• MEZZE MANICHE ZUCCA, TONNO E ZUCCHINE

    zucca

    Ricette con la zucca ne abbiamo? Provate queste mezze maniche integrali con l’aggiunta di tonno e zucchine. In bilico tra estate e autunno!

    Se pensate che a dieta solo piatti tristi ed insapori, beh vi sbagliate. Anche rispettando la dieta si può mangiare con gusto perchè dieta non è altro che imparare a cucinare in modo sano e gustoso al tempo stesso, portando in tavola piatti semplici ma saporiti e belli anche a vedersi (perchè anche l’occhio vuole la sua parte!). Ed allora provate questo delizioso primo piatto a base della regina dell’autunno, la zucca. Nulla di complicato come al solito ma il risultato è garantito.

    Ingredienti per 2 persone

    • 120 gr di mezze maniche integrali
    • 2 fette grandi di zucca gialla
    • 1 zucchina
    • tonno al naturale sgocciolato (o tonno leggero con poco olio)
    • pepe
    • olio

    Preparazione

    Pulite e fate la zucca a cubetti e fatela cuocere in padella con un pò d’acqua, e pepe (e giusto un pizzico di sale se volete).

    Tagliate la zucchina a spaghetti (vi potete aiutare con un semplice pelapatate con dentini come questo) e cuocete anch’esse in una padellina. Il tempo di cottura sarà davvero brevissimo. Usate solo dell’acqua.

    Quando la zucca è cotta frullatene una piccola parte. Quindi in una stessa padella mettete la zucca a cubetti ormai ammorbidita, la crema di zucca, la zucchina a spaghetto ed il tonno al naturale sgocciolato (o quello con un filo d’olio). Non cuocetelo per ora altrimenti sarà troppo secco.

    Scolate le 1/2 maniche al dente un minuto prima della fine della cottura e versatele nella padella con tutti gli altri ingredienti. Amalgamate bene il tutto e se serve aggiungete un poco d’acqua di cottura. A fiamma viva per un minuto ed il piatto è pronto. Terminate con un buon giro di olio di oliva extravergine ed ecco fatto.

    Semplice, veloce, e sano.

    E qui trovate un’altra gustosa ricetta per un primo piatto a base di zucca, il riso integrale con gamberi e zucca gialla 🙂

  • MUFFIN MELE E NOCI

    muffin mele e noci

    Questi muffin mele e noci sono ideali per le vostre dolci colazioni. Una coccola mattutina per iniziare la giornata con gusto e leggerezza

    La colazione, non solo è il pasto più importante della giornata ma soprattutto deve essere un piacere. Piacere a cui spesso molti non sono abituati. Sempre di fretta, un caffè al volo e via. Ma se invece prendessimo l’abitudine di alzarci 10 minuti prima e facessimo una buona colazione senza ansia e senza stress prima di iniziare la giornata? Son sicura che avrà certo un sapore diverso… la giornata intendo, ma anche la colazione!

    Ed allora se volete iniziare a cambiare le vostre abitudini preparate questi muffin mele e noci. Una dolce colazione e poi si parte, insieme ad una buona tazza di latte o ad un vasetto di yogurt.

    Ingredienti

    • 100 g noci
    • 2 mele
    • 1 uovo
    • Succo di mezzo limone per le mele
    • 20g di zucchero
    • 30 g olio semi
    • 130 g acqua
    • 40 g latte
    • La buccia grattugiata di un limone
    • Circa 200 g di farina integrale
    • 1 bustina di lievito per dolci

    Preparazione

    Spezzettate le noci e riducete le mele a quadratini piccolini. Mettete le mele in una ciotolina insieme al succo di mezzo limone in modo che non si anneriscano

    Sbattete le uova con lo zucchero, quindi aggiungete olio, acqua e latte. Una volta creato un bell’impasto omogeneo grattugiate la buccia del limone ed aggiungetela al resto dell’impasto. Mescolate bene il tutto ed aggiungete ora la farina un po’ alla volta insieme al lievito.

