• PIZZA RUSTICA CON FARINA INTEGRALE

    pizza rustica

    Una gustosa pizza rustica in versione light per godersi il piacere della classica torta salata ma senza sensi di colpa

    Avete voglia di una gustosa pizza rustica ma siete a dieta e temete di non potervela permettere? Bhe, vi sbagliate! Questa torta rustica con farina integrale, ripiena di ricotta e spinaci è quello che fa per voi. Leggera, sana, con tutti ingredienti che sono sicuramente previsti dai vostri piani alimentari. Ed allora? Non resta che provare!

    Ingredienti

    • 300 gr di farina tipo 1 (potete anche fare 200 gr di farina tipo 1 e 100 gr di farina di farro o altra farina a scelta)
    • 150 gr di acqua tiepida
    • 40 gr di olio di oliva
    • 40 gr di olio di semi
    • un pizzico di sale
    • 1 pizzico di zucchero
    • 1 cucchiaino di lievito istantaneo per torte salate

    Per il ripieno

    • 400 gr di spinaci
    • 350 gr di ricotta
    • noce moscata
    • pepe

    Procedimento

    Semplicissimo. Innaiz tutto lessate gli spinaci, scolateli bene e tritateli in modo grossolano. Metteteli poi in una ciotola ed uniteli alla ricotta, alla noce moscata e pepe ed amalgamate bene il tutto.

    In una ciotola a parte fate invece l’impasto della torta rustica. Dovrà essere morbido e ben amalgamato.

    Oliate leggermente una teglia ed infarinatela. Mettete sulla base della teglia uno strato di impasto dello spessore di circa 1/2 cm (circa la metà dell’impasto che avete a disposizione). Aggiungete tutto il condimento quindi stendete l’altro impasto su piano leggermente infarinato e coprite il ripieno sigillando bene il “coperchio” alla “base”.

    Bucherellate la superficie con una forchetta ed infornate a 180 gradi per circa 45 minuti.

    Sformate, fate riposare un poco e servite!

    E se siete amanti delle torte salate, provate anche questa con pasta matta e non saprete quale sia la migliore!

  • ZUPPA DI CAVOLO NERO, BORLOTTI E CEREALI INTEGRALI

    CAVOLO NERO

    Una calda zuppa con legumi e cavolo nero per scaldare le fredde giornate invernali. Ingredienti genuini per un buon pasto in famiglia

    Inverno fa rima con zuppa. Ma sono concesse le zuppe a dieta? Oppure, sono le zuppe così leggere come si pensa? Bisogna andare a vedere cosa mettiamo in questa zuppa ed anche le dosi di quello che usiamo. Infatti molto spesso con le zuppe di cereali e legumi si corre il rischio di esagerare con la dose di carboidrati (ricordate che i legumi non contengono solo proteine, sono anche fonte di carboidrati e quindi vanno ben dosati) ed ecco che un piatto di per se sano e genuino può diventare una bomba calorica. Per non parlare poi del fatto che spesso si fanno soffritti, c’è chi anche aggiunge un pochino di burro rendendo la zuppa meno sana.

    Ed allora ecco la ricetta per una zuppa genuina e leggera. Le dosi indicate sono per circa 4 persone ma ricordate che le dosi sono individuali e quindi andrebbe analizzato ogni singolo caso. Per i miei pazienti le dosi sono quelle indicate nei loro piani alimentari, per tutti gli altri invece questo è un buon compromesso!

    Ingredienti per 4 persone

    • 200 gr di cereali integrali misti
    • cavolo nero
    • 120 gr di fagioli borlotti secchi (oppure circa 350 gr di legumi già lessati)
    • 1/2 gambo di sedano
    • 1/2 carota
    • un filo di olio

    Preparazione

    Mettere in ammollo la sera prima 150 grammi di fagioli borlotti poi farli bollire con mezzo gambo di sedano e mezza carota fino a tre quarti della cottura.

    Prelevare 3/4 cucchiai di fagioli e frullarli con un frullatore ad immersione per creare una piacevole cremina.

    Aggiungere il cavolo nero a piacere e acqua fino a coprirlo. Terminare la cottura fino a quando il cavolo non diventerà morbido.

    A parte lessare i cereali integrali misti (riso, farro e orzo integrali o altri cereali integrali a piacere) e poi aggiungerli alla zuppa con un filo d’olio.

