MA PERCHE’ MI SVEGLIO E PESO 2 KG IN PIU’?

perchè peso 2 kg in più

Vi svegliate e pesate 2 kg in più? Non allarmatevi e “buttate” la bilancia! Le spiegazioni possono esser molte

Spessissimo i miei pazienti mi mandano messaggi o mi chiamano allarmati dicendomi: “dottoressa ma non è possibile oggi  2 kg in più di ieri, eppure ho mangiato solo una pizzetta! Ma come è possibile?” Oppure, “dottoressa c’è qualcosa che non va, la dieta non funziona! Ho ripreso i 2 kg persi” o ancora “la dieta non funziona! Non sono dimagrito per niente”. In questi casi “maledetta bilancia”, mi verrebbe da dire! Ma perchè succede questo? No, non è il vostro metabolismo ad essere morto e nemmeno la pizzetta e quel che sia, che vi ha fatto ingrassare 2 kg! Sono tante infatti le motivazioni per cui un giorno si può arrivare a pesare anche 2 kg in più del giorno prima. E ecco allora tutte le situazioni in cui dovreste non dovreste dar retta alla bilancia o ancora meglio non pesarvi proprio!

  • Avete mangiato più del solito la sera prima (basta una pizzetta esatto): la bilancia potrebbe effettivamente segnare 2 kg in più ma si tratta di liquidi e la situazione rientra in un solo giorno. Quindi, niente panico.
  • Se avete mangiato salato, dopo un sushi o una pizza: la variazione si verifica in relazione ai liquidi extra-cellulari e alla quantità di sodio ingerita.
  • Dopo un allenamento intenso: strano vero? Ebbene si,  gli allenamenti intensi possono creare  uno squilibrio elettrolitico, causato dalla perdita di sali minerali, che favorisce il ristagno di liquidi.
  • Avete il ciclo (soprattutto la settimana prima): si tratta di ritenzione idrica influenzata dagli ormoni che trattengono i liquidi. Non è quindi un deposito di massa grassa.
  • Avete l’intestino pigro: ovviamente la quantità di cibo presente nell’intestino influenza l’ago della bilancia.
  • Dopo un viaggio lungo: non pesatevi dopo un volo di 12 ore perché si potrebbe essere creato uno squilibrio elettrolitico che ha come conseguenza la ritenzione dei liquidi.

Detto questo, ai miei pazienti (e non solo!) ribadisco che innanzi tutto non vi dovreste pesare tutti i giorni, non ha senso proprio perchè il peso può variare molto da un giorno all’altro. Una volta a settimana è più che sufficiente.  E poi, anche se pesandovi non troppo spesso vi capitasse di vedere ad un certo punto lo stesso peso di 2 settimane prima, pensate se vi trovate in una delle situazioni sopra elencate. Se la risposta è si,  lasciate stare la bilancia e ripesatevi dopo 2-3 giorni!

E uno dei momenti in cui certo non vi dovreste pesare è in mezzo alle feste. Supponiamo che per il cenone della Vigilia voi abbiate tutte le buone intenzioni e riusciate effettivamente a non esagerare. Ma per quanto state attenti è normale che qualcosina in più ci scappa, e magari è anche normale mangiare più salato del solito. Ecco, vi pesate il giorno dopo, e vedrete questi fantomatici kg in più e subito penserete “ecco, ci sono stato attento, non ho mangiato poi chissà che e peso 2 kg in più! Al diavolo!”. Ditemi, non è forse così? Ma ora sapete che quel peso è apparente quindi, non ci pensate, continuate a non abbuffarvi e godetevi le feste. E vedrete che quei kiletti in più dovuti a gonfiore e ritenzione se ne andranno veloci come sono arrivati!

Se davvero non vorrete ritrovarvi alla fine delle feste con troppi kg in più seguite i consigli che vi avevo dato nell’articolo a questo link. E ancora, se avete bisogno di qualche idee per il cenone della vigilia lo trovate invece a questo link . Ma vi assicuro che anche con un  menù del genere, il giorno dopo peserete di più!

E infine ricordate, come cito nel mio libro la dieta felice, non si ingrassa tra Natale e capodanno ma tra capodanno a Natale. Cioè? Cioè è quello che mangiate tutti i giorni a farvi ingrassare, e non gli sgarri di questi pochi giorni di festa!