• HUMMUS DI CECI: RICETTA TRADIZIONALE

    hummus

    Hummus di ceci, una ricetta semplicissima ma davvero gustosa per accompagnare tartine o verdure crude.

    Ospito a cena ed indecisi sul menù da proporre? Allora iniziate con un gustoso antipasto. Piuttosto che acquistare le classiche salsine già pronte che oltre che banali sono anche caloriche, preparate questo semplicissimo hummus di ceci. Si tratta di una purea densa e vellutata a base di ceci pasta di semi di sesamo, chiamata tahina, olio di oliva, succo di limone e aglio, e condita con prezzemolo e spezie. Molti la usano da spalmare sul pane per fare dei gustosi crostini, ma per stare ancora più leggeri vi consiglio invece di usarla per accompagnare una delicata cruditè di verdure (carota, sedano, finocchio)

    Ingredienti

    • 200 gr di ceci lessati
    • uno spicchio d’aglio
    • 1 cucchiaio di salsa tahini
    • 2 cucchiai di olio di oliva
    • succo di mezzo limone
    • cumino in polvere
    • prezzemolo fresco

    Procedimento

    Frullare insieme i ceci lessati, l’aglio, la salsa tahini, l’olio ed il succo di limone.

    Trasferire in una ciotola e quindi aggiungere il cumino ed il prezzemolo tritato finemente.

    Ed il vostro hummus è pronto

     

    (immagine tratta da http://www.morsidistile.com/hummus-ceci-la-ricetta-tradizionale-mediorientale-sapori-dal-mondo/)

  • NATALE SENZA INGRASSARE: TUTTI I CONSIGLI

    consigli-ingrassare-natale

    Non ingrassare durante le feste di Natale senza rinunciare al piacere della tavola si può. Ecco i segreti per limitare i danni al vostro girovita!

    Natale è un periodo critico sia per chi è a dieta e vorrebbe evitare di recuperare il peso perso, sia per chi, costantemente attento alla linea, vorrebbe godersi il piacere della tavola uscendo comunque indenne da cene e veglioni. Allora, come fare per non ritrovarsi a gennaio con kili in più?

    Il mio primo consiglio è innanzi tutto di non farsi rovinare il Natale dalla paura di ingrassare. Natale è festa, è gioia, è compagnia, e soprattutto viene solo una volta l’anno. A Natale è quindi concesso lasciarsi andare a qualche sgarro, godersi la festa ed il piacere del cibo. D’altro canto, non bisogna certo usarlo come scusa per ingurgitare cibo a dismisura. Insomma, occorre un compromesso! Ecco quindi un vademecum per concedersi il piacere della festa…senza ingrassare!

    NEI GIORNI PRE-FESTIVI

    1) Niente digiuni dell’ultimo minuto, nella speranza di perder peso ed avere più “margine di sgarro”. In questo modo infatti non fareste altro che rallentare il vostro metabolismo ed arrivare alle feste  con una fame famelica. Inoltre il vostro corpo, costretto al digiuno,  tenderà durante le abbuffate ad assimilare di più come forma di difesa da possibili future carestie.

    2) Durante gli  aperitivi, cene o pranzi pre- natalizie, cercate subito le verdure ed iniziate il pasto con quelle. In questo modo vi potrete saziare tenendovi alla larga da stuzzichini ingrassanti. Tenete sempre in mano il vostro bicchiere di vino o prosecco. Con una mano impegnata sarà più difficile abbuffarsi! E se riuscite a tenervi alla larga da stuzzichini e tartine, puntando invece su insalate di farro, orzo, riso venere, o carpacci ed affettati, potrete anche concedervi un pezzetto di panettone!

    TRA NATALE E L’EPIFANIA

    natale

    1) Porzioni dimezzate per non rinunciare a nulla: durante il grande cenone della vigilia, o il pranzo di Natale, e in genere i giorni “rossi”, mangiate un pò di tutto ma preferite porzioni piccole e soprattutto non fate il bis. Potrete quindi godervi il pasto senza rimorsi, e senza rimpianti.