    E se girovagate nel blog troverete tante altre zuppe che fanno proprio il caso vostro. Tante idee semplici e genuine, come questa minestra con verza riso e fagioli per esempio, ma è solo una delle tante 🙂

  • PIZZA DI CAVOLFIORE

    PIZZA DI CAVOLFIORE

    I vostri bimbi si rifiutano di mangiare il cavolfiore?? Trasformatelo in una pizza! Chissà che non troviamo il modo per farglielo mangiare!

    La pizza di cavolfiore è una particolare pietanza che della pizza ha solo l’aspetto! Infatti la base, anzichè che con acqua e farina, è realizzata con il cavolfiore e pangrattato. E’ una finta pizza, adatta a chi è a dieta, ai celiaci (se al posto del pangrattato di usa un poco di farina di riso), ed è un modo per far mangiare la verdura anche ai più piccoli. Qui vi propongo la ricetta per una “pizza” margherita con fiocchi di latte, ma potete condire la vostra base di cavolfiore come preferite. Provate ad esempio prosciutto e mozzarella oppure tonno e pomodoro!

    Ingredienti per la  base
    • 1 cavolfiore  bianco (circa 700 gr)
    • 40 gr di pane integrale grattato
    • 2 albumi
    • sale
    • noce moscata da grattugiare
    Ingredienti per il condimento
    • fiocchi di latte
    • origano
    • pachino
    • olio

    Procedimento 

    Pulite il cavolfiore e dividetelo a cimettte.

    Mettete le cimette in un mixer e tritatele. Trasferite le cimette tritate in una ciotola ed aggiungete gli albumi, il  pan grattato, sale e noce moscata e quindi amalgamate  bene

    Spostate il composto su uno stampo ricoperto di carta forno e appiattitelo e pressatelo con le mani.

    Fate cuocere la pizza in forno statico preriscaldato a 200° per circa 30 minuti (a 180° per 20 minuti se forno ventilato).

    Nel frattempo preparate il vostro condimento. Tagliate i pachino e conditeli con origano ed olio. Aprite la vostra scatoletta di fiocchi di latte e scolateli dal liquido in eccesso

    Quando la base sarà cotta sfornatela, distribuitevi sopra i fiocchi di latte, ed i pachino ed ecco fatto. Se volete una pizza più calda infornate di nuovo in forno statico preriscaldato a 200° per 5 minuti (oppure ventilato a 180° per 3 minuti).

    E la vostra pizza è pronta!

  • MUFFIN AL CACAO CON GOCCE DI CIOCCOLATO

    muffin

    Una dolce coccola per una colazione speciale. Muffin fatti in casa con gocce di cioccolato, un’alternativa buona e sana alle solite merendine confezionate

    La colazione è per me uno dei momenti più belli della giornata. Per questo mi alzo sempre 15 minuti prima per dedicare alla colazione il giusto tempo. A colazione una buona tazza di caffè è d’obbligo, ma non basta. Latte, o yogurt, fette biscottate con marmellata, frutta fresca o muesli, non possono mancare. E poi, di tanto in tanto, anche qualche sfizioso dolcetto. Come questi muffin, morbidi e gustosi, ottimi caldi. Non hanno nulla da invidiare alle merendine confezionate sempre ricchissime di zuccheri e grassi. In più sono semplicissimi da preparare, anche per chi è alle prime armi in cucina.

    Detto questo allora non resta che provarli e vi assicuro che farete felici tutti, sia grandi che piccoli, che son sicura non rimpiangeranno le merendine da supermercato!

    Ingredienti

    • 150 g di farina integrale
    • 220 ml di acqua naturale
    • 2 cucchiai di zucchero di canna integrale
    • un cucchiaio di cacao amaro
    • mezza bustina di lievito per dolci
    • gocce di cioccolato fondente

    Preparazione

    Come sempre, la preparazione di questi muffin è davvero semplicissima. In una ciotola unite ed amalgamate bene la farina con lo zucchero, il cacao, la mezza bustina di lievito e l’acqua fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Alla fine aggiungete anche le gocce di cioccolato fondente.

    Mettete il composto in appositi stampini da muffin ed infornate a 180° per 15 minuti.

    Gustateli appena sfornati o dategli giusto una breve scaldata al microonde o nel forno per pochi minuti se li gusterete in un secondo momento.