    Terminato l’impasto aggiungete le mele tagliate a pezzettini e le noci grattugiate.

    Mettete l’impasto negli stampini da muffin, magari leggermente oliati per evitare che si attacchino e cuocete in forno a 170 gradi per 20 minuti.

    Ed ecco fatto, i vostri muffin per colazione sono pronti.

    E se siete amanti dei muffin dovete provare questi, con cocco e gocce di cioccolato. Non vi piace il cocco? Allora i muffin pere e cioccolato fanno il caso vostro.

  • MEZZE MANICHE COZZE E PESCE SPADA

    mezze maniche cozze e pesce spada

    Mezze paniche cozze e pesce spada, un primo piatto che vi farà dimenticare di stare a dieta eppure…sarete a dieta!

    Siete a dieta? Allora uno dei giorni più complicati è di certo la domenica quando vorreste godervi il piacere della tavola ma allo stesso tempo non vorreste sgarrare. Ed allora ecco che vi ritrovate, per non sgarrare, a mangiare diverso dagli altri e cucinarvi cose tristissime (il famoso petto di pollo o la scatoletta di tonno). Ma tutto accade perchè è sbagliata l’idea che avete della dieta. Anche rispettando la dieta infatti si possono cucinare piatti gustosi come questo. Basta rispettare dosi e metodi di cottura ed ecco fatto! Provate allora queste mezze maniche cozze e pesce spada e poi saprete ridirmi.

    Ingredienti per 2 persone circa

    • 130 gr di mezze maniche integrali
    • 150 gr di cozze sgusciate
    • 200 gr di pesce spada
    • pachino
    • succo di 1/2 limone
    • 1/2 bicchiere di vino
    • erba cipollina
    • pepe
    • olio di oliva extravergine

    Procedimento

    Iniziate dividendo il pesce spada a cubetti e mettetelo a marinare con il succo di 1/2 limone.

    Nel frattempo buttate le cozze in una padella (io ho usato quelle congelate) insieme ai pachino tagliati in 4 e a 1/2 bicchiere di vino bianco. Fate cuocere solo 5 minuti (il tempo di farle scongelare).

    Nel frattempo buttate la pasta. Scolatela al dente e poi versatela nella padella insieme alle cozze, ai pachino, e solo a questo punto aggiungete i cubetti di pesce spada insieme alla marinatura.

    Mantecate un paio di minuti, per far amalgamare i sapori e cuocere pesce spada e cozze ed impiattate. Insaporite con un poco di pepe ed erba cipollina, un giro di olio di oliva ed il pranzo è pronto, senza grassi, oli di cottura, salse ed intingoli vari.

    Volete un altro esempio di piatto sano, da dieta, ma assolutamente gustoso? Provate non so, gli spaghetti cremosi mare e monti o gli spaghetti integrali con pesce spada, pistacchio e scorza di limone!

  • MEZZE MANICHE CARCIOFI E SPECK

    carciofi e speck

    Un gustoso e goloso primo piatto le mezze maniche integrali con carciofi e speck. Un modo per stare a dieta ma senza sentirsi a dieta

    Cosa prepariamo di buono oggi? Qualcosa di sfizioso come sempre, le mezze maniche integrai con speck e carciofi allora sono proprio quello che fanno per noi. Semplice e veloce ma molto saporito non vi farà rimpiangere i vecchi piatti certo succulenti ma decisamente troppo grassi e calorici

    Ingredienti per 2 persone

    • 150 gr di mezze maniche integrali
    • 400 gr di cuori di carciofo congelati
    • aglio
    • 1/2 bicchiere di vino
    • 150 gr di speck
    • pepe
    • olio

    Procedimento

    Per prima cosa fate cuocere i cuori di carciofo in padella con acqua, aglio e 1/2 bicchiere di vino bianco. Io ho usato i carciofi congelati, ma se volete impegnarvi anche nella loro pulizia, ben vengano i carciofi freschi (ricordate in ogni caso che le verdure congelate non perdono le loro proprietà nutritive!). Quando i carciofi si sono ammorbiditi spegnete il fuoco e fateli raffreddare. Tagliatene le basi, lasciando le foglie nella padella, e frullatele per creare una crema che potete insaporire con del pepe nero. Ci servirà per rendere il piatto meno asciutto.