    2) Nei giorni non festivi non digiunate ma rispettate il piano dietetico: anche se nei giorni di festa avete sgarrato, non cercate di recuperare digiunando, semplicemente riprendete in mano la dieta e seguitela come di consueto;

    3) Se siete voi a mettervi ai fornelli cercate di limitare i condimenti troppo grassi ed il sale. Date più sapore alle pietanze con aromi come cannella, zenzero e peperoncino, anche zafferano, origano, pepe, pomodorini;

    4) Non fate mai mancare le verdure, che affiancheranno secondi a base di carne o pesce ma che potrete anche presentare come antipasto;

    5) Scegliete, o il primo o il pane; 

    6) Il panettone e il pandoro, purché non farciti, possono essere assunti con moderazione, nei giorni festivi, evitando di consumare il pane;

    7) Non  lasciate dolci e avanzi in giro per la casa. In questo modo potrete limitare i pasti “di sgarro” a quelle che sono le festività canoniche.

    8) Occhio all’alcool! Limitate gli alcolici e le bevande zuccherate. L’acqua deve sempre essere la bevanda principale!

    9) Non saltate la colazione: entro un’ora dal risveglio, fare una prima colazione abbondante è uno dei gesti che più efficacemente mettono in moto il metabolismo. Quindi fate colazione anche se la sera prima avete mangiato tanto o mangerete tanto a pranzo;

    10) Tra una partita a tombola e l’altra evitate di stuzzicare pandori e panettoni, preferite un frutto;

    11) Attività fisica. L’unico modo per bilanciare le calorie introdotte in eccesso è il movimento! Fate delle  passeggiate. 

    12)Dopo pasti abbondanti preparatevi una  tisana al finocchio contro il gonfiore addominale. Al bando inoltre lassativi e diuretici. Preferite tisane come tè verde e caffè verde, note per le loro proprietà dimagranti.

    13) Non pesatevi! Potreste essere presi dal panico nel vedere qualche etto in più!

    Ma soprattutto…

    14) Ricordate che i giorni di festa sono solo 4! Vigilia, Natale, Capodanno, Epifania!

     DOPO LE FESTE

    Tornate semplicemente alle vostre abitudini, non digiunate e non “uccidetevi” in palestra. Semplicemente state leggeri, e tornate a muovervi e se avrete preso qualche etto, vedrete che se ne andrà in un batter d’occhio. Perchè non si ingrassa tra Natale e Capodanno ma tra capodanno e Natale!

    Buone Feste!!!

     

  • MENU’ DELLA VIGILIA A BASE DI PESCE: IDEE PER IL CENONE

    VIGILIa

    Cosa preparare per la vigilia di Natale senza esagerare? Vi do qualche idea per una vigilia a base di pesce sana ma gustosa!

    A Natale si sa, non si guarda alla linea, ma allo stesso tempo se riuscissimo a risparmiare qualche Kcal tramite la preparazione di piatti gustosi ed al contempo non eccessivamente grassi, certo non sarebbe male! Si può ad esempio “risparmiare” sui condimenti, insaporire con le spezie piuttosto che abbondare con il sale, prediligere metodi di cottura leggeri, evitare salse rustici e tartine. Per aiutarvi nel realizzare il vostro menù della vigilia di Natale ho fatto una raccolta di ricette a tema tratte dal mio blog.

    Gli antipasti

    Per antipasto potete puntare sulle verdure, siano esse crude o cotte. In questo modo infatti già placherete un poco la fame con alimenti sani e leggeri arrivando alle portate principali meno affamati.  Ottimi i pinzimoni, le insalate, le verdure gratinate. Da evitare invece le classiche tartine, torte rustiche, bruschette in modo da non eccedere troppo con la dose di carboidrati in vista del primo piatto e soprattutto del dolce!

    Primi piatti 
    Secondi piatti
    Contorni

    I contorni non possono mancare per chiudere il pasto. Siano essi cotti o crudi, sbizzarritevi. Dalla semplice insalata mista, ad un’insalata di finocchi ed arance, verdure lesse di stagione (cime di rapa, cavolfiori, broccoli, verza, etc…), o caponata di verdure, e chi più ne ha più ne metta. Non esagerate con olio e sale e preferire insaporire con spezie, erbe aromatiche, limone, aceto.