    Siete amanti dei muffin? Allora provate anche questi integrali con gocce di cioccolato o magari questi con farina di cocco

  • TORTINO DI ALICI GRATINATE AL FORNO

    tortino di alici

    Le alici, un pesce ottimo a basso costo. Provatelo in questa semplice ricetta per fare il pieno di omega tre

    Le alici (o acciughe) sono un pesce molto diffuso in tutto il Mediterraneo, nell’Atlantico e nel Baltico. Appartiene alla categoria del pesce azzurro, con la quale condivide forma, dimensione e colore del corpo. Come tutto il pesce azzurro anche le alici sono una fonte incredibile di omega 3, oltre che di calcio, ferro, fosforo e selenio e proteine. In quanto ricche di omega tre hanno effetti molto positivi per la nostra salute. Ricordo infatti che gli omega tre sono grassi polinsaturi essenziali (ovvero che dobbiamo assumere necessariamente con l’alimentazione) che fanno parte della categoria dei cosiddetti grassi buoni. Essi contribuiscono al mantenimento della funzione cardiaca e cerebrale, dei normali livelli di trigliceridi, alla normale capacità visiva e pressione del sangue, sono dei potenti antinfiammatori con effetti benefici anche per contrastare le malattie autoimmuni. Non per ultimo, si è visto che gli omega tre hanno anche un effetto antitumorale. Ed allora via, a preparare questa gustosa ricetta non solo per il piacere della tavola ma anche per far bene alla nostra salute!

    Ingredienti per 4 persone

    • 1/2 kg di alici
    • Pomodorini
    • Olio extra vergine d’oliva
    • Pangrattato
    • Prezzemolo
    • Sale q.b.

    Preparazione

    Pulite le alici togliendo la testa e le interiora, poi la lisca lasciando intera l’alice e sciacquate velocemente sotto acqua fredda. Mettere su carta assorbente e asciugate il pesce.

    Prendete una teglia da forno bassa, versate un filo d’olio extra vergine d’oliva sulla superficie e posizionate le alici aperte a raggiera. Cospargete con un poco di pangrattato, olio, la metà dei pomodorini tagliati in 8 e del prezzemolo. Formate un altro strato di alici e conditele con gli stessi ingredienti ed una leggera macinata di sale.

    Cuocete in forno caldo ventilato a 200 gradi per 10 minuti circa ed ecco fatto, il vostro sformato di alici è pronto per essere servito e gustato tiepido.

  • CHIACCHIERE DI CARNEVALE AL FORNO

    frappe o chiacchiere

    Per chi è a dieta, ma non vuole rinunciare al piacere dei dolci di Carnevale…ecco le chiacchiere al forno. Compromesso tra linea e piacere.

    Le chiacchiere (o frappe) al forno sono una variante leggera del famoso dolce fritto di Carnevale. Ovviamente non saranno come quelle classiche ma sono un ottimo compromesso per chi non vuole rinunciare alle classiche frappe ed allo stesso tempo evitare di eccedere con le Kcal.

    Ingredienti

    • 250 grammi di farina integrale o di tipo 2 (si può fare anche con la 00 ma è meno salutare in quanto raffinata e ad alto indice glicemico)
    • 25 ml di olio
    • 20 gr di zucchero integrale di canna (se lo avete, altrimenti per una volta possiamo concederci anche del pochissimo zucchero bianco)
    • 1 uovo
    • 2 cucchiai di marsala
    • 1 limone
    • mezza bustina di lievito
    • un pizzico di sale
    • zucchero a velo

    Procedimento

    Mescola insieme la farina, l’olio, lo zucchero, il lievito, l’uovo ed il marsala aggiungendo anche il succo del limone ed un pizzico di sale.

    Impasta bene, poi lascia riposare coperto per circa mezz’ora. Passato questo tempo stendi bene la pasta su un piano poi tagliala a striscioline. Inforna a 180° per 20 minuti. Una volta cotte mettile su un vassoio e cospargile con zucchero a velo.

    E se volete osare un pò di più, aggiungete una cremina realizzata semplicemente con acqua e cacao amaro. Come? Semplicemente versate il cacao amaro in una tazza e aggiungete poca acqua per volta, a filo, mescolando continuamente in modo da evitare la formazione di grumi.

    Ed ecco fatto, le vostre chiacchere di carnevale sono pronte per esser gustate.

  • CIAMBELLE FATTE IN CASA

    Ciambelle

    Avete voglia di ciambelle soffici e golose come quelle del bar ma sane e leggere? Allora provate queste, per una colazione super golosa

    Lo sapevate? Anche a dietra possiamo concederci il piacere della colazione come quella del bar! Ovviamente non sto parlando di quei croissant pieni di grassi e nemmeno di quelle ciambelle fritte piene di zucchero, ma di gustose ciambelle fatte in casa accompagnate magari da uan buona tazza di latte per poterle inzuppare. Soffici e leggere queste ciambelle non vi faranno rimpiangere la colazione assaporata al bancone del bar. Una buona spolverata di zucchero a velo le renderà ancora più golose. Occhio a non finirle tutte in una volta! Sono si leggere, ma pur sempre dolci e quindi… non ne abusate! E la preparazione? Semplicissima come sempre con pochi ingredienti facilmente reperibili.

