio surgelato, fate cuocere circa 5 minuti e poi aggiungete il vino bianco. Fate sfumare completamente l’alcool e nel frattempo lavate e tagliate i pomodorini.

    Ora unite i pomodorini al misto scoglio e  fate cuocere a fuoco lento. Nel frattempo cuocete gli spaghetti.

    Quando questi saranno cotti scolateli e  versate il tutto nella casseruola con il condimento. Aggiungete del prezzemolo fresco tritato, una spolverate di pepe nero ed un filo di olio di oliva. Ed i vostri spaghetti sono pronti.

    Servite ben caldi e son sicura che apprezzerete.

    Amanti degli spaghetti? Allora provate anche questi con spada pistacchio e scorza di limone oppure questi con vongole ed asparagi.

  • ROTOLINI DI SPIGOLA E BROCCOLI

    rotolini spigola

    Rotolini di spigola e broccoli, una ricetta semplice ma di effetto. Ottimi se avete ospiti o avete voglia di una cena sfiziosa ma leggera

    Questi involtini di spigola e broccoli sono l’ideale per chi vuol presentare in modo elegante degli ingredienti semplici e leggeri. Ottimi a cena, sono un ottimo secondo piatto a base di pesce. La spigola poi è un pesce molto magro e ricco di proteine, ideale per chi segue un regime ipocalorico o semplicemente vuole star leggero. Vedrete che gli ingredienti e la preparazione sono semplicissimi, ma poichè anche l’occhio vuole la sua parte, ho cercato di renderli invitanti anche agli occhi.

    Ingredienti

    • 150 gr filetti di spigola 
    • 100 gr di  broccoli siciliani (cotti)
    • 1 spicchietto d’aglio
    • noce moscata
    • olio d’oliva.

    Preparazione

    Innanzi tutto lessate i broccoli siciliani. Non troppo a lungo, mi raccomando, devono rimanere abbastanza sodi.

    Su un tagliere stendete quindi i filetti di spigola e distribuite su ciascuno di essi i broccoli siciliani, lo spicchietto d’aglio tritato ed una spolverata di noce moscata.

    A questo punto arrotolate e fermate con uno stuzzicadenti.

    Coprite una teglia con carta forno, poggiate i rotolini e cuocete in forno preriscaldato a 220° per circa 20 minuti.

    Servite i rotolini con un filo di olio d’oliva.

    Aggiungete altri broccoli per completare il piatto, affiancate del pane integrale tostato o magari del pane di segale se vi piace, ed i vostri rotolini sono pronti per essere serviti.

    Altre idee sfiziose? Provate la spigola all’acquapazza, lo stesso pesce magrissimo ma cucinato in modo più saporito!

  • TROFIE PLATESSA ZUCCHINE E PACHINO

    platessa

    Un gustoso primo piatto le trofie con platessa zucchine e pachino. Ideale se avete poco tempo ma comunque voglia di qualcosa di buono

    Era una domenica a pranzo, non sapevo proprio cosa fare. Non avevo idee ed ero pronta a ripiegare sulla classica pasta con tonno (che per altro è buonissima ma non mi andava di aprire scat9olette per il pranzo della domenica!). Ed allora ecco che guardo un pò nel frigo, nel congelatore e mi metto ai fornelli e piano piano l’idea per il pranzo viene fuori! Usiamo la platessa, le zucchine a julienne e qualche pachino che ci sta sempre bene. Ma non sarà asciutta? Forse, ed allora via, facciamoci anche una cremina di zucchine ed ecco fatto. Preparazione super veloce ma riuscita sicura!

    Ingredienti per 2 persone

    • 150 gr circa di trofie integrali
    • 300 gr di platessa (io avevo quella congelata ma se avete la platessa fresca è ancor meglio)
    • 3 medie zucchine medie
    • qualche pachino
    • olio
    • pepe

    Preparazione

    Pulite 2 zucchine e tagliatele a julienne. Tagliate anche i pachino a pezzetti e metteteli quindi in una padella insieme alle zucchine. Accendete il fuoco, aggiungete un goccio d’acqua e fate cuocere giusto 5 – 8 minuti.

    A parte lessate la zucchina rimanente.

    In un’altra padella ancora fate cuocere la platessa anch’essa solo con acqua. Una volta cotta prendetene un pò e frullatela insieme alla zucchina lessata e ad un fio di olio per creare la cremina. Non dovrebbe essere necessario aggiungere acqua in quanto la zucchina è già acquosa di suo.