    Dolci

    Certo non mancheranno torroni, panettoni e pandori, ma se volete invece fare voi il dolce vi do qualche idea. Potete puntare sul cioccolato, scegliendo magari quello fondente piuttosto che al latte! O se preferite, preparate dei biscotti. E se invece avete proprio mangiato troppo…con la frutta non sbagliate mai!

    Mi raccomando con il dolce…non fate il bis, o tris! Basta una porzione 🙂

    Certo sarà un pasto molto più abbondante del solito, ma iniziando con delle verdure e riducendo le porzioni, potrete assaggiare sia il primo, che il secondo, che il dolce, senza troppi sensi di colpa.

  • SPAGHETTI ALLO SCOGLIO

    Spaghetti-allo-scoglio

    Spaghetti allo scoglio: un primo piatto che non passa mai di moda, ottimo anche per chi è a dieta!

    Gli spaghetti allo scoglio sono un piatto decisamente classico che, con qualche accortezza, è adatto anche a chi sta seguendo un regime alimentare ipocalorico. Usare gli spaghetti integrali sarebbe ideale ma non discostiamoci troppo dalla ricetta classica e semplicemente prepariamo degli spaghetti gustosi e saporiti ma senza soffritti ed aggiunta di grassi. faremo un sughettino semplice aggiungendo solo olio di oliva a crudo.

    Ingredienti

    • spaghetti (la dose varia in base al numero dei commensali ed in base alla fame 😉 )
    • misto scoglio surgelato
    • pomodorini ciliegino
    • aglio
    • prezzemolo
    • vino bianco
    • olio di oliva
    • pepe nero

    Procedimento

    In una padella metette uno spicchio di aglio intero, un filo di acqua ed accendete il fornello. Aggiungete il misto scoglio surgelato, fate cuocere circa 5 minuti e poi aggiungete il vino bianco. Fate sfumare completamente l’alcool e nel frattempo lavate e tagliate i pomodorini.

    Ora unite i pomodorini al misto scoglio e  fate cuocere a fuoco lento. Nel frattempo cuocete gli spaghetti.

    Quando questi saranno cotti scolateli e  versate il tutto nella casseruola con il condimento. Aggiungete del prezzemolo fresco tritato, una spolverate di pepe nero ed un filo di oli odi oliva. Ed i vostri spaghetti sono pronti.

    (immagine tratta da https://www.lacucinaitaliana.it/ricetta/primi/spaghetti-allo-scoglio/)

  • MOSCARDINI AL POMODORO

    Un antipasto semplice, veloce ma davvero squisito: i moscardini al pomodoro. Serviti in ciotoline monoporzione faranno un ottima figura.

    I moscardini al pomodoro sono un piatto molto saporito, semplicissimo da preparare ed ottimo sia come antipasto che come secondo piatto. Se lo usate come antipasto basterà una piccola porzione magari servito in piccole ciotoline.

    Ingredienti

    • moscardini
    • salsa di pomodoro
    • olive taggiasche
    • sale, pepe, peperoncino, maggiorana
    • olio
    • 1 spicchio di aglio

    Procedimento

    In una pentola mettete la salsa di pomodoro e lo spicchio d’aglio intero ed iniziate a cuocere. nel frattempo lavate ed asciugate i moscardini, quindi aggiungeteli alla salsa di pomodoro insieme alle olive taggiasche. Insaporite con sale (poco), pepe, maggiorana e peperoncino e lasciate cuocere per circa 20 minuti.

    Servite caldi o tiepidi secondo i vostri gusti.

    (immagine tratta da https://blog.giallozafferano.it/adryincucina/2017/09/28/polipetti-affogati/)

  • ROTOLINI DI ZUCCHINE E SALMONE

    SALMONE

    Ottimi per un veloce antipasto, questi rotolini di zucchine e salmone sono semplicissimi da preparare ma davvero gustosi. Il modo ideale per aprire una cena aspettando il primo piatto!

