THE DAY AFTER: IL MENÙ DEL GIORNO DOPO!

menù del giorno dopo

Cosa mangiare il giorno dopo gli sgarri Natalizi? Vediamo insieme qualche consiglio ed un menù del giorno dopo

Per quanto ci si possa controllare, giorni di festa si sa, si mangia sempre più del dovuto. C’è chi è goloso ed abbonda con i dolci, chi invece eccede con i salati decisamente troppo conditi, chi alza un pò più il gomito. Ed ecco che il giorno dopo ci si sente goffi, appesantiti, si hanno difficoltà digestive, un pò di gonfiore. E qualcuno si sente anche in colpa. Perchè diciamocelo, si parte sempre con buone intenzioni ma poi, di fronte alle tentazioni, spesso ci si lascia andare un pò troppo. Ed è comprensibile, Natale e le sue prelibatezze vengono una sola volta l’anno! Se è vero che 2-3 giorni di stravizi non hanno grandi ripercussioni sulla salute, d’altro canto è anche vero che il giorno, ed i giorni immediatamente successivi alle feste è bene tenersi leggeri. Per molti, specie per chi è invece abituato ad una dieta sana ed equilibrata, tornare alla normalità è quasi un’esigenza.

Allora, cosa mangiare il giorno dopo? 

Innanzi tutto diciamo NO AI DIGIUNI! Stare leggeri si, ma senza saltare i pasti. Ed altra raccomandazione, NON PESATEVI! é normale che i giorni dopo le abbuffate si mangi di più e vi spiego perchè!

Se avete abusato con gli zuccheri  sicuramente il giorno dopo sarete molto appesantiti. Ed in effetti lo siete, come dimostrerà anche il numero sulla bilancia. I carboidrati portano con se non solo calorie ma anche acqua. Infatti l’eccesso di zuccheri si accumula nel fegato e nei muscoli sotto forma di glicogeno. Ma un grammo di glicogeno si lega con 2.7 grammi di acqua. Allora che fare? Se eliminiamo il glicogeno, eliminiamo anche l’eccesso di ritenzione idrica, ed il peso corporeo diminuisce. Quindi il giorno dopo Limitare il consumo di zuccheri. Se infatti non si fornisce energia al corpo derivante dagli zuccheri, questo sarà costretto ad usare le riserve!

Se poi avete abusato anche con l’alcool bisognerà cercare di ripristinare il benessere del fegato seguendo alcuni consigli generali. In primis bere molto in modo di “ripulirsi” dall’eccesso di etanolo. Inoltre assumere alimenti leggeri per il fegato nonché altri che ne aiutano la depurazione. Ovviamente poi la dieta dovrà essere ipocalorica in quanto l’eccesso di grassi, oltre ad aver appesantito ulteriormente il fegato, ha apportato certo moltissime calorie.  Ed occorrerà puntare su alimenti facilmente digeribili  per ripristinare la giusta funzionalità di stomaco ed intestino.

Un menù tipo 

A colazione un the verde che ci aiuta a drenare con uno yogurt al naturale non zuccherato ed una minima dose di fiocchi di avena che danno sazietà a fronte di pochissimi carboidrati. Oppure uno yogurt (vaccino o di soia) con  frutta fresca e/o cereali integrali. O magari ancora un pancake (che va tanto di moda) a base di albume e farina integrale arricchito con un poco di frutta fresca.

A pranzo puntare su una fonte proteica magra come del pollo alla piastra o del pesce magro, evitando invece uova, formaggi e carne rossa. Anche i legumi possono andar bene ma, se durante le feste avete ecceduto con gli zuccheri, non ne abusate, in quanto oltre a proteine, i legumi forniscono anche una buona dose di carboidrati. Un’abbondante porzione di verdura cruda o cotta non deve mancare e poi del pane integrale tostato o pane ai cereali o comunque prediligere farine non raffinate. In alternativa una piccolissima porzione di cereali integrali o riso basmati, facilmente digeribile. Tutto condito con olio di oliva a crudo o magari del succo di limone, o dell’aceto di mele.

A cena, ancor più che a pranzo, prediligere il secondo piatto cercando di variare la fonte proteica rispetto al pranzo e magari evitando i carboidrati in modo che la notte il corpo utilizzi il glicogeno di riserva. E poi sempre un abbondante contorno di verdure, magari proprio quelle che ci aiutano a depurare come i carciofi o il radicchio, la cicoria, i broccoli, i finocchi.

Nemmeno gli spuntini vanno saltati. Frutta fresca (evitando quella più zuccherini come le banane ed i cachi, i fichi e l’uva) o uno yogurt vanno benissimo.

E poi tisane a base di limone e zenzero, ma anche carciofo, tarassaco, cardo mariano possono aiutare.

Ed infine un po’ di attività aerobica, una bella camminata o una corsetta leggera possono di certo aiutare a smaltire gli eccessi delle feste.

Per concludere

Infine ricordate, non si ingrassa tra Natale e Capodanno ma tra Capodanno e Natale! Se avete mangiato un pò di più pazienza, recupererete in un batter d’occhio senza ricorrere a diete drastiche o allenamenti estenuanti!

E per trovare o ritrovare la vostra forma fisica perfetta, se avete aspettato che le feste finissero per “mettervi a dieta” bhe, vi aspetto in studio, o on line 🙂 Prenotate una visita tramite questo link o tramite la sezione “contatti” e date il via ai buoi propositi!

Dimenticavo! Questi ed altri consigli li trovate anche sul numero 1 di Starbene, per il quale ho rilasciato una lunga intervista, in edicola dal 7 Dicembre 2021 al 6 Gennaio 2022! La Dottoressa anche in edicola 🙂

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

nutrizionistasantini.it utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione all'interno del sito.