• MENU’ LIGHT PER SAN VALENTINO

    san valentino

    Un menù  leggero, elegante e raffinato, perfetto per festeggiare il San Valentino anche se si vuole stare attenti alla linea.

    Si, è vero, ci si deve amare tutti i giorni e non solo a San Valentino, ma io sono un’inguaribile romantica e quindi San Valentino è un’occasione in più per festeggiare. Se state pensando di farlo a casa e mettervi voi ai fornelli, ecco qualche idea per un menù light ma gustoso e raffinato.

    Entrèe

    Innanzi tutto inizierei con un piccolo entrè, proprio come nei ristoranti più raffinati. Un poco di prosecco e degli stuzzichini di zucchine grigliate ed alici.

    Antipasti

    Si può passare poi all’antipasto, perchè no uno caldo ed uno freddo. Nel primo caso opterei per dei gustosi moscardini al pomodoro per poi passare a dei gamberoni al vino bianco.

    Come antipasto freddo invece perchè non optare per dei semplicissimi carpacci di pesce? Ad esempio un buon carpaccio di salmone o pesce spada, condito con rucola e pepe rosa.

    Primo piatto

    Come primo piatto potreste provare il riso venere con gamberi e zucchine  cercando di limitare l’olio (aggiungetelo solo a fine cottura) e quindi evitando il soffritto. Ma una buona idea sarebbe anche una gustosa pasta al forno ai frutti di mare. Se ancora non siete convinti provate allora le fettuccine al limone, gamberi e pistacchi!

    Secondo piatto

    Per il secondo piatto avete l’imbarazzo della scelta. Nel mio blog potete trovare la ricetta per un buon pesce spada al cartoccio, o dei raffinati muffin al pesce persico e bieta o ancora del filetto di merluzzo gratinato. Oppure ancora potete optare per un semplice filetto di nasello con dadolata di verdure o palombo al forno con pomodorini ed olive.

    Contorni

    I contorni non possono mancare per chiudere il pasto. Siano essi cotti o crudi, sbizzarritevi. Dalla semplice insalata, ad un’insalata di finocchi, verdure lesse di stagione come carciofi o della cicoria all’agro. Non esagerate con olio e sale ed insaporite con spezie, erbe aromatiche, limone, aceto, o con uno dei dressing che trovate a questo link.

    DolceE per chiudere in bellezza la vostra cenetta, non può mancare un dolce. Ho cercato un buon compromesso tra linea e piacere, ed ho trovato questa ricetta proposta da Marco Bianchi, divulgatore scientifico del gruppo di Veronesi. Si tratta di un budino al cioccolato extra noir, rivisitato in una versione un poco più “piccante” di quella originale! Non siete soddisfatti? ecco allora dei buonissimi biscotti al cioccolato…ovviamente formato cuore!

  • MENU’ DELLA VIGILIA: PER UNA CENA DI PESCE SANA E GUSTOSA

    vigilia

    Per una vigilia di Natale sana ma gustosa, ecco qualche idea per il cenone del 24. Un giusto equilibrio tra sapore e linea!

    Come da tradizione, la sera della vigilia, il menù dovrà essere rigorosamente a base di pesce. Certo, si mangerà più del normale, e come dico sempre ai miei pazienti, nei giorni delle feste non si guarda troppo alla dieta. Tuttavia, c’è modo di stare in compagnia e far festa senza eccedere troppo con le calorie, o per lo meno senza alzarsi da tavola satolli ed appesantiti. Per aiutarvi nel realizzare il vostro menù della vigilia gustoso ma leggero ho fatto una raccolta di ricette a tema tratte dal mio blog.

    Il menù della vigilia: gli antipasti

    Puntare sulle verdure, siano esse crude o cotte. In questo modo vi riempirete già un poco lo stomaco con alimenti sani e leggeri arrivando alle portate principali meno affamati.  Ottimi i pinzimoni, le insalate, le verdure gratinate, magari evitando le solite tartine.

    Primi piatti 
    Secondi piatti 

    Per i secondi non c’è che l’imbarazzo della scelta. Con il pesce azzurro non sbagliate, ma nel menù di casa mia non possono mancare i gamberoni!

    Contorni

    I contorni non possono mancare per chiudere il pasto. Siano essi cotti o crudi, sbizzarritevi. Dalla semplice insalata alle verdure lesse di stagione (cime di rapa, cavolfiori, broccoli, verza, etc…), e chi più ne ha più ne metta. Non esagerate con olio e sale ed insaporite con spezie, erbe aromatiche, limone, aceto.

    Dolci

    Certo non mancheranno torroni, panettoni e pandori ma se volete fare anche voi qualcosa con le vostre mani preparate dei gustosi biscotti. Saranno certo più light di quelli confezionati e, se avanzeranno, li potrete gustare a colazione senza troppi sensi di colpa. Se invece avete proprio mangiato troppo e per i biscotti non c’è posto…con la frutta non sbagliate mai!

