• MELAGRANA: STRAORDINARIO ANTIOSSIDANTE

    melagrana

    Melagrana e succo di melagrana contro ipertensione, infiammazioni e colesterolo alto

    Il frutto del melograno, o melagrana, è tipico della stagione autunnale ed è un un vero toccasana per la nostra salute. La parola melagrana deriva dal latino “punica granatum” che significa “frutto dai molti semi” e rappresenta uno dei più antichi frutti conosciuti, desiderato da tutti per le sue salutari qualità. Ad oggi il melograno cresce ed è coltivato nelle zone mediterranee dell’Europa e dell’Asia, ma anche del Nord America.

    Calorie e Valori nutrizionali

    La melagrana è un frutto poco calorico. Infatti apporta appena 65 Kcal per 100 gr. Inoltre, per 100 gr di prodotto, troviamo:

    • Acqua 77,93 g
    • Proteine 1,67 g
    • Grassi 1,17 gr
      • di cui saturi 0,12 g
      • colesterolo 0 g
    • Carboidrati 18,7 g
      • di cui zuccheri 13,7 gr
    • Fibre 4 g

    L’indice glicemico del frutto è 35, ovvero basso.

    Il frutto è ricchissimo di flavanoidi, composti chimici naturali dal forte potere antiossidante in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare. Oltre ai flavanoidi la melagrana contiene anche vitamina A, E, C anch’esse con forte potere antiossidante. E’ ricca anche di sali minerali importanti come il manganese, il potassio, lo zinco, il rame e il fosforo.

    Melagrana: le proprietà benefiche

    Grazie alla ricchezza in flavanoidi, la melagrana è ritento un frutto dalle proprietà antitumorali. In particolare sono stati rilevati effetti contrastanti il tumore al seno e alla prostata. Inoltre le antocianine contenute nel succo di melagrana sono in grado di svolgere un’azione protettiva nei confronti dei danni da raggi UV, una delle cause principali del cancro alla pelle.

    La melagrana protegge il cuore. Infatti rafforza i vasi sanguigni ed agisce come anticoagulante abbassando la pressione ed il rischio di aterosclerosi.

    Abbassa il colesterolo nel sangue, in particolare il colesterolo cattivo LDL aumentando quello buono HDL.

    Il contenuto di ferro presente nella melagrana aumenta i livelli di emoglobina nel sangue e aiuta a ridurre l’anemia.

    Il succo di melagrana sembra inoltre essere in grado di contrastare l’Alzheimer.

    Il potassio e l’acqua di cui la melagrana è ricca lo rendono un alimento utile per depurare l’organismo e per stimolare la diuresi.

    Il succo di melograno rafforza il sistema immunitario, aiuta a combattere la cistite e depura il fegato.

    La melograna poi  è utile contro i disturbi gastrici e parassiti intestinali, come il cosiddetto verme solitario.I semi, sminuzzati e preparati come decotto, aiutano a combattere la diarrea.

    Anche i disturbi causati dalla menopausa sembrano  trarre buoni benefici dall’assunzione di succo di melograno.

    Melagrana alleata di bellezza

    Grazie agli antiossidanti e le vitamine presenti, il melograno rallenta i processi di invecchiamento cellulare e riduce l’iperpigmentazione, macchie di età e rughe. Per la sua efficacia nella cura estetica il melograno rientra in molti cosmetici per la pelle e i capelli.

    Controindicazioni

    Siccome l’assunzione di questo frutto abbassa la pressione sanguigna non bisogna consumarlo se si stanno assumendo farmaci per abbassare la pressione. Inoltre potrebbe interferire con alcuni farmaci, come le statine, come fa il succo di pompelmo.

    La melagrana: come si mangia?

    Dipende dai gusti! Si possono mangiare direttamente i chicchi conditi con del limone, o aggiungerli ad altra frutta. O ancora potete spremere la melagrana con un semplice spremiagrumi per ottenere il succo. Altri preferiscono aggiungere i semi alle insalate di cereali o insalate miste.

    Il succo è ottimo come aperitivo analcolico!

    Se non sapete come preparare o servire la melagrana, guardate questo tutorial 🙂

  • HUMMUS DI ZUCCA E CECI

    hummus zucca e ceci

    Riscopriamo i sapori naturali ed autentici del cibo con questo hummus di zucca e ceci. Una ricetta semplice, sfiziosa e genuina.

    L’hummus di zucca è ideale in questo periodo in cui il freddo inizia a farsi sentire e la zucca fa da protagonista negli orti.

    Ingredienti

    • 250 g di ceci cotti
    • 250 g di zucca
    • 1 spicchio d’aglio
    • olio extra vergine di oliva
    • 2 cucchiaini di zenzero grattugiato
    • il succo di mezzo limone
    • peperoncino in polvere

    Procedimento

    Per la cottura della zucca vi sono due alternative. La prima prevede la cottura alla piastra, la seconda in pentola con aglio, olio e peperoncino. Personalmente consiglio il primo metodo in modo da evitare soffritti e aggiungere olio solo a crudo.

    Tagliare quindi la zucca a fette e grigliarla da ambo i lati su una bistecchiera calda. Disporre la zucca su un piatto e lasciarla intiepidire, quindi togliere la buccia e tagliare la polpa a cubetti.
    In un mixer unire i ceci con l’aglio e frullarli, quindi unire la zucca. Aggiungere il succo di mezzo limone, due cucchiai d’olio, zenzero grattugiato e peperoncino e azionare il mixer. Se necessario, regolare la consistenza con acqua, quindi assaggiare e aggiustare di sapore. Non deve essere troppo liscio, l’hummus deve risultare una crema rustica e densa. Trasferire l’hummus alla zucca in una ciotolina e decorare con un filo d’olio. Servire con del pane integrale tostato.