    Nel frattempo tagliuzzate anche lo speck a striscioline e mettetelo da parte.

    Scolate la pasta al dente e mettetela nella padella insieme ai carciofi, alla crema di carciofi, ed un pochino di acqua di cottura. Fate amalgamare bene i sapori e solo gli ultimi 30 secondi aggiungete le striscioline di speck.

    Un pò di pepe nero, un giro di olio di oliva ed il piatto è pronto.

    E se siete amanti dei piatti saporiti provate anche questa carbonara di verdure e speck, un nuovo modo di stare a dieta

  • TROFIE AL SALMONE

    trofie al salmone

    Trofie al salmone, un primo piatto prelibato con una delle paste fresche più apprezzate dai miei pazienti. Provatele anche voi

    Quanti dubbi vengono prima di iniziare una dieta… lo potrò mangiare? Non lo potrò mangiare? Sicuramente non posso. Ed invece no, a dieta si può mangiare tutto! Basterà regolarsi con le dosi, rispettare i metodi di cottura e gli abbinamenti. Ma fatto questo nessun limite viene posto a tutto ciò che è sano anche se può essere un pò più grasso e calorico del merluzzo al vapore! Ed allora oggi questo: trofie con salmone. Un delizioso primo piatto che sono sicura non vi farà sentire a dieta. Secondo me piacerà davvero a tutti … chissà che anche loro non vorranno iniziare a mangiar sano! Perchè dieta in fondo è solo questo: sana alimentazione.

    Ingredienti per 2 persone

    • 200 gr di trofie fresche
    • 200 gr di salmone
    • aglio
    • pomodori ciliegino
    • peperoncino
    • prezzemolo
    • basilico

    Procedimento

    Innanzi tutto fate rosolare l’aglio insieme ai pomodori ciliegino senza usare olio ma solo un goccio d’acqua (del resto i cieliegino lasceranno il loro sughetto e sarà più che sufficiente a creare una deliziosa cremina). Una volta appassiti i pachino aggiungete il salmone fresco tagliato a cubetti e fatelo cuocere un pò. Regolatevi voi con i tempi di cottura in base alla grandezza dei cubetti: il salmone infatti non dovrà risultare troppo secco.

    Cuocete le trofie e scolatele al dente. Aggiungetele alla padella con il condimento. Aggiungete se vi piace un po’ di peperoncino e spolverate con prezzemolo e basilico tritati finemente.

    E le vostre trofie al salmone sono pronte per esser servite.

    Se siete amanti della pasta fresca allora provate anche le fettuccine con ragù di pollo e zucca gialla o le trofie in crema di piselli ed asparagi. La prova che a dieta si può davvero mangiare di tutto.

  • FARFALLE CON POLIPETTI E PEPERONI

    polipetti

    Un primo piatto goloso queste farfalle con polipetti e peperoni. Un piatto che vi farà stare a dieta senza sentirvi a dieta

    Le farfalle con polipetti e peperoni sono un primo piatto semplicissimo come sempre (vi ricordo che non sono una cuoca e che, a dire il vero, molto spesso in cuoco è mio marito!). Un piatto quindi che tutti potete realizzare e che, nonostante la sua semplicità è davvero buonissimo. Insomma, dovreste aver capito ormai che dieta non è solo pollo alla piastra, pasta in bianco ed insalata scondita. E che gli stessi ingredienti possono essere uniti e presentati in modo da essere appetibili ed invitanti.. anche a dieta! Le calorie non cambiano, ma il gusto e l’aspetto decisamente si!