    Ingredienti

    • 200 gr di farina integrale
    • 100 gr di farina 0
    • 9 gr di lievito
    • 50 gr di olio d’oliva
    • 50 gr di zucchero canna
    • 100 ml latte
    • 1 pizzico di sale
    • 1 buccia di limone
    • zucchero a velo

    Procedimento

    Fate intiepidire il latte e scioglietevi il lievito.

    Unite l’olio, il sale, lo zucchero, la buccia del limone grattugiata e le farine. Mescolate bene il tutto e lavorate tutti gli ingredienti fino a formare un impasto morbido ed elastico.

    A questo punto lasciate lievitare per 2 ore.

    Dopo che è trascorso il tempo prendete la pasta e stendetela dello spessore di circa 1.5 cm. A questo punto formate i dischetti con il buco al centro. Mettete i vostri dischetti (che diventeranno delle bellissime ciambelle) in una teglia con carta forno e lasciate lievitare per un altra ora in forno con lucina accesa. Le ciambelle quindi dovrenno essere ben distanziate tra loro di modo che durante la lievitazione non si tocchino.

    Infine cuocete a 180° per 15 minuti. Una volta cotte mettete lo zucchero a velo sopra ed ecco fatto. Delle ottime ciambelle da mangiare magari appena sfornate per la colazione di tutta la famiglia, grandi e piccoli!

    Vi è piaciuta la ricetta? Allora provate anche i cornetti o le brioches, per avere in casa tutta la scelta del bancone del bar!

  • CASERECCE INTEGRALI BROCCOLI ALICI E PACHINO

    alici

    Un saporitissimo primo piatto queste caserecce integrali con le alici. Per non rinunciare ad un buon piatto di pasta pur stando a dieta

    C’è ancora chi crede che a dieta bisogna rinunciare alla pasta. Niente di più sbagliato. Certo, bisogna stare attenti alle porzioni, ai condimenti e metodi di cottura ma se si seguono certe regole allora la pasta è sempre concessa, anche se si segue un piano alimentare ipocalorico. Scegliete ad esempio la versione integrale, mettete olio solo a crudo, aggiungete verdura per dare sazietà e poi…usate le spezie per insaporire il piatto e magari qualche alicetta, come in questo caso. Queste caserecce integrali alle alici sono quindi un delizioso primo piatto che tutti, anche a dieta, vi potete concedere.

    Ingredienti per circa 2 persone
    • 160 gr di caserecce integrali
    • un broccolo siciliano
    • 100 gr di alici sott’olio sgocciolate benissimo
    • pachino
    • peperoncino
    • pepe
    • olio
    Preparazione

    Non troverete mai nulla di troppo complicato nel mio blog. Del resto non sono una cuoca e neppure uno chef. Ricette semplici e casalinghe che tutti potete realizzare.

    Mettete a scolare benissimo le alici in acqua che dovrete cambiare di tanto in tanto in modo che perdano sale ed olio. Io le tengo in ammollo almeno 30 minuti.

    Lessate il broccolo siciliano e nel frattempo dividete i pachino in 4 parti. Scolate il broccolo quando le cimette sono ancora un poco dure, continuerà la cottura poi, in padella.

    Mentre l’acqua bolle e la pasta cuoce mettete in una padella le cimette di broccolo lessato e scolato ancora duretto, i pachino e le alici. Aggiungete un mestolo di acqua di cottura della pasta e lasciate amalgamare bene tutti i sapori (ed odori!). Aggiustate di pepe e peperoncino se vi piace e solo in ultimo un giro di olio di oliva.

    Scolate la pasta, aggiungetela al condimento, mantecate bene ed ecco fatto. Il pranzo è pronto!

  • SPAGHETTI CREMOSI MARI E MONTI

    SPAGHETTI GAMBERI FUNGHI E ZUCCHINE

    Un primo piatto da leccarsi i baffi questi spaghetti mari e monti. La crema di zucchine poi contribuirà a rendere il tutto davvero gustoso

    Penserete che non si tratti di un piatto da dieta ed invece questi spaghetti con gamberi e funghi in crema di zucchine sono un piatto che potete mangiarlo anche voi! Infatti andando a leggere la ricetta troverete pasta integrale, gamberi, funghi e zucchine che tutte le diete contemplano. Non ci sono grassi aggiunti, niente soffritti, solo spezie per insaporire il tutto ed erbe aromatiche. Oltre al naturale sapore dei cibi. Quindi non resta che provare questo delizioso primo piatto.