  • BOCCONCINI DI POLLO CON LA ZUCCA

    bocconcini di pollo con la zucca

    Un secondo piatto squisito, leggero e delicato: il pollo con la  zucca

    I bocconcini di pollo con la zucca sono un piatto molto semplice e veloce da preparare. Il pollo cotto in questo modo risulterà molto morbido e cremoso. Alla ricetta potete aggiungere spezie ed aromi in base ai vostri gusti. Ad esempio rosmarino oppure spezie come zenzero, cannella, curry, noce moscata, che sposano perfettamente il sapore della zucca. Avete solo da provare 🙂

    Ingredienti

    • Un petto di pollo di circa 500 gr.
    • 300 gr. di zucca già pulita
    • 1/2 cipolla
    • 1/2 bicchiere di vino secco
    • sale – olio evo

    Procedimento

    Per preparare i bocconcini di pollo con la zucca iniziate a tritare finemente la cipolla e tenetela da parte. Tagliate la zucca, già pulita, a cubetti e fate lo stesso con il petto di pollo.

    In un wok o pentola abbastanza capiente mettete la cipolla tritata finemente e fatela imbiondire con un pò d’olio e ed acqua (consiglio sempre di evitare i soffritti!)
    Unite il petto di pollo tagliato a piccoli pezzetti e cucinate per una decina di minuti. Aggiungete il vino e un pizzico di sale e continuate la cottura finché il vino non sarà evaporato.

    A questo punto unite la zucca precedentemente tagliata a pezzettini, aggiungete un bicchiere di acqua e ultimate la cottura a fuoco lento per altri 15 minuti, finché la zucca sarà cotta.

    Aggiustate di sale aggiungendo un filo di olio extra vergine d’oliva e servite!

  • ZUCCA AL FORNO AL ROSMARINO

    zucca al forno

    Per chi non è pratico con i fornelli, e per chi per la prima volta maneggia la zucca, la zucca al forno è una ricetta davvero banale!

    La zucca al forno può essere usata come ottimo contorno, la cottura al forno è semplice e veloce e non necessita di particolari accortezze.

    Ingredienti

    • Mezza zucca
    • Olio
    • Sale
    • Pepe
    • Rosmarino
    • Pangrattato

    Procedimento

    Tagliate la zucca a spicchi, privatela di semi e crosta e disponete le fette in una pirofila. Condire la zucca con sale (sempre poco…o anche senza sale! é buona lo stesso 🙂 ), pepe, rosmarino e olio e lasciar marinare per 15 minuti nella teglia. Nel frattempo accendere il forno a 200°. Spolverizzare con pangrattato e infornare a 180° per 10 minuti o comunque fino a quando la superficie non risulta dorata ma non bruciata. Servire subito, se necessario aggiungendo poco olio a crudo.

    La foto in evidenza è la zucca al forno di una mia amica 🙂 ! Ottimo aspetto 🙂

  • TORTA INTEGRALE ALLO YOGURT

    torta integrale allo yogurt

    La torta integrale allo yogurt  è un dolce semplice, gustoso, soffice e genuino grazie all’attenzione posta alla scelta degli ingredienti: farina integrale, yogurt magro, zucchero integrale di canna. Un modo per coccolarsi un po’ ma con un’occhio alla linea 😉

    Ingredienti

    • 200 gr di farina integrale
    • 3 uova
    • 100 gr di zucchero di canna integrale
    • 1 vasetto di yogurt magro
    • buccia grattugiata di 1 arancia
    • 50 gr di olio
    • vanillina
    • 1 bustina di lievito

    una tortiera del diametro di 24 cm

    Procedimento:

    Montate a lungo le uova con lo zucchero e la vanillina con un robot da cucina o uno sbattitore elettrico (per almeno 15 minuti) finché diventeranno una massa gonfia e spumosa. E’ importante che le uova con lo zucchero siano lavorate a lungo in modo da incorporare l’aria necessaria affinché il dolce venga davvero soffice e spugnoso.
    In una ciotola aggiungete alle uova montate lo yogurt, l’olio e la buccia grattugiata di un’arancia. Cominciate poi ad incorporare a poco a poco la farina, setacciata insieme al lievito, mescolando delicatamente con un cucchiaio.
    Versate il composto nello stampo ricoperto da carta da forno.
    Infornate a 175° , in forno già caldo, per circa 40 minuti.

  • OBESITA’ E DIABETE

    Obesità e diabete

    Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità per abbassare il rischio di obesità e diabete, gli zuccheri semplici non devono superare il 10% delle calorie giornaliere. Anzi, sarebbe meglio limitare l’apporto al 5% dell’energia, cioè circa 25 grammi di zucchero al giorno corrispondenti a 5 cucchiaini. Anche se molti si impegnano a ridurre il consumo rinunciando al gelato, a una merendina o al caffè dolce, resta il problema dello zucchero nascosto nei cibi di tutti i giorni. Sapete ad esempio quanti cucchiaini di zucchero ci sono nei biscotti e cereali che i bambini, ma non solo, consumano abitualmente a colazione? Facciamo degli esempi:

    • 100 gr di pavesini: 10 cucchiaini di zucchero
    • 100 gr di Rigoli mulino bianco : 5 cucchiaini di zucchero
    • 100 gr di Kellog’s Frosties: 7.4 cucchiaini di zucchero

    Abituatevi, ed abituate i vostri bimbi, a mangiare cibo sano, riducendo il più possibile quello industriale sempre stra-ricco di zuccheri aggiunti. Se riuscite a non abituare i vostri bimbi a sapori troppo dolci infatti, essi non cercheranno il dolce da grandi, saranno orientati al consumo di cibi più salutari e cresceranno snelli e in salute 😉