    Ingredienti per 2 persone

    • 150 gr di farfalle integrali
    • 300 gr di polipetti (vanno bene anche i moscardini)
    • peperoni
    • olio
    • pepe
    • erba cipollina

    Preparazione

    Neanche a dirlo, la preparazione è semplicissima, solo un pò lunga la cottura dei polipetti per far si che restino sufficientemente morbidi. Allora immergeteli in acqua bollente e lasciateli cuocere per circa 40 minuti (verificate con una forchetta che siano abbastanza morbidi) e poi scolatelo.

    Nel frattempo cuocete i peperoni. Metteteli interi in forno a 180 gradi per circa 45 minuti girandoli di tanto in tanto per non farli bruciare. Una volta cotti togliete la pelle (in questo modo saranno facilmente digeribili). Prendetene una piccola parte e frullateli per fare una crema.

    In una padella quindi mettete i peperoni interi, la crema di peperoni ed il polpo tagliato a pezzetti.

    Cuocete la pasta nel frattempo, scolatela e versatela direttamente in padella. Fate amalgamare bene i sapori, aggiungere erba cipollina e pepe, un giro d’olio di oliva e via. Le vostre farfalle polipetti e peperoni sono pronte per esser gustate.

    E se il piatto vi è piaciuto, provate anche questo, le mezze maniche integrali con pesce spada e julienne di verdure, uno dei miei primi piatti preferiti.

  • RAVIOLI INTEGRALI FATTI IN CASA

    ravioli

    Un primo piatto da leccarsi i baffi questi ravioli integrali fatti in casa. La prova che anche a dieta si possono gustare piatti elaborati ma pur sempre light

    Apparentemente complessi ed affatto dietetici, questi ravioli fatti in casa con farina integrale e ripieni di orata e zucchine sono in realtà un primo piatto ideale anche per chi è a dieta (o semplicemente segue un’alimentazione sana prestando attenzione alla propria salute ed al proprio peso!). Si tratta appunto di ravioli realizzati solo con acqua e farina e con un ripieno semplice e leggero. Il sughetto poi è realizzato con pomodorini e zucchine fresche, senza grassi aggiunti alla cottura ma solo a crudo a dare ancor più sapore al piatto.

    La preparazione sembra complessa ma in realtà è semplicissima ed anche veloce. Provare per credere.

    Ingredienti per circa 15 ravioli

    • 150 gr di farina integrale
    • 75 ml di acqua
    • un pizzico di sale

    per il ripieno:

    • 100 gr di filetti di orata
    • una zucchina media
    • pepe
    • timo
    • olio

    per il sughetto:

    • pachino
    • 1 zucchina
    • pepe
    • qualche foglia di basilico

    Preparazione

    Iniziamo con la preparazione della pasta. Innanzi tutto in una ciotola iniziate ad impastare la farina con l’acqua. Trasferite il composto su un tagliere o un piano da lavoro infarinato e continuate ad impastare in modo da ottenere un impasto sodo ed elastico. Avvolgete il vostro panetto nella pellicola trasparente e fate riposare in frigo per circa 30 minuti.

    Nel frattempo dedicatevi alla preparazione del ripieno. Semplicemente grattugiate una zucchina media e cuocetela in padella circa 5 minuti con un goccio d’acqua per non farla attaccare. Trascorsi i 5 minuti rimuovetela dal fuoco, scolatela e strizzatela in modo da eliminare l’acqua in eccesso (l’interno dei ravioli non può essere troppo liquido in quanto c’è il rischio che poi risultino mollicci e che si rompano) e mettetela da parte.

    Lessate i filetti di orata, anch’essi solo con acqua. Una volta cotti uniteli alle zucchine e schiacciate tutto con una forchetta. Aggiungete un poco di pepe, timo ed un filo di olio di oliva. Amalgamate bene il tutto e tornate ora a preparare i vostri ravioli.