    Se avete bisogno di un’idea per aprire una cena romantica e raffinata, o tra amici per un’occasione speciale, questi rotolini fanno il caso vostro. Eviterete di incorrere nelle solite bruschette e tartine decisamente troppo banali e farete un’ottima figura portando in tavolo qualcosa di buono ed anche più light rispetto ai classici antipasti.

    Ingredienti

    • zucchine da grigliare
    • salmone affumicato
    • pepe, basilico ed olio
    • Semi di sesamo (facoltativi)

    Procedimento 

    Lavate le zucchine e tagliatele nel senso della lunghezza con un coltello ben affilato.

    Grigliate le zucchine da ambo i lati e quindi adagiatele su un piano da lavoro. Stendete su ogni fettina di zucchina una fetta di salmone affumicato ed insaporite quindi con del pepe nero e basilico (meglio se avete delle foglie fresche, altrimenti va benissimo anche il basilico essiccato). Arrotolate a questo punto ogni fetta, creando il vostro involtino. Se desiderate, passate i rotolini in un piattino dove avrete precedentemente posto i semi di sesamo e quindi fissate i rotolini con uno stuzzicadenti.

    Disponete i rotolini su un piatto da portata e servite.

    E che la cena abbia inizio 🙂

     

    (IMMAGINE TRATTA DA https://www.youtube.com/watch?v=ThPOece0h84)

  • BISCOTTI DI FARRO INTEGRALE ALLE MELE

    Biscotti-alle-mele-1

    Per una dolce colazione, o una merenda un pò più golosa, provate questi morbidi biscotti con pezzetti di mele. Magari accompagnati da un buon the o latte caldo, per scaldare anche le giornate più fredde

    Questi biscotti di farro integrale alle mele, oltre che sani sono anche gustosi. Ottimi per la prima colazione o per concedersi un piccolo piacere pomeridiano accompagnati magari da una buona tazza di the. Dilettatevi nella loro preparazione. Sono davvero semplici, con pochi ingredienti, super veloci! Inoltre sono sani, con farina di farro integrale e pochissimo zucchero: le mele infatti danno già la giusta dolcezza. Non resta che accendere il forno e provare!

    Ingredienti

    • 1 uovo
    • 400 grammi di farina di farro integrale
    • 80 g di olio
    • 100 ml di latte
    • 20 g di zucchero di canna integrale
    • 170 g di mela a pezzettini

    Preparazione

    La preparazione di questi biscotti è davvero semplice.

    Innanzi tutto accendete il forno impostandolo su statico a 180 °C.

    Nel frattempo mettete in una ciotola tutti gli ingredienti, comprese le mele fatte a pezzettini. Impastate bene il tutto e create poi delle palline.

    Mettete le palline su una teglia rivestita con carta da forno ed infornate per 15 minuti.

    Ed i vostri biscotti di farro integrali alle mele sono pronti!

     

     

     

  • A DIETA PRIMA DI NATALE: SI O NO?

    dieta

    Ma ha senso mettersi a dieta prima di Natale? Si, ciò che conta è la motivazione! Certo non dimagrirete ma vi approccerete alla tavola con più coscienza.

    Secondo gli esperti non esiste un momento giusto per iniziare una dieta. Spesso chi deve iniziare una dieta finisce infatti per ripetersi “inizio da lunedì, inizio dopo le feste o inizio a gennaio”. Ma fissare una data di inizio di una dieta significa solo rimandare qualcosa che non si vuole fare! Si tratta di meccanismi di difesa della nostra psiche, che non volendo affrontare gli sforzi richiesti tende a rimandare sempre a quel famoso lunedì che non arriva mai!

    Chi vuole cominciare davvero a perdere peso, o semplicemente a mangiar sano, allora deve prendere una decisione che deve partire da adesso. E’ la stessa cosa che dovrebbe fare chi deve smettere di fumare o andare in palestra. Avete deciso di smettere di fumare? Bene! Allora buttate le sigarette, ORA! Avete deciso di andare in palestra? Bene, andate! Aspettare marzo o aprile per andare in palestra sperando in due mesi di recuperare tutto ciò che non si è fatto in un anno intero è una follia! Dovremmo renderci conto che stiamo solo cercando la scusa per non iniziare, perchè evidentemente non siamo motivati abbastanza.