    Mi raccomando con il dolce…non fate il bis, o tris! Basta una porzione 

    Certo sarà un pasto molto più abbondante del solito, ma seguendo i miei consigli potrete assaggiare sia il primo, che il secondo, che il dolce, senza troppi sensi di colpa. Per altri consigli su come non ingrassare a Natale vi rimando all’articolo “Natale senza ingrassare: tutti i consigli “

  • NATALE: IL MENU’ DELLA VIGILIA

    vigilia natale

    Servono idee per la vigilia di Natale? Ve ne do qualcuna, per una vigilia sana ma gustosa!

    A Natale si sa, non si guarda alla linea, ma allo stesso tempo se riuscissimo a risparmiare qualche Kcal tramite la preparazione di piatti gustosi ed al contempo non eccessivamente grassi, certo non sarebbe male! Si può ad esempio “risparmiare” sui condimenti, insaporire con le spezie piuttosto che abbondare con il sale, prediligere metodi di cottura leggeri, evitare salse rustici e tartine. Per aiutarvi nel realizzare il vostro menù della vigilia di Natale ho fatto una raccolta di ricette a tema tratte dal mio blog o dal web.

    Gli antipasti

    Per antipasto potete puntare sulle verdure, siano esse crude o cotte. In questo modo infatti già placherrete un poco la fame con alimenti sani e leggeri arrivando alle portate principali meno affamati.  Ottimi i pinzimoni, le insalate, le verdure gratinate. Da evitare invece le classiche tartine, torte rustiche, bruschette per evitare di eccedere in carboidrati in vista del primo piatto…e del dolce!

    • insalata di radicchio, ceci e pomodorini. Clicca QUI per la ricetta
    • insalata di finocchi e arance. Clicca QUI per la ricetta
    • insalata di polpo, rucola e pomodorini. Clicca QUI  per la ricetta
    • capesante gratinate. Clicca QUI per la ricetta.

    e per qualcosa di ancora più semplice e veloce, portate in tavola dei carpacci. Carpacci di salmone, polpo, tonno  o pesce spada ed andrete certo sul sicuro.

    Primi piatti 
    • spaghetti alle vongole e polpo. Clicca QUI per la ricetta.
    • pennette integrali broccoli e salmone. Clicca QUI per la ricetta
    • riso venere con gamberi e zucchine. Clicca QUI per la ricetta
    • linguine agli scampi e zucchine. Clicca QUI per la ricetta
    Secondi piatti
    • alici gratinate al forno. Clicca QUI per la ricetta
    • gamberoni in padella al vino bianco. Clicca QUI per la ricetta
    • spigola all’acquapazza. Clicca QUI per la ricetta
    • filetto di merluzzo gratinato. Clicca QUI per la ricetta
    • muffin salati al pesce persico e bieta. Clicca QUI per la ricetta
    • funghi ripieni di platessa allo zafferano. Clicca QUI per la ricetta
    • pesce spada al cartoccio. Clicca QUI per la ricetta
    • bacccalà in umido. Clicca QUI per la ricetta
    • peperoni ripieni al tonno. Clicca QUI per la ricetta.
    Contorni

    I contorni non possono mancare per chiudere il pasto. Siano essi cotti o crudi, sbizzarritevi. Dalla semplice insalata, ad un’insalata di finocchi, verdure lesse di stagione (cime di rapa, cavolfiori, broccoli, verza, etc…), e chi più ne ha più ne metta. Non esagerate con olio e sale e preferire insaporire con spezie, erbe aromatiche, limone, aceto. L’insalata di radicchio ceci e pomodorini, proposta come antipasto, potrebbe anche essere un ottimo contorno, così come l’insalata di finocchi e arance.

    Dolci

    Certo non mancheranno torroni, panettoni e pandori, ma se volete invece fare voi il dolce vi do qualche idea. Potete puntare sul cioccolato, scegliendo magari quello fondente piuttosto che al latte! O se preferite, portate in tavola un classico come la torta di mele o il ciambellone, oppure dei biscotti. E se invece avete proprio mangiato troppo…con la frutta non sbagliate mai!

    • salame di cioccolato. Clicca QUI per la ricetta.
    • palle di cioccolato. Clicca QUI per la ricetta.
    • torta di mele e cannella. Clicca QUI per la ricetta.
    • ciambellone all’acqua con gocce di cioccolato. Clicca QUI per la ricetta.
    • panettone casalingo. Clicca QUI per la ricetta
    • biscotti alle clementine con gocce di cioccolato. Clicca QUI per la ricetta.
    • biscotti di riso e nocciole. Clicca QUI per la ricetta.
    • brutti ma buoni rivisitati. Clicca QUI  per la ricetta.
    • biscotti di Natale alla cannella. Clicca QUI per la ricetta

    Mi raccomando con il dolce…non fate il bis, o tris! Basta una porzione 🙂

    Certo sarà un pasto molto più abbondante del solito, ma iniziando con delle verdure e riducendo le porzioni, potrete assaggiare sia il primo, che il secondo, che il dolce, senza troppi sensi di colpa. E per altri consigli su come non ingrassare a Natale vi rimando all’articolo “Natale senza ingrassare: tutti i consigli“.