    Estraete l’impasto dal frigo, mettetelo di nuovo sul vostro piano da lavoro ed iniziate a stendere con un mattarello ottenendo una sfoglia di circa 2-3 mm di spessore. Per facilitarvi nel lavoro è utile, ma non indispensabile, avere una macchina per fare la pasta in casa (come quelle della nonna!).

    Tagliate la vostra sfoglia in quadrettoni più o meno grandi in base a quella che sarà la grandezza dei vostri ravioli. Per realizzarli io ho usato delle semplicissime formine che si trovano facilmente in commercio. Disponete il vostro quadrettone di sfoglia sulla formina, farcitelo con la farcia di orata e zucchine e quindi richiudetelo per bene. Tagliate la pasta in eccesso e quindi riponete i vostri ravioli in una vaschetta di alluminio leggermente infarinata in attesa di cuocerli. Procedete in questo modo anche con tutti gli altri ravioli.

    Ora dedicatevi al sughetto, anche in questo caso semplicissimo. Pachino maturi tagliati a cubetti ed una zucchina grattugiata. Tutto in padella con pepe e qualche foglia di basilico e lasciate cuocere 5 minuti.

    Quando tutto è pronto fate bollire l’acqua per la pasta. Immergetevi delicatamente i vostri ravioli e fate cuocere 5 minuti. Scolateli aiutandovi con una ramina e metteteli nel piatto dove avrete già messo anche parte del condimento. Terminate il piatto con il resto del sughetto, un giro di olio di oliva ed i vostri ravioli sono pronti.

    E buon appetito!

    Nota: se vi avanza dell’impasto non lo buttate! Usatelo magari per realizzare una buonissima piadina fatta in casa come questa .

  • POLPETTE DI QUINOA E CIME DI RAPA

    quinoa

    Le polpette di quinoa e cime di rapa, non un secondo ma un gustoso e particolare primo piatto.

    Quando si parla di polpette è ovvio che si pensa ad un secondo piatto… la mente va infatti alle classiche polpette realizzate con macinato di carne, uova o patata, parmigiano. Ma non è questo il caso. Si tratta infatti di polpette vegetali in cui la quinoa, uno pseudocereale usato spesso per fare zuppe o gustosi primi piatti, è amalgamata con le verdure. Ecco quindi che queste polpette non sono un secondo… ma un primo 🙂 e vi potrete permettere il lusso di aggiungere poi un secondo piatto, come un buon filetto di merluzzo al forno come quello che trovate al link ad esempio!

    Ingredienti

    • 150 gr quinoa
    • 380 gr di acqua fredda
    • circa 150 gr di cime di rapa (o broccolo romanesco se preferite)
    • 20 gr di farina integrale
    • Capperi a piacere
    • Aglio olio e peperoncino se piace

    Procedimento

    Cuocete la quinoa seguendo le indicazioni riportate sulla confezione, dopo averla sciacquata abbondantemente sotto acqua corrente (altrimenti potrebbe risultare amara).

    Lessate le cime di rapa e poi passatele in padella con capperi, aglio, peperoncino.

    Una volta saltate e intiepidite, trasferite le cime di rapa su un tagliere e sminuzzatele con un coltello. A questo punto unitele alla quinoa e formate quindi le vostre polpette.

    In forno 180° per 15 Min ed ecco fatto, le vostre polpette di quinoa e cime di rapa sono pronte. Non le solite polpette quindi, ma certo un piatto sano, saporito ed invitante.

  • PASTA AL PESTO DI RUCOLA E PACHINO

    rucola

    Un primo piatto davvero gustoso questa pasta al pesto di rucola con pomodori pachino e limone. Come stare a dieta ma sempre con gusto.

