• QUARANTENA: E’ COSI’ DIFFICILE STARE A DIETA!?

    quarantena

    Quarantena, è così difficile stare a dieta? Sicuri che valga la pena lasciarsi andare e riprendere i kg persi? Ecco, vi rispondo in questo articolo!

    Ho avuto modo, in questo periodo di quarantena, di ricontattare tutti i miei pazienti per sapere come stesse andando la dieta. Era un modo per spingerli a continuare, a non mollare. Dico “faccio sentir loro la mia presenza così si ricordano che sono a dieta e non mollano!”. Volevo anche far sapere loro che, se avessero avuto bisogno di me, se avessero avuto necessità di apportare modifiche alla dieta, lo avremmo potuto fare, senza problemi. Avrei fatto il possibile per rendere la dieta il più fattibile possibile in questo periodo di evidenti difficoltà. Sapevo infatti che, senza un controllo, sarebbe stato facile perdere la retta via.

    Ed infatti, purtroppo, ho constatato che molti dei miei pazienti hanno abbandonato le buone abitudini. A malincuore devo dire. Ma perchè?Eppure ho cercato di spronarli in ogni modo! Quale è stato il problema ?

    Perchè abbiamo abbandonato la dieta?

    Ho cercato di entrare un pò nella testa e nella case dei miei pazienti. Ho capito che vari sono i motivi per cui ci si è lasciati andare, anche se alla base, dico io, c’è sempre la poca forza di volontà. Vi raccolgo alcune motivazioni che mi sono state date e cerco di smentirle:

    • sto a casa, passo tutto il tempo a cucinare e mangiare, mangiare e cucinare: Benissimo! Cucinare è bello, rilassante, vi fa passare il tempo. Ma non potete cucinare (e mangiare) cose sane?
    • stare in casa tutto il giorno mi porta a mangiare: ok, è vero che si sta a casa e la noia può portare a questo, ma ricordatevi, non è fame, è noia! SE avete un pò di forza di volontà sono sicura che potete resistere (come prima della quarantena del resto!)
    • non mi muovo e quindi… : vero, in parte. Innanzi tutto la maggior parte di voi, diciamola tutta, non faceva nulla nemmeno prima! Non è forse vero? Ed allora non usiamo questa “scusa”. Se poi mi seguite sui vari canali social (es. la mia pagina facebook) avrete capito che è possibile allenarsi anche a casa. Basta un tappetino. E poi le bottiglie diventano pesi, le sedie diventano step. Insomma, se volete.. potete!
    • si mangia tutti insieme, non mi va di fare 2 cucine: vero. Sicuramente può accadere che gli altri componenti della famiglia non aiutino in questo, ma d’altro canto, non dite che avete tanto tempo, così tanto che lo impegnate cucinando? Bene allora,sicuramente avete tempo per fare 2 o anche tre cucine! O, al contrario, potreste cercare di far capire agli altri che “dieta” è uno stile di vita, che la vostra non è “dieta” ma è “sana alimentazione”, che fa bene per tutti!
    • posso fare la spesa solo una volta a settimana e quindi a volte non ho quello che mi serve: verissimo. Questa è forse la motivazione più giusta . Per questo vi invito a leggere il mio articolo su come fare la spesa in questo periodo. Aggiungo anche però che, anche se ad un certo punto non avete in casa esattamente quello che è previsto dalla dieta in quel dato giorno, non è importante. L’importante è che non vi buttiate sulle porcherie che, se avete fatto bene la spesa, non dovrebbero esserci!

    Aggiungo io si è persa la routine, vi alzate tardi, gli spuntini saltano. Il pomeriggio ci si annoia, si fanno i dolci tutti i giorni e pizze tutte le sere. Ma allora, cosa voglio dirvi? Non sono qui a farvi la predica sono qui per aiutarvi e per farvi ragionare.

    Siete sicuri che valga la pena lasciarsi andare?

    Pensateci. Quanti sforzi avete fatto per arrivare sino a qui? Tanti lo so. Volete vanificare tutto in un mese? Pensate quando vi peserete alla fine di tutto e vi accorgerete di dover ricominciare da capo. Vi ripeto, ne vale la pena?

    Ma come fare allora?

    Ecco, è per questo che sono qui, per aiutarvi (oltre a farvi una tirata di orecchie)!!!

    1. Create una nuova routine: è fondamentale avere dei punti fermi che scandiscano il vostro tempo;
    2. Alzatevi all’ora di sempre, consumate i pasti all’ora di sempre;
    3. Non abbiate l’ansia di dover fare qualcosa per forza! Rilassatevi anche! Ditemi, ma quando lavoravate e non avevate un secondo per voi, quante volte avete detto “quanto vorrei 15 gg di ferie?”. Bene, siete in ferie! Rilassatevi! Sfruttate queste ferie (certo più lunghe di 15 gg) per rilassarvi!
    4. La mattina, fate un pò di movimento in casa. E così, la mattinata sarà passata tra colazione, sport e preparazione del pranzo. Avete bambini che fanno lezioni on line? Ok, allora seguite loro, e la mattinata passerà lo stesso.
    5. Dopo pranzo, pulite la cucina, rilassatevi un pò… tv, libri, o fate quello sport che non avete fatto al mattino. O ancora si, cucinate! Magari un dolce per la colazione, ma che dolce? Un dolce sano! Come quelli che trovate nel mio blog! E vedrete che sono già le 18 ed è ora di pensare alla cena
    6. Organizzate bene la spesa. E allora vi rimando al mo articolo su come seguire la dieta al tempo del coronavirus. Comprate solo ciò che il vostro piano alimentare prevede. Non avete fatto bene i conti ed avete solo carne il giorno in cui era previsto il pesce? Ma non c’è problema! é pur sempre un alimento consentito no? Non vi buttate sulla pizza!
    7. La pizza? Una volta a settimana, come prima! Pasti liberi? Uno, come prima!

    In conclusione

    NON MOLLATE! NON LASCIATEVI ANDARE! E’ DURA LO SO, MA NON VANIFICATE GLI SFORZI FATTI… NE VALE LA PENA?

    Vi abbraccio tutti (virtualmente!) e se volete… sono qui!