    Ingredienti

    • spaghetti integrali (qui ho usato spaghetti integrali quadrati)
    • misto funghi congelati
    • zucchine
    • gamberi congelati
    • 1/2 bicchiere di vino bianco
    • prezzemolo
    • pepe
    • olio

    Preparazione

    Sembra complicatissima ma in realtà non lo è! Iniziate con il cuocere i gamberi in padella con un filo d’acqua e quando sarà evaporata potete sfumare con del vino bianco. Mettete poi da parte i gamberi e dedicatevi invece alla preparazione dei funghi. Anche questi vengono cotti molto semplicemente in padella con un goccio d’acqua e mettete da parte anche loro.

    Tagliate le zucchine a cubetti e cuocetele in una padella antiaderente.

    A questo punto in una sola padella mettete i gamberi, i funghi con un poco della loro acqua di cottura e parte delle zucchine tagliate a cubetti. Tritatene invece la parte rimanente semplicemente usando un frullatore ad immersione oppure un mixer. Aggiungete anche la crema alla padella con il resto del consimento in modo che tutti si amalgami bene.

    Nel frattempo cuocete gli spaghetti e scolateli un minuto prima di fine cottura. Aggiungeteli al condimento e cuocete ancora un minuto a fiamma viva in modo che l’acqua in eccesso evapori ed in modo da far insaporire bene il tutto. Aggiungete del pepe macinato, un filo di olio di oliva ed ecco fatto.

    Potete ora impiattare i vostri spaghetti fumanti e cremosi ed aggiungere nel piatto una buona spolverata di prezzemolo.

    E buon appetito a tutti con questi spaghetti super gustosi.

    Volete qualche altra idea gustosa a prova del fatto che stare a dieta non significa mangiar sempre del merluzzo al vapore? Allora provate questa carbonara di verdure e speck o questo piatto di spaghetti allo scoglio. Un modo nuovo di vedere la dieta quindi, una dieta in cui tutto è concesso purchè cucinato in modo sano senza grassi aggiunti in cottura e senza intingoli vari.

  • LINGUINE INTEGRALI AL SUGO DI DENTICE

    linguine

    Linguine integrali al sugo di dentice, non vi faranno rimpiangere i piatti da ristorante sebbene siano rivisitate in versione light

    Se avete voglia di un primo piatto gustoso a base di pesce, che sia però anche leggero e semplice da preparare, allora queste linguine al sugo di dentice fanno proprio il caso vostro. Non scherzo quando dico che possono assolutamente sembrare un piatto da ristorante e sono buone come quelle del ristorante, ma certo più light. Sono integrali, fatte senza soffritti e poi avete voi il perfetto controllo delle quantità, sia della pasta sia del condimento. Oltre ad essere più economiche! Ad ogni modo non resta che provarle e vedrete che anche i meno esperti ai fornelli riusciranno a portare in tavola un piatto gustoso e ben fatto.

    Ingredienti

    • linguine integrali
    • aglio
    • passata di pomodoro
    • prezzemolo
    • pepe
    • dentice

    Procedimento

    Anche i piatti gustosi come questo sono davvero semplicissimi da preparare ed anche velocissimi!

    Fate rosolare in una pentola antiaderente il pesce con uno spicchio d’aglio.

    Appena si è rosolato aggiungete la passata di pomodoro, il prezzemolo tritato, pepe e sale (ma sempre molto poco).

    Fate cuocere finché il sugo non si sarà ristretto.

    Nel frattempo lessate le linguine e scolatele un poco al dente (la pasta al dente infatti ha un minor indice glicemico oltre ad essere a mio avviso anche più buona). Aggiungetele al sugo di pesce e lasciate cuocere ancora per un paio di minuti ed ecco qua che il piatto è pronto per essere gustato.

    E se siete riusciti a non abbondare con la pasta potete concedervi anche la scarpetta con un pezzettino di pane integrale.

    E se avete preso un pò di dimestichezza con pesce e fornelli, perchè non provate anche queste farfalle pesto e gamberetti? Dovete solo iniziare a provare e vedrete che il pesce sarà il vostro alimento preferito!