    Non è importante il giorno ma la motivazione…anche se è Natale!

    Non c’è un momento migliore di altri per migliorare le proprie abitudini. Se siete davvero motivati, ogni momento è quello giusto. Anche a Natale? Si! Certo, iniziare una dieta proprio nell’insidioso periodo Natalizio non è semplice. Ma pensandoci bene potrebbe avere i suoi vantaggi. Si eviterebbe innanzi tutto di aggiungere peso al peso. Magari (anzi, sicuramente :)) non dimagrirete, nè dovrete stare alla larga da dolciumi e prelibatezze culinarie. Ma arriverete al cenone con maggiore consapevolezza, avrete imparato a gestire i pasti e ad approcciarvi alla tavola in modo consapevole, godendovi tutto, ma senza la smania di dovervi abbuffare ad ogni costo. Inoltre, se riuscirete a “sopravvivere” a questo periodo, il resto sarà tutto in discesa.

    Cosa voglio dire quindi?

    Non voglio trasmettere il messaggio che si debba iniziare una dieta prima di Natale a tutti i costi. Voglio invece dire che è bene iniziare una dieta quando ci sentiamo pronti!  E se questo si verifica a Natale, perfetto, non rimandate, iniziate ora!

     

     

  • DICEMBRE: COSA METTO NEL CARRELLO?

    dicembre

    Per tenere lontani influenze e raffreddori, a Dicembre il banco di frutta e verdura si riempie di alimenti ricchi di vitamine e minerali.

    Dicembre, arriva l’inverno, e con esso i soliti malanni di stagione. La natura anche in questo caso ci viene incontro dandoci frutta e verdura ricchi di vitamine in grado di rafforzare il nostro sistema immunitario e proteggerci da sintomi influenzali. Con il loro contenuto in vitamina c, gli agrumi sono così i grandi protagonisti di Dicembre. Tra la verdura regnano invece broccoli e cavoli, ricchi oltre che di vitamina C anche di sali minerali tra cui il ferro.

    Ma vediamo un elenco di quello che dovreste metter nel carrello in questo mese. Scaricate l’immagine e portatela con voi quando andrete a fare spesa.

    dicembre

  • TRECCINE AL LATTE PER COLAZIONE

    treccine

    Stanchi della solita colazione fette biscottate e marmellata? Allora queste treccine fanno il caso vostro. Provatele per la colazione della domenica!

    La colazione è il momento più dolce della giornata, quello in cui tra l’altro si può osare un pò di più puntando anche su quei dolcetti che nel resto della giornata sono off limits!! Per rimanere comunque alla larga di cibi industriali eccessivamente lavorati, zuccherati, grassi e con l’aggiunta di conservanti di ogni tipo, perchè non provare dei gustosi biscotti fatti in casa? Queste treccine ad esempio oltre che buone sono anche sane, fatte con farina integrale e senza zucchero. Per chi proprio non riesce a rinunciarvi, aggiungete 1 cucchiaio di zucchero integrale di canna all’impasto.

    Ingredienti
    • 50 gr di olio di oliva
    • 150 ml di latte
    • 10 gr di lievito di birra
    • 300 gr di farina integrale
    • 1 pizzico di sale
    Procedimento

    Come la maggior parte dei biscotti, anche questi sono veramente semplici da preparare.

    Impastate tutti gli ingredienti e create una palla compatta. Dividete quindi l’impasto in 10 palline e con ogni pallina fate un filoncino che poi avvolgerete su se stesso.

    Disponete le treccine su una teglia da forno ricoperta con carta da forno e spennellate ogni treccina con del latte. Lasciate lievitare le treccine per circa  2 ore e poi infornate in forno preriscaldato a 180 °C per 15 minuti circa.

    E le vostre treccine sono pronte da essere gustate magari inzuppate nel latte. Se volete, spennellate le treccine ancora calde con del latte e spolverizzate con dello zucchero a velo.