    Se ancora siete convinti che stando a dieta non sia possibile preparare piatti sani ma gustosi, allora non avete mai ben seguito il mio blog o non avete mai preparato uno dei piatti che vi propongo!! Scherzi a parte, questo blog nasce proprio con l’idea di farvi capire che stare a dieta non significa mangiare necessariamente insipido, insapore e triste. Al contrario è possibile preparare buonissimi piatti anche stando a dieta, e piatti che potete tranquillamente proporre anche a chi a dieta non è, e non si accorgerà che sta mangiando un piatto davvero light. Provate a chiedergli poi come gli è sembrato, scommetto che vi chiederà la ricetta! Per oggi allora vi propongo allora queste farfalle al pesto di rucola, pomodorini e limone. Semplici, leggere e gustose.

    Ingredienti (per circa 2 persone)

    • 120 gr di farfalle integrali
    • un mazzetto di rucola
    • una manciata di pinoli
    • 2 cucchiai di olio
    • una decina di pomodorini
    • succo e buccia di un limone bio

    Preparazione

    Iniziate lavando i pomodorini e dividendoli in due parti. Distribuite i vostri pomodorini a testa in su (quindi con la parte aperta rivolta verso l’alto) su una teglia rivestita da carta forno ed infornate per circa 15 minuti a 150 gradi per farli un poco appassire.

    Nel frattempo dedicatevi alla preparazione del pesto di rucola. Pulite la rucola e mettetela in un mixer. Aggiungete una piccola manciata di pinoli, 2 cucchiai di olio, il succo di un limone e un poco di pepe.

    Tritate il tutto e versatelo poi in una ciotola dove poi condirete la pasta.

    Cuocete le vostre farfalle integrali e scolatele un poco al dente (ricordate che la pasta al dente ha un indice glicemico più basso!). Aggiungetela al pesto di rucola, aggiungete i vostri pomodorini, mescolate bene ed impiattate.

    Aggiungete al piatto qualche ricciolo di scorza di limone e buon appetito.

    A proposito di pesto, avete già provato la ricetta del mio pesto fatto in casa? La trovate a questo link!

  • MERLUZZO AL LIMONE CON RUCOLA E POMODORI SECCHI

    merluzzo

    Le cose più semplici sono sempre le più buone. Allora provate il merluzzo al limone su letto di rucola, perchè anche l’occhio vuole la sua parte!

    Semplice, anche banale direi ma io adoro il cuore di merluzzo. Si tratta di merluzzo fresco, non congelato (e già qui capite che il sapore è tutt’altra cosa), cotto in modo semplicissimo in modo da sentire tutto il suo sapore. E poi, letto di rucola e pomodori secchi, sia per il loro sapore deciso sia per presentare il piatto in modo più invitante. Perchè dico sempre io che anche l’occhio vuole la sua parte! Immaginate lo stesso merluzzo impiattato su un piatto bianco…sarebbe stato certo più triste, quasi da ospedale! Così invece.. una delizia per gli occhi ed il palato.

    Ingredienti per 2 persone

    • cuore di merluzzo fresco, circa 400 gr
    • rucola fresca
    • pomodori secchi sotto sale
    • olio di oliva extravergine
    • pepe
    • limone

    Preparazione

    La preparazione di questo piatto è davvero banale. Per la base del piatto è sufficiente della rucola fresca condita solo con del succo di limone, un filo di olio ed un poco di pepe. Serviranno poi dei pomodori secchi. Io ho usato quelli sotto sale tenuti in acqua per almeno 5-6 ore in modo che perdessero tutto il sale e cambiando l’acqua di tanto in tanto.

    Per il cuore di merluzzo anche tutto molto semplice. Mettetelo in padella con un goccio d’acqua ed il succo di limone. E via cottura a fuoco basso in modo che resti lucido. Non cuocetelo troppo, l’interno deve rimanere lucido appunto. Il tempo di cottura dipenderà dalla grandezza del vostro trancio.

    Togliete dal fuoco e servite. Aggiungete un giro di olio ed ecco fatto.

    Se invece amate i sapori più decisi provate il merluzzo con funghi ed olive taggiasche, decisamente più saporito. anche se io lo adoro anche semplice così!