    Ora in una stessa padella mettete le zucchine tagliate a julienne cotte con i pachino, la platessa e la crema che avete appena fatto.

    Cuocete la pasta, scolatela al dente e quindi aggiungetela al condimento. Continuate la cottura un minuto nella padella insieme al condimento per far amalgamare bene i sapori. Aggiungete anche una spolverata di pepe ed un filo d’olio (io ho usato l’olio aromatizzato al basilico ma potete usare del semplice olio di oliva).

    Ed ecco qua, le vostre trofie sono pronte ed il pranzo della domenica salvo, gustoso e saporito.

  • RISOTTO ALLO ZAFFERANO E GAMBERETTI

    risotto gamberetti e zafferano

    Un primo piatto elegante e raffinato, leggero e saporito questo risotto allo zafferano e gamberetti. la prova che anche a dieta si può mangiar con gusto

    Se siete convinti che i piatti da dieta siano tristi ed insapore, allora non avete ancora provato questa ricetta. Questo risotto allo zafferano e gamberetti è un piatto leggero ma allo stesso tempo elegante, raffinato e gustoso. Lo potreste anche proporre ai vostri ospiti, o alla famiglia per un’occasione speciale oppure semplicemente come il piatto della domenica e sono sicura che tutti apprezzeranno e nessuno si accorgerà che si tratta in realtà di un piatto da dieta!

    Ingredienti

    • 200 gr di riso
    • 1 bustina di zafferano
    • 300 gr di gamberetti
    • un bicchiere di vino bianco
    • verdure per brodo vegetale (carota, aglio, cipolla, sedano, pomodoro e altre a piacere)
    • olio di oliva
    • sale e pepe
    • prezzemolo tritato

    Procedimento

    Innanzi tutto dedicatevi alla preparazione del classico brodo vegetale pulendo tutte le verdure e mettendole in una pentola media con dell’acqua.

    Tostare il riso in una casseruola per un paio di minuti a fiamma piuttosto sostenuta. Sfumate con un bicchiere di vino bianco e lasciate evaporare. Quindi aggiungete un mestolo di brodo e fate cuocere mescolando di tanto in tanto. Aspettate che il riso abbia assorbito il brodo e quindi aggiungetene un altro mestolo girando di tanto in tanto fino a completare la cottura del risotto

    Cinque minuti prima della cottura inserire anche i gamberetti che avrete pulito in precedenza e lasciateli cuocere insieme al riso.

    Sciogliete anche lo zafferano in un poco di brodo vegetale ed aggiungetelo al riso.

    Girare bene per amalgamare tutti gli ingredienti ed aggiustare di sale e pepe.

    Impiattate il vostro risotto zafferano e gamberetti e terminate con una spolverata di prezzemolo tritato.

    E se siete amanti dei risotti allora provate anche questo con la zucca e speck croccante o questo con gli spinaci, altri due esempi di come la dieta non sia poi così triste.

  • RIGATONI RIPIENI DI CREMA DI BROCCOLO E GAMBERI

    rigatoni

    Un primo piatto da leccarsi letteralmente i baffi questi rigatoni ripieni di crema di broccoli e gamberi. Una leccornia che anche a dieta potete concedervi.

    Se avete voglia di un primo piatto godurioso, allora non potete non provare questi rigatoni ripieni. Nonostante possano sembrare un piatto complesso, sono in realtà semplicissimi da preparare. Certo, dovrete passare quell’oretta in cucina e quindi magari non sono un piatto da tutti i giorni quando invece si va sempre di corsa. Ma se avete un pò di tempo, la domenica magari allora mettetevi ai fornelli e via. Un delizioso e delicato primo piatto per tutta la famiglia.

    Ingredienti (per 2 persone)

    • una decina di rigatoni integrali di farro (o semplicemente rigatoni integrali)
    • una cima di broccolo
    • 1/2 bicchiere di vino bianco
    • 300 gr di gamberoni o code di gambero o mazzancolle (freschi è sicuramente meglio ma potete usare anche quelli congelati)
    • una decina di pachino
    • pepe
    • timo
    • olio di oliva

    Procedimento

    Iniziamo con la preparazione della crema per il ripieno. Mettete a lessare il vostro broccoletto (deve essere bello grande) e scolatelo quando ancora è un poco duro. In una padella a parte invece cuocete le vostre code di gambero sempre in acqua e terminate la cottura aggiungendo 1/2 bicchiere di vino bianco. Quando le code di gambero sono cotte allora mettetele in un mixer lasciandone magari da parte 4 per la decorazione del piatto. Aggiungete al mixer anche 1/2 delle vostre cime di broccoletto e frullate. Aggiungete un pò di pepe ed un giro di olio di oliva. Frullate fino ad ottenere una crema che sarà il ripieno dei vostri rigatoni.

    Dedicatevi ora alla preparazione del sughettto per la pasta. Tagliate a dadini la 1/2 broccoletto che non avete frullato. Tagliuzzate anche i pachino e mettete tutto in una padella

    Nel frattempo cuocete anche i rigatoni scolandoli a circa 2 minuti dalla fine della cottura ed avendo la premura di lasciarvi un mestolo di acqua di cottura da aggiungere al finto sughetto che ora andrete a preparare.

    Riempite i rigatoni con la crema che avete precedentemente preparato.

    Accendete il fuoco del finto sughetto composto solo da broccoletti, pachino, un filo di olio, poco pepe ed un mestolo di acqua di cottura. Cuocete 5 minuti circa, ed infine aggiungetevi i rigatoni. Lasciate andare altri 2 minuti ed impiattate decorando con le code di gambero che vi eravate lasciati da parte.

    I vostri rigatoni ripieni sono pronti per essere gustati.

    E se siete amanti dei broccoletti che come avrete notato qui la fanno da padroni, provate questi fusilli cremosi broccoli e salmone. Una vera delizia.

  • SPAGHETTI INTEGRALI CON PESCE SPADA, PISTACCHIO E SCORZA DI LIMONE

    pesce spada

    Non il solito piatto di pasta. Questi spaghetti con pesce spada pistacchio e limone, sono un primo piatto raffinato, ma comunque adatto alla dieta!

    Questi spaghetti con pesce spada sono un primo piatto davvero gustoso e delicato. Certo mi direte che non è un piatto economico (cerco di dare importanza anche a questo aspetto quando elaboro i vostri piani alimentari) e quindi non da fare tutti i giorni. Potreste farlo in occasione di una ricorrenza o per un pranzo più raffinato. La preparazione è comunque molto semplice, nonostante il piatto sia un pò particolare e preveda l’uso di ingredienti, come i pistacchi, che non sempre mettiamo a tavola. Ma se vi va di sperimentare qualcosa di diverso dai classici spaghetti con il tonno, allora direi proprio che vi potreste cimentare in questo bel (e buono) primo piatto. Ditemi poi se anche gli altri commensali non sono stati soddisfatti!

    Ingredienti per 2 persone

    • circa 160 gr di spaghetti integrali
    • 250 gr di pesce spada
    • scorza di un limone grattugiato (mi raccomando, deve essere bio)
    • erba cipollina, timo, basilico, prezzemolo
    • succo di 1/2 limone
    • aglio
    • 30 gr di granella di pistacchi
    • pepe
    • sale (poco!)

    Procedimento

    In una ciotola raccogliete la scorza di un limone grattugiato, i pistacchi e le erbe aromatiche tritate (erba cipollina, timo, basilico, prezzemolo).

    Mentre lessate gli spaghetti, in una padella antiaderente mettete uno spicchio d’aglio schiacciato, un goccio d’acqua e unite il pesce spada a cubetti. Lasciate rosolare per qualche minuto. Unite gli spaghetti al dente, aggiungete anche il condimento a base di limone, pistacchi ed erbe aromatiche e fate saltare la pasta, mantecando se necessario con poca acqua di cottura.

    Regolate se occorre di sale e pepe e servite.


    E se questa ricetta vi è piaciuta provate anche gli SPAGHETTI INTEGRALI TONNO E PREZZEMOLO IN CREMA DI LIMONE, gli SPAGHETTI SALVIA E SGOMBRO AL PROFUMO DI LIMONE o le FETTUCCINE AL LIMONE CON GAMBERI E PISTACCHI.

  • FETTUCCINE ASPARAGI VONGOLE E PACHINO

    fettuccine

    Ma quanto sono buone le fettuccine? Sapete che potete gustarle anche a dieta? Provatele in questa versione con vongole ed asparagi. Ne rimarrete stupiti

    Se siete a casa ed avete un pò di tempo da passare ai fornelli, allora provate a fare queste fettuccine con asparagi e vongole. Sono Un primo piatto saporito e gustoso anche se light. Certo magari non potrete prepararlo tutti i giorni. Molti di voi scommetto che pranzano al volo, o magri in ufficio davanti al pc e magari sono soliti prepararsi una semplice insalatona o un piatto unico freddo. Sono comunque piatti sani ed adatti come sapete ad una dieta, ma se volete uscire dalla routine ed avete giusto 30 minuti, allora questo piatto di fettuccine è quello che fa per voi

    Ingredienti (per 2 persone circa)

    • 160 gr di fettuccine integrali (io ho usato quelle di farro)
    • 300 gr di vongole congelate con guscio
    • 100 gr di vongole sgusciate in salamoia
    • 200 gr di asparagi (io avevo quelli congelati)
    • qualche pomodorino
    • pepe
    • 1/2 bicchiere di vino bianco
    • olio di oliva
    • prezzemolo

    Procedimento

    Sempre molto semplice. Innanzi tutto lessate gli asparagi in modo che rimangano un poco duri.

    Nel frattempo fate aprire le vongole mettendole in una padella con un poco di acqua e prezzemolo e accendete il fuoco per 5 minuti. Passati i 5 minuti aggiungete 1/2 bicchiere di vino, mettete il coperchio e spegnete il fuoco. Lasciate coperto 5 minuti ancora.

    A questo punto mettete nella padella contenente le vongole che si sono aperte, anche gli asparagi lessati e tagliati a tocchetti, i pomodori pachino tagliati a pezzetti e le vongole in salamoia ben sciacquate. Non accendete il fuoco.

    Scolate le vostre fettuccine a 2 minuti dalla fine della cottura e mettetele nella padella con tutto il condimento. Cuocete tutto insieme a fuoco vivace per gli ultimi 2 minuti e servite.

    Completate con una spolverata di pepe ed un filo di olio a crudo .

    E le vostre asparagi e vongole sono pronte.


    Cercate altre ricette con le fettuccine? Eccole, provate questa versione con frutti di mare e crema di broccoli, oppure la versione con ragù di pollo e zucca gialla, o questa ricetta gourmet con limone, gamberi e pistacchi.

  • TROFIE INTEGRALI SALMONE E ZUCCHINE

    SALMONE

    Un primo piatto gourmet che vi farà dimenticare di stare a dieta! Le trofie con salmone e zucchine sono ottime anche se avete ospiti a pranzo

    Non so, ma da quando ho scoperto che nel mio supermercato di fiducia vendono le trofie integrali, non le ho più abbandonate. Io ed il mio compagno ci dilettiamo in cucina e sperimentiamo nuove ricette… se poi vengono bene, le propongo anche a voi. E questa che vi propongo era proprio una scommessa! Ma come verranno queste trofie integrali? Bhe… a mio avviso sono fantastiche, ma provate anche voi e poi mi direte

    Ingredienti

    • 150 gr di trofie integrali
    • 200 gr di salmone fresco o salmone affumicato
    • 2 zucchine grandi o 3 zucchine medie
    • 1 piccola cipolla
    • olio di oliva
    • pepe

    Preparazione

    Innanzi tutto tagliate le zucchine a bastoncello. Potete tagliarle anche a spaghetto, oppure a rondelle, come preferite. Lessatele quindi per circa 10 minuti in una padella con solo acqua.

    Lessate a parte anche la cipolla sempre e solo in acqua.

    A questo punto frullate poco meno della metà delle zucchine insieme alla cipolla lessata in modo da creare una cremina (mi piace aggiungere una parte cremosa al piatto. Non essendoci il soffritto infatti il piatto rischierebbe di risultare troppo secco).

    Mettete sia le zucchine che la cremina in una padella capiente e nel frattempo cuocete anche le trofie. Scolatele a un minuto dalla cottura e poi aggiungetele alla padella insieme alle zucchine ed al salmone tagliato a cubetti, che aggiungerete solo a questo punto in modo da non cuocerlo troppo. Un minuto di cottura infatti è più che sufficiente.

    A questo punto lasciate che tutti i sapori si amalghimino per bene e via, spadellate e servite con del pepe (nei miei piatti non manca mai!!) ed un giro di olio di oliva.

    Buon appetito!


    Provate anche le trofie con gamberi e zucchine, non vi